Alessandro Del Rosso

Black Screen, Microsoft scagiona le patch

BigM afferma che il problema delle schermate nere emerso nelle ultime due settimane non sia in alcun modo legato agli ultimi aggiornamenti di sicurezza. Prevx conferma, ma punta il dito su una voce del registro

Roma - In un post apparso sul blog del Microsoft Security Response Center (MSRC) la mamma di Windows ha negato ogni relazione tra gli aggiornamenti di sicurezza di novembre e il cosiddetto Black Screen of Death. Problema che, come si è riportato ieri, la scorsa settimana era balzato all'onore delle cronache per un advisory pubblicato da Prevx, una società britannica specializzata in sicurezza.

Prevx sosteneva che le ultime patch di sicurezza di Windows andavano a modificare alcune voci di registro che, in certi casi, potevano generare incompatibilità con alcune applicazioni e impedire il caricamento del desktop di Windows: come conseguenza, dopo il login l'utente vedeva soltanto una schermata nera con una finestra di Explorer.

"Dopo approfondite indagini è emerso che gli aggiornamenti di sicurezza di novembre, il Microsoft Malicious Software Removal Tool e gli aggiornamenti non relativi alla sicurezza rilasciati a novembre su Windows Update non apportano le modifiche al registro segnalate (da Prevx, NdR)", ha scritto Microsoft sul proprio blog. "Pertanto, non crediamo che gli aggiornamenti siano in qualche modo relazionati alle schermate nere descritte in queste segnalazioni".
Basandosi sui controlli effettuati presso la sua rete internazionale di assistenza, Microsoft afferma che le schermate nere sembrano affliggere solo un numero molto limitato di utenti: lo scarso numero di segnalazioni, unito al fatto che nessuna di queste è giunta a Microsoft direttamente, renderebbe "impossibile" risalire con sicurezza alle cause del problema. "Sappiamo comunque - scrive il team del MSRC - che il problema delle schermate nere è associato ad alcune famiglie di malware come la Daonol".

Ad alcune ore di distanza dalla precisazione di Microsoft, Prevx ha pubblicato un nuovo post in cui conferma sostanzialmente quanto detto dal big di Redmond, e scagiona gli ultimi aggiornamenti di sicurezza dai precedenti capi d'accusa. L'azienda si scusa "per ogni inconveniente il nostro blog possa aver causato" a Microsoft, ma insiste sul fatto che i black screen sono un problema reale e, a suo dire, legato ad "una caratteristica del registro di Windows relativa all'archiviazione di una stringa dati". Secondo Prevx, un malware potrebbe modificare questa voce del registro per impedire il caricamento della shell di Windows, generando così il famigerato Black Screen of Death.

La società britannica sembra dunque confermare quanto già detto da Microsoft, ovvero che le schermate nere sono causate da certi malware. Ma, come fa notare Joe Wilcox su Betanews, né Microsoft né Prevx forniscono una risposta sul perché alcuni utenti di Windows abbiano sperimentato il Black Screen dopo l'installazione delle ultime patch di sicurezza. Wilcox ipotizza che tali aggiornamenti potrebbero aver annullato le modifiche apportate a Windows da alcuni malware e, facendo ciò, aver rotto un equilibrio: "Ho visto PC Windows resi parzialmente inutilizzabili dopo la rimozione del malware", scrive il giornalista statunitense.

Una cosa sembra certa: le schermate nere all'avvio di Windows sono un problema già noto da tempo, ma sul quale si conosce ancora troppo poco. Come affermano certi esperti di sicurezza, le cause dei Black Screen sembrano più d'una, e non sono necessariamente legate al malware.

Per Microsoft questa potrebbe essere l'occasione giusta per indagare più a fondo e fare un po' di chiarezza su un problema che, per quanto circoscritto, rimane sostanzialmente insoluto.

Alessandro Del Rosso
Notizie collegate
  • SicurezzaMicrosoft indaga sul Black Screen of DeathBigM sta valutando la fondatezza di alcune segnalazioni relative alla comparsa, dopo l'autenticazione in Windows, di una schermata nera. Il problema viene fatto risalire agli ultimi aggiornamenti di sicurezza
191 Commenti alla Notizia Black Screen, Microsoft scagiona le patch
Ordina
  • Buongiorno, sul mio sito www.sethilabs.com ho scritto un post che risolve il problema del black screen. Il post è in inglese, ma all' occorrenza si può tradurre col sistema automatico del sito, che anche se imperfetto permette di capire come risolvere il bug. Non è sicuramente colpa di Microsoft, ma per utenti anzianotti come il sottoscritto, non è la prima volta che capita e il buon vecchio Windows è capace di autoripararsi e garantirsi il funzionamento fino al cedimento strutturale della macchina!!!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Rudy Padovani
    > Buongiorno, sul mio sito www.sethilabs.com ho
    > scritto un post che risolve il problema del black
    > screen. Il post è in inglese, ma all' occorrenza
    > si può tradurre col sistema automatico del sito,
    > che anche se imperfetto permette di capire come
    > risolvere il bug.

    Della serie, "anche se potrei tradurvelo io, che l'ho scritto e parlo bene l'italiano, ma voglio farvi soffrire un po'"...

    > Non è sicuramente colpa di
    > Microsoft,

    Eh no, SICURAMENTE non è colpa di Microsoft...

    > ma per utenti anzianotti come il
    > sottoscritto, non è la prima volta che capita e
    > il buon vecchio Windows è capace di autoripararsi
    > e garantirsi il funzionamento fino al cedimento
    > strutturale della
    > macchina!!!
    "Autoripararsi"? E allora perché c'è una procedura da seguire, e non si auto ripara da solo?

    Ma leggiamo la chicca:
    This problem afflict windows from remote time, has only come back, in other mode, and Microsoft have no responsability.

    Anzi, traduciamola: "Questo problema affligge Windows da tempi remoti, è solo riapparso, in altro modo, e Microsoft non ha responsabilità".
    Ma certo, Windows non lo fa mica Microsoft, lo fa l'associazione vetrai di Murano...
    ruppolo
    33147
  • Il Black SOD mi era capitato anche a me con Vista, dopo che ho
    cambiato scheda video, ed il problema non era ne la scheda ne
    i driver ma ben si Windows che ha reagito a modo suo, si è Auto
    Riparato, dopo formattazione, visto che non avevo trovato una
    soluzione veloce....
    non+autenticato
  • - Scritto da: Be&o
    > Windows si è Auto Riparato, dopo formattazione,
    > visto che non avevo
    > trovato una soluzione veloce....

    Autoriparato dopo formattazione?
    C'è una contraddizione in termini.
    non+autenticato
  • - Scritto da: ruppolo
    > Ma leggiamo la chicca:
    > This problem afflict windows from remote time,
    > has only come back, in other mode, and Microsoft
    > have no
    > responsability.
    >

    > Anzi, traduciamola: "Questo problema affligge
    > Windows da tempi remoti, è solo riapparso, in
    > altro modo, e Microsoft non ha
    > responsabilità".

    Quella frase sarebbe in inglese? Oh mammaA bocca aperta
  • - Scritto da: DarkOne
    > - Scritto da: ruppolo
    > > Ma leggiamo la chicca:
    > > This problem afflict windows from remote
    > time,
    > > has only come back, in other mode, and Microsoft
    > > have no
    > > responsability.
    > >

    > > Anzi, traduciamola: "Questo problema affligge
    > > Windows da tempi remoti, è solo riapparso, in
    > > altro modo, e Microsoft non ha
    > > responsabilità".
    >
    > Quella frase sarebbe in inglese? Oh mammaA bocca aperta

    "I considers thes the flags of United Staes nos only a flag of a country bus is an universal message of freedom have democracy”.
    Oso una traduzione: "Io considera ques le bandiere degli Stai Uniti nos soltanto una bandiera di un autobus di campagna è un messaggio universale di libertà abbiate democrazia".
  • Poveri Microfan, nulla di nuovo sotto il sole. Win7, il brutto remake grafico di Vista, presenta gli stessi difetti di tutti i sistemi operativi microsoft, registro infame, virus, malware, trojan eccetera.


    Quando vi libererete da questo giogo? La risposta e' OSX o Linux !
    non+autenticato
  • ammetto che però windows 7 va benissimo rispetto a vista e anche ad xp...non che ami microsoft si intende! ma non è tutto da buttare.
    non+autenticato
  • - Scritto da: nome e cognome
    > > E quando lo usi? Non sapevo che gli addetti alle
    > > pulizie dei cessi avessero bisogno di un pc...

    > Ne hanno bisogno ma solitamente ricevono linux in
    > dotazione, sanno subito dove mettere le mani.

    Ovvio : ormai e' piu' user frendly di windows.
    krane
    22544
  • Pensate che buoni: da blue a black... non dobbiamo nemmeno cambiare acronimo!

    Tutti a criticare, pensate invece se avevano fatto una schermata verde!
    Ringraziate invece!
  • - Scritto da: irolav
    > Pensate che buoni: da blue a black... non
    > dobbiamo nemmeno cambiare
    > acronimo!
    >
    > Tutti a criticare, pensate invece se avevano
    > fatto una schermata
    > verde!

    GSOD!!!!
  • - Scritto da: irolav
    > Pensate che buoni: da blue a black... non
    > dobbiamo nemmeno cambiare
    > acronimo!
    >
    > Tutti a criticare, pensate invece se avevano
    > fatto una schermata
    > verde!
    > Ringraziate invece!

    Che fico, è retrocompatibile! XD
    Shiba
    3969
  • - Scritto da: Shiba
    > - Scritto da: irolav
    > > Pensate che buoni: da blue a black... non
    > > dobbiamo nemmeno cambiare
    > > acronimo!
    > >
    > > Tutti a criticare, pensate invece se avevano
    > > fatto una schermata
    > > verde!
    > > Ringraziate invece!
    >
    > Che fico, è retrocompatibile! XD
    Non come linux, che da una versione all'altra non e' compatibile nemmeno con se stessoA bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: Palloskydat tifoco
    > - Scritto da: Shiba
    > > - Scritto da: irolav
    > > > Pensate che buoni: da blue a black... non
    > > > dobbiamo nemmeno cambiare
    > > > acronimo!
    > > >
    > > > Tutti a criticare, pensate invece se avevano
    > > > fatto una schermata
    > > > verde!
    > > > Ringraziate invece!
    > >
    > > Che fico, è retrocompatibile! XD
    > Non come linux, che da una versione all'altra non
    > e' compatibile nemmeno con se stesso
    >A bocca aperta
    Quello fortunatamente è un privilegio che spetta a Microsoft.
    Eppure Vista (il miglio sistema operativo a 360°) dovrebbe averti insegnato qualcosa.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Palloskydat tifoco
    > - Scritto da: Shiba
    > > - Scritto da: irolav
    > > > Pensate che buoni: da blue a black... non
    > > > dobbiamo nemmeno cambiare
    > > > acronimo!
    > > >
    > > > Tutti a criticare, pensate invece se avevano
    > > > fatto una schermata
    > > > verde!
    > > > Ringraziate invece!
    > >
    > > Che fico, è retrocompatibile! XD
    > Non come linux, che da una versione all'altra non
    > e' compatibile nemmeno con se stesso
    >A bocca aperta

    Quello succede con windows. Su linux le applicazioni nei repo sono compilate sulle librerie di quella versione di quella distribuzione, quindi saranno sempre per forza compatibiliA bocca aperta
    Shiba
    3969
  • >
    > Che fico, è retrocompatibile! XD

    Strano. Non è nella natura di Microsoft permettere la retrocompatibilità. La storia dell'XP mode è tanto per non far finire nel gabinetto anche Win7. La gente ha un OS aggiornabile, ma userà XP Mode alla grande.
    non+autenticato
  • Sviluppare un explorer.exe 2.0 no?
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | Successiva
(pagina 1/4 - 18 discussioni)