Claudio Tamburrino

Ti unfriendo perché mi sessaggi

Il verbo da Facebook "unfriend" arriva nei dizionari di lingua inglese e diventa parola dell'anno. D'altronde la lingua è una questione sociale, e questi sono social network: appunto

Roma - Negli ultimi anni il linguaggio della Rete ha ricevuto sempre più la consacrazione dei vocabolari, e della lingua ufficiale che cambia e si piega alle esigenze e ai tempi dei nuovi mezzi: così già erano entrati nel linguaggio comune Twitter, Facebook e blog (anche come verbi twittare, facebookare e bloggare). E, anche quest'anno, il social network in blu è protagonista dell'evoluzione degli idiomi.

È ancora Facebook l'origine della parola che meglio rappresenta il 2009: Unfriend (verbo), che secondo l'Oxford Dictionary significa "rimuovere qualcuno come amico da un social network come Facebook".

Oltre a questo neologismo nato dal web 2.0, nel 2010 saranno riconosciuti altri termini sorti dall'ICT. Solo per fare alcuni esempi, Twitter contribuisce con hashtag, il cellulare con intexticated (distratto perché occupato a messaggiare sul telefonino mentre impegnato alla guida di un veicolo) e sexting (inviare immagini o messaggi con i cellulare dal contenuto sessuale esplicito).
Claudio Tamburrino
Notizie collegate
53 Commenti alla Notizia Ti unfriendo perché mi sessaggi
Ordina
  • ringrazio il cielo perchè c'è chi ancora ragiona con la sua mente..
    rispondo a quelli che dicono (e ne sento sempre in giro) che grazie a fessbuc hanno ritrovato amici di vecchia data, di 10, 20 anni fa (che poi ha fatto bene un utente a dire che se non ci si sente per 20 anni cavolo un motivo ci sarà!) che basta scambiarsi l'"account" di skype e parlare, parlare e parlare all'infinito gratis (e con una spesa di 25 euro ti compri un "telefono" usb così è come se parlassi davvero ad un telefono, ma gratis), senza spupazzare i dati personali in giro per la rete, dove rimarranno per sempre (hai voglia a mettere le spunte sulla privacy nelle impostazioni).. basta poco, internet va sfruttato ma nella sua parte migliore. e i social cosi lì non sono secondo me (e molta altra gente) la parte migliore, ma anzi inutile.. J-Ax in una sua canzone dice (e ha ragionissima): "l' FBI fa Facebook e io cretino autocompilo il dossier"...
  • > basta poco, internet va sfruttato
    > ma nella sua parte migliore. e i social cosi lì
    > non sono secondo me (e molta altra gente) la
    > parte migliore, ma anzi inutile..
    quoto solo una cosa: "secondo me" già, secondo te, secondo me invece la parte peggiore di Internet sono i forum dove si scatenano le guerre tra sistemi operativi. Quindi? mi permetto di dire che non ragioni con la tua mente se li frequenti? FB sarà anche una cazzata inutile ma è divertente e mi permette di passare un po' di tempo la sera quando torno a casa, magari qualcun altro gioca ai videogame, qualcuno guarda la TV, tutte attività non propriamente utili mi pare... La mia privacy è a rischio? chissene, è la mia perchè dovete preoccuparvene voi? e soprattutto io so quali sono i dati che ha messo su FB (e da qualsiasi altra parte)
    > J-Ax in una sua
    > canzone dice (e ha ragionissima): "l' FBI fa
    > Facebook e io cretino autocompilo il
    > dossier"...
    se io dovessi giudicare la tua intelligenza dall'autorevolezza delle tue fonti allora la mia valutazione non sarbbe proprio lusinghiera...
    Tutto questo solo per dire che mi sembra quantomeno arrogante criticare le persone in base a come usano la rete senza sapere altro di loro.
    non+autenticato
  • - Scritto da: yattaman
    > > basta poco, internet va sfruttato
    > > ma nella sua parte migliore. e i social cosi lì
    > > non sono secondo me (e molta altra gente) la
    > > parte migliore, ma anzi inutile..
    > quoto solo una cosa: "secondo me" già, secondo
    > te, secondo me invece la parte peggiore di
    > Internet sono i forum dove si scatenano le guerre
    > tra sistemi operativi. Quindi? mi permetto di
    > dire che non ragioni con la tua mente se li
    > frequenti? FB sarà anche una cazzata inutile ma è
    > divertente e mi permette di passare un po' di
    > tempo la sera quando torno a casa, magari qualcun
    > altro gioca ai videogame, qualcuno guarda la TV,
    > tutte attività non propriamente utili mi pare...
    > La mia privacy è a rischio? chissene, è la mia
    > perchè dovete preoccuparvene voi? e soprattutto
    > io so quali sono i dati che ha messo su FB (e da
    > qualsiasi altra parte)
    >
    > > J-Ax in una sua
    > > canzone dice (e ha ragionissima): "l' FBI fa
    > > Facebook e io cretino autocompilo il
    > > dossier"...
    > se io dovessi giudicare la tua intelligenza
    > dall'autorevolezza delle tue fonti allora la mia
    > valutazione non sarbbe proprio
    > lusinghiera...
    > Tutto questo solo per dire che mi sembra
    > quantomeno arrogante criticare le persone in base
    > a come usano la rete senza sapere altro di
    > loro.

    mi basta sapere che snobbi qualcuno (J-Ax) che invece dice solo verità, secondo me, per capire come la pensi. ma benissimo, ognuno ha il suo pensiero. quella poi è una frase di una canzone eh, il fatto che te la sia presa sul personale mi fa molto molto molto molto sorridere. buona vita, pal! (ah "pal" significherebbe "amico" in americano, non vorrei pensassi fosse chissà che XD)Sorride
  • non l'ho presa sul personale e il riferimento alla canzone era solo per sottolineare il fatto che con pochi (quasi nessuno) elementi a disposizione sui comportamenti di una persona non si possono dare giudizi obiettivi.
    P.S. l'italiano lo so bene, e me la cavo abbastanza anche con l'inglese, quindi avevo capito, non ti preoccupareSorride
    non+autenticato
  • Mah, l'unico problema sono i coglioni come la moglie dell'ex-futuro capo del MI6... Se tuo marito deve diventare capo del MI6 non metti su Facebook le foto delle vacanze, di dove vai a mangiare, ecc. ecc. Io avrei chiesto il divorzio aprioristicamente: odio chi diffonde informazioni che mi riguardano (che possono benissimo essere private e confidenziali) e le sparge in giro. Ma da questo punto di vista Facebook è un passo avanti: se denunci qualcuno per ciò che dice la polizia non interviene, se dici Facebook si allarmano subito. Tolto questo... Sono libero di mandare il mio dossier all'FBI se voglio, sapranno solo ciò che ho intenzione di fargli sapere.

    (PS. Federal Bureau of Investigation... è come il SISMI, non come il SISDE, c'è un piccolo errore nella canzone :'D)
    non+autenticato
  • esatto, quello che voglio sottolineare è che uno non deve essere per forza un decerebrato se è utente di FB.
    FB è poco più di uno strumento per cazzeggiare, ma proprio in quanto strumento può essere usato bene o male, tutto dipende da colui che sta davanti al monitor, per questo evito di mettere foto di miei amici senza il loro consenso, di postare insulti al mio capo, di iscrivermi a gruppi che inneggiano alla morte di chicchessia... io credo che le parole (e le immagini) abbiano un grosso potere, che cresce con il numero di persone che le possono ricevere, e per questo motivo vadano usate in maniera molto accurata tenendo bene a mente il destinatario del messaggio. Per quanto riguarda i miei dati, beh sono consapevole che tutto quello che finisce su internet potenzialmente può avere una diffusione molto diversa da quella che io immaginavo all'inizio, quindi agisco di conseguenza.
    il fatto è che come io sto attento a quello che dico e scrivo, come rispetto le opinioni di tutti, pretendo uguale rispetto mi fanno incazzare giudizi affrettati di quelli che da quattro righe di post pretendono di aver capito che razza di persona sei.
    (non ce l'ho con te crews, parlo in generale)
    non+autenticato
  • - Scritto da: yattaman
    > La mia privacy è a rischio? chissene, è la mia
    > perchè dovete preoccuparvene voi?

    io mi preoccupo della mia, e se tu mi sei "amico"
    su FB ma non badi alla tua privacy la metti a rischio

    >e soprattutto
    > io so quali sono i dati che ha messo su FB (e da
    > qualsiasi altra parte)

    su facebook basta che uno dei tuoi "amici" scriva
    qualcosa che tu *non* vorresti che apparisse, e se
    lui ha i settaggi di default (come il 99% degli
    utenti FB) quel *qualcosa* lo leggo pure io (da
    un account con dati di fantasia) e lo ricollego a
    te con due click A bocca storta

    per non parlare dei dementi che ti "taggano" con
    dati che tu su FB non hai messo perche' ovviamente
    preferivi tenerli riservati Triste

    Mauro
  • - Scritto da: gomez
    > - Scritto da: yattaman
    > > La mia privacy è a rischio? chissene, è la mia
    > > perchè dovete preoccuparvene voi?
    >
    > io mi preoccupo della mia, e se tu mi sei "amico"
    > su FB ma non badi alla tua privacy la metti a
    > rischio
    >
    > >e soprattutto
    > > io so quali sono i dati che ha messo su FB (e da
    > > qualsiasi altra parte)
    >
    > su facebook basta che uno dei tuoi "amici" scriva
    > qualcosa che tu *non* vorresti che apparisse, e se
    > lui ha i settaggi di default (come il 99% degli
    > utenti FB) quel *qualcosa* lo leggo pure io (da
    > un account con dati di fantasia) e lo ricollego a
    > te con due click A bocca storta
    certo, quello che dici può sempre succedere, è la differenza tra usare uno strumento bene e farlo male, e in questo caso torniamo al mio discorso che non bisogan criticare il fatto che uno sbbia un account FB, ma come usa tale account.
    è l'identità utente FB = coglione che mi dà fastidio e che non è verificata
    >
    > per non parlare dei dementi che ti "taggano" con
    > dati che tu su FB non hai messo perche'
    > ovviamente
    >
    > preferivi tenerli riservati Triste
    >
    > Mauro
    1 domanda: non so tu che amici hai su FB ma quelli che ho io sono tutti persone con un certo grado di intelligenza e capiscono cosa divulgare e cosa no, e se per caso avessero messo qualcosa su FB che riguarda me e io non voglio diffondere, in quanto miei amici sono pronti ad eliminarlo senza tanti problemi.
    questo per dire che l'attenzione alla privacy è sacrosanta ma a volte si sfocia nella paranoia.
    non+autenticato
  • - Scritto da: yattaman
    > - Scritto da: gomez
    > > - Scritto da: yattaman
    > > > La mia privacy è a rischio? chissene, è la mia
    > > > perchè dovete preoccuparvene voi?
    > >
    > > io mi preoccupo della mia, e se tu mi sei
    > "amico"
    >
    > > su FB ma non badi alla tua privacy la metti a
    > > rischio
    > >
    > > >e soprattutto
    > > > io so quali sono i dati che ha messo su FB (e
    > da
    > > > qualsiasi altra parte)
    > >
    > > su facebook basta che uno dei tuoi "amici"
    > scriva
    >
    > > qualcosa che tu *non* vorresti che apparisse, e
    > se
    > > lui ha i settaggi di default (come il 99% degli
    > > utenti FB) quel *qualcosa* lo leggo pure io (da
    > > un account con dati di fantasia) e lo ricollego
    > a
    > > te con due click A bocca storta
    > certo, quello che dici può sempre succedere, è la
    > differenza tra usare uno strumento bene e farlo
    > male, e in questo caso torniamo al mio discorso
    > che non bisogan criticare il fatto che uno sbbia
    > un account FB, ma come usa tale
    > account.
    > è l'identità utente FB = coglione che mi dà
    > fastidio e che non è
    > verificata

    subscribe, e' come per le auto, se in famiglia
    siete in sei e abitate in campagna ben venga il SUV
    da 3 tonnellate, ma se sei da solo e giri unicamente
    in centro citta'... Sorride

    > > per non parlare dei dementi che ti "taggano"
    > con
    >
    > > dati che tu su FB non hai messo perche'
    > > ovviamente
    > >
    > > preferivi tenerli riservati Triste
    > >
    > > Mauro
    > 1 domanda: non so tu che amici hai su FB ma
    > quelli che ho io sono tutti persone con un certo
    > grado di intelligenza

    purtroppo il QI e il livello di istruzione non
    sono sempre in rapporto diretto col buon senso

    >e capiscono cosa divulgare
    > e cosa no, e se per caso avessero messo qualcosa
    > su FB che riguarda me e io non voglio diffondere,
    > in quanto miei amici sono pronti ad eliminarlo
    > senza tanti
    > problemi.

    eh ma il guaio con FaceBook (e piu' in generale
    con la rete) e' che cio' che hai messo su non
    torna piu' giu', o almeno non del tutto, o non
    in tempi ragionevoli, o non senza azioni precise
    e decise da parte tua, FB dichiara apertamente
    che tutto cio' che carichi sui loro server diventa
    di loro proprieta' e verra' rimosso solo dietro
    richiesta... una bella rottura di maroni A bocca storta

    > questo per dire che l'attenzione alla privacy è
    > sacrosanta ma a volte si sfocia nella
    > paranoia.

    si' si ma... better safe than sorry Sorride

    Mauro
  • solo perchè uno strumento può essere usato male non significa che sia da condannare
    immagino che tu sia uno dei pochi che non usano il cellulare per non farsi localizzare dall'FBIA bocca aperta
    non+autenticato
  • Lo stupido è tale anche quando è disconnesso da Fessbook.
    non+autenticato
  • è l'intelligente che diventa stupido quando si collega su fessbook =)... ancora per poco =)
    non+autenticato
  • storpiare i nomi come un bambino di 8 anni certo non testimonia a favore della TUA intelligenza...
    non+autenticato
  • - Scritto da: yattaman
    > storpiare i nomi come un bambino di 8 anni certo
    > non testimonia a favore della TUA
    > intelligenza...

    sempre a parlare di intelligenza altrui..
    poi si sta """dicendo male""" a quel coso lì, sembra quasi lo abbia inventato tu e se si storpia il nome sembra te la prendi sul personale..
  • - Scritto da: yattaman
    > storpiare i nomi come un bambino di 8 anni certo
    > non testimonia a favore della TUA
    > intelligenza...

    Poretto, te la sei presa?Con la lingua fuori
    Shiba
    3922
  • Tognazzi si che faceva ridere.
    Questi neologismi, vieppiu' tradotti da un'altra lingua, sono semplicemente penosi.
    non+autenticato
  • - Scritto da: attonito
    > Tognazzi si che faceva ridere.
    > Questi neologismi, vieppiu' tradotti da un'altra
    > lingua, sono semplicemente
    > penosi.

    GIà già, come se fosse Antani! XD
    Shiba
    3922
  • che significa questa frase, intendo la parola SESSAGGI
    è un errore di battitura (intendevate MESSAGGI) o è corretta
    ma significa che stai provando a fare sesso ?
    boh.
    lroby
    5311
  • - Scritto da: lroby
    > che significa questa frase, intendo la parola
    > SESSAGGI
    > è un errore di battitura (intendevate MESSAGGI) o
    > è
    > corretta
    > ma significa che stai provando a fare sesso ?
    > boh.

    leggere
    l'
    articolo

    RTFA
    RTFP
    RTFN
    RTFM
  • - Scritto da: a n o n i m o
    > leggere
    > l'
    > articolo
    L'avevo già letto tutto l'articolo (non sono uno di quelli che commenta le cose senza leggerle, al limite senza capirle nella loro interezza)
    per caso riguarda il SEXTING, nominato alla fine dell'articolo?
    lroby
    5311
  • Esatto
    sexting: messaggi a base di sesso = sessaggi

    Comunque tornando all'articolo: un tizio a Roma andava a scattare le foto dall'altare della patria perché era l'unico posto dove nel panorama non appariva l'altare della patria.
    Allo stesso modo invidio gli anglofoni perché non usano anglicismi.

    Io non unfriendo nessuno al massimo disamico. In realtà "elimino dagli amici", più lungo, ma non sono quei due secondi a cambiarmi la vita.
  • - Scritto da: marcov

    > Io non unfriendo nessuno al massimo disamico. In
    > realtà "elimino dagli amici", più lungo, ma non
    > sono quei due secondi a cambiarmi la
    > vita.

    ma il buon vecchio "ti scancello"?Occhiolino
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 9 discussioni)