L'opinione/ Apple: favole e falsi miti

di D. Galimberti. Come utente Macintosh di vecchia data mi trovo spesso a discutere, a difendere la mia scelta e a sfatare dei falsi miti. Vediamo quali e perché

C'era una volta (circa 3 anni fa) un'azienda che in molti davano per spacciata e sull'orlo del fallimento. Quell'azienda si chiamava Apple: chi la conosceva bene sapeva che le cose sarebbero andate per il meglio, e chi decise di investire i suoi soldi in azioni Apple (compreso Bill Gates) sapeva di fare un buon affare.

C'era una volta un computer che secondo alcuni sarebbe stato un grande flop, perché non era aggiornabile, non era espandibile (aveva solo porte USB) ed era colorato e trasparente, come un moderno giocattolo. Quel computer si chiamava iMac, e negli ultimi anni ha fatto la fortuna di Apple restando a lungo in testa nelle classifiche dei computer piú venduti.

C'era una volta un programma pensato per rendere il montaggio video accessibile a tutti, ma anche in questo caso qualcuno non trovava l'idea interessante, perché il montaggio video doveva essere un compito riservato ai professionisti. Eppure iMovie è stato ed è tutt'ora uno dei software di maggior successo di Apple, che vanta diversi tentativi di imitazione (e sono pronto a scommettere che succederà la stessa cosa anche con iDVD).
C'era una volta un altro computer, questa volta portatile, deriso perché sembrava un "caramellone" o un "computer per femminucce". Anche in questo caso la sorte fu la stessa dell'iMac, e l'iBook ottenne un grande successo di pubblico.

Potrei continuare a raccontarvi altre favole, alcune piú "antiche" e con un esito meno felice come quella di Newton (l'antenato dei computer palmari) e altre piú moderne, come quella del nuovissimo e tanto ricercato Titanium. Penso che il senso generale del discorso sia comunque ben chiaro: Apple, che piaccia o meno, è sempre stata tra le aziende che nel bene o nel male hanno scritto la storia dell'informatica, portando sovente innovazioni significative.

Come utente Macintosh di vecchia data, mi trovo spesso a discutere, a difendere la mia scelta e a sfatare dei falsi miti. Il più ricorrente è
quello secondo il quale per Macintosh non esiste software... Sicuramente ne esiste di meno, e sicuramente non ne esiste per alcuni compiti specifici (ma è vero anche il contrario). In ogni caso chi usa Mac non passa certo il suo tempo a guardare il sistema operativo, ma ci lavora, e solitamente (non lo dico io ma statistiche fatte su decine di migliaia di aziende americane) è anche piú produttivo. Per i compiti svolti dal 90% dei computer, l'utilizzo di un Mac, piuttosto che di un PC Wintel, di un PC con Linux o qualsiasi altro sistema, darebbe gli stessi identici risultati.

A questo punto qualcuno si chiederà perché dovrebbe spendere di piú per fare le stesse cose. In realtà se per esempio considerate un piccolo ufficio con 5 PC-Wintel e 5 licenze originali di Office, scoprirete che il suo costo è superiore a quello di 5 iMac con 5 licenze di AppleWorks. E tutto questo senza considerare poi che il Mac avrà una vita media superiore e minori costi di manutenzione (anche questi sono dati statistici e non mie opinioni personali). Potrei aggiungere altri vantaggi connessi all'utilizzo dei Mac in un piccolo ufficio: vogliamo parlare della semplicità con cui in pochi minuti (e senza nessun riavvio) è possibile configurare una rete? Tra l'altro ricordo che l'ethernet è già di serie su tutti i computer di Apple, ma volendo possiamo anche ricorrere ad Airport e creare una rete wireless.
TAG: apple
103 Commenti alla Notizia L'opinione/ Apple: favole e falsi miti
Ordina
  • io non sono un esperto.
    spesso faccio fatica persino a navigare in internet.
    tutti gli utenti mac che ho conosciuto non mi hanno mai saputo spiegare niente.
    Cosa sia questa IRC, un newsgroup o come usare un forum, sono cose che capisco "più o meno".
    Ma una mia amica assolutamente inetta, la cui intelligenza è un incognita per molti... da poco ha acquistato un PC e in quattro e quattr'otto ha risolto ogni suo dilemma: chiunque sa smanettare, nell'ambito del pc.
    Non sapere niente del sistema in cui funziona il tuo pc va bene finché va tutto bene.
    Ma io ho acquistato un PC (che significa PERSONAL COMPUTER) anche per Masterizzare... anche per usare Napster... invece trovo Macster solo per fortuna... trovo i programmi per scompattare e li uso con difficoltà ... un winzip me lo sanno usare un po' tutti...

    E i programmi per montaggio video (non ne so niente, sia chiaro) mi dicono adesso siano DI SERIE su WindowsME.

    E poi non so se hai mai sentito parlare di "Twilight" .... io non ho visto nulla di simile per Apple... saranno affezionati... ma io non ho i milioni ... specie se devo provare... e per provare non mi bastano 30 giorni.

    Andare su Cnet o Zdnet è frustrante se hai un mac...

    Voglio dire... "STANDARD" nell'informatica, non è una cosa da poco.
    Standard vuol dire che se vado da un mio ex compagno di liceo su 3, ha un pc e mi sa dire tutto: a voce, guardandolo negli occhi o vedendo come e dove muove le sue (ormai purtroppo per il mio orgoglio) velocissime mani!

    Il mondo che mi circonda è molto reale, poco virtuale... internet è bella ... ma io vivo con le persone.
    Quindi, anche a costo di sembrare "conformista" ... ho messo il mac in un angolo "di stile" ... e sto lavorando con gioia con il mio pc.
    Ho imparato cosa vuol dire fare un backup e so molte cose sui formati dei files... so cosa succede quando il pc frulla un po' ... e se si pianta me ne vado un attimo in bagno ... tanto ho l'auto-save.

    Ho sommato pro e contro sia nella vita che nella tasca.
    Il mio mac è molto bello. Ma sta prendendo polvere. - Vi dico già che non ve lo venderò, comunque... l'orgoglio brucia ancora un po' ...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Makky
    > io non sono un esperto.
    > spesso faccio fatica persino a navigare in
    > internet.

    bella premessa...

    > tutti gli utenti mac che ho conosciuto non
    > mi hanno mai saputo spiegare niente.

    mi spiace per te... potevi chiedere sul NG

    > Cosa sia questa IRC, un newsgroup o come
    > usare un forum, sono cose che capisco "più o
    > meno".

    Vabbé... questo non c'entra nulla col Mac

    > Ma una mia amica assolutamente inetta, la
    > cui intelligenza è un incognita per molti...
    > da poco ha acquistato un PC e in quattro e
    > quattr'otto ha risolto ogni suo dilemma:
    > chiunque sa smanettare, nell'ambito del pc.

    Anche sul Mac se è per questo...
    Anzi, sul Mac fai prima... molto prima

    > Non sapere niente del sistema in cui
    > funziona il tuo pc va bene finché va tutto
    > bene.

    appunto: per questo è meglio un Mac... perché con un
    Mac va sempre bene

    > Ma io ho acquistato un PC (che significa
    > PERSONAL COMPUTER) anche per Masterizzare...

    DiskBurner: gratis da Apple. Funziona col D&D...

    > anche per usare Napster... invece trovo
    > Macster solo per fortuna...

    come "per fortuna"?
    Lo trovi perché è richiesto... e c'è anche MacTella
    Hotline.. Carracho...

    > trovo i programmi per scompattare

    "Trovo"? Te li installa di defaul il sistema operativo...

    > e li uso con difficoltà ...

    ??? trascinare il file da scompattare sull'Expander è difficile ???

    > un winzip me lo sanno usare un po' tutti...

    E allora?

    > E i programmi per montaggio video (non ne so
    > niente, sia chiaro) mi dicono adesso siano
    > DI SERIE su WindowsME.

    Buona la prima, ovvero "non ne sai niente"

    > E poi non so se hai mai sentito parlare di
    > "Twilight" .... io non ho visto nulla di
    > simile per Apple... saranno affezionati...
    > ma io non ho i milioni ... specie se devo
    > provare... e per provare non mi bastano 30
    > giorni.

    Ci sono... ci sono...

    > Andare su Cnet o Zdnet è frustrante se hai
    > un mac...

    ???

    > Voglio dire... "STANDARD" nell'informatica,
    > non è una cosa da poco.

    Standard è un documento (che porto dove voglio)
    non l'applicazione o il sistema che uso per crearlo

    > Standard vuol dire che se vado da un mio ex
    > compagno di liceo su 3, ha un pc e mi sa
    > dire tutto: a voce, guardandolo negli occhi
    > o vedendo come e dove muove le sue (ormai
    > purtroppo per il mio orgoglio) velocissime
    > mani!

    Ti sa dire cosa???
    Boh...

    > Il mondo che mi circonda è molto reale, poco
    > virtuale... internet è bella ... ma io vivo
    > con le persone.

    Non capisco cosa c'entra col discorso PC/Mac

    > Quindi, anche a costo di sembrare
    > "conformista" ... ho messo il mac in un
    > angolo "di stile" ... e sto lavorando con
    > gioia con il mio pc.

    Contento tu...

    > Ho imparato cosa vuol dire fare un backup e
    > so molte cose sui formati dei files... so
    > cosa succede quando il pc frulla un po' ...
    > e se si pianta me ne vado un attimo in bagno
    > ... tanto ho l'auto-save.

    Allora sei diventato bravo...
    Pensa che col Mac di questi problemi non ne hai

    > Ho sommato pro e contro sia nella vita che
    > nella tasca.
    > Il mio mac è molto bello. Ma sta prendendo
    > polvere. - Vi dico già che non ve lo
    > venderò, comunque... l'orgoglio brucia
    > ancora un po' ...

    Ho olti dubbi su cosa tu ci abbia fvatto cvol Mac...
    Mi spiace per te: una buona occasione sprecata
    non+autenticato
  • Chi usa un Mac avrà già risposto che il comando da tastiera è "mela-A" (come "select All"), perché è così in tutte le applicazioni.

    Chi utilizza Windows starà facendo l'elenco delle casistiche, perché lo stesso comando varia in funzione dell'applicazione; e non è nemmeno detto che sia facile da ricordare perché è difficile associare comandi come "alt-shift-5(tn)" all'idea di "seleziona tutto"...

    CTRL+5(tn)... oppure se hai il S.O. in inglese CTRL+A... quante altre cose non sai di Windows???
    Non vado avanti a leggere l'articolo perche' ho paura di leggere altre bestialita', ti rimando soltanto a questo link direi... molto illuminante su quello che tu chiami "produttivita'"...

    http://cgw.pennnet.com/Articles/Article_Display.cf...

    Se non tu (che non mi sembri granche' ferrato) qualcuno mi spieghi come mai un singolo 933 Intel supera di una percentuale variabile tra il 70 e il 250% le performance di un dual G4 500 con non so quanta cache nei test di rendering con FormZ (applicazione notoriamente nativa Apple) idem per quanto riguarda le prestazioni di HD e rotazioni di oggetti...
    A meno che per produttivita' tu non intenda spedire email o scrivere articoli insulsi.
    non+autenticato


  • - Scritto da: Stefano Lavori
    > Chi usa un Mac avrà già risposto che il
    > comando da tastiera è "mela-A" (come "select
    > All"), perché è così in tutte le
    > applicazioni.
    >
    > Chi utilizza Windows starà facendo l'elenco
    > delle casistiche, perché lo stesso comando
    > varia in funzione dell'applicazione; e non è
    > nemmeno detto che sia facile da ricordare
    > perché è difficile associare comandi come
    > "alt-shift-5(tn)" all'idea di "seleziona
    > tutto"...
    >
    > CTRL+5(tn)... oppure se hai il S.O. in
    > inglese CTRL+A... quante altre cose non sai
    > di Windows???

    Non è sempre così...

    > Non vado avanti a leggere l'articolo perche'
    > ho paura di leggere altre bestialita',

    Peccato... potresti apprendere qualcosa...
    Evita di leggere anche i commenti allora, perchè potresti trovare la soluzione all'osservazione che fai qui sotto.

    > ti
    > rimando soltanto a questo link direi...
    > molto illuminante su quello che tu chiami
    > "produttivita'"...

    Non mi pare per nulla illuminante, a meno che tu non associ produttività=tempo_di_rendering.
    Mi pare molto limitativo come discorso, a meno che tu non mi dimostri che la modellazione 3D sia l'attività più rilevante dell'utilizzo dei computer

    > Se non tu (che non mi sembri granche'
    > ferrato) qualcuno mi spieghi come mai un
    > singolo 933 Intel supera di una percentuale
    > variabile tra il 70 e il 250% le performance
    > di un dual G4 500 con non so quanta cache
    > nei test di rendering con FormZ
    > (applicazione notoriamente nativa Apple)
    > idem per quanto riguarda le prestazioni di
    > HD e rotazioni di oggetti...
    > A meno che per produttivita' tu non intenda
    > spedire email o scrivere articoli insulsi.

    Io non ho insultato nessuno, quindi non vedo perchè dovrei farmi offendere da te.
    Se imparassi a leggere prima di parlare ti accorgeresti che non ho fatto un minimo cenno alle "prestazioni" nel mio articolo.
    Se poi leggessi i commenti ti accorgeresti che prima del tuo intervento la discussione si è mentenuta su un livello *civile*.
    Se poi volessi controbattere potrei dirti che la beta di Maya sulla beta di MacOSX su un G4733, è più veloce (di un 30% circa) che su un Pentium a 1.5GHz

    Ma probabilmente sono troppo ignorante per discutere con te, quindi eviterò ogni successivo commento

    ciao
    non+autenticato

  • "Se poi volessi controbattere potrei dirti che la beta di Maya sulla beta di MacOSX su un G4733, è più veloce (di un 30% circa) che su un Pentium a 1.5GHz"

    Dove sta scrtto?

    ps. Anche il p3 1000 e' piu' veloce di un P4
    non+autenticato
  • - Scritto da: Alex
    >
    > "Se poi volessi controbattere potrei dirti
    > che la beta di Maya sulla beta di MacOSX su
    > un G4733, è più veloce (di un 30% circa) che
    > su un Pentium a 1.5GHz"
    >
    > Dove sta scrtto?
    **************************************************
    All'ultimo Macworld di San Francisco. Gennaio 2001. Steve Jobs insieme ai programmatori di Alias/Wavefront lo hanno provato. Soddisfatto?
    non+autenticato

  • Soddisfatto?
    Prima i link..
    per ora un dual g4 500 va come un p3 400 nei test di rendering ove conta la FPU.. e non con applicazioni MS ma con FormZ che e' ottimizzato per APPLE.
    non+autenticato


  • - Scritto da: Alex
    >
    > Soddisfatto?
    > Prima i link..
    > per ora un dual g4 500 va come un p3 400 nei
    > test di rendering ove conta la FPU.. e non
    > con applicazioni MS ma con FormZ che e'
    > ottimizzato per APPLE.

    Ma leggi le risposte che ti danno o fai finta di niente?
    Ti è stato detto che un G4-733 è del 30% più veloce di un PIV-1.5GHz, nonostante fosse utilizzata un'applicazione beta su un sistema beta...

    Bah...
    non+autenticato
  • Caro Avolo

    fammi vedere dove sta scritto..
    Mio cuggino dice che il suo Spectrum overcloccato va il doppio di un Cray..
    non+autenticato


  • - Scritto da: Alex
    > Caro Avolo
    >
    > fammi vedere dove sta scritto..
    > Mio cuggino dice che il suo Spectrum
    > overcloccato va il doppio di un Cray..

    Te l'hanno già detto in tremila persone...
    Basta che vai a leggere un qualsiasi sito che abbia un report dell'Expò

    ciao
    non+autenticato

  • Per sentito dire non serve a nulla.
    non+autenticato


  • - Scritto da: Alex
    >
    > Per sentito dire non serve a nulla.

    Mi... capisco che ti bruci ammetterlo, ma non è per nulla "per sentito dire".
    Basta che vai in qualunque sito e scoprirai che personale di alias ha fatto dei test in diretta con le due macchine.
    Che tu ci creda o meno non mi fa ne caldo ne freddo ma se non lo sai è certo a causa della tua pigrizia mentale

    ciao
    non+autenticato

  • > Mi... capisco che ti bruci ammetterlo, ma
    > non è per nulla "per sentito dire".
    > Basta che vai in qualunque sito e scoprirai
    > che personale di alias ha fatto dei test in
    > diretta con le due macchine.
    > Che tu ci creda o meno non mi fa ne caldo ne
    > freddo ma se non lo sai è certo a causa
    > della tua pigrizia mentale

    Avolo l'unica cosa certa e' che un dual g4 500Mhz con FormZ e' due volte e mezzo + lento di un singolo P3 933. Il che vuol dire che e' almeno 4.5 volte + lento del mio Athlon 1350 Mhz.
    I test di maya non si trovano e non sai nemmeno tu dove trovarli. Quindi fino a prova contraria i test vociferati su Maya sono delle balle.

    Bye
    non+autenticato
  • Per chi conosce il mondo Linux e le potenzialità della sua comunità sa benissimo che il futuro verrà dominato dal più famoso OS open-source!
    Senza togliere nulla al binomio Apple-Mac non ci sarà niente di più affidabile, veloce e sicuro di una qualsiasi piattaforma con Linux. Sarà disponibile una quantità non quantificabile di software (GPL e non) adatto a qualsiasi necessità ed anche il mercato desktop sarà invaso dal fascino dell'open-source.
    Proprio Linux metterà fine all'eterna disputa tra utenti mac-apple e utenti pc wintel!


    Con ottimismo,
    Paolo M.
    non+autenticato


  • - Scritto da: Paolo M.
    > Per chi conosce il mondo Linux e le
    > potenzialità della sua comunità sa benissimo
    > che il futuro verrà dominato dal più famoso
    > OS open-source!
    > [...]

    Quanto futuro?
    Lo stesso Linus T. ha ammesso che fino al 2005/6, Linux non sarà pronto per competere con gli altri sistemi consumer. E nel 2005/6 chissà come si saranno evoluti MacOSX e Windows...

    Tutto questo senza considerare che Darwin, il kernel di MacOSX è Open Source, e la comunità dell'OS sembra abbastanza interessata.

    ciao
    non+autenticato


  • - Scritto da: avolo

    > Quanto futuro?
    > Lo stesso Linus T. ha ammesso che fino al
    > 2005/6, Linux non sarà pronto per competere
    > con gli altri sistemi consumer. E nel 2005/6
    > chissà come si saranno evoluti MacOSX e
    > Windows...

    Intendo proprio nel 2005/2006 e non credo proprio che il macOS possa evolvere più velocemente di Linux e non intendo solo a livello di Kernel! Considera il tempo impiegato per l'uscita del MacOSX e il fatto che già adesso Linux è molto competitivo per quanto ne dica (dichiarazioni fatte per calmare gli animi tesi della Micro$oft!)the big Linus T.!

    > Tutto questo senza considerare che Darwin,
    > il kernel di MacOSX è Open Source, e la
    > comunità dell'OS sembra abbastanza
    > interessata.

    Che Darwin sia open-source non importa se il MacOSX viene distribuito intorno ai 200$.
    Linux non è un OS open-source ma è l'OS open-source! E' una filosofia di vita! L'open-source è nato con Linux e si è sviluppato con Linux! Il vero problema è proprio questo: la comunità accettà difficilmente qualcosa che non sia GPL!
    Non credo proprio che Darwin abbia la scalabilità, la flessibilità e la potenza del Kernel 2.4.1 e che la comunità lo preferisca a quest'ultimo! Ricordati che xBSD(Free e Open) è condiderato il più veloce e stabile OS per server e la comunità anche se interessata al progetto continua a sostenere come non mai Linux!
    Se non sbaglio MacOSX si basa su Unix, quindi ...
    Ricordati anche che Linus Torvalds,unico superstite dei genii informatici, non abbandonerà mai la sua cratura!

    Saluti,
    Paolo

    non+autenticato
  • - Scritto da: Paolo M.
    > Intendo proprio nel 2005/2006 e non credo
    > proprio che il macOS possa evolvere più
    > velocemente di Linux e non intendo solo a
    > livello di Kernel! Considera il tempo
    > impiegato per l'uscita del MacOSX e il fatto
    > che già adesso Linux è molto competitivo per
    > quanto ne dica (dichiarazioni fatte per
    > calmare gli animi tesi della Micro$oft!)the
    > big Linus T.!
    **************************************************
    Considera però che Apple parte da una base di circa il 7% di mercato, Linux solo l'1%. Mi riferisco chiaramente ai desktop. Per i server considera che il kernel di X è un mix tra il Mach 3.0 ed il FreeBSD 3.2, vedi tu. Comunque sono convinto che se riescono a far rientrare MS nel campo della competizione sarà una bella lotta.

    > Che Darwin sia open-source non importa
    > se il MacOSX viene distribuito intorno ai
    > 200$.
    **************************************************
    Negli U.S.A. sarà in vendita a 129$.

    > Non credo proprio che Darwin abbia la
    > scalabilità, la flessibilità e la potenza
    > del Kernel 2.4.1
    **************************************************
    Lo credi solamente o ne sei sicuro?

    > Ricordati che
    > xBSD(Free e Open) è condiderato il più
    > veloce e stabile OS per server e la comunità
    > anche se interessata al progetto continua a
    > sostenere come non mai Linux!
    > Se non sbaglio MacOSX si basa su Unix,
    > quindi ...
    **************************************************
    ...la comunità Linux non lo prenderà in considerazione, ma se xBSD (il kernel di MacOSX è anche FreeBSD) come affermi tu stesso «è condiderato il più veloce e stabile OS per server» cade la tua precedente affermazione.

    > Ricordati anche che Linus Torvalds,unico
    > superstite dei genii informatici, non
    > abbandonerà mai la sua cratura!
    **************************************************
    Che Torvalds sia uno genio non lo discuto, ma che sia l'unico mi pare eccessivo.
    C'é uno che si è ritirato a vita privata, probabilmente guarda crescere i fiori del giardino di casa sua, chissà, si chiama Steven Wozniak.
    C'é un altro che tutt'ora è in attività. Fa l'amministratore delegato della Apple Computer Inc. si chiama Steve Paul Jobs.

    non+autenticato


  • - Scritto da: Paolo M.

    > Intendo proprio nel 2005/2006 e non credo
    > proprio che il macOS possa evolvere più
    > velocemente di Linux e non intendo solo a
    > livello di Kernel! Considera il tempo
    > impiegato per l'uscita del MacOSX e il fatto
    > che già adesso Linux è molto competitivo per
    > quanto ne dica (dichiarazioni fatte per
    > calmare gli animi tesi della Micro$oft!)the
    > big Linus T.!

    Io dico solo che nell'informatica è sostanzialmente impossibile fare previsioni a così lungo termine.
    5 anni... pensa a che computer e che sistemi c'erano 5 anni fa e pense se avresti mai immaginato quello che c'è oggi.
    Io non dico che sia impossibile, dico solo che prima di quel periodo mi sembra alquanto improbabile, e dopo potrebbe anche essere ma è praticamente impossibile saperlo adesso.
    Riguardo alla velocità di sviluppo, sarai d'accordo con me se affermo che non è affatto lineare. In goni caso MacOSX così com'è oggi ha iniziato il suo sviluppo un paio di anni fa.

    > > Tutto questo senza considerare che Darwin,
    > > il kernel di MacOSX è Open Source, e la
    > > comunità dell'OS sembra abbastanza
    > > interessata.
    >
    > Che Darwin sia open-source non importa se il
    > MacOSX viene distribuito intorno ai 200$.
    > Linux non è un OS open-source ma è l'OS
    > open-source! E' una filosofia di vita!
    > L'open-source è nato con Linux e si è
    > sviluppato con Linux! Il vero problema è
    > proprio questo: la comunità accettà
    > difficilmente qualcosa che non sia GPL!
    > Non credo proprio che Darwin abbia la
    > scalabilità, la flessibilità e la potenza
    > del Kernel 2.4.1 e che la comunità lo
    > preferisca a quest'ultimo! Ricordati che
    > xBSD(Free e Open) è condiderato il più
    > veloce e stabile OS per server e la comunità
    > anche se interessata al progetto continua a
    > sostenere come non mai Linux!
    > Se non sbaglio MacOSX si basa su Unix,
    > quindi ...

    MacOSX di basa proprio su BSD... e Darwin "è" Open source

    > Ricordati anche che Linus Torvalds,unico
    > superstite dei genii informatici, non
    > abbandonerà mai la sua cratura!

    Mai detto nulla di simile...

    ciao
    non+autenticato
  • Anch'io son convinto che il futuro sara' dell'open source, ma a rappresentarlo non credo sara' linux.
    Io penso che dovra' essere un SO completamente nuovo ... ad esempio, che ne pensate di java?
    ... ma, forse, e' solo perche' non me ne intendo molto (come ho gia' detto, purtroppo per me non ho studiato informatica Triste

    Con fantasia Sorride
    Ciao
    non+autenticato


  • - Scritto da: The Cube X
    > Anch'io son convinto che il futuro sara'
    > dell'open source, ma a rappresentarlo non
    > credo sara' linux.
    > Io penso che dovra' essere un SO
    > completamente nuovo ... ad esempio, che ne
    > pensate di java?
    > ... ma, forse, e' solo perche' non me ne
    > intendo molto (come ho gia' detto, purtroppo
    > per me non ho studiato informatica Triste
    >
    > Con fantasia Sorride
    > Ciao

    Java non è un S.o. è un linguaggio di programmazione multipiattaforma.
    A parte il fatto che è un linguaggio appunto per questo non può dialogare con l'Hw sottostante. Compito che è proprio quello che deve fare un S.O.
    Praticamente dovessi definire la cosa che reputo più diversa, a livello sw, da un S.O. indicherei proprio java, e tutti i liguaggi cross-platform.
    non+autenticato
  • > Java non è un S.o. è un linguaggio di
    > programmazione multipiattaforma.
    > A parte il fatto che è un linguaggio appunto
    > per questo non può dialogare con l'Hw
    > sottostante. Compito che è proprio quello
    > che deve fare un S.O.

    ... intendevo chiedere se attraverso un linguaggio di programmazione multipiattaforma come java e' possibile sviluppare un SO.

    Grazie per la risposta.

    Ciao
    non+autenticato
  • Forse alle aziende che comprano software originale, ma alla stragrande maggioranza degli utenti privati, che utilizzano software copiato o regalato (vi ricordate la suite della Lotus regalata da Pc-Professional ?)certo un Mac non conviene. Chiunque dica il contrario ha perso da un pezzo i contatti con la realtà. Quello che dico non è un mio pensiero ma un dato di fatto del mercato: 90% o più per la piattaforma Intel/Amd (o forse un domani se continuano così le cose Amd/Intel) e il 10% al massimo per il Mac.
    non+autenticato
  • > ... ma alla stragrande maggioranza
    > degli utenti privati, che utilizzano
    > software copiato o regalato ... certo un Mac non conviene.

    Questo lo dici tu.
    Lo pensavo anch'io, prima di trovare anche per Mac "le fonti giuste" e ti assicuro che ora ho per Mac tutto quel che avrei desiderato per PC.

    Nota di servizio per i miei avvocati:
    Ovviamente io non "spaccio".
    Sono un semplice consumatore, che copia del software per pura curiosita' o che comunque non avrebbe mai acquistato (per evidenti limitatezze finanziarie Sorride

    > Chiunque dica il contrario ha perso da un
    > pezzo i contatti con la realtà.

    Sei tu che non conosci la realta' dell'ambiente Mac.

    > Quello che dico non è un mio pensiero ma un dato di
    > fatto del mercato: 90% o più per la
    > piattaforma Intel/Amd (o forse un domani se
    > continuano così le cose Amd/Intel) e il 10%
    > al massimo per il Mac.

    Quello che conta non e' la "quantita'" di software disponibile, ma la qualita': il software che tu hai sul tuo PC io l'ho sul mio Mac, sicuramente (e se non l'ho e' solo perche' non m'interessa Sorride ... a parte i giochi, ovviamente.
    E' per quello che per giocare uso un PC.
    Comunque anche per Mac comincia a vedersi qualcosa in piu' anche in ambito videoludico (prima che tornasse Jobs, Apple era in mano a dei "ragionieri" ... con tutto il rispetto per la categoria) e con MacOS X + Nvidia aspettatevi scintille!!

    Ciao
    non+autenticato
  • Sarò un caso particolare è non voglio negare la realtà ma io ho sempre trovato ogni software per mac con molta facilità, da almeno 4anni, spesso anche più di quanti ne avessi bisogno.
    Ed altrettanto spesso prima degli amici pcisti.
    Sarò particolarmente fortunato.
    Mickey
    non+autenticato
  • Comunque anche per Mac comincia a vedersi qualcosa in piu' anche in ambito videoludico (prima che tornasse Jobs, Apple era in mano a dei "ragionieri" ... con tutto il rispetto per la categoria) e con MacOS X + Nvidia aspettatevi scintille!!

    .. infatti Carmak ha gia' anticipato le misere scintille sprigionate dall'accoppiata G4/Nvidia..

    Aspettatevi un bel po di verita' deludenti.

    non+autenticato
  • E' da un anno e mezzo che sono passato da Pc a Mac e, devo dire, con notevoli soddisfazioni.
    Il discorso software non ha piu' ragione d'esistere non solo perche' a me non me ne puo' fregare di meno se ci sono tanti programmi in piu' , l'importante e' che ci siano quelli che servono per il mio lavoro e il mio tempo libero, che funzionino bene (anzi ottimamente) ma, soprattutto, che girino su un sistema stabile e senza tante palle ... e dico poco!

    Ciao
    non+autenticato
  • >quasi sicuramente il cestino sarà sulla vostra
    > destra, esattamente come avviene in MacOS e
    > contrariamente a quello che succede in Windows.

    Ma quasi sicuramente quando ho finito di scrivere i dati su di un floppy non lo butto nel cestino situato alla mia destra, contrariamente a quello che avviene nel MacOS.



    non+autenticato
  • > Ma quasi sicuramente quando ho finito di
    > scrivere i dati su di un floppy non lo butto
    > nel cestino situato alla mia destra,
    > contrariamente a quello che avviene nel
    > MacOS.

    ... infatti sul MacOS X, che sara' disponibile tra 6 giorni, il cestino diventa un "eject" con relativo simbolo.
    In ogni caso, nel MacOs, quando inserivo un floppy appariva immediatamente sulla scrivania, come ci si aspetterebbe.

    Ciao
    non+autenticato
  • ... eppoi, magari era meno intuitivo (anche se a menu' c'era comunque un "Espelli"), ma perlomeno non rischiavi di rovinare disco e driver premendo anticipatamente il pulsante di espulsione credendo ormai conclusa la scrittura (non ti e' mai capitato? ... ovviamente quando ancora non sapevi che prima di concludere faceva una pausa per poi riprendere a scrivere).

    Ciao
    non+autenticato
  • - Scritto da: Ergonomicon
    > >quasi sicuramente il cestino sarà sulla
    > vostra
    > > destra, esattamente come avviene in MacOS
    > e
    > > contrariamente a quello che succede in
    > Windows.
    >
    > Ma quasi sicuramente quando ho finito di
    > scrivere i dati su di un floppy non lo butto
    > nel cestino situato alla mia destra,
    > contrariamente a quello che avviene nel
    > MacOS.


    E che c'entra??
    non+autenticato
  • - Scritto da: Ergonomicon
    > Ma quasi sicuramente quando ho finito di
    > scrivere i dati su di un floppy non lo butto
    > nel cestino situato alla mia destra,
    > contrariamente a quello che avviene nel
    > MacOS.
    *************************************************
    Con Windows EXPE il cestino starà fisso sulla destra, esattamente come l'odiato MacOS.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Ergonomicon

    > Ma quasi sicuramente quando ho finito di
    > scrivere i dati su di un floppy non lo butto
    > nel cestino situato alla mia destra,
    > contrariamente a quello che avviene nel
    > MacOS.

    Nel cestino ci finisce tutto querllo che devo *togliere* dalla scrivania. L'angolo in basso è destra (e quello in alto a sinistra) sono comunque quelli che hanno l'*efficienza ergonomica* migliore, e su MacOS sono riservati al cestino e al menù Apple, ovvero due elementi importanti dell'interfaccia.
    Sotto Windows invece cestino e pulsante START sono entrambi in basso a sinistra: cattivo segno sia per la posizione sia per il fatto che ci siano due cose importanti nella stessa area dello schermo.
    Ultima cosa: sotto windows devo premere START per spegnere (???)
    non+autenticato
  • - Scritto da: Domenico Galimberti
    > Ultima cosa: sotto windows devo premere
    > START per spegnere (???)
    *************************************************
    Giochi sporco. Non glielo ricordare che poi si offendono. Sono così permalosi e suscettibili quando si mette in dubbio la «user experienced» che ha dato al mondo Windows.

    Ciao (penso che posso permettermi di darti del tu)
    non+autenticato
  • Siamo seri!
    Windows non è un granchè, ma Mac non è migliore, è analogo; se il cestino non mi sta bene in una posizione, lo sposto in un'altra.
    Il successo di Wintel deriva dalla magiore espandibilità ed economia complessiva dell'hardware. Oggi se ho un problema con Windows trovo sempre qualcuno che me lo risolve gratis, con Mac no!
    IL successo commerciale non dipende dalla validità del prodotto, ma spesso da altri fattori.
    Ricordate il VHS nei VCR che ha surclassato il Video 2000 di Grundig, eppure quest'ultimo era molto migliore.
    Ad ogni modo l'importante che ognuno di noi si trovi bene con il proprio gingillo, sia che ci lavori, sia che ci giochi.

    - Scritto da: Vito C.
    > - Scritto da: Domenico Galimberti
    > > Ultima cosa: sotto windows devo premere
    > > START per spegnere (???)
    > *********************************************
    > Giochi sporco. Non glielo ricordare che poi
    > si offendono. Sono così permalosi e
    > suscettibili quando si mette in dubbio la
    > «user experienced» che ha dato al mondo
    > Windows.
    >
    > Ciao (penso che posso permettermi di darti
    > del tu)
    non+autenticato


  • - Scritto da: rover ragazzini
    > Siamo seri!
    > Windows non è un granchè, ma Mac non è
    > migliore, è analogo; se il cestino non mi
    > sta bene in una posizione, lo sposto in
    > un'altra.

    Il fatto che sia di default dalla perte sbagliata indica poca cura nei particolari; eppoi ci sono numerosi altri fattori (come il citato comando per *selezionare tutto*)

    > Il successo di Wintel deriva dalla magiore
    > espandibilità ed economia complessiva
    > dell'hardware. Oggi se ho un problema con
    > Windows trovo sempre qualcuno che me lo
    > risolve gratis, con Mac no!

    Come no...?
    Conosco personalmente decine di persone che sistemerebbero gratis un Mac. Il fatto è che tu non sei nel *giro giusto*, perché non hai un Mac e non ti interessa conoscere persone che usano Mac.

    > IL successo commerciale non dipende dalla
    > validità del prodotto, ma spesso da altri
    > fattori.

    Infatti... Windows non ha certo *vinto* in quanto migliore...

    Ciao
    non+autenticato
  • - Scritto da: avolo
    > Il fatto che sia di default dalla perte
    > sbagliata indica poca cura nei particolari;

    Salve a tutti.
    Sbagliato, giusto.. sono cose soggettive.
    Io ad esempio NON USO il cestino che ho rimosso dalla scrivania.
    (anche perche' di default prende il 10 per cento dell'hard disk, il che significa occcupare 3 giga per la mondezza su 30 .. ma scherziamo?)Occhiolino

    Se cancello qualcosa inavvertitamente lo recupero in pochi secondi con le opportune utility che non sto qui a pubblicizzare !Occhiolino

    Tutto questo discorso "sinistra destra giusto sbagliato" nasce un po forzatamente da vari assunti discutibili.

    1 - l utente si personalizza la scrivania come vuole, questo sia in Win che in MacOs. Il default in tante cose non e' comodo, sia in Win che in MacOS

    2 - si continua ad insistere sul "chiudere Windows premendo Start". Forse per alcuni è più intuitivo premere una mela, per altri no !Sorride
    anche qui e' questione di gusti, è soggettivo.
    Il "Menu Avvio" contiene l'uscita da Windows (ma c'e' chi, come me, preme Alt+F4 ed il menu avvio non lo usa cosi spesso) ma se ci pensiamo tutti meglio è anche buffo che nel Menu *File* delle applicazioni ci siano comandi come Exit, Print o nel caso di Netscape "Offline".
    Io personalmente trovo buffo premere una mela colorata. Non lo trovo intuitivo! Un utente alle prime armi capisce di piu' la parola "Start" o un icona a forma di mela?

    3 - "floppy da buttare nel cestino", obbiettivamente se la funzione del cestino è "cancellare" non puo' contemporaneamente essere anche quella di espellere fisicamente.
    Cosi' come trovo scomodo "stampare un fax o un Pdf". io stampo una stampa, invio per telefono un fax e creo un Pdf. Sono 3 cose distinte e non ho mai capito perche', chi e come le ha accomunate nel comando "stampa". Non mi si dica che "mandare un documento alla stampa Pdf" sia intuitivo. Non lo e'. Cosi' come non lo e' buttare una cosa nel cestino per non buttarla. Se nella realtà butto un floppy nel cestino va a finire dalla mia mano nella mondezza, nel desktop di MacOs mi finisce in mano. Comunque alla Apple hanno risolto il problema alla base mi sembra !! eliminando i Floppy drive ...A bocca aperta


    > eppoi ci sono numerosi altri fattori (come
    > il citato comando per *selezionare tutto*)

    Esempio citato "un po a sproposito" dato che premere Contr+5 non è cosi' complicato, ne' piu' ne meno di premere una mela ed un altro tasto contemporaneamente. Uso Photoshop da anni ad esempio e le scorciatoie da tastiera (nel manuale sono citate per entrambi i sistemi per fortuna) mi sembrano egualmente semplici e complesse al tempo stesso per entrambi i sistemi.
    Scorciatoie che comunque non usano in molti, insomma per selezionare tutto ci sono tanti di quei metodi... non starei a cavillare.

    > Conosco personalmente decine di persone che
    > sistemerebbero gratis un Mac. Il fatto è che
    > tu non sei nel *giro giusto*, perché non hai
    > un Mac e non ti interessa conoscere persone
    > che usano Mac.

    su questo hai pienamente ragione, quella che veniva definita "la comunità Mac" era molto forte e stretta , ma sempre meno o comunque non proporzionalmente all'ampliamento dell utenza.

    Sono sempre di più gli utenti Apple che usano un computer Apple come un computer qualsiasi senza nessuna voglia di evangelizzazioni e fanatismi, e sono sempre di più quelli che usano un computer Apple solo per inviare 3 email e scrivere ogni tanto un documento Word (magari con Office definito da Apple "il miglior programma per ufficio esistente" ) o navighicchiano un po con Internet Explorer (definito da Apple "il miglior browser esistente)

    Questi sono segnali inequivocabili che i tempi sono un po cambiati e mentre c'e' chi fa attenzione alla posizione del cestino la maggioranza dei neo utenti Apple si preoccupa se le nuove macchine sono piu' o meno espandibili, se possono o meno installarci schede audio o 3d performanti (per giocare, perche' coi Mac gli + utenti vogliono anche giocare evidentemente, e meno male!)

    > Infatti... Windows non ha certo *vinto* in
    > quanto migliore...

    ma se comunque ha vinto (se rispettando le regole o meno saranno i tribunali a dirlo) e milioni di persone lo usano ogni giorno per lavorare, creare e "fare" senza tanti problemi è anche una realtà della quale, IMHO, gli utenti Apple piu' appassionati dovranno farsene prima o poi una ragione.

    Molti dei servizi e siti Web ad esempio sotto gli occhi di tutti camminano con gambe nate a Redmond. Il che dovrebbe significare qualcosa, se non altro che grazie alla diffusione di quel sistema oggi tutti (utenti di qualsiasi sistema) possono usufruire di informazioni e servizi basati su sistemi ed architetture hardware diverse da quelle che sforna Cupertino.

    La varietà insomma premia tutti e fa comodo a tutti.

    C'e' chi usa da anni Windows (e non solo) e il cestino non lo usa e lo toglie dal desktop (visto che le personalizzazioni lo permettono), ...lo sapevate?Occhiolino

    Ciao!
    LucaS
    non+autenticato


  • - Scritto da: Luca Schiavoni

    > Salve a tutti.
    > Sbagliato, giusto.. sono cose soggettive.

    Mah... l'ergonomia è questione di soggettività solo fino ad un certo punto. Che gli angoli basso-dx e alto-sx siano i più comodi è un dato   di fatto, perché (sembrerà assurdo ma...) si raggiungono più velocemente. Mettere due elementi importanti nello stesso angolo (cestino e menù START), anche se in realtà si possono spostare, è indice del fatto che mancano studi in tal senso.

    > Io ad esempio NON USO il cestino che ho
    > rimosso dalla scrivania.
    > (anche perche' di default prende il 10 per
    > cento dell'hard disk, il che significa
    > occcupare 3 giga per la mondezza su 30 .. ma
    > scherziamo?)Occhiolino

    Sotto windows forse...
    sicuramente non sotto MacOS

    > Tutto questo discorso "sinistra destra
    > giusto sbagliato" nasce un po forzatamente
    > da vari assunti discutibili.
    >
    > 1 - l'utente si personalizza la scrivania
    > come vuole, questo sia in Win che in MacOs.
    > Il default in tante cose non e' comodo, sia
    > in Win che in MacOS

    Sarà... in XP comunque hanno spostato il cestino a destra: evidentemente se si sono presi la briga di spostarlo ci sarà un motivo...

    > 2 - si continua ad insistere sul "chiudere
    > Windows premendo Start". Forse per alcuni è
    > più intuitivo premere una mela, per altri no
    > !Sorride

    Non si preme mela: si sceglie "smetti" dal menù "altro"

    > Io personalmente trovo buffo premere una
    > mela colorata. Non lo trovo intuitivo! Un
    > utente alle prime armi capisce di piu' la
    > parola "Start" o un icona a forma di mela?

    Attenzione che START e menù mela non hanno esattamente le stesse funzionalità e gli stessi scopi (pur essendo in entrambi i casi due elementi chiave del sistema), quindi il parallelo che stai facendo è forzato.

    > 3 - "floppy da buttare nel cestino",
    > obbiettivamente se la funzione del cestino
    > è "cancellare" non puo' contemporaneamente
    > essere anche quella di espellere
    > fisicamente.

    La funzione del cestino è quella di togliere dalla scrivania; cancelli quando vuoti il cestino. E comunque non è l'unico metodo di espellere un floppy.

    > Cosi' come trovo scomodo "stampare un fax o
    > un Pdf". io stampo una stampa, invio per
    > telefono un fax e creo un Pdf.

    ???

    > > eppoi ci sono numerosi altri fattori (come
    > > il citato comando per *selezionare tutto*)
    >
    > Esempio citato "un po a sproposito" dato che
    > premere Contr+5 non è cosi' complicato, ne'
    > piu' ne meno di premere una mela ed un altro
    > tasto contemporaneamente.

    mela-A:
    *mela è il tasto chiave per ogni scorciatoia da tastiera
    *A sta a significare All

    Qualsiasi applicazione sotto MacOS ha questa scorciatoia per selezionare tutto (tutto un testo, tutta un'immagine, tutta una serie di elementi).

    Sotto Windows non tutte le applicazioni usano la stessa scorciatoia... e non tutte le scorciatoie hanno un significato associato: mi spieghi perchè "seleziona tutto" dovrebbe essere associata a ctrl+shift+5(tn) (ovvero "5" sul tastierino numerico... il 5 "normale non funziona...)

    > Uso Photoshop da
    > anni ad esempio e le scorciatoie da tastiera
    > (nel manuale sono citate per entrambi i
    > sistemi per fortuna) mi sembrano egualmente
    > semplici e complesse al tempo stesso per
    > entrambi i sistemi.

    Hai preso proprio un'applicazione "a caso"...
    Su che sistema è nato PhotoShop?
    Da quanto esiste per Windows?
    :)

    > Scorciatoie che comunque non usano in molti,
    > insomma per selezionare tutto ci sono tanti
    > di quei metodi... non starei a cavillare.

    Non usano in molti ???
    Certo, chi usa Photoshop "per diletto" non troverà utile ricordare le scorciatoie, ma qualsiasi professionista (in qualsiasi settore, ognuno con la sua applicazione) se le studia molto bene le scorciatoie, perchè velocizzano il lavoro non di poco...

    > Sono sempre di più gli utenti Apple che
    > usano un computer Apple come un computer
    > qualsiasi senza nessuna voglia di
    > evangelizzazioni e fanatismi, e sono sempre
    > di più quelli che usano un computer Apple
    > solo per inviare 3 email e scrivere ogni
    > tanto un documento Word (magari con Office
    > definito da Apple "il miglior programma per
    > ufficio esistente" )

    E te credo... il doppio gioco devono farlo tutti per sopravvivere: la gente vuole Office? E tu dagli Office... Sai quante gente usa il computer *solo* per Office? Non puoi non mostrargli che Office esiste anche per Mac, magari evidenziando pure che è fatto meglio di quello per Windows...

    > o navighicchiano un po
    > con Internet Explorer (definito da Apple "il
    > miglior browser esistente)

    Vedi sopra...

    > > Infatti... Windows non ha certo *vinto* in
    > > quanto migliore...
    >
    > ma se comunque ha vinto (se rispettando le
    > regole o meno saranno i tribunali a dirlo) e
    > milioni di persone lo usano ogni giorno per
    > lavorare, creare e "fare" senza tanti
    > problemi è anche una realtà della quale,
    > IMHO, gli utenti Apple piu' appassionati
    > dovranno farsene prima o poi una ragione.

    Ma se provando entrambi i sistemi, la maggior parte delle persone ritiene che Apple sia migliore, gli utenti Windows dovranno riconoscerlo...

    > Molti dei servizi e siti Web ad esempio
    > sotto gli occhi di tutti camminano con gambe
    > nate a Redmond.

    tipo?

    > La varietà insomma premia tutti e fa comodo
    > a tutti.

    Appunto: ma la varietà non la favoriremmo di certo se tutti usassero WindowsSorride

    > C'e' chi usa da anni Windows (e non solo) e
    > il cestino non lo usa e lo toglie dal
    > desktop (visto che le personalizzazioni lo
    > permettono), ...lo sapevate?Occhiolino

    Beh... ti sei aggrappato a un particolare di un discorso ben più ampio...
    Sai che che c'è chi crede che computer=windows?
    Questo non è sicuramente un buon segno, e finché sarà possibile dimostrare che esistono alternative altrettanto valide (se non migliori) mi sembra più che giusto farlo...

    Ciao
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 11 discussioni)