Alessandro Del Rosso

Supercomputer, il balzo del Giaguaro

L'ultima edizione della classifica dei supercomputer più potenti al mondo vede il sorpasso del Jaguar di Cray nei confronti del Roadrunner di IBM. La Cina entra nelle prime cinque posizioni con un sistema CPU+GPU

Roma - La nuova edizione della TOP500, l'ormai famosa classifica semestrale dei sistemi di calcolo più potenti al mondo, ripropone l'avvincente sfida a colpi di PetaFLOPS tra IBM e Cray. Una sfida che, secondo l'ultimo aggiornamento della classifica, vede ora un rovesciamento di posizioni: il supercomputer Jaguar di Cray, che nelle ultime tre edizioni si era fatto sempre più vicino al Roadrunner di IBM, ha conquistato la testa della classifica, facendo retrocedere in seconda posizione il suo più diretto rivale.

Cray JaguarEra dal secondo semestre del 2004, ossia dalla fine del dominio dell'Earth Simulator di NEC, che IBM monopolizzava la prima posizione della TOP500.

Mentre lo scorso giugno Roadrunner e Jaguar si attestavano entrambi su una potenza di circa un PFLOPS, con un leggero vantaggio per il monster di Big Blue, oggi il giaguaro di Cray si è portato a quasi una spanna di distanza dall'avversario, totalizzando 1,75 PFLOPS. A causa di un recente ripartizionamento del sistema, Roadrunner ha invece fatto un passettino indietro, scendendo da 1,1 a 1,04 PFLOPS.
Il fulmineo sprint del giaguaro di Cray è stato possibile grazie ad un recente aggiornamento dei suoi nodi ai giovani processori Opteron six-core (Istanbul). Il sistema, ospitato presso il laboratorio nazionale Oak Ridge del Dipartimento americano dell'Energia, utilizza ora 224.162 core di calcolo a 2,6 GHz: secondo i dati riportati nella TOP500, Jaguar è capace di raggiungere una performance teorica di 2,33 PFLOPS contro gli 1,37 PFLOPS teorici di Roadrunner.

L'ascesa in prima posizione di Jaguar è motivo di orgoglio non solo per Cray ma anche per AMD, i cui chip si trovano ora su 4 dei primi 5 supercomputer in classifica: oltre a Jaguar, gli Opteron sono il cuore di Roadrunner, dove si affiancano ai PowerXCell 8i di IBM, e del Kraken XT5 di Cray, posizionatosi terzo con una performance di 832 TFLOPS. Il marchio di AMD si cela anche all'interno del quinto sistema in classifica, il supercomputer cinese Tianhe-1, ma in questo caso a fare da portabandiera della casa di Sunnyvale sono le GPU ATI Radeon HD 4870 e la sua tecnologia di GPGPU computing ATI Stream.

Il Tianhe-1 è il primo supercomputer basato su un'architettura ibrida CPU+GPU ad entrare nelle prime cinque posizioni della TOP500: la sua potenza di calcolo, pari a 563 TFLOPS, scaturisce da un mix di CPU Xeon E5540 ed E5450 e di GPU Radeon basate sul core RV770. Nel complesso, il sistema utilizza 71.680 core di calcolo, di cui 5.120 grafici.

"Se il processore Opteron Six-Core è oggi il leader del settore in ambito supercomputing, nel primo trimestre del 2010 AMD si è posta l'obiettivo di fornire ai clienti HPC di tutto il mondo processori x86 a 8 e a 12 core", si legge in un comunicato di AMD. "Il processore Opteron 6100 Series (nome in codice Magny-Cours), è stato infatti progettato per ottenere un aumento nella densità di calcolo e capacità multi-threading fino al 100 per cento in più rispetto al predecessore sei-core".

Sempre nel 2011 AMD prevede inoltre di completare la nuova architettura Bulldozer, la quale avrà un design modulare in grado di supportare fino a 16 core e di spingere ulteriormente le performance multi-threading.

Ma se AMD canta vittoria, Intel non ha motivi per rabbuiarsi: secondo le stime fornite da TOP500.org, i processori del gigante di Santa Clara sono utilizzati in 402 dei 500 supercomputer in classifica, con una leggera crescita rispetto alla scorsa edizione. AMD e IBM si spartiscono quasi interamente la restante parte, con 42 e 52 sistemi rispettivamente.

La classifica dei vendor di supercomputer vede invece ancora in testa HP con 210 sistemi e IBM con 185. Riconfermato infine il dominio di Linux in ambito High Performance Computing: il 90% delle macchine che compaiono nella TOP500 utilizza un sistema operativo basato sul famoso kernel open source.

Alessandro Del Rosso
Notizie collegate
  • TecnologiaTOP500, il mondo si sfida sui supercomputerLa celebre classifica dei 500 supercomputer più potenti è ormai lo specchio della contesa tecnologica, scientifica ed economica che si gioca tra nazioni, governi e continenti. E in corsa, promette CINECA, c'è anche l'Italia
  • AttualitàSupercomputer, l'Oriente avanzaAnalizzando i nuovi dati forniti dalla classifica Top500 del secondo semestre 2008 si nota come siano in crescita le nuove realtà asiatiche. Cina in primis
  • TecnologiaSupercomputer, il giaguaro soffia al cuculoNell'ultima classifica Top500 dei supercomputer più potenti al mondo, IBM e Cray hanno guidato la prima sfida dell'era petaFLOPS. Big Blue mantiene la posizione di testa, ma l'avversaria la tallona da dietro con Jaguar
  • TecnologiaSpeciale/ Supercomputer, e vai di petaFLOPSA dominare la nuova edizione della famosa classifica Top500 è il supercomputer Roadrunner di IBM, primo a raggiungere una potenza di calcolo di 1 petaFLOPS. Si rifà avanti anche Sun con un sistemone Opteron-based. Vincitore assoluto, Linux
46 Commenti alla Notizia Supercomputer, il balzo del Giaguaro
Ordina
  • ...meritano il primo posto.

    Quelli di roadrunner cosa ci mettono sulla fiancata, il bip-bip?A bocca aperta
    Funz
    12980
  • ..un ci installano Vista o Seven o XP o Server 2003 2008 o qualcosa di Microsoft? O un'erano ganzi parecchio? O un c'era gente qui che diceva che come i sistemi operativi Microsoft un c'è nulla?
    O stai a vedere che ho sbagliato a mettere Vista sui miei pc..
    non+autenticato
  • - Scritto da: Giuggiolo
    > ..un ci installano Vista o Seven o XP o Server
    > 2003 2008 o qualcosa di Microsoft? O un'erano
    > ganzi parecchio? O un c'era gente qui che diceva
    > che come i sistemi operativi Microsoft un c'è
    > nulla?
    > O stai a vedere che ho sbagliato a mettere Vista
    > sui miei
    > pc..

    Obbravo... giuggiolo un'fa mica il grullo!
    Gli è vero che uindows un'è adatto a i supercompiuters e gli è anche vero che comunque fa proprio schifo... ma qui si tratta più che altro di capire (e riconoscere) che la flessibilità del software libero gli è di molto utile in certe circostanze e che gli investimenti e la ricerca nel settore sono decisamente ormai trainati attraverso lo strumento del software libero.
    Occhiolino
    non+autenticato
  • Speriamo che almeno li usino per calcolare la rotta verso l'universo.

    Non è che poi ci compilano il C?

    Saluti.
    non+autenticato
  • Li usano, li usano, stai tranquillo. Mica li costruiscono per niente, con quel che costano. Infatti, ho sentito ieri per telefono Peter, il presidente di Cray Inc. e mi ha detto testualmente: "Ora con Jaguar ce l'ho più lungo io!". A bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: Upr
    > Speriamo che almeno li usino per calcolare la
    > rotta verso
    > l'universo.
    >
    > Non è che poi ci compilano il C?
    >
    > Saluti.


    gli usano per sapere dove piazzare le scorie nucleari. sia il jaguar che il roadrunner sono del dipartimento dell'energia usa
    non+autenticato
  • Il problema è che devi avere un codice fortemente parallelizzabile, sennò non te ne fai niente.
    Sviluppo un modello economico multiagente che, per mia ignoranza, utilizza un solo workin thread ed ho provato a farlo girare all'HPC del CINECA.. mi ci metteva il triplo che nel mio desktop!
    Speravo di poterci almeno girare diversi scenari in parallelo, ma il clusted del CINECA un giorno c'ha problemi ed il giorno dopo pure (però non so se "siano loro" o se sia "normale" in certi ambiti...)

    ciao...
  • - Scritto da: Upr
    > Speriamo che almeno li usino per calcolare la
    > rotta verso
    > l'universo.
    >
    > Non è che poi ci compilano il C?
    >
    > Saluti.

    Ci giocano a Moria, perché installare linux altrimenti?
    non+autenticato
  • potenza TEORICA di 1,37 PetaFlops di qua-, potenza TEORICA di 2,13PF di la'... ma uno straccio di test comparativo UGUALE PER TUTTI, non c'e'? A riempirsi la bocca di TEORIA siamo capaci tutti, ma poi conta la velocita' di banda passante, la quantita' della ram, della cache, la velocita' di I/O su disco, etc.
    non+autenticato
  • Beh va che dire "Io sono teoricamente migliore di te!" non è mica male...
    non+autenticato
  • - Scritto da: attonito
    > potenza TEORICA di 1,37 PetaFlops di qua-,
    > potenza TEORICA di 2,13PF di la'... ma uno
    > straccio di test comparativo UGUALE PER TUTTI,
    > non c'e'?

    Nella TOP500 trovi due valori: Rmax, che esprime le performance massime misurate con il benchmark standard LINPACK (http://en.wikipedia.org/wiki/Linpack), e Rpeak, che esprime le performance teoriche di picco. Quest'ultimo è per l'appunto un valore solo teorico, che dà un'idea delle performance che un sistema potrebbe potenzialmente raggiungere alla massima capacità (massimo numero di core, nodi ecc.). L'Rmax scaturisce invece da una serie di test standard - il succitato LINPACK - eseguiti sull'attuale incarnazione di un supercomputer, ed è il valore in base al quale viene ordinata la classifica TOP500. Generalmente, se non si specifica il contrario, il valore a cui si fa riferimento negli articoli è quello Rmax.
    Va detto che, come tutti i benchmark, anche il LINPACK non incarna un modello di perfezione: in passato sono stati più volte proposti benchmark differenti e più aggiornati. In ogni caso, si tratta certamente di "un test comparativo uguale per tutti" Occhiolino Trivi maggiori info qui: http://top500.org/project/top500_description
  • - Scritto da: Alessandro Del Rosso
    > - Scritto da: attonito
    > > potenza TEORICA di 1,37 PetaFlops di qua-,
    > > potenza TEORICA di 2,13PF di la'... ma uno
    > > straccio di test comparativo UGUALE PER TUTTI,
    > > non c'e'?
    >
    > Nella TOP500 trovi due valori: Rmax, che esprime
    > le performance massime misurate con il benchmark
    > standard LINPACK

    CUT

    grazie per la esauriente spiegazione.
    non+autenticato
  • I tuoi problemi con la "teoria" non sono necessariamente anche nostri.
    Qualcuno ti ha risposto precisamente, ma direi che non serviva un genio per capire che quei super-computer non sono ordinati sulla potenza teorica...
    Che dici, se gli dico che quel portatile 286 che tengo come pezzo di antiquariato nello sgabuzzino ha una potenza "teorica" di 10 Petaflops se alimentato con una centrale nucleare, mi credono?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nome e cognome
    > Maaaaa Crysis ci gira?

    non credo:

    si tratta di tanti computer interconnessi. senza neanche una vga integrata.

    si controllano via console seriale-rete, da una workstation con gui.

    quindi con il tuo eeepc crysis ci gira meglio...

    per ultimo, non mi risulta che tra i top 500 ci sia un solo supercomputer con windows, quindi crysis manco lo installi.
    non+autenticato
  • - Scritto da: boh.

    > per ultimo, non mi risulta che tra i top 500 ci
    > sia un solo supercomputer con windows,

    Zio Bill si è accontentato della bottom 1 miliardo, pure la 500 sarebbe stato ultra monopolio.
    Il dato più netto è il 90% di linux, che sfrutta, al solito, il sorgente aperto in primis, qualità indispensabile in un supercomputer.
    Quindi la solita superiorità del sorgente aperto.
    E il solito dilemma del chi glielo dice a Zio Bill.
  • E tutti e 5 sono più lenti di un 286Sorride
  • - Scritto da: Nome e cognome
    > Maaaaa Crysis ci gira?

    Su linux? Ti vanno in kernel panic tutti i 224.162 core e il dump farebbe esplodere i dischi di tutti i pc nel raggio di 40 km.
    non+autenticato
  • Penso a quando tra qualche anno questi saranno i requisiti minimi per far girare "quake 3000 the last ending" (titolo inventato a caso^^) e se vuoi il gioco veloce devi aggiungere altri 220.000 processori, nonche una scheda grafica super mega ultra vga da 100 tera di ram (dedicata^^). LOL come corre la tecnologia XD.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ebm
    > Penso a quando tra qualche anno questi saranno i
    > requisiti minimi per far girare "quake 3000 the
    > last ending" (titolo inventato a caso^^) e se
    > vuoi il gioco veloce devi aggiungere altri
    > 220.000 processori, nonche una scheda grafica
    > super mega ultra vga da 100 tera di ram
    > (dedicata^^). LOL come corre la tecnologia
    > XD.

    Mah... Io invece penso che proprio negli ultimi tempi la corsa all'hardware nei videogiochi sia stata mooolto rallenata. Oggi basta una 8800GT (tutt'ora tra i requisiti consigliati per molti giochi) per far girare quasi tutto. L'altra sera la mia ragazza, dopo averlo visto sul mio mostriciattolo, ha voluto installato Far Cry 2 (!!!) sul suo portatile con Radeon HD 4530.
    Io ci credevo poco, ma incredibilmente il tutto girava dignitosamente bene a dettagli medi in 1440x900!!! Quindi a meno di un nuovo "salto" forzato (come quello che fu Crysis) mi sa che per il momento anche con un pc da 600 euro con componenti selezionati con cura, si può giocare serenamente.
  • - Scritto da: ebm
    > Penso a quando tra qualche anno questi saranno i
    > requisiti minimi per far girare "quake 3000 the
    > last ending" (titolo inventato a caso^^) e se
    > vuoi il gioco veloce devi aggiungere altri
    > 220.000 processori, nonche una scheda grafica
    > super mega ultra vga da 100 tera di ram
    > (dedicata^^). LOL come corre la tecnologia
    > XD.

    In compenso quelli che indichi sono già i requisiti minimi per far girare il Campo Minato sotto Winzozz Seven...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nome e cognome
    > Maaaaa Crysis ci gira?

    No usano linux, metà dei processori è dedicata a xclock, l'altra metà ricompila in continuazione il kernel.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)