Claudio Tamburrino

Intel, i processi non finiscono mai

Nuovo procedimento antitrust nei confronti di Intel. Stavolta è il procuratore generale di New York ad accusarla. E all'orizzonte anche l'azione della FTC

Roma -Il procuratore generale di New York Andrew Cuomo, già protagonista di numerosi casi nel settore ICT, ha aperto un'indagine antitrust contro Intel, accusata di avere rapporti troppo stretti con Dell e potenzialmente distorsivi del mercato.

Secondo l'accusa Santa Clara avrebbe offerto ingenti "rimborsi-sconto" per mantenere illegalmente il suo monopolio ed escludere il concorrente AMD dalla competizione: Dell avrebbe così beneficiato di miliardi di dollari in rimborsi nel periodo di circa sette anni in cui le due aziende avrebbero reso più stretti i loro rapporti: 6 miliardi solo nel periodo tra febbraio 2002 e gennaio 2007, passati tra le due aziende sotto il nome in codice MOAP, "Mother of all programs".

Nel caso sono nominati anche Hewlett-Packard e IBM, ma secondo Cuomo era Dell a trarne i vantaggi maggiori. Secondo la sua squadra, i soldi provenienti da Intel costituirebbero oltre un terzo del totale dei guadagni di Dell.
Secondo l'accusa il rapporto fra i due era talmente consolidato che nel 2004, quando Dell aveva individuato un prodotto AMD superiore a quello Intel, durante le negoziazioni alla domanda del rappresentante di Santa Clara su cosa fosse necessario affinché BigI la spuntasse, il rappresentante Dell avrebbe risposto via email: "È veramente semplice: MSD (Michael Dell, ndR) vuole 400 milioni di sconto in più".

Il portavoce di Intel Chuck Mulloy ha affermato che si tratta esattamente degli stessi fatti oggetto del procedimento del 2005 e della sentenza europea. Con motivazioni simili la Commissione Europea ha multato Intel per 1,45 miliardi di dollari, e AMD l'ha portata in tribunale nel giugno 2005 in un processo che dovrebbe chiudersi nei primi mesi del 2010. Se i fatti, come sostiene Santa Clara, fossero esattamente gli stessi, per la legge statunitense l'azienda non potrebbe essere soggetta a un secondo procedimento.

Dell, dal canto suo, si difende affermando che dal 2006 utilizzano sia chip Intel che AMD, offrendo ai clienti la facoltà di scegliere. Prima avevano un rapporto esclusivo con Intel. Ma, secondo l'accusa, nel 2006 i rimborsi sconti offerti da Intel sarebbero considerevolmente diminuiti proprio per via di questa scelta.

Cuomo non risparmia toni decisi: "Invece di competere regolarmente, Intel ha usato ricatto e coercizione per mantenere la propria stretta sul mercato". Tanto che afferma che almeno in un occasione Dell avrebbe rifiutato i chip offerti gratuitamente da AMD, temendo qualche tipo di reazione avversa da parte di Santa Clara.

Tuttavia alcuni osservatori criticano il procuratore, affermando che per esservi monopolio distorsivo del mercato i prezzi devono aumentare, le quantità offerte diminuire e i consumatori rimetterci: tutto questo non è avvenuto, e anzi viene osservato il ruolo svolto da Santa Clara nel far arrivare il prezzo dei netbook sotto i 400 dollari.

Ad ogni modo, sembra che in futuro il chipmaker si ritroverà ancora coinvolto in burrascosi casi antitrust, in particolare finendo nel mirino anche della Federal Trade Commission che sta investigando su Santa Clara dal 2008. Lo stesso Cuomo ha affermato di essere in contatto con FTC. L'accusa del procuratore generale di New York potrebbe quindi solo anticipare un'azione ufficiale da parte della commissione federale.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
22 Commenti alla Notizia Intel, i processi non finiscono mai
Ordina
  • I miei AMD Athon xp e Sempron vari, in 6 anni di vita sono sempre stati perfetti, anche su MoBo MSI (Sempron 3300+ MB 754 MSI @2.3 GHz daily dal quale scrivo).

    Se non ho mai dato soldi ad Intel un motivo ci sarà?
    non+autenticato
  • Sono indignato per dirla elegantemente, ma in realtà sono molto incazzzato:
    Prima che Intel sfornasse i "dual core", i pentium "core" (non è una ripetizione, i primi dual core erano le stufette prescott), i 64 bit, l'idea del controller della memoria integrata etc.... amd aveva tutto questo ed era molto più di una spanna sopra intel, eppure non c'era verso di trovare un casa seria che avesse pc AMD veri nel proprio listino: Mi ricordo che scrissi a Dell che ne dovevamo prendere parecchi, alla fine abbiamo preso solo pochi assemblati amd x2 3800 ed il resto i soliti scarsi pentium.
    Anche microsoft presentò win xp e server 64 CONTEMPORANEAMENTE al lancio dei processori 64 bit di intel 2 anni dopo amd. Un'altro evento fortuito?
    Dell mise a listino gli amd solo dopo che erano usciti i core2 ed amd era rimasta indietro. Toh, un caso ?????
    AMD pur avendo per 3/4 anni un prodotto eccezzionale si è trovata con i bilanci appena in attivo.
    Ricordo che l'UTILE di intel surlassava l'INTERO FATTURATO di amd !!!!!!!!!!!!!!!! Lasciamo stare poi la follia di amd (dal punto di vista economico, non industriale) di comprare ati.
    Comunque alla fine intel ha raggiunto lo scopo:
    - Ha mantenuto la sua quota di mercato
    - ancora oggi fa passare (complice l'ignoranza di molti) gli amd come processore dove certi programmi non ci girano ?!?!?!?!?!?!?!?
    - ha fatto in modo che amd si trovasse con pochi spiccioli ed e si è vista costretta a licenziare schiere di personale, ha venduto le divisioni di boardcasting, la divisione imageon per i cellulari, e soprattutto non ha costruito altre fabbiche per avere economie di scala, anzi le ha dovute vendere assieme alle sue mutande!!!!!!
    - AMD ha dovuto tagliare i fondi di ricerca e vedi i flop dei phenom I e della ATI 2900.
    - ed infine oggi intel che si è ripresa lo scettro dei processori piu veloci, gli i7, puo tranquillamente venderli a 1000 dollari/euro.

    Ecco perche mi incazzzzzo quando sento parlare a gente che dice "che male c'e a fare sconti?" "noi ci guadagniamo pure!!". Ma siamo proprio sicuri che ci abbiamo guadagnato ad avere pc meno performanti e piu costosi ieri come oggi ???
    non+autenticato
  • Analisi stupenda.
    Ma molti la ignoreranno.
    (L'acquisto di ATI comunque non l'ho mai capito...)
  • - Scritto da: Mik
    > Ma siamo proprio sicuri
    > che ci abbiamo guadagnato ad avere pc meno
    > performanti e piu costosi ieri come oggi
    > ???
    prima di parlare di pc meno performanti, fermati a ragionare come gli attuali s.o. moderni installati di default sfruttino a malapena il 50/60% del reale potenziale di qualunque cpu moderna.
    che te ne fai di super cpu se poi alla fine i s.o. non sono in grado di sfruttarne i benefici?
    bisognerebbe fare la cosa inversa, ovvero visto l'altissimo potenziale sprecato in termini di cpu, sarebbe più utile imparare a fare del software migliore.
    lroby
    5311
  • - Scritto da: lroby
    > - Scritto da: Mik
    > > Ma siamo proprio sicuri
    > > che ci abbiamo guadagnato ad avere pc meno
    > > performanti e piu costosi ieri come oggi
    > > ???

    > prima di parlare di pc meno performanti, fermati
    > a ragionare come gli attuali s.o. moderni
    > installati di default sfruttino a malapena il
    > 50/60% del reale potenziale di qualunque cpu
    > moderna.

    Sempre detto io : cambiare SO e usarne uno efficiente.
    krane
    22544
  • - Scritto da: krane
    > Sempre detto io : cambiare SO e usarne uno
    > efficiente.
    se stai parlando di Linux è meglio di Windows e solite bla bla bla da flames, sappi che Ubuntu è inefficiente tanto quanto Windows installato di default.
    già se mi prendi una slackware, una debian o una gentoo e le installi come si deve otterrai uno sfruttamento migliore dell'hardware
    (così come io ottengo lo stesso effetto sui sistemi MS Windows)
    lroby
    5311
  • > già se mi prendi una slackware, una debian o una
    > gentoo e le installi come si deve otterrai uno
    > sfruttamento migliore dell'hardware
    >
    > (così come io ottengo lo stesso effetto sui
    > sistemi MS
    > Windows)

    cioè, ti compili Windows per la tua macchina? mi potresti passarmi i sorgenti, please?

    </ironia>
    pippuz
    1260
  • - Scritto da: pippuz
    > > (così come io ottengo lo stesso effetto sui
    > > sistemi MS
    > > Windows)
    >
    > cioè, ti compili Windows per la tua macchina? mi
    > potresti passarmi i sorgenti,
    > please?
    Ho detto che ottengo lo stesso effetto, non ho detto che uso lo stesso metodo.
    lroby
    5311
  • - Scritto da: lroby
    > - Scritto da: Mik
    > > Ma siamo proprio sicuri
    > > che ci abbiamo guadagnato ad avere pc meno
    > > performanti e piu costosi ieri come oggi
    > > ???
    > prima di parlare di pc meno performanti, fermati
    > a ragionare come gli attuali s.o. moderni
    > installati di default sfruttino a malapena il
    > 50/60% del reale potenziale di qualunque cpu
    > moderna.

    Parla per te.

    > che te ne fai di super cpu se poi alla fine i
    > s.o. non sono in grado di sfruttarne i
    > benefici?

    Ben Windows...

    > bisognerebbe fare la cosa inversa, ovvero visto
    > l'altissimo potenziale sprecato in termini di
    > cpu, sarebbe più utile imparare a fare del
    > software
    > migliore.

    Ma va? MA VA????!
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: ruppolo
    > > prima di parlare di pc meno performanti, fermati
    > > a ragionare come gli attuali s.o. moderni
    > > installati di default sfruttino a malapena il
    > > 50/60% del reale potenziale di qualunque cpu
    > > moderna.
    >
    > Parla per te.
    parla per te?? parla per te dici a me???
    ma stai scherzando vero? non lo sai che io avendo BEN presente come fare ad ovviare alle impostazioni non ottimizzate di default sono l'ultimo al mondo che può lamentarsi dei sistemi che usa e che sistema agli altri?


    > > che te ne fai di super cpu se poi alla fine i
    > > s.o. non sono in grado di sfruttarne i
    > > benefici?
    >
    > Ben Windows...
    WINDOWS ?? solo WINDOWS? ma perchè secondo te Ubuntu è ottimizzata, snella e veloce? mai provato Zenwalk, gentoo, debian, o slackware?

    > > bisognerebbe fare la cosa inversa, ovvero visto
    > > l'altissimo potenziale sprecato in termini di
    > > cpu, sarebbe più utile imparare a fare del
    > > software
    > > migliore.
    >
    > Ma va? MA VA????!
    eh già .. A bocca aperta
    lroby
    5311
  • e basta. anche OS X ha il disco fisso lento che crea un bel collo di bottiglia. oppure siccome c'e' la mela su gli fanno dei dischi più veloci SOLO per loro ? sui mac c'e' forse della ram sincrona con il bus della cpu ? non mi sembra, a meno che non la facciano SOLO per apple.
    sei monotono. il problema di perfomance non è il SO, e non esiste un sistema migliore dell'altro in assoluto. capisco essere fanboys (non c'e' nulla di male in questo sia chiaro) ma fatelo con la testa e non adducendo motivazioni sballate che mal si accompagnano con quella che è la realtà delle cose.
    non+autenticato
  • - Scritto da: lroby
    > prima di parlare di pc meno performanti, fermati
    > a ragionare come gli attuali s.o. moderni
    > installati di default sfruttino a malapena il
    > 50/60% del reale potenziale di qualunque cpu
    > moderna.
    > che te ne fai di super cpu se poi alla fine i
    > s.o. non sono in grado di sfruttarne i
    > benefici?
    > bisognerebbe fare la cosa inversa, ovvero visto
    > l'altissimo potenziale sprecato in termini di
    > cpu, sarebbe più utile imparare a fare del
    > software
    > migliore.

    Non per fare flame, ma ci sono sistemi in grado di utilizzare tutto l'hardware. Non dico necessariamente in maniera ottimale, dico che lo sfruttano; metti un quadcore su XP o su Vista e vedi quanto viene sfruttato. Non parliamo poi di un bell'AMD esacore. Seven, per quel poco che ho visto (anche a livello di test) coi quadcore si comporta un po' meglio, ma non siamo a livelli effettivi di multithreading IMHO. Quanto a Ubuntu pienamente d'accordo, non è un software ottimizzato (di base) come non lo è nessun software, in compenso l'hardware lo sfrutta tutto sicuramente, anche se non in modo veramente ottimale.

    Quanto alle polemiche coi Mac... i Mac lo sanno anche i muri che essendo costruiti per un hardware specifico sono ottimizzati al 100% per quell'hardware. Se Mac OS un quadcore non lo sfrutta bene ci pensano prima di vendere l'OS con quel processore.
    non+autenticato
  • Penso che fare degli sconti faccia parte delle normali trattative tra aziende e clienti... certo Intel può permettersi sconti maggiori per le maggiori "economie di scala" di cui può beneficiare vista la quota di mercato... bé è un serpente che si morde la coda: più sono grande, più posso abbassare i prezzi, più cresco... una logica a mio parere dannosa per il mercato e per l'R&D (minori margini, minori soldi da investire in ricerca, da cui l'impasse attuale nello sviluppo dei processori, al di là dei proclami sulla legge di Moore), ma non vedo dove starebbe il reato... se qualcuno me lo spiega...
    non+autenticato
  • Però frenare lo sviluppo dei concorrenti utilizzando gli sconti apposta per tale scopo è una perdita per tutti.

    Intanto guarda Atom quale schifezza è e con che chipset viene venduto.

    Cosa c'entra dirai tu.
    C'entra perché il vendere sottocosto o a margini ridottissimi ad un partner come Dell obbliga Intel a prendere questi soldi da altre parti. Dal mainstream dell'assemblaggio per esempio.


    E poi per esempio io da alcuni noti grossisti italiani di hardware fatico a trovare CPU e mainboard con chipset AMD disponibili e a buoni prezzi. E vedo che invece in altri paesi c'è un più ampio ventaglio di prodotti AMD in stock.
    Segno che Intel le scontistiche non le applica solo a Dell.
    iRoby
    9375
  • ma non vedo dove starebbe il reato... se qualcuno me lo spiega...

    Ma non senti nausea?

    Se non riesci da te a vedere la porcheria che s'è sotto (ammettendo la tua buona fede), temo che nessuno riuscirà mai a spiegartelo!
    non+autenticato
  • Fare sconti per vendere non è reato.
    Fare sconti perchè non vendano i prodotti della concorrenza si. Proprio in quel periodo in cui AMD faceva processori migliori di quelli Intel non trovava nessuno disposto a venderli. Ironia della sorte ha venduto di più nei passati due anni. Ironia a parte è stato un bene, pensa a come sarebbero salit i prezzi degli Intel se AMD fosse fallita.
    guast
    1319