Alessandro Del Rosso

Malware, Windows 7 non è la cura

Ad affermarlo è Sophos, che in un test ha evidenziato come 8 dei 10 malware più recenti siano passati indisturbati attraverso le maglie di sicurezza dello User Account Control di Seven

Roma - Un recente test condotto da un ricercatore di Sophos, nota società che sviluppa antivirus e altri software per la sicurezza, sembra confermare come la funzione User Account Control (UAC) di Windows 7 - che in passato era già stata messa sotto accusa da altri esperti di sicurezza - sia di ben poco aiuto nella difesa contro i malware più recenti, per lo meno nella configurazione di default.

Nel test di Sophos sono stati eseguiti 10 differenti malware su una installazione "pulita" di Windows 7 a 32 bit: di questi, UAC è riuscito a bloccarne solo uno, mentre altri due si sono rivelati inoffensivi a causa della loro incompatibilità con il nuovo sistema operativo di Microsoft.

"Avete ancora bisogno di utilizzare un antivirus con Windows 7" ha fatto presente il ricercatore di Sophos. Conflitto di interessi a parte - un produttore di antivirus che suggerisce l'uso di un antivirus - sembra innegabile che UAC sia una protezione molto blanda contro i malware e quel che è peggio - sostengono molti esperti - è che quella di Windows 7 sarebbe persino meno efficace di quella integrata in Vista. Il motivo andrebbe attribuito al fatto che per assecondare le richieste degli utenti di Vista, infastiditi dalla frequenza con cui il sistema operativo chiede l'autorizzazione a fare questo e quello, Microsoft ha deciso di abbassare il livello predefinito con cui UAC, in Windows 7, monitora le azioni dell'utente. Sebbene sia possibile riportare tale livello a quello di Vista, o spingerlo persino un gradino più su, gli esperti fanno notare che la stragrande maggioranza degli utenti lascia le impostazioni di default.
Alcuni portavoce di Microsoft hanno minimizzato l'importanza del test di Sophos, affermando che tra tutte le tecnologie e i modelli di sicurezza implementati in Windows 7, UAC è tra le meno rilevanti. Tra questi gli uomini di BigM hanno citato Security Development Lifecycle (SDL), Kernel Patch Protection, Windows Service Hardening, Address Space Layout Randomization (ASLR) e Data Execution Prevention (DEP).

"Windows 7 mantiene tutti i processi di sviluppo e le tecnologie che hanno fatto di Vista la versione di Windows più sicura mai rilasciata", ha commentato un portavoce del colosso di Redmond. "In associazione con Internet Explorer 8, che include nuove protezioni contro il malware, e Microsoft Security Essentials, Windows 7 fornisce una flessibile protezione di sicurezza contro malware e intrusioni".

Ma Sophos ribadisce che "Windows 7 non è una cura per i grattacapi causati dai virus, pertanto accertatevi che la vostra protezione sia attiva quando avviate il sistema".

Alessandro Del Rosso
Notizie collegate
375 Commenti alla Notizia Malware, Windows 7 non è la cura
Ordina
  • Vi è mai capitato di andare in pizzeria e ordinare una pizza, ma nella quale nel menu è riportato un ingrediente che non vi piace e chiedere al cameriere che quell'ingrediente non venga messo?

    Ma quando ve la portano quell'ingrediente c'è ancora...

    Allora lo fate notare al cameriere e chiedete di portarvi un'altra pizza senza quell'ingrediente.

    Il cameriere porta via la pizza, va dal pizzaiolo, che però non vi fa una nuova pizza, ma si mette a togliere minuziosamente quell'ingrediente dalla vecchia pizza, ma il suo odore e le sue orme rimangono impresse sulla mozzarella e sul pomodoro.
    E il cameriere vi riporta la medesima pizza col sorriso sulle labbra. Tutto contento di avervi accontentato o dovremmo dire fottuto...

    Ecco con Seven io ho la stessa medesima sensazione.

    Pizza 1.0 = Vista
    Pizza 2.0 = Seven
    Cameriere = Mercato dei PC
    Pizzaiolo = Microsoft
    Cliente = Utente di PC

    Con Vista vi hanno impacchettato una porcheria per obbligarvi a cambiare PC. Gli utenti lo hanno bocciato perché ha cose che non piacciono, e la Microsoft gli ha solo cambiato un po' aspetto, tolto qualche schifezza, ma vi sta impacchettando la stessa merda.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 09 novembre 2009 17.31
    -----------------------------------------------------------
    iRoby
    8362
  • Non posso che quotare !
    non+autenticato
  • - Scritto da: iRoby
    > Vi è mai capitato di andare in pizzeria e
    > ordinare una pizza, ma nella quale nel menu è
    > riportato un ingrediente che non vi piace e
    > chiedere al cameriere che quell'ingrediente non
    > venga
    > messo?
    >
    > Ma quando ve la portano quell'ingrediente c'è
    > ancora...
    >
    > Allora lo fate notare al cameriere e chiedete di
    > portarvi un'altra pizza senza
    > quell'ingrediente.
    >
    > Il cameriere porta via la pizza, va dal
    > pizzaiolo, che però non vi fa una nuova pizza, ma
    > si mette a togliere minuziosamente
    > quell'ingrediente dalla vecchia pizza, ma il suo
    > odore e le sue orme rimangono impresse sulla
    > mozzarella e sul
    > pomodoro.
    > E il cameriere vi riporta la medesima pizza col
    > sorriso sulle labbra. Tutto contento di avervi
    > accontentato o dovremmo dire
    > fottuto...
    >
    > Ecco con Seven io ho la stessa medesima
    > sensazione.
    >
    > Pizza 1.0 = Vista
    > Pizza 2.0 = Seven
    > Cameriere = Mercato dei PC
    > Pizzaiolo = Microsoft
    > Cliente = Utente di PC
    >
    > Con Vista vi hanno impacchettato una porcheria
    > per obbligarvi a cambiare PC. Gli utenti lo hanno
    > bocciato perché ha cose che non piacciono, e la
    > Microsoft gli ha solo cambiato un po' aspetto,
    > tolto qualche schifezza, ma vi sta impacchettando
    > la stessa
    > merda.

    L'unica differenza è che ora, dopo 8 anni attesa, la fame è tanta...
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: iRoby
    > Vi è mai capitato di andare in pizzeria e
    > ordinare una pizza, ma nella quale nel menu è
    > riportato un ingrediente che non vi piace e
    > chiedere al cameriere che quell'ingrediente non
    > venga
    > messo?
    >
    > Ma quando ve la portano quell'ingrediente c'è
    > ancora...
    >
    > Allora lo fate notare al cameriere e chiedete di
    > portarvi un'altra pizza senza
    > quell'ingrediente.
    >
    > Il cameriere porta via la pizza, va dal
    > pizzaiolo, che però non vi fa una nuova pizza, ma
    > si mette a togliere minuziosamente
    > quell'ingrediente dalla vecchia pizza, ma il suo
    > odore e le sue orme rimangono impresse sulla
    > mozzarella e sul
    > pomodoro.
    > E il cameriere vi riporta la medesima pizza col
    > sorriso sulle labbra. Tutto contento di avervi
    > accontentato o dovremmo dire
    > fottuto...
    >
    > Ecco con Seven io ho la stessa medesima
    > sensazione.
    >
    > Pizza 1.0 = Vista
    > Pizza 2.0 = Seven
    > Cameriere = Mercato dei PC
    > Pizzaiolo = Microsoft
    > Cliente = Utente di PC
    >
    > Con Vista vi hanno impacchettato una porcheria
    > per obbligarvi a cambiare PC. Gli utenti lo hanno
    > bocciato perché ha cose che non piacciono, e la
    > Microsoft gli ha solo cambiato un po' aspetto,
    > tolto qualche schifezza, ma vi sta impacchettando
    > la stessa
    > merda.

    E POI ARRIVA IL CONTO: DI PIZZE NE PAGHI DUE!!!
    non+autenticato
  • lol hai condensato decenni di storia microsoft in un paragrafoSorride complimenti
    non+autenticato
  • UAC non è un security boundary nel senso che, essendo un programma, può essere lui stesso attaccato in caso di falle a livello di kernel, ma la stessa cosa vale per sudo di Linux che non è un security boundary
    non+autenticato
  • Ci posti qualche link a conferma che quello che dici è corretto?
    non+autenticato
  • se il kernel e' bucabile un attacco locale (piu' difficilmente remoto) bypassa sudo. Bisogna vedere se e' piu' sicuro il kernel di linux o quello win7...

    Il punto e' che windows 7 con il suo uac veniva spacciato per ipersicuro, se alla fine e' sicuro come linux (nei sogni dei winari immagino) e costa di piu' e' piu' lento e da' le solite rogne di autorizzazione mentre linux lo ficchi in una chiavetta e te lo porti dietro (anche su diverse macchine con distro come sidux) l'unica ragione per usarlo ancora rimangono i giochini. E anche quelli cominciano ad essere sviluppati per linux e a girare sotto wine...
    non+autenticato
  • - Scritto da: attonito
    > Ovviamente questo errori grammaticale invalidano
    > tutto il
    > ragionamento.

    No, però ora ti dimostro che Apple aiuta la gente a essere meno ignorante.
    Riporto il tuo passaggio:

    La sicurezza no sta a quore degli utenti, ridotti ad una massa di cereblolesi ingnoranti (e su questo Apple ha una grossisima parte di responsabilita').

    Osserva:
    Clicca per vedere le dimensioni originali
    ruppolo
    33147
  • quore con la q? A bocca storta
    iRoby
    8362
  • - Scritto da: iRoby
    > quore con la q? A bocca storta

    perchè cereblolesi?
  • - Scritto da: ruppolo
    > - Scritto da: attonito
    > > Ovviamente questo errori grammaticale invalidano
    > > tutto il
    > > ragionamento.
    >
    > No, però ora ti dimostro che Apple aiuta la gente
    > a essere meno
    > ignorante.
    > Riporto il tuo passaggio:
    >
    > La sicurezza no sta a quore degli utenti,
    > ridotti ad una massa di cereblolesi ingnoranti (e
    > su questo Apple ha una grossisima parte di
    > responsabilita').
    >
    >

    > Osserva:
    > Clicca per vedere le dimensioni originali

    In effetti, leggendolo, ho riso fortissimo.
  • - Scritto da: ruppolo
    > - Scritto da: attonito
    > > Ovviamente questo errori grammaticale invalidano
    > > tutto il
    > > ragionamento.
    >
    > No, però ora ti dimostro che Apple aiuta la gente
    > a essere meno
    > ignorante.
    > Riporto il tuo passaggio:
    >
    > La sicurezza no sta a quore degli utenti,
    > ridotti ad una massa di cereblolesi ingnoranti (e
    > su questo Apple ha una grossisima parte di
    > responsabilita').
    >
    >

    > Osserva:
    > Clicca per vedere le dimensioni originali

    Si chiamano errori grammaticali, capitano quando si scrive di fretta senza rileggere prima di cliccare su "invia" e si e' sprovvisti di correttore ortografico.
    non+autenticato
  • Errori di sintassi semmai, la grammatica è una cosa diversa.
    iRoby
    8362
  • Non sono errori né di grammatica, né di sintassi, sono errori di ortografia.
    non+autenticato
  • È vero! Me tapino...
    Grande Manitu, prometto che il saputello non farò più.Sorride
    iRoby
    8362
  • - Scritto da: GG FF
    > Non sono errori né di grammatica, né di sintassi,
    > sono errori di
    > ortografia.
    Ecco giusto, ortografia.
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: attonito
    > - Scritto da: ruppolo
    > > - Scritto da: attonito
    > > > Ovviamente questo errori grammaticale
    > invalidano
    > > > tutto il
    > > > ragionamento.
    > >
    > > No, però ora ti dimostro che Apple aiuta la
    > gente
    > > a essere meno
    > > ignorante.
    > > Riporto il tuo passaggio:
    > >
    > > La sicurezza no sta a quore degli utenti,
    > > ridotti ad una massa di cereblolesi ingnoranti
    > (e
    > > su questo Apple ha una grossisima parte di
    > > responsabilita').
    > >
    > >

    > > Osserva:
    > >
    > Clicca per vedere le dimensioni originali
    >
    > Si chiamano errori grammaticali, capitano quando
    > si scrive di fretta senza rileggere prima di
    > cliccare su "invia" e si e' sprovvisti di
    > correttore
    > ortografico.

    Alcuni sono errori grammaticali, come la q in "quore", altri sono dati dalla fretta di scrivere, come doppie in più o in meno, dislessia, caratteri adiacenti sulla tastiera.
    Ma la maggior parte di questi errori viene segnalata all'utente Mac mentre scrive, senza che questi debba attivare o configurare alcunché, attraverso un dizionario di sistema che fornisce tale servizio a tutti i programmi.
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: ruppolo

    > Ma la maggior parte di questi errori viene
    > segnalata all'utente Mac mentre scrive, senza che
    > questi debba attivare o configurare alcunché,
    > attraverso un dizionario di sistema che fornisce
    > tale servizio a tutti i
    > programmi.

    Rotola dal ridere Sei proprio un rappresentante nato!
    Suvvia, comprate Macintosh gente! Vita comoda, zero sbattimento, affidate la vostra vita all'amorevole padron Jobs!

    Clicca per vedere le dimensioni originali

    P.S: fatevi un Hackintosh. Farete incazzare sia Steve Jobs che Ruppolo.
    http://it.wikipedia.org/wiki/Hackintosh
    non+autenticato
  • - Scritto da: attonito
    > PS: a parte gli scherzi: ok, Apple e' una spanna
    > sopra gli altri, ma perche' insisti? se uno sta
    > bene con microsoft, se' e' contento di
    > riformattare, installare antivirus, maledire i
    > driver, etc etc che ti frega? che CI frega?
    > lasciali nel loro brodo e smetti di importinare
    > con post
    > pro-Apple.

    C'è un motivo ben preciso: questo dilagante Windows fa si che esistano siti Web (e relativi servizi) che non funzionano bene con Mac, prodotti in vendita non compatibili con Mac (sia hardware che software), ingolfamento di Internet a causa di SPAM lanciato da botnet di PC con Windows. Tutto questo MI danneggia, quindi io lo combatto.

    E questo monopolio danneggia anche lo sviluppo dell'informatica a tutti i livelli: tutti i pc sono uguali, sempre le stesse architetture. I software utilizzati sempre quelli. Un appiattimento totale, in cui Apple è l'unica alternativa, l'unico superstite. Per quelli come me che hanno vissuto prima dell'avvento di tale monopolio, è un tristezza vedere come siamo finiti. Una vera tristezza!
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 09 novembre 2009 14.50
    -----------------------------------------------------------
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: ruppolo
    > - Scritto da: attonito
    > > PS: a parte gli scherzi: ok, Apple e' una spanna
    > > sopra gli altri, ma perche' insisti? se uno sta
    > > bene con microsoft, se' e' contento di
    > > riformattare, installare antivirus, maledire i
    > > driver, etc etc che ti frega? che CI frega?
    > > lasciali nel loro brodo e smetti di importinare
    > > con post pro-Apple.
    >

    > C'è un motivo ben preciso: questo dilagante

    mmm... parliamo seriamente. ok ci sto.

    > Windows fa si che esistano siti Web (e relativi
    > servizi) che non funzionano bene con Mac,

    Scusa, qui si parla di costringere che fa siti WEB a rispettare gli standard a cui tutti dovrebbero adeguarsi.
    Combattere windows non mi sembra la strada corretta, andrebbero combattuti i wannabe-webmaster che non sanno fare il loro lavoro.

    > prodotti in vendita non compatibili con Mac (sia
    > hardware che software),
    L'architettura Apple non e' l'architettura PC, ne consegue che non sono compatibili, a meno che non passare per adattatori (usb, firewire pcmcia, etc). Per il soft, la stessa cosa. Pero' scusa, da una parte dici che MAC e' inattaccabile dai virus per Microsoft, (un bene) e dall'altra ti lamenti che non ci sono soft compatibili (un male). Delle due l'una: o hai la compatibilita' o hai la sicurezza.
    La soluzione e' ricorrere agli applicativi di cui sono disponibili i sorgenti: ricompili per la tua piattaforma ed installi. Certo, cio' richiede competenze che vanno al di la della capacita' dell'utente medio, ma ninete e' gratis a questo mondo: per questo molti soft sono presenti GIA' pacchettizzati per windows, linux e MAC.

    > ingolfamento di Internet
    > a causa di SPAM lanciato da botnet di PC con

    Microsoft NON nasce per la sicurezza dell'utente finale (per quello serve roba tipo unix o quancosa di estremo tipo openBSD) ma per permettere alla Microsoft di fare soldi. La sicurezza no sta a quore degli utenti, ridotti ad una massa di cereblolesi ingnoranti (e su questo Apple ha una grossisima parte di responsabilita').

    > Windows. Tutto questo MI danneggia, quindi io lo
    > combatto.

    Ti danneggia in che senso? Lo spam in rete ti fa navigare piu' lentamente? Ti si riempie la casella di spam? oppure gli amici ti rompono le scatole chiedendoti di ripulirgli i virus dal pc gratuitamente? qui non capisco, spiegami il tuo danno.

    > E questo monopolio danneggia anche lo sviluppo
    > dell'informatica a tutti i livelli: tutti i pc
    > sono uguali, sempre le stesse architetture. I
    > software utilizzati sempre quelli.
    Scusa, ma se mi serve posta elettronica, videoscrittura, etc etc che si deve inventare di nuovo? ho quello che mi serve, lo uso e non lo cambio.
    Concordo invece con te che servirebbe un po' di coraggio, tirare una riga e dire "ok, che ci inventiamo di nuovo, che consumi poche, che abbia late prestazioni e che sia facile da usare?" Io non sono capace di farlo.

    > Un
    > appiattimento totale, in cui Apple è l'unica
    > alternativa, l'unico superstite. Per quelli come
    > me che hanno vissuto prima dell'avvento di tale
    > monopolio, è un tristezza vedere come siamo
    > finiti. Una vera tristezza!

    anche Apple si e' appiattita sugli x86 lasciando andare quella che io ritenevo - e ritengo - una buona architettura RISC come la PowerPC.

    Comunque ripeto: a livello di interfaccia grafica, dopo il mouse non c'e' altro. Il prossimo step e' l'interfaccia a comando vocale, ma siamo ancora lontani e poi: per certe cose, la tastiera e' il mezzo piu' veloce, non c'e' storia. Certo, DEVE ESSERE capace di usarla, questo e' il problema per molti.
    non+autenticato
  • - Scritto da: attonito
    > mmm... parliamo seriamente. ok ci sto.
    :)

    >
    > > Windows fa si che esistano siti Web (e relativi
    > > servizi) che non funzionano bene con Mac,
    >
    > Scusa, qui si parla di costringere che fa siti
    > WEB a rispettare gli standard a cui tutti
    > dovrebbero
    > adeguarsi.
    > Combattere windows non mi sembra la strada
    > corretta, andrebbero combattuti i
    > wannabe-webmaster che non sanno fare il loro
    > lavoro.
    Sarebbe come dire che è meglio combattere i drogati che gli spacciatori.
    Cosa faccio, mando una mail a chi ha fatto il sito e gli dico che è un deficiente incapace? Ma se perfino la pubblica amministrazione fa di queste cose...

    >
    > > prodotti in vendita non compatibili con Mac (sia
    > > hardware che software),
    > L'architettura Apple non e' l'architettura PC, ne
    > consegue che non sono compatibili, a meno che non
    > passare per adattatori (usb, firewire pcmcia,
    > etc). Per il soft, la stessa cosa. Pero' scusa,
    > da una parte dici che MAC e' inattaccabile dai
    > virus per Microsoft, (un bene) e dall'altra ti
    > lamenti che non ci sono soft compatibili (un
    > male). Delle due l'una: o hai la compatibilita' o
    > hai la
    > sicurezza.
    > La soluzione e' ricorrere agli applicativi di cui
    > sono disponibili i sorgenti: ricompili per la tua
    > piattaforma ed installi. Certo, cio' richiede
    > competenze che vanno al di la della capacita'
    > dell'utente medio, ma ninete e' gratis a questo
    > mondo: per questo molti soft sono presenti GIA'
    > pacchettizzati per windows, linux e
    > MAC.
    Appunto, non devo essere io a compilare, devono essere i produttori che rendono il loro prodotto compatibile con tutte le piattaforme in commercio. Ma non posso certo pretendere che vadano dietro a piattaforme che hanno l'1%, no? Se invece che un Windows col 95% ci fossero una manciata di sistemi con quote decisamente inferiori, allora questo problema non ci sarebbe.

    > > ingolfamento di Internet
    > > a causa di SPAM lanciato da botnet di PC con
    >
    > Microsoft NON nasce per la sicurezza dell'utente
    > finale (per quello serve roba tipo unix o
    > quancosa di estremo tipo openBSD) ma per
    > permettere alla Microsoft di fare soldi.
    Come tutte le aziende. Ma non credi che se i sistemi fossero tanti, forse non ci sarebbero nemmeno i virus o ce ne sarebbero una infinitesima parte?

    > La
    > sicurezza no sta a quore degli utenti, ridotti ad
    > una massa di cereblolesi ingnoranti (e su questo
    > Apple ha una grossisima parte di
    > responsabilita').
    Mi spiace ma sono convinto del contrario. Il "merito" della massa informaticamente ignorante lo assegno a Microsoft, colui che ha inventato il plug&play e il CD auto installante. Ma anche un idraulico che non sa nulla di informatica lo capirebbe, visto che MS detiene il 95% del mercato. Chi ha fatto un computer che necessita di corsi di 80 ore o di inserimento in materie di studio a scuola, o di patenti, non ha fatto uno strumento che permette di uscire dall'ignoranza informatica.

    > Ti danneggia in che senso? Lo spam in rete ti fa
    > navigare piu' lentamente? Certamente, oltre che ingolfare la mia casella email. Ho dovuto perdere decine di ore per configurare blocchi di IP da bloccare, server RBL (ho un mio server di posta) e ho dovuto spendere soldi per un plugin per Mail che mi elimini lo SPAM rimanente. E con tutto questo, qualche messaggio passa ancora!

    > Ti si riempie la
    > casella di spam? oppure gli amici ti rompono le
    > scatole chiedendoti di ripulirgli i virus dal pc
    > gratuitamente? qui non capisco, spiegami il tuo
    > danno.
    I danni te lo appena elencati, e sono ben poca cosa rispetto ai danni alla collettività.

    >
    > > E questo monopolio danneggia anche lo sviluppo
    > > dell'informatica a tutti i livelli: tutti i pc
    > > sono uguali, sempre le stesse architetture. I
    > > software utilizzati sempre quelli.
    > Scusa, ma se mi serve posta elettronica,
    > videoscrittura, etc etc che si deve inventare di
    > nuovo? ho quello che mi serve, lo uso e non lo
    > cambio.
    Allora perché fare tante automobili? Ne basta una!

    Guarda che sono stati scritti degli standard per le comunicazioni proprio per far comunicare sistemi eterogenei.

    > Concordo invece con te che servirebbe un po' di
    > coraggio, tirare una riga e dire "ok, che ci
    > inventiamo di nuovo, che consumi poche, che abbia
    > late prestazioni e che sia facile da usare?" Io
    > non sono capace di
    > farlo.
    >
    > > Un
    > > appiattimento totale, in cui Apple è l'unica
    > > alternativa, l'unico superstite. Per quelli come
    > > me che hanno vissuto prima dell'avvento di tale
    > > monopolio, è un tristezza vedere come siamo
    > > finiti. Una vera tristezza!
    >
    > anche Apple si e' appiattita sugli x86 lasciando
    > andare quella che io ritenevo - e ritengo - una
    > buona architettura RISC come la
    > PowerPC.
    Certo, ma mica per scelta: IBM aveva smesso di sviluppare i PPC. A quel punto dove doveva sbattere la testa? C'erano altre CPU? No. E questa è stata una bella inculata, per gli utenti Apple, un ritorno di 10 anni nel passato. Oggi, 2009, ho un portatile che ha la stessa durata di batteria di uno di 10 anni fa. 10 anni buttati nel cesso, per colpa di quella cacca di x86 che ha metà dei componenti che costano e consumano energia per emulare quella ciofeca di CISC di 40 anni fa. Mavaff...lo! E questi non sono danni?

    > Comunque ripeto: a livello di interfaccia
    > grafica, dopo il mouse non c'e' altro. Il
    > prossimo step e' l'interfaccia a comando vocale,
    > ma siamo ancora lontani e poi: per certe cose, la
    > tastiera e' il mezzo piu' veloce, non c'e'
    > storia. Certo, DEVE ESSERE capace di usarla,
    > questo e' il problema per
    > molti.

    Dopo il mouse c'è il touch, di cui abbiamo avuto un assaggio con l'iPhone. Il prossimo anno uscirà il tablet Apple che darà inizio ad una nuova era del personal computer. Un grande passo avanti: tra noi e il computer nessun aggeggio in mezzo.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 09 novembre 2009 16.11
    -----------------------------------------------------------
    ruppolo
    33147
  • > > > Windows fa si che esistano siti Web (e
    > relativi
    > > > servizi) che non funzionano bene con Mac,
    > >
    > > Scusa, qui si parla di costringere che fa siti
    > > WEB a rispettare gli standard a cui tutti
    > > dovrebbero adeguarsi.
    > > Combattere windows non mi sembra la strada
    > > corretta, andrebbero combattuti i
    > > wannabe-webmaster che non sanno fare il loro
    > > lavoro.
    > Sarebbe come dire che è meglio combattere i
    > drogati che gli spacciatori.
    Lo spacciatore e' il wannabe webmaster che usava frontpage perche "e' facile e faccio i siti veloci".

    > Cosa faccio, mando una mail a chi ha fatto il
    > sito e gli dico che è un deficiente incapace?
    io gli scrivo dicendo che il suo sito non e0 compatibile e che mi rivolgero' ad altri siti/portali. Se lo faccio da solo, che sene importa, se lo facessimo un 20 mila la musica cambierebbe.
    Il problema FONDAMENTALE, se condo me, e' che in italia non esiste una "coscenza di classe": il cliente piega la testa, borbotta e paga. In altri posti no, tipo gli USA: se poco poco il venditore tira un bidone, gli arriva una causa da paura e/o class action che gli leva la pelle.

    > Ma se perfino la pubblica amministrazione fa di
    > queste cose...
    e sarebbero da denunciare.

    > > per questo molti soft sono presenti GIA'
    > > pacchettizzati per windows, linux e
    > > MAC.
    > Appunto, non devo essere io a compilare, devono
    > essere i produttori che rendono il loro prodotto
    > compatibile con tutte le piattaforme in
    > commercio. Ma non posso certo pretendere che
    > vadano dietro a piattaforme che hanno l'1%, no?
    Si. Comprate una pennetta usb wireless e una pcmcia wireless. Portate a casa, testate con linux. Non funzionano. Reimpacchettate e riportate indietro. Soldi rimborsati fino all'untimo centesimo.
    Metti sotto pressione il ventitore! il tuo prodotto/hardware non e' compatibile col mio sistema operativo? ok, NON lo compro e ti avviso che non l'ho comprato. Ho io il portagoglio dalla parte del manico.

    > Se invece che un Windows col 95% ci fossero una
    > manciata di sistemi con quote decisamente
    > inferiori, allora questo problema non ci
    > sarebbe.
    La pluralita' e' sempre un bene, seguo con interesse HAIKU e ReactOS: lentamente ma stanno crescendo. Tienili d'occhio anche tu.

    > Come tutte le aziende. Ma non credi che se i
    > sistemi fossero tanti, forse non ci sarebbero
    > nemmeno i virus o ce ne sarebbero una
    > infinitesima parte?
    Si sono d'accordo con te.

    > Mi spiace ma sono convinto del contrario. Il
    > "merito" della massa informaticamente ignorante
    > lo assegno a Microsoft,
    Chi ha inventato l'interfaccia grafica che poi Microsoft a malamente copiato? esatto, Apple.

    > colui che ha inventato il
    > plug&play e il CD auto installante. Ma anche un
    > idraulico che non sa nulla di informatica lo
    > capirebbe, visto che MS detiene il 95% del
    > mercato. Chi ha fatto un computer che necessita
    > di corsi di 80 ore o di inserimento in materie di
    > studio a scuola, o di patenti, non ha fatto uno
    La patente europea del computer e' una mega "sola" che ha spennato i polli che ci sono cascati.

    > strumento che permette di uscire dall'ignoranza
    > informatica.
    Il computer (qualunque esso sia e qualunque sistema operativo lo gestisca) e' uno strumento che necessita di un minimo di istruzione. Come l'automobile: non e' che mi metto alla guida cosi', ma devo imparare, fare pratica e poi via.
    Qui hanno messo impiegati delle poste 55enni davanti ad un PC con un mouse ed una testiera senza uno straccio distruzione, selve di ragazzini hanno avuto il pc per natale con connessione fastweb.... usare senza criterio perta a danni.

    > e ho dovuto spendere soldi per un plugin per Mail
    > che mi elimini lo SPAM rimanente. E con tutto
    > questo, qualche messaggio passa
    > ancora!
    Lo spam e' una pandemia dilagante. MA SE NO CI FOSSERO I POLLI che comprano i prodotti reclamizzati dagli spammatori, non ci sarebbero spammatori. La colpa e' nostra.

    > > > E questo monopolio danneggia anche lo sviluppo
    > > > dell'informatica a tutti i livelli: tutti i pc
    > > > sono uguali, sempre le stesse architetture. I
    > > > software utilizzati sempre quelli.
    > > Scusa, ma se mi serve posta elettronica,
    > > videoscrittura, etc etc che si deve inventare di
    > > nuovo? ho quello che mi serve, lo uso e non lo
    > > cambio.
    > Allora perché fare tante automobili? Ne basta una!
    Ed infatti ne ho una sola, che usero' finche non sputera' l'ultimo pistone.
    Ho un vecchio P2 che FUNZUINA tutt'ora, e che fa il lavoro che deve fare. PERCHE LO DEVO CAMBIARE? perche non sono aggiornato? balle. C'e', funziona e me lo tengo.

    > Guarda che sono stati scritti degli standard per
    > le comunicazioni proprio per far comunicare
    > sistemi eterogenei.
    >
    >
    > > Concordo invece con te che servirebbe un po' di
    > > coraggio, tirare una riga e dire "ok, che ci
    > > inventiamo di nuovo, che consumi poche, che
    > abbia
    > > late prestazioni e che sia facile da usare?" Io
    > > non sono capace di
    > > farlo.
    > >

    > > > monopolio, è un tristezza vedere come siamo
    > > > finiti. Una vera tristezza!
    > >
    > > anche Apple si e' appiattita sugli x86 lasciando
    > > andare quella che io ritenevo - e ritengo - una
    > > buona architettura RISC come la
    > > PowerPC.
    > Certo, ma mica per scelta: IBM aveva smesso di
    > sviluppare i PPC. A quel punto dove doveva
    > sbattere la testa? C'erano altre CPU? No. E
    > questa è stata una bella inculata, per gli utenti
    > Apple, un ritorno di 10 anni nel passato. Oggi,
    > 2009, ho un portatile che ha la stessa durata di
    > batteria di uno di 10 anni fa. 10 anni buttati
    > nel cesso, per colpa di quella cacca di x86 che
    > ha metà dei componenti che costano e consumano
    > energia per emulare quella ciofeca di CISC di 40
    > anni fa. Mavaff...lo! E questi non sono
    > danni?
    forse perche nel frattempo i soft sono diventati mastodonticamente pesanti? Office 2007 ammazza la cpu che vola con Office 95.
    E cosa mi da in piu' Office 2007? io dico: zero.

    > > Comunque ripeto: a livello di interfaccia
    > > grafica, dopo il mouse non c'e' altro. Il
    > > prossimo step e' l'interfaccia a comando vocale,
    > > ma siamo ancora lontani e poi: per certe cose,
    > la
    > > tastiera e' il mezzo piu' veloce, non c'e'
    > > storia. Certo, DEVE ESSERE capace di usarla,
    > > questo e' il problema per
    > > molti.
    >
    > Dopo il mouse c'è il touch, di cui abbiamo avuto
    > un assaggio con l'iPhone. Il prossimo anno uscirà
    > il tablet Apple che darà inizio ad una nuova era
    > del personal computer. Un grande passo avanti:
    > tra noi e il computer nessun aggeggio in
    > mezzo
    il touch fa figo, ma non lo cosidero una soluzione. Lo capirai anche tu quando avrai il monitor pieno di ditate unte.
    non+autenticato
  • Direi che siamo abbastanza d'accordo.

    Quanto al touch e alle ditate, ovvio che il touch non ha alcun senso sugli attuali pc. Ci vuole un tablet (le mani vanno usate nella stessa posizione in cui si usano ora) con trattamento oleofobico, come quello utilizzato sull'iPhone 3GS, ci vuole un sistema operativo concepito per l'uso con le dita e dei programmi concepiti per l'uso con le dita. Tanto per dire che il touch di Windows 7 è solo l'ennesima presa per i fondelli, la solita fuffa.
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: attonito
    > Chi ha inventato l'interfaccia grafica che poi
    > Microsoft a malamente copiato? esatto,
    > Apple.

    Sbagliato, Xerox (ma altri prototipi pare girassero molto prima in alcuni ambienti universitari).
    non+autenticato
  • - Scritto da: Certo certo
    > - Scritto da: attonito
    > > Chi ha inventato l'interfaccia grafica che poi
    > > Microsoft a malamente copiato? esatto,
    > > Apple.
    >
    > Sbagliato, Xerox (ma altri prototipi pare
    > girassero molto prima in alcuni ambienti
    > universitari).
    Prima di continuare con queste cazzate, perché non dai una occhiata all'interfaccia inventata dalla Xerox?
    ruppolo
    33147
  • Senzi "cazzate" non tirare fuori altre "cazzate"! Per anni avete venduto la balla che l'interfaccia grafica è stata inventata dalla Apple. Ora non cercare di pararti il (_I_) dicendo che la Apple ci ha aggiunto alcune cagate di sua invenzione, perchè non me ne frega un cazzo.
    Clicca per vedere le dimensioni originali
    The world's first production WYSIWYG computer (1981).
    The Xerox Alto had a bit-mapped screen, a mouse and a graphical user interface. After prototyping similar designs in its Palo Alto laboratories, Xerox tried marketing it as an office automation device. Later, Apple Computer grabbed the design for their now-forgotten LISA computer and later (and more famously) for the Macintosh.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Certo certo
    > Senzi "cazzate" non tirare fuori altre "cazzate"!
    > Per anni avete venduto la balla che l'interfaccia
    > grafica è stata inventata dalla Apple. Ora non
    > cercare di pararti il (_I_) dicendo che la Apple
    > ci ha aggiunto alcune cagate di sua invenzione,
    > perchè non me ne frega un cazzo.

    Quindi il veicolo con le ruote chi l'ha inventato?
    ruppolo
    33147
  • Per anni si sono sentite cazzate su apple e Xerox. Serve ancora che ne aggiunga tu?

    Ora vatti a documentare sulle immagini della GUI Xerox e della GUI Apple poi trai tu le debite conclusioni, se ce la fai, e nessuno ha rubato a nessuno nella vicenda.
    non+autenticato
  • Certo certo, due pesi due misure. Come al solito.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | Successiva
(pagina 1/5 - 22 discussioni)