Alfonso Maruccia

Per Motorola, Android si legge DROID

L'azienda statunitense presenta ufficialmente il primo smartphone a integrare la versione 2.0 del sistema operativo a codice aperto creato da Google. Tante possibilità e un obiettivo-bersaglio ben definito: iPhone

Roma - Il DROID di Motorola è nata, ed è un'esclusiva (negli Stati Uniti) del carrier Verizon Wireless. Il primo smartphone avanzato a integrare la già annunciata versione 2.0 di Android, viene presentato in questi giorni a New York da una società che appare sicura di sé e delle proprie possibilità, desiderosa di riconquistare il terreno perduto in questi anni e per nulla spaventata dalla sfida aperta lanciata ad Apple e al suo iPhone delle meraviglie (commerciali soprattutto).

Disponibile ai consumatori statunitensi a partire dal prossimo 6 novembre, DROID verrà offerto al costo di 199 dollari con in bundle un contratto biennale con Verizon. Lo smartphone integrerà naturalmente tutte le novità proprie di Android 2.0, i nuovi strumenti di comunicazione con i contatti, le migliorie al supporto Bluetooth, il browser web HTML 5 e il supporto a Microsoft Exchange.

Garantita anche la presenza del neonato sistema di navigazione di Mountain View basato su Google Maps, che integrato con la funzione di geolocalizzazione e il riconoscimento dei comandi vocali promette di rendere obsoleti i navigatori satellitari - con tanto di aggancio per l'uso in automobile - con una soluzione gratuita per l'utente finale.
Oltre che nella navigazione DROID supporta i comandi vocali anche per condurre ricerche sul web. Per quanto riguarda specifiche e caratteristiche hardware, l'handheld Motorola propone un display 16:9 a 3,7 pollici con risoluzione a 480x854 pixel, processore a 550 MHz, batteria agli ioni di lition da 1.400 mAh capace di durare (stando al produttore) 6,4 ore in conversazione continua e sino a 11 giorni in modalità standby.

Completano la dotazione una porta USB, connettività Bluetooth, ricevitore GPS e una scheda micro-SD da 16 Gigabyte, la stessa capacità di storage offerta da iPhone. E proprio iPhone, a cui Motorola riconosce la capacità di aver rivoluzionato l'industria dei dispositivi mobile, gioca la parte di convitato di pietra alla presentazione di DROID rappresentando un metro di paragone che per Motorola può oramai essere ampiamente superato.

Merito di Android 2.0 certo, ma anche delle funzionalità di sincronizzazione audio-video con iTunes (solo contenuti non protetti) e Amazon, della possibilità di accedere all'App Store del sistema operativo verde con le 10mila applicazioni già disponibili, del servizio di navigazione offerto a costo zero (paga Google), della connettività di rete e della rinnovata interfaccia per la comunicazione integrata con i propri contatti.

A mancare è ora solo l'effettivo responso del mercato nordamericano, anche se l'analista Avi Greengart si è detto "impressionato" dal nuovo pargolo Motorola e prevede nientemeno che un effetto "dirompente per gli altri smartphone e i dispositivi di navigazione personale".

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • TecnologiaTutte le curve di GoogleAnnunciato il sistema di navigazione satellitare gratuito di BigG. Per il momento disponibile solo per Android e solo negli States. I concorrenti stanno a guardare, pensierosi: si vedrà come andrà
  • TecnologiaLa seconda generazione di AndroidVersione 2.0 in arrivo per il sistema operativo mobile creato da Mountain View. Con novità per quanto riguarda la gestione dei contatti, la navigazione Internet, il Bluetooth e altro ancora
31 Commenti alla Notizia Per Motorola, Android si legge DROID
Ordina
  • Dai: onestamente gran parte dell'appeal dei sistemi Android sta nel fatto che gli aggiornamenti te li fai da solo... con o senza il supporto di TIM.
    Chi vuole un sistema chiuso, con gli aggiornamenti che arrivano puntuali OTA, e che a volte ti tolgono pure le funzionalità prima avevi, si prende un iPhone e vive felice.
    Altri, come il sottoscritto, provano un masochistico piacere nel far funzionare le cose che inizialmente non funzionano (ho linux su tutto... ora anche sul cell). Ma almeno Donut è già al suo posto e non devo aspettare la carità del carrier di turno...

    EDIT: scusate... volevo rispondere al messaggio di Mettiuz (devo aver fatto casino con il login)
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 02 novembre 2009 11.37
    -----------------------------------------------------------
  • Vero ma un telefono GE ti permette sia di installare ROM custom che tenere quella originale senza avere un OS castrato e con questo DROID, motorola vuole intaccare lo share dell'Iphone e l'unico modo è proporre un terminale sempre aggiornato per tutti.
    Se poi andiamo a vedere cosa offrono le ROM custom ci accorgiamo che si limitano ad aggiungere elementi che per ora mancano:
    - Multitouch, che dal 2.0 sarà ufficialmente supportato
    - Tether, che con un'applicazione può essere fatto tramite USB senza neanche privilegi di root
    - Scambio dati BT, vedi multitouch

    In più a Gennaio arriverà il flash ufficiale di adobe, cos'altro ha da aggiungere una ROM custom che Android 2.0 con semplici privilegi di root non può dare?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Mettiuz
    > Vero ma un telefono GE ti permette sia di
    > installare ROM custom che tenere quella originale
    > senza avere un OS castrato e con questo DROID,
    > motorola vuole intaccare lo share dell'Iphone e
    > l'unico modo è proporre un terminale sempre
    > aggiornato per
    > tutti.
    > Se poi andiamo a vedere cosa offrono le ROM
    > custom ci accorgiamo che si limitano ad
    > aggiungere elementi che per ora
    > mancano:
    > - Multitouch, che dal 2.0 sarà ufficialmente
    > supportato
    > - Tether, che con un'applicazione può essere
    > fatto tramite USB senza neanche privilegi di
    > root
    > - Scambio dati BT, vedi multitouch
    >
    > In più a Gennaio arriverà il flash ufficiale di
    > adobe, cos'altro ha da aggiungere una ROM custom
    > che Android 2.0 con semplici privilegi di root
    > non può
    > dare?

    Concordo su quasi tutto.
    Ribadisco però che il primo impulso, quando ho scelto un cell Android, non era rivolto alle funzioni (avevo un Nokia E71, nessun limite di tethering o scambio dati con BT) ma al piacere dello smanettamento... Occhiolino
    Se mai prenderò un DROID, alla fine monterò una ROM custum perché semplicemente mi diverto!

    Ciao

    AC
  • Le ultime indiscrezioni lo danno in vendita in europa col nome di Milestone NON google experience, ma per il momento le uniche diversità sono:
    - zoom multitouch a due dita come iPhone
    - niente navigatore google (in quanto ancora non è disponibile fuori dagli USA) soppiantato con una trial di 60 giorni di un navigatore a pagamento

    Se per queste bischerate hanno tolto il google experience richiano di compromettere le vendite in europa...mah..misteri...
    non+autenticato
  • A parte che lo slide non mi da quella sicurezza che col tempo non balli(chi si ricorda Nokia N80 e simili?).
    Inoltre essendo google experience, non ha l'interfaccia Sense, che è bellissima in confronto a quella standard google(potete vedere la differenza tra un magic tim ed uno vodafone).
    E non ha una community come htc che sforna rom su rom con aggiornamenti anche importanti, vedi multitouch che google non rilascia.
    Poi non so se si legherà ad un operatore tipo l'iphone...vediamo...
    A parte questo è un bel dispositivo lato HW, se uscisse qualcosa di HTC con le doti HW del droid sarebbe il killerdroid...ma htc ha una grande pecca, non fa MAI uno smartphone con "tutto", ci lascia sempre una pecca...vedi o display resistivo o senza flash o senza una cosa che comunque non fa dire "è completo"...
    non+autenticato
  • - Scritto da: GoldenBoy
    > Poi non so se si legherà ad un operatore tipo
    > l'iphone...vediamo...

    E' già legato a Verizon http://www.wired.com/reviews/product/pr_droid
    e questo è ritenuto uno dei punti di forza di Droid, dato che Verizon è l'operatore americano che offre copertura migliore (con minor cadute di linea).
    non+autenticato
  • si beh in america ha anche senso, non so se ne possa avere qua da noi con un operatore tipo vodafone o 3 che spesso latitano di copertura(3G decente) o di piani mensili che non ti svenino il portafoglio.
    Cioè, se ti sbattono il droid a 399 e poi ci devi pagare una tantum mensile di 50€ per 2 anni...va da sè che non è che sia tutta questa gran furbata.
    Piuttosto se ci fosse l'opzione carrier free...ma dopo l'iphone va di moda prendere lo smart "a poco" e ripagarne 2 o 3 via abbonamento mensile...
    non+autenticato
  • Invece il fatto di essere Google Experience è il suo più grande punto di forza. L'interfaccia sense può essere carina ma integra cose che Android 2.0 avrà native e sicuramente funzioneranno meglio.
    Prova a chiedere a chi ha un Magic TIM dell'aggiornamento a Donut...e chi l'ha visto?!
    non+autenticato
  • E chi ha un Dream by Tim?
    Non esistesse la community di sviluppatori di XDA si sarebbe fermi ancora lla versione 1.1 di Android, oltretutto pesantemente castrata...
    non+autenticato
  • Si ti quoto.
    La fortuna di android, oltre alle sdk e buona community android, è avere a fianco una cosa come XDA, che sforna rom e attiva funzioni che altrimenti google si riserverebbe di attivare sui terminali che pare a lui.
    Vedesi il multitouch sul magic, che non era presente ed è stato implementato sulle rom che XDA rilascia...mentre i magic vodafone,google experience, si attaccano al tram(non penso ci sia una rom che l'attivi sui voda, ma potrei sbagliarmi visto che non seguo i voda da un pò).
    Io non sono un grande fan HTC dal tempo in cui su windows mobile fecero dispositivi con HW fighissimo ma con driver e ottimizzazioni ridicole, ma devo fare a loro atto che con android stanno lavorando davvero egregiamente.
    L'unica pecca è che latitano sempre a rilasciare un dispositivo "tutto fare", che non abbia una pecca in qualche comparto, vedi video a risoluzioni ridicole oppure no flash...cosa che fanno anche terminali da 100 euro...e dopo aver pagato il tuo 400 o 500, un pò ti fa girare le balle...
    non+autenticato
  • Avrà native come?? Multitouch? spiacente...solo HTC l'ha attivato e forse su magic e co mai lo vedranno se non hanno htc(sempre che non sfornino rom modificate).
    Funzioneranno meglio? In che senso? Potrei sbagliarmi,ma non ho letto di problemi ad avere la rom htc...anzi in molti son passati da vodafone a tim proprio per avere HTC come riferimento, che se in windows mobile ha fatto pena con alcuni device, su android ha dimostrato di cavarsela egregiamente.
    Per rispondere a donut sul tim, già da tempo sui magic tim ci sono rom con android 2 e donut, non ufficiali sia chiaro, ma che funzionano benissimo a detta di chi le usa(e si, mi fido di chi dice che il suo magic funziona bene, in barba ad articoli ed articoletti).
    non+autenticato
  • Scusa ma stai parlando per sentito dire...
    Ho un Magic Vodafone e Donut l'ho avuta 1 mese prima dell'uscita ufficiale grazie a alla ROM Cyanogen, sviluppata per i vodafone e poi portata sui TIM.
    Nelle novità ufficiali di android 2.0 c'è il supporto al multitouch e comunque (sempre grazie a cyanogen) TUTTI i Magic ce l'hanno da almeno 3 mesi.
    Per rispondere al post sopra, Google non si riserva di attivare funzioni solo sui terminali che vuole per il semplice fatto che rilascia la stessa versione dei suoi aggiornamenti per tutti i terminali, poi i vari produttori/operatori apportano le modifiche per i terminali non google experience.
    Ultima cosa, ROM android 2.0 ancora non esistono, quello che si vede in giro non è altro che il porting dall'emulatore dell'SDK che non è assolutamente utilizzabile perchè studiato per provare le app e non per funzionare su un telefono.

    In conclusione su 2 post l'unica nozione corretta che hai riportato è che HTC ha il supporto di XDA.
    non+autenticato
  • eh grazie, se metti le rom modificate per forza che ce il multitouch, prendono le rom htc e le modificano per i 32B...
    Alcune rom con android 2 gia ci sono, controlla bene...funzionano e sono usabili, manco di qualche particolare più o meno importante ma tutto sommato alcuni la usano.
    In conclusione i magic voda si avvantaggiano del fatto che sia comunque HTC dietro al popò, altrimenti starebbero messi molto male...ed è la ragione per cui non vedo un futuro roseo per il droid(sempre che xda non lo supporti, ma mi pare molto difficile).
    Una comunità come xda altri non ce l'hanno e se la sognano...
    non+autenticato
  • La cyanogen non è assolutamente basata su firmware HTC, infatti per abilitare il multitouch nelle versioni di android precedenti la 2 basta ricompilare il kernel rimuovendo i commenti dalle parti di codice che permettono il multitouch e che sono presenti sul kernel originale google.
    non+autenticato
  • Ah molti passano da Vodafone a TIM solo perchè il TIM ha più RAM e comunque sia il vodafone che il tim hanno il supporto xda perchè sono entrambi HTC
    non+autenticato
  • Foto? immagini? Nulla? Che bel sito...
    non+autenticato
  • Ma perchè non integrarli nella pagina? Boh...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Tizshark
    > Foto? immagini? Nulla? Che bel sito...

    strano, eppure in questo articolo c'erano...
    http://punto-informatico.it/2602804/PI/News/autunn...
    anzi mi correggo... c'era... solo di un dispositivo...

    mah che strani casi....................
    non+autenticato
  • è tutto un complotto
  • Il dovermi legare almeno 2 anni al carrier, e pagare lo stesso una cifra così elevata per il cellulare. Speriamo che in Italia sia diverso.
    E spero che non gli venga in mente di blindare Android e infarcirlo di DRM, sarebbe una vera assurdità dato che è Linux...
    Funz
    12995
  • Pare che il prezzo senza abbonamento si aggirerà tra i 500€ e i 600€, poteva essere più concorrenziale...Comunque è un telefono Google Experience quindi i futuri aggiornamenti arriveranno OTA direttamente da Google come accade per il Magic di Vodafone
    non+autenticato
  • Beh, c'è da dire che il sistema americano (e canadese) è molto diverso da quello italiano. Lì la norma è che il cellulare lo prendi assieme al contratto. (Anzi, trovare un cellulare senza contratto è un'impresa, che ho vissuto personalmente quando mi si è rotto il telefono)

    Secondo me finirà come sempre (incluso l'iPhone): qui si potrà scegliere se adottare il modello americano, o se comprare il telefono e pagare l'abbonamento a parte.

    Sinceramente il prezzo mi sembra concorrenziale... quanto lo paghi l'iPhone 3GS? e un nokia high-level?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Matteo
    > Sinceramente il prezzo mi sembra
    > concorrenziale... quanto lo paghi l'iPhone 3GS? e
    > un nokia
    > high-level?

    Troppo e troppoCon la lingua fuori
    Funz
    12995