Alessandro Del Rosso

OpenSUSE 11.2 tinge i netbook di verde

La community ha rilasciato la nuova versione della propria distribuzione Linux, la 11.2. Promette miglioramenti sul versante della compatibilità con i netbook e introduce il supporto ufficiale a ext4

Roma - Dopo Ubuntu 9.10 e Mandriva Linux 2010.0 arriva sulla scena delle distribuzioni Linux più note al grande pubblico openSUSE 11.2, versione community-driven del noto sistema operativo open source di Novell.

Logo openSUSESeguendo le orme dei suoi più diretti rivali, la nuova openSUSE promette tempi di avvio migliorati, un maggior supporto ai netbook e ai relativi componenti hardware, un tema grafico più ricco e attraente e l'adozione di ext4 come file system predefinito per le nuove partizioni.

Al cuore di openSUSE 11.2 c'è il kernel Linux 2.6.31.5, il gestore grafico X.Org 7.4 con il server 1.6.5, e i desktop environment GNOME 2.28.0 e KDE 4.3.1. Tra le applicazioni aggiornate vi sono invece OpenOffice 3.1 e Firefox 3.5, mentre tra quelle che fanno qui il loro debutto si trovano il tool per l'amministrazione remota via web WebYaST, i client di microblogging Gwibber (per GNOME) e Choqok (per KDE), e le applicazioni per KDE KNetworkManager, Amarok, Digikam, k3b e Konversation.
Gli utenti di KDE possono godere delle numerose novità contenute nella release 4.3 del famoso desktop environment, nonché di versioni di Firefox e OpenOffice.org con questo integrate. Gli utenti di GNOME trovano invece un miglior tool per l'aggiornamento dei programmi, una versione migliorata di Cheese (lo strumento di GNOME per la gestione della webcam), una nuova menu applet che semplifica la ricerca di applicazioni e tool di configurazione, e altri miglioramenti al look e alla stabilità dell'interfaccia.

openSUSE 11.2


La comunità di sviluppo di openSUSE ha poi apportato numerosi miglioramenti al tool di amministrazione YaST e al package manager zypper, ha aggiunto il supporto al file system Btrfs e ha fatto della cifratura dei dischi una funzione nativa del sistema operativo.

OpenSUSE 11.2 è disponibile nelle versioni Desktop e Server, ciascuna delle quali basata su un kernel appositamente ottimizzato. L'edizione desktop può essere scaricata sia sotto forma di immagine DVD sia sotto forma di live CD con GNOME o KDE. Tutte le immagini ISO del sistema operativo possono essere scaricate dai link forniti in questa pagina, e supportano l'avvio da drive USB. Per aiuto o questioni tecniche su openSUSE è possibile visitare, oltre al sito ufficiale in lingua inglese, quello della comunità italiana Suseitalia.org. Una galleria di screenshot di openSUSE 11.2 è disponibile qui.

Alessandro Del Rosso
Notizie collegate
  • TecnologiaMandriva 2010 prende a bordo MoblinA ridosso del lancio di Ubuntu 9.10, la distro francese si aggiorna per tenere il passo. Prestazioni migliorate, interfaccia con molta innovazione, semplificazione della migrazione da Windows. E i netbook sono pane per i suoi denti
  • TecnologiaOpenSUSE rinascerà ogni otto mesiGli sviluppatori della celebre distribuzione sponsorizzata da Novell hanno fissato per novembre il debutto di openSUSE 11.2, e stabilito, d'ora in avanti, un ciclo dei rilasci fisso. Ma non tutti sono d'accordo
  • TecnologiaUbuntu 9.10 è nataDisponibile per il download la versione finale di Karmic Koala, nuova major release della più diffusa distribuzione Linux desktop
152 Commenti alla Notizia OpenSUSE 11.2 tinge i netbook di verde
Ordina
  • non uso vi ma nano, lo trovo migliore..anche la mia ragazza..
    ciao
  • - Scritto da: picard12
    > non uso vi ma nano, lo trovo migliore..anche la
    > mia
    > ragazza..
    > ciao

    Se la tua ragazza si trova meglio col "nano" sono affari vostri, ringraziamo per la confidenza ma non volgiamo entrarciSorrideSorrideSorride

    Riguardo a "vi", anche se è un po' ostico la ragione per cui è opportuno quanto meno imparare ad usarlo è che qualunque *nix dovessi trovarti davanti scrivendo "vi" sul terminale apparirà un editor che si comporterà sempre nello stesso modo.

    Comunque, retorica a parte, una volta acquisiti alcuni comandi di base è possibile diventare dei "pianisti" del vi e lavorare con una produttività davvero elevata!
  • Coraggio Linariiiiiiii, dopo il clamoroso in successo di Imbuto 9.10 non vi resta che tentare la fortuna con ques'altra distro del menga. Formattate, formattate, formattate!! Intanto io continuo ad usare il mio veloce, stabile e bello Win7 Ficoso
    non+autenticato
  • - Scritto da: WinForLife
    > Coraggio Linariiiiiiii, dopo il clamoroso in
    > successo di Imbuto 9.10 non vi resta che tentare
    > la fortuna con ques'altra distro del menga.
    > Formattate, formattate, formattate!! Intanto io
    > continuo ad usare il mio veloce, stabile e bello
    > Win7
    >Ficoso

    Credo ti convenga. Non ti troveresti affatto bene con Linux, distribuzione a prescindereOcchiolino
  • - Scritto da: PinguinoCattivo

    > Credo ti convenga. Non ti troveresti affatto bene
    > con Linux, distribuzione a prescindere
    >Occhiolino

    Nessuno si trova bene con Linux, se non qualche nerd sfigato che viene mantenuto dai genitori e si eccita ad editare i file di configurazione con "vi" da terminale.
    non+autenticato
  • Opensuse Desktop è una distribuzione caratterizzata dagli "sbrilluccichii" e da sempre tarpata da yast (che ho sempre considerato come un tentativo di dotare Linux di un suo "smith" personale, o di un "sam", se siete nostalgici dello unix di HP).

    Ad ogni rilascio però si sollevano sempre diverse critiche: qualche bug di gioventù, nazionalizzazione non perfetta, qualche piccolo crash, etc. etc.

    Ragionandoci sopra ho l'impressione che esista una certa confusione tra distribuzione "desktop oriented" e distribuzione "user oriented". Dove sta scritto che la prima definizione debba necessariamente includere la seconda?

    Anche se ci sono distribuzioni che possono semplificare l'utilizzo quotidiano stiamo sempre parlando di un OS che non ha mai avuto la velleità di essere semplice da utilizzare come un Mac. E' (e rimane), un sistema operativo che è possibile utilizzare a pieno e con soddisfazione solo a patto di essere disposti ad acquisire determinate conoscenze.
  • - Scritto da: PinguinoCattivo
    > Opensuse Desktop è una distribuzione
    > caratterizzata dagli "sbrilluccichii" e da sempre
    > tarpata da yast (che ho sempre considerato come
    > un tentativo di dotare Linux di un suo "smith"
    > personale, o di un "sam", se siete nostalgici
    > dello unix di
    > HP).
    >
    > Ad ogni rilascio però si sollevano sempre diverse
    > critiche: qualche bug di gioventù,
    > nazionalizzazione non perfetta, qualche piccolo
    > crash, etc.
    > etc.
    >
    > Ragionandoci sopra ho l'impressione che esista
    > una certa confusione tra distribuzione "desktop
    > oriented" e distribuzione "user oriented". Dove
    > sta scritto che la prima definizione debba
    > necessariamente includere la
    > seconda?
    >
    > Anche se ci sono distribuzioni che possono
    > semplificare l'utilizzo quotidiano stiamo sempre
    > parlando di un OS che non ha mai avuto la
    > velleità di essere semplice da utilizzare come un
    > Mac. E' (e rimane), un sistema operativo che è
    > possibile utilizzare a pieno e con soddisfazione
    > solo a patto di essere disposti ad acquisire
    > determinate
    > conoscenze.

    desktop: orientata agli utenti

    user oriented: orientata agli utonti
    non+autenticato
  • Sinceramente non mi sembrano troppo giustificate le critiche che leggo in questo forum. Sto usando da tre giorni openSUSE (amd64 con kde) e non mi sembra di notare né questa famigerata lentezza, né pesantezza (appena 400mb in ram).

    Prima cosa da fare appena installata e recarsi qui:
    http://opensuse-community.org/1-click-collection
    Scaricare i driver della scheda video (@Pabloski: Hanno aggiunto i driver nVidia per la 11.2), fontconfig patchato per avere dei driver molto più leggibili e il codec pack per il proprio ambiente (almeno questi 3).

    Dopodiché tutto ciò di cui si potrà avere bisogno lo si trova quasi sicuramente qui:
    http://software.opensuse.org/search
    Al momento, per fare delle prove, ho cercato solamente vbam e Aegisub, quest'ultimo funziona sorprendentemente da dio, anzi credo sia l'unica distro sulla quale funziona totalmente senza lag audio, formati incompatibili, bug allo spettrogramma, ecc.

    Per quanto riguarda Yast non credo di potermi esprimere, l'ho usato solamente un paio di volte per cercare software e tentare di configurare la rete.

    Ah ecco, a proposito di rete, l'unico problema che ho avuto è stato nel connettere il mio modem a Tele2, poiché nel live cd (così come per Mandriva) non è incluso il pacchetto rp-pppoe, quindi me lo devo scaricare e installare a mano. So per certo che ci sono anche le impostazioni con Yast, ma dopo un po' di smanettaggio non sono riuscito a concludere molto lo stesso.
    Shiba
    4063
  • quante altre distro hai provato?
    non+autenticato
  • Parecchie.
    Shiba
    4063
  • - Scritto da: Shiba
    > Sinceramente non mi sembrano troppo giustificate
    > le critiche che leggo in questo forum. Sto usando
    > da tre giorni openSUSE (amd64 con kde) e non mi
    > sembra di notare né questa famigerata lentezza,
    > né pesantezza (appena 400mb in
    > ram).
    >

    LOL!?!?!? Appena?!??
    E perchè windows 7 è un pachiderma se ne occupa 400?

    > Prima cosa da fare appena installata e recarsi
    > qui:
    > http://opensuse-community.org/1-click-collection
    > Scaricare i driver della scheda video (@Pabloski:
    > Hanno aggiunto i driver nVidia per la 11.2),
    > fontconfig patchato per avere dei driver molto
    > più leggibili e il codec pack per il proprio
    > ambiente (almeno questi
    > 3).
    >

    E questo dove starebbe scritto? Nello splash iniziale sicuramente non c'è.
    E visto che altre distribuzioni lo fanno in modo trasparente, non vedo perchè opensuse non possa fare lo stesso.
    Addirittura mandriva li ha già precaricati.

    > Dopodiché tutto ciò di cui si potrà avere bisogno
    > lo si trova quasi sicuramente
    > qui:
    > http://software.opensuse.org/search

    E anche questo, dov'è che sta scritto?
    A 'sto punto, diecimila volte meglio ubuntu e mandriva che hanno un centro applicazioni centralizzato.

    > Ah ecco, a proposito di rete, l'unico problema
    > che ho avuto è stato nel connettere il mio modem
    > a Tele2, poiché nel live cd (così come per
    > Mandriva) non è incluso il pacchetto rp-pppoe,
    > quindi me lo devo scaricare e installare a mano.
    > So per certo che ci sono anche le impostazioni
    > con Yast, ma dopo un po' di smanettaggio non sono
    > riuscito a concludere molto lo
    > stesso.

    Io ho avuto problemi con il wi-fi.
    Dapprima mi ha chiesto due volte la password per il WPA2 (non ho capito perchè), dopodichè si è connesso...però stranamente internet non ne voleva proprio sapere di andare.
    Firefox, l'update di opensuse...niente, davano connessione assente.
    Allora ho riavviato...non l'avessi mai fatto, è uscito uno schermo nero e ho dovuto solo spegnere.

    Esperienza opensuse chiusa per sempreSorride
  • - Scritto da: DarkOne
    > LOL!?!?!? Appena?!??
    > E perchè windows 7 è un pachiderma se ne occupa
    > 400?
    >

    7 non è un pachiderma infatti. Prova a far partire Ubuntu a 64bit, poi mi dici quanto occupa di ram.

    > E questo dove starebbe scritto? Nello splash
    > iniziale sicuramente non
    > c'è.

    Su google, cerchi "suse nvidia" e arrivi al siti della community di Suse.

    > E visto che altre distribuzioni lo fanno in modo
    > trasparente, non vedo perchè opensuse non possa
    > fare lo
    > stesso.
    > Addirittura mandriva li ha già precaricati.

    Mandriva e Ubuntu o infrangono delle eula o tirano fuori dei soldi. Su Suse è trasparente lo stesso, basta un click, ci riescono anche gli utenti windows.Con la lingua fuori

    > E anche questo, dov'è che sta scritto?
    > A 'sto punto, diecimila volte meglio ubuntu e
    > mandriva che hanno un centro applicazioni
    > centralizzato.

    Hai presente quando scarichi la iso? Ecco, di fianco c'è il tastino con scritto Get software o qualcosa di simile.
    Inoltre voglio vedere com'è semplice su Ubuntu, quando devi dire al niubbo di cercare i ppa e aggiungerli a sources.list assieme alle chiavi, altro che un click e via.

    > Io ho avuto problemi con il wi-fi.
    > Dapprima mi ha chiesto due volte la password per
    > il WPA2 (non ho capito perchè), dopodichè si è
    > connesso...però stranamente internet non ne
    > voleva proprio sapere di
    > andare.
    > Firefox, l'update di opensuse...niente, davano
    > connessione
    > assente.
    > Allora ho riavviato...non l'avessi mai fatto, è
    > uscito uno schermo nero e ho dovuto solo
    > spegnere.
    >
    > Esperienza opensuse chiusa per sempreSorride

    Sarà, io sono rimasto molto soddisfatto e sinceramente non me l'aspettavo.
    Shiba
    4063
  • i driver nvidia, anche se proprietari possono essere redistribuiti.
    Mandriva infatti li distribuisce solo con la one, e non con la free che è solo software open.
    Ciao
  • - Scritto da: DarkOne
    > - Scritto da: Shiba
    > > Sinceramente non mi sembrano troppo giustificate
    > > le critiche che leggo in questo forum. Sto
    > usando
    > > da tre giorni openSUSE (amd64 con kde) e non mi
    > > sembra di notare né questa famigerata lentezza,
    > > né pesantezza (appena 400mb in
    > > ram).
    > >
    >
    > LOL!?!?!? Appena?!??
    > E perchè windows 7 è un pachiderma se ne occupa
    > 400?

    Ecco perché arrancava così! Con Kubuntu stavo sui 180Mb, forse anche meno, poi ho provato Sidux con KDE, consigliata nei post sopra: 126Mb! Ed è visibilmente più performante rispetto ad Opensuse.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Snap
    > Ecco perché arrancava così! Con Kubuntu stavo sui
    > 180Mb, forse anche meno, poi ho provato Sidux con
    > KDE, consigliata nei post sopra: 126Mb! Ed è
    > visibilmente più performante rispetto ad
    > Opensuse.

    Ancora un'altra distribuzione?
    Mamma mia che tristezza...ma perchè non collaborare con ubuntu dico io...
  • Provala Sidux, e vedrai che ti passa la tristezza.
    non+autenticato
  • - Scritto da: OneDark
    > Provala Sidux, e vedrai che ti passa la tristezza.

    Questa l'ho già sentita per ubuntu e mandriva...
  • Bhe, sempre di Linux si tratta, coi suoi pregi e difetti. Per alcuni prevalgono i primi, per altri i secondi. Ma è questioni di gusti, aspettative e quant'altro, e il tutto rientra nel personale.

    Comunque ti dicevo di provarla, perché niente ha a che vedere con le distribuzioni da te citate.

    Hai presente la velocità? Vuoi un kde4 veloce quasi quanto kde3? Ecco, una ragione per provarla è questa. Usarla è un altro paio di maniche. Ma merita di essere "vista".
    non+autenticato
  • Interessante articolo, pubblicato da Lifehacker, che spiega passo passo, come ottenere un dualboot perfetto tra Windows7 e Ubuntu9.10:

    http://lifehacker.com/5403100/dual+boot-windows-7-...
  • - Scritto da: gnulinux86
    > Interessante articolo, pubblicato da Lifehacker,
    > che spiega passo passo, come ottenere un dualboot
    > perfetto tra Windows7 e
    > Ubuntu9.10:
    >
    > http://lifehacker.com/5403100/dual+boot-windows-7-


    La perfezione nella stessa frase con winzozz?
    Quindi un sistema monoboot senza winzozz è più scadente?

    Che parole avventate. A bocca aperta
  • - Scritto da: gnulinux86
    > Interessante articolo, pubblicato da Lifehacker,
    > che spiega passo passo, come ottenere un dualboot
    > perfetto tra Windows7 e
    > Ubuntu9.10:
    >
    > http://lifehacker.com/5403100/dual+boot-windows-7-

    Cioè per lo storage usa NTFS?
    Ma NTFS non potrebbe causare problemi in scrittura da linux?
  • - Scritto da: DarkOne
    >
    > Cioè per lo storage usa NTFS?
    > Ma NTFS non potrebbe causare problemi in
    > scrittura da
    > linux?

    Assolutamente no.

    Il driver ntfs generico presente nel kernel Linux supporta NTFS in lettura e limitatamente anche in scrittura.

    Ovviamente in quell'articolo si parla di NTFS-3G che supporta perfettamente le partizoni NTFS in lettura e in scrittura senza alcuna restrizione.

    http://www.ntfs-3g.org/
    non+autenticato
  • - Scritto da: Alvaro Vitali
    > - Scritto da: DarkOne
    > >
    > > Cioè per lo storage usa NTFS?
    > > Ma NTFS non potrebbe causare problemi in
    > > scrittura da
    > > linux?
    >
    > Assolutamente no.
    >
    > Il driver ntfs generico presente nel kernel Linux
    > supporta NTFS in lettura e limitatamente anche in
    > scrittura.
    >
    > Ovviamente in quell'articolo si parla di NTFS-3G
    > che supporta perfettamente le partizoni NTFS in
    > lettura e in scrittura senza alcuna
    > restrizione.
    >
    > http://www.ntfs-3g.org/

    Lo dicevo che winzozz e perfezione nella stessa frase non era possibile?
    ntfs? dove nt sta per nt? quindi microzozz avrebbe raggiunto la perfezione già da tempo? Deluso
    Zio Bill lo sa?
  • - Scritto da: Africano
    > - Scritto da: Alvaro Vitali
    > > - Scritto da: DarkOne
    > > >
    > > > Cioè per lo storage usa NTFS?
    > > > Ma NTFS non potrebbe causare problemi in
    > > > scrittura da
    > > > linux?
    > >
    > > Assolutamente no.
    > >
    > > Il driver ntfs generico presente nel kernel
    > Linux
    > > supporta NTFS in lettura e limitatamente anche
    > in
    > > scrittura.
    > >
    > > Ovviamente in quell'articolo si parla di NTFS-3G
    > > che supporta perfettamente le partizoni NTFS in
    > > lettura e in scrittura senza alcuna
    > > restrizione.
    > >
    > > http://www.ntfs-3g.org/
    >
    > Lo dicevo che winzozz e perfezione nella stessa
    > frase non era
    > possibile?
    > ntfs? dove nt sta per nt? quindi microzozz
    > avrebbe raggiunto la perfezione già da tempo?
    >Deluso
    > Zio Bill lo sa?

    Ti rispondo in africano:

    Imbubu babuntu utumbu imbutu!
    non+autenticato
  • - Scritto da: assorata

    >
    > Ti rispondo in africano:
    >
    > Imbubu babuntu utumbu imbutu!

    wow, preciso il mio amico bantù ubriaco quando fa gli animali della jungla.

  • ecco una prova che ballmer ha dei seri problemi..
  • - Scritto da: Alvaro Vitali
    > Assolutamente no.
    >
    > Il driver ntfs generico presente nel kernel Linux
    > supporta NTFS in lettura e limitatamente anche in
    > scrittura.
    >
    > Ovviamente in quell'articolo si parla di NTFS-3G
    > che supporta perfettamente le partizoni NTFS in
    > lettura e in scrittura senza alcuna
    > restrizione.
    >
    > http://www.ntfs-3g.org/

    http://www.tuxera.com/products/tuxera-ntfs-commerc.../

    Io non ho capito cos'è questo...
    Qual'è la differenza tra TuxeraNTFS ed NTFS-3G?
    Olretutto vedo che le performance fanno veramente pena...
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 10 discussioni)