Le antenne dei cellulari fanno bene

Lo annuncia il sottosegretario all'Ambiente che spiega: la copertura sul territorio significa maggiore sicurezza, tempestivitÓ negli interventi di emergenza. Attenzione quindi a demonizzare le antenne

Roma - Antonio Martusciello non ha dubbi: le antenne di telefonia mobile non sono un nemico da abbattere ma un salvavita che non va demonizzato. Il sottosegretario all'Ambiente, intervenuto nel corso di un incontro-seminario presso la Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione locale, se l'Ŕ presa con chi accusa le antenne per la loro presunta tossicitÓ.

"Meno antenne sul territorio - ha dichiarato Martusciello - significano anche meno sicurezza e meno tempestivitÓ degli interventi da parte di Polizia, Vigili del fuoco ed ambulanze". Il sottosegretario ha anche ricordato un recente episodio in cui un "un ospizio in provincia di Salerno ando' in fiamme e gli ospiti non riuscirono a chiedere aiuto col telefonino perchŔ in quella zona non c'era campo. Ed era stato un comitato di cittadini, allarmato dal rischio elettrosmog, ad impedire l' installazione di un'antenna nella zona".

Martusciello ha anche sottolineato che persino l'Organizzazione mondiale della sanitÓ ha dichiarato che "i campi elettromagnetici non rappresentano un problema per la salute pubblica" e ha ricordato come, proprio per andare incontro alle preoccupazioni della popolazione, il Governo "ha comunque appena emanato decreti che fissano limiti alle emissioni a protezione della popolazione, che sono i pi¨ rigorosi del mondo". Un'affermazione destinata a cozzare contro le dichiarazioni dell'opposizione (vedi anche: Elettrosmog, Gasparri un marziano).
"Tra esposizione a campi elettromagnetici e danni alla salute - ha concluso Martusciello - non Ŕ stata riscontrata alcuna correlazione. Purtroppo, in questo campo, si Ŕ fatta disinformazione, c' Ŕ stata una vera e propria demonizzazione dei campi: Ŕ mancata una campagna capillare di corretta informazione".
80 Commenti alla Notizia Le antenne dei cellulari fanno bene
Ordina
  • Giusto! le emissioni di onde radio ad altra frequeza non fanno male.

    E per dimostrarlo installaremo 5 o 6 ripetitori attorno all'abitazione di quelli che sostengono queste affermazioni.

    Quale miglior prova della loro buona fede?
    non+autenticato

  • > E per dimostrarlo installaremo 5 o 6
    > ripetitori attorno all'abitazione di quelli
    > che sostengono queste affermazioni.
    >
    > Quale miglior prova della loro buona fede?

    Ce ne sono già 2... grazie! Sorride
    E sono tutt'ora convinto che, a parte lo schifo a vedersi, non facciano male.
    non+autenticato
  • In fondo le radiazione producono mutazioni genetiche che sono il motore dell'evoluzione.
    Magari tra 10.000 mutazioni negative ne esiste una positiva con la nascita di una super-intelligenza....
    Auspico un villaggio vacanze a Chernobyl per favorire l'evoluzione umana........
    In mancanza di questo anche una telefonata di un'ora con l'orecchio incollato al cellulare penso che a qualcosa possa servire......
    Magari tra 10.000 con il cervello bruciato dalle microonde ne esce uno con poteri telepatici (un Precogs)
    non+autenticato
  • > Magari tra 10.000 mutazioni negative ne
    > esiste una positiva con la nascita di una
    > super-intelligenza....
    > Auspico un villaggio vacanze a Chernobyl per
    > favorire l'evoluzione umana........
    > In mancanza di questo anche una telefonata
    > di un'ora con l'orecchio incollato al
    > cellulare penso che a qualcosa possa
    > servire......

    Ta-Dah! Signori e signore ecco a voi un altro prodotto della disinformazione ottenuto grazie alla TV! Chi glielo spiega che le radiazioni da decadimento dei nuclei atomici sono tutta un'altra cosa rispetto alle onde elettro magnetiche ?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > > Magari tra 10.000 mutazioni negative ne
    > > esiste una positiva con la nascita di una
    > > super-intelligenza....
    > > Auspico un villaggio vacanze a Chernobyl
    > per
    > > favorire l'evoluzione umana........
    > > In mancanza di questo anche una telefonata
    > > di un'ora con l'orecchio incollato al
    > > cellulare penso che a qualcosa possa
    > > servire......
    >
    > Ta-Dah! Signori e signore ecco a voi un
    > altro prodotto della disinformazione
    > ottenuto grazie alla TV! Chi glielo spiega
    > che le radiazioni da decadimento dei nuclei
    > atomici sono tutta un'altra cosa rispetto
    > alle onde elettro magnetiche ?

    Veramente no, non proprio. Si, cioe`, certo, i neutroni selvaggi di un decadimento atomico sono altre cose, pero`, come ho spiegato in un post di sotto, il DNA contiene acqua e legami a idrogeno (e` anche uno dei motivi per cui non si puo` clonare un tessuto troppo vecchio, perche` il dna e` "evaporato"). Le onde elettromagnetiche influenzano il dipolo della molecola d'acqua, quindi anche il DNA. E` delicato, il DNA, in molti punti, e bisognerebbe starci un po' attentini.
    non+autenticato

  • > Veramente no, non proprio. Si, cioe`, certo,
    > i neutroni selvaggi di un decadimento
    > atomico sono altre cose, pero`, come ho
    > spiegato in un post di sotto, il DNA
    > contiene acqua e legami a idrogeno (e` anche
    > uno dei motivi per cui non si puo` clonare
    > un tessuto troppo vecchio, perche` il dna e`
    > "evaporato"). Le onde elettromagnetiche
    > influenzano il dipolo della molecola
    > d'acqua, quindi anche il DNA. E` delicato,
    > il DNA, in molti punti, e bisognerebbe
    > starci un po' attentini.

    C'è una sola frequenza ben precisa che manda in risonanza quella molecola (ed eventualmente le sue armoniche) che guarda caso è quella utilizzata solo nei forni a microonde... e non è un caso. Le altre frequenze: zero effetti.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > C'è una sola frequenza ben precisa che manda
    > in risonanza quella molecola (ed
    > eventualmente le sue armoniche) che guarda
    > caso è quella utilizzata solo nei forni a
    > microonde... e non è un caso. Le altre
    > frequenze: zero effetti.

    Eh, ma anche se non entrano in risonanza, il momento angolare viene aumentato, le molecole prendono a muoversi e a ogni modo "trottolano" da una parte e dall'altra. Ragion per cui tramite PET e` stato evidenziato un aumento di temperatura nelle aree del cervello vicine all'orecchio (la materia grigia e` al 90% acqua). Di per se` l'aumento non dovrebbe far male, e` quasi irrisorio, visto che la frequenza non e` quella di risonanza, ma evidenzia l'influenza del campo, e non saprei come potrebbe prenderla un filamento di dna. Pignoleria? Puo` darsi, ma continuo a non fidarmi.
    non+autenticato
  • > Ragion per cui tramite PET e` stato
    > evidenziato un aumento di temperatura nelle
    > aree del cervello vicine all'orecchio (la
    > materia grigia e` al 90% acqua). Di per se`
    > l'aumento non dovrebbe far male, e` quasi
    > irrisorio, visto che la frequenza non e`
    > quella di risonanza, ma evidenzia
    > l'influenza del campo, e non saprei come
    > potrebbe prenderla un filamento di dna.
    > Pignoleria? Puo` darsi, ma continuo a non
    > fidarmi.

    Guarda... è stato pure dimostrato che quella quantità di calore è equivalente a quella che si raggiunge dopo una bella corsa su una spiaggia (localmente si intende, non a livello sistemico che è ovviamente molto di più).
    Quindi... che si fa ? Si considera dannosa pure quella ?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > > Ragion per cui tramite PET e` stato
    > > evidenziato un aumento di temperatura
    > nelle
    > > aree del cervello vicine all'orecchio (la
    > > materia grigia e` al 90% acqua). Di per
    > se`
    > > l'aumento non dovrebbe far male, e` quasi
    > > irrisorio, visto che la frequenza non e`
    > > quella di risonanza, ma evidenzia
    > > l'influenza del campo, e non saprei come
    > > potrebbe prenderla un filamento di dna.
    > > Pignoleria? Puo` darsi, ma continuo a non
    > > fidarmi.
    >
    > Guarda... è stato pure dimostrato che quella
    > quantità di calore è equivalente a quella
    > che si raggiunge dopo una bella corsa su una
    > spiaggia (localmente si intende, non a
    > livello sistemico che è ovviamente molto di
    > più).
    > Quindi... che si fa ? Si considera dannosa
    > pure quella ?

    Be', secondo me rimane il problema del come viene generata quella quantita`. Correndo su una spiaggia in modo perfettamente naturale, esponendosi a un campo magnetico per via della torsione pressoche` casuale di molecole d'acqua qua e la` in zone che possono anche essere delicate. Di recente si sospetta che il dna memorizzi informazione sono solo tramite le consuete sequenze di basi azotate, ma anche tramite, guarda caso, la torsione dell'elica, il senso di avvitamento. Sono cose che non significano, e io con questo non voglio significare, che la radiazione e-m faccia per forza male, ma che mi giustificano una certa apprensione.

    ...poi non personalmente, io non ce l'ho il cellulare.
    non+autenticato

  • > Be', secondo me rimane il problema del
    > come viene generata quella quantita`.

    Sai che cosa cambia tra un pezzo di ferro caldo e un pezzo di ferro identico ma freddo ? La velocità con cui si muovono le particelle di cui è composto! Nient'altro!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > > Be', secondo me rimane il problema del
    > > come viene generata quella quantita`.
    >
    > Sai che cosa cambia tra un pezzo di ferro
    > caldo e un pezzo di ferro identico ma freddo
    > ? La velocità con cui si muovono le
    > particelle di cui è composto! Nient'altro!

    Si, e che per esempio quando non si muovono praticamente piu` creano un ponte facile per gli elettroni e si ha la superconduzione. Bello. Pero` e` un metallo. Io parlavo dei dipoli dell'acqua perche` mi sembrava importante dove fossero piazzati, tipo appunto in una macromolecola che dice alle cellule del cervello come fare a sopravvivere... comunque gnaafacc' cchiu`...Sorride la mia conclusione e`: speriamo bene.
    non+autenticato
  • > Bello. Pero` e` un metallo. Io parlavo dei
    > dipoli dell'acqua perche` mi sembrava
    > importante dove fossero piazzati, tipo
    > appunto in una macromolecola che dice alle
    > cellule del cervello come fare a

    è già... è noto che la "fisica delle particelle della materia grigia" è diversa dalla "fisica delle particelle del ferro"... hai idea di quanti tipi di fisica diversa esistono ?
    ROTFL!

    Se le particelle si muovono veloci si muovono veloci!
    Gli effetti dovuti al calore sono gli stessi siano esse state riscaldate da onde elettromagnetiche, da un asciugacapelli, da una corsa sulla spiaggia o perchè qualcuno gli ha fatto le coccole!

    > sopravvivere... comunque gnaafacc' cchiu`...
    > Sorride la mia conclusione e`: speriamo bene.

    Su questo siamo d'accordo Sorride
    non+autenticato
  • Guarda che quando studiavo Fisica 1 tu stavi ancora a prendere il latte da tua madre.
    Era un esempio di qualcosa che è dannoso pur non vedendosi ad occhio nudo il che non significa che tutto quello che non si vede ad occhio nudo fa male caro il mio piccolo Galileo.
    non+autenticato
  • Ne avevano accennato un po' di tempo fa'

    Hanno l'emissione di un cellulare, e permettono una copertura migliore.

    Perche' non provano con quelli? Potenzialmente ne possono mettere uno in ogni palazzo dove vive almeno una persona col cellulare (e se le statistiche sono vere ogni persona ha almeno un cellulare attivo)
    non+autenticato
  • ERA ORA che qualcuno si decidesse a dire la verità!!!
    Non fanno male (almeno per quanto se ne sa oggi _in modo scientifico_)!! Punto!
    Che facciano schifo a vedersi siamo tutti d'accordo ma per la salute sono assolutamente ininfluenti.
    E che adesso giornalisti & c si cerchino un'altra sensazionalità finta per vendere!!
    Ma sarà mai possibile far leva sull'ignoranza della gente e scatenare delle lotte furibonde contro i mulini a vento pur di vendere qualche copia ?? Io darei punizioni esemplari verso chi scrive certe cose senza una minima base di verità!
    Mah!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Ma sarà mai possibile far leva
    > sull'ignoranza della gente e scatenare delle
    > lotte furibonde contro i mulini a vento pur
    > di vendere qualche copia ??

    Fosse il male dei giornalastri maleinformati... i dogmi della pseudoreligione verde/ambientalista sono ampiamente pompati da personaggi che cercano di arricchirsi vendendo "ecologia": una cazzata eolica qua, qualche pannello solare là... non risolve *NESSUN* problema ma getta molto fumo negli occhi, e soprattutto sono soldi (tanti, troppi per quelle due cazzatine elettromeccaniche che ci sono dentro).
    L'affare dell'interramento dei cavi e rimozione dei tralicci, da solo, porterebbe un giro d'affari di centinaia di miliardi di lire, come stimato da alcuni autorevolissimi scienziati (es. professori di fisica come Battaglia, Regge, Ricci etc.) che come al solito nessuno prende in considerazione, perché non sono fotogenici, non urlano alla catastrofe, non svendono false certezze laddove la scienza si alimenta di dubbi, e in ultima analisi non fanno l'interesse di nessuno, tranne che della verità scientifica. Come l'OMS, la IARC o l'associazione dei fisici APS, che puntualmente dimostrano l'infondatezza delle "previsioni" dei verdi e affini.

    Ma la gente preferisce guardare dei deficienti che prendono a calci un pallone o la ballerine sculettanti, e rivolgersi alle rivistucole che fanno carne di porco di delicatissime questioni scientifiche, mescolando immondamente ignoranza, supersitizioni, leggende urbane e una spolverata di "scientificità" in trentaduesimo sotto titoloni apocalittici e paure immotivate.
    non+autenticato

  • > ERA ORA che qualcuno si decidesse a dire la
    > verità!!!

    La verità di chi? Di chi vende

    > Non fanno male (almeno per quanto se ne sa
    > oggi _in modo scientifico_)!! Punto!

    Non ci sono prove certe ne' in un senso ne' nell'altro.
    Certamente la mancanza di antenne fa' male all'arpu delle compagnie, quindi premono per dire che
    - effetti ignoti = innocuo
    mentre chi mette in primo piano la propria e altrui salute vuole essere certo che non facciano male.

    Ti ricordo che c'e' stato un periodo in cui era stato dimostrato che il fumo del carbone era innocuo, che l'amianto non era cancerogeno (dato che si ammalavano i parenti che respiravano la polvere che rimaneva sugli abiti), che la dannosita' del fumo era pura calunnia.

    Se tra quì a 50 anni salta fuori che c'e' un legame? Che fanno? Quello che manca è un qualcuno che sia considerato al di sopra delle parti, e con un'istinto suicida abbastanza forte da pestare i calli ai soggetti coinvolti.


    > sull'ignoranza della gente e scatenare delle
    > lotte furibonde contro i mulini a vento pur

    Su entrambi i fronti si fa' leva sull'ignoranza della gente.
    - su quella dei pensionati morti nel rogo, lasciamo perdere per il momento la storia da verificare che i dipendenti abbiano dato la precedenza alle auto e non alle persone, siamo sicuri che una copertura capillare dei cellulari possa sostituire un sistema antincendio efficente?

    Ti tralascio i casi del pirla che si e' fatto amputare una gamba per fregare l'assicurazione e che un cellulare in perfetta copertura non gli ha impedito di morire per dissanguamento in pochi minuti, o di quello che caduto in un dirupo non e' riuscito a salvarsi facendo una telefonata.
    non+autenticato
  • > La verità di chi? Di chi vende

    Di chi fa studi, ricerche e divulga i risultati dei test effettuati in modo rigorosamente scientifico!
    C'è chi pensa che la verità sia quella del Gabibbo!

    > Non ci sono prove certe ne' in un senso ne'
    > nell'altro.

    Nell'altro non ci saranno mai.
    Si può dire con certezza che qualche cosa faccia male dal momento che se ne verificano gli effetti. In nessun caso si potrà mai dire cosa non fa male in assoluto!

    > Se tra quì a 50 anni salta fuori che c'e' un
    > legame? Che fanno?

    Lo stesso che hanno fatto con l'amianto!
    Se tra 2 anni scoprono che il cemento è dannoso?
    O pensi che il cemento non sia dannoso perchè non ne parla il Gabibbo ?
    Semplicemente nessuno ha mai riscontrato effetti negativi derivanti dal cemento. Esattamente come per le onde EM e altre centinaia di elementi in mezzo ai quali ci troviamo e che domani potrebbero rivelarsi, forse, letali!
    Mettiamo tutto al bando ? Che ne dici ? O forse è il caso di trovare una dimostrazione rigorosa del fatto che facciano male prima di bandire qualsiasi cosa ?

    > Su entrambi i fronti si fa' leva
    > sull'ignoranza della gente.

    No caro!
    I test scientifici ci sono eccome.
    E tu fai come vuoi io credo a quelli prima che al Gabibbo!

    non+autenticato
  • una cementificazione eccessiva porta sconvolgimenti notevoli sull'ambiente, in quanto assorbe e rilascia il calore in maniera differente, impermeabilizza il terreno, e tante altre cose di cui io non sono in grado/ non ho voglia di informarti.

    Il discorso è: usiamo le antenne pure, ma non abusiamone. (come col cemento, d'altra parte)

    credo che ogni comune abbia un suo Piano Regolatore, che impedisca a chicchessia sconvolgimenti eccessivi; ebbene, perchè invece relativamente alle antenne il comune non ha potere decisionale in merito?

    mi scuso per le inesattezze qualora dovessero risultarne.

    avvelenato che nutre una seria apprensione grazie alle decisioni prese in materia di diffusione delle antenne.
  • - Scritto da: avvelenato
    > una cementificazione eccessiva porta
    > sconvolgimenti notevoli sull'ambiente, in
    > quanto assorbe e rilascia il calore in
    > maniera differente, impermeabilizza il
    > terreno, e tante altre cose di cui io non
    > sono in grado/ non ho voglia di informarti.

    Mi riferivo a danni diretti alle persone...
    Comunque non stai affatto negando quello che dico.
    Io dico che non si può in alcun caso escludere a priori che qualche cosa faccia male.
    Di conseguenza si deve accettare per buono qualunque cosa non si possa dimostrare che faccia male... altrimenti non si vivrebbe più!

    non+autenticato
  • no, non ho negato le tue affermazioni nel precedente post, velevo solo mettere in luce che si sta cercando (nell'articolo che stiamo commentando) di giustificare il bypassamento delle regolamentazioni che in realtà dovrebbero sussistere per ogni intervento all'ambiente.

    la preoccupazione è alta,e da questa nascono i sospetti.

    la gestione delle antenne e della loro proliferazione dovrebbe essere trattata dal Piano Regolatore imho, e nessuno bypassi nulla. (ci sono delle regole, e le rispettino!)

    avvelenato

  • > Di chi fa studi, ricerche e divulga i
    > risultati dei test effettuati in modo
    > rigorosamente scientifico!

    Le ricerche possono essere pilotate (in entrambi i sensi, a onor del vero). Onestamente esiste un ente di cui ci si puo' fidare cecamente? C'e' stato un post parecchi mesi fa' che accennava alla "buona carnina tutta salute che aiuta la crescita" ed il dubbio che passavano tutti i test perche' chi li faceva non voleva dar fastidio ai produttori. Avranno pure passato tutti i test correttamente, ma qualche settimana fa' c'e' stata un'indagine (del nas, mi pare) perche' la "buona carnina tutta salute che aiuta la crescita" aiutava un po' troppo, anticipando lo sviluppo dei bimbi anche di un decennio.
    A parte Grillo ed il Gabibbo, chi c'e' che se la sente di pestare i calli ai gruppi telefonici ed inimicarseli?
    E tieni conto che il Grillo nazionale e' praticamente interdetto da tutti i canali televisivi da parecchi anni.

    > C'è chi pensa che la verità sia quella del
    > Gabibbo!
    Almeno la possibilita' di scegliersi il fantoccio a cui dar retta la lasci? ^_^

       
    >> Non ci sono prove certe ne' in un senso
    >> ne' nell'altro.

    > Nell'altro non ci saranno mai.

    Ci sara' sempre il tentativo di minimizzare.


    >> Se tra quì a 50 anni salta fuori che c'e'
    >> un legame? Che fanno?

    > Lo stesso che hanno fatto con l'amianto!

    E' questo il mio timore. Per quanti anni sono andati negando che l'amianto era dannoso? O a buttare che era un problema genetico (non troppo lontano dal vero, non credo che esistano creature dotate di polmoni che siano geneticamente adatte a respirare amianto)?

    > Se tra 2 anni scoprono che il cemento è
    > dannoso?

    Probabilmente metteranno a tacere tutto. Ci sono decine di fattori inquinanti in una citta', e' facile per chi vuole discolpare aprioristicamente il cemento, creare delle prove che dimostrino che possono essere mille altre cose.

    > O pensi che il cemento non sia dannoso

    Dannoso o balsamico, se non vuoi andare a fare l'eremita, te lo devi sorbire. Un po' come i gas di scarico. O pensi che siano salutare solo perche' sono praticamente inevitabili?

    > perchè non ne parla il Gabibbo ?

    Almeno il Gabibbo e' apertamente un pupazzo. Mi destano piu' preoccupazione i fantocci che non riconosco.

    > Semplicemente nessuno ha mai riscontrato
    > effetti negativi derivanti dal cemento.

    Non ha riscontrato o non ha voluto riscontrare?

    > Esattamente come per le onde EM e altre
    > centinaia di elementi in mezzo ai quali ci
    > troviamo e che domani potrebbero rivelarsi,
    > forse, letali!

    E diventano magicamente innocui per legge solo perche' a qualcuno fa' comodo usarli o ci guadagna?
    Dubito che ci sara' qualcosa di chiaro finche' ci saranno troppi a cui fa' comodo che siano considerati innocui.

    > forse è il caso di trovare una dimostrazione
    > rigorosa del fatto che facciano male prima
    > di bandire qualsiasi cosa ?

    Esiste la possibilita' di una ricerca che sia rigorosa e non faziosa? Esiste qualcuno che possa schierarsi apertamente contro?
    Tieni conto che anche una semplice rilevazione da' risultati diversi, a seconda che la faccia chi vuole il proliferare di antenne o chi vuole sapere quante ne subisce.

    >> Su entrambi i fronti si fa' leva
    >> sull'ignoranza della gente.

    > No caro! I test scientifici ci sono eccome.

    E con che regola si dimostrano caro?
    Scientificamente avevano dimostrato anche che il fumo di carbone e' salutare.

    non+autenticato

  • > Le ricerche possono essere pilotate (in
    > entrambi i sensi, a onor del vero).
    > Onestamente esiste un ente di cui ci si puo'
    > fidare cecamente? C'e' stato un post

    Esistono controlli a doppio cieco.
    A non sa cosa sta facendo B e B non sa cosa sta facendo A.
    Metti A e B agli antipodi del mondo e se i risultati coincidono sono veri! Punto!

    > E con che regola si dimostrano caro?
    > Scientificamente avevano dimostrato anche
    > che il fumo di carbone e' salutare.

    Dubito molto che chiunque possa aver mai dimostrato che qualsiasi cosa sia totalmente esente da effetti negativi.
    Se ha detto di averlo fatto ha mentito. Se ci hai creduto prenditi le tue responsabilità...
    Qualsiasi cosa è innocua fino a prova contraria. TUTTO! E non solo quello che fa scandalo!


    non+autenticato
  • Solo perchè il rapporto di causa effetto non è così diretto come ad esempio tra un colpo di fucile e la morte di qualcuno non significa necessariamente che non esista.
    Secondo questo ragionamento imbecille l'esplosione di Hiroshima non si può collegare ad una serie di patologie sviluppatesi nell'arco di 50 anni nella popolazione colpita in quanto potenzialmente dipendenti da altri fattori.
    Le radiazioni non si vedono quindi non fanno male!!!!!!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Solo perchè il rapporto di causa effetto non
    > è così diretto come ad esempio tra un colpo
    > di fucile e la morte di qualcuno non
    > significa necessariamente che non esista.

    Guarda che nessuno può dire che non esista me compreso.
    Ma mica solo per le onde EM... potenzialmente qualsiasi cosa stia intorno a te in questo momento potrebbe ucciderti e per ora non lo si sa. Cosa vuoi fare ? Rischi o butti via tutto ?
    Io dico che finchè non sò con ragionevole certezza che qualche cosa fa male evito le reazioni di panico generalizzato e mi sento di dare del cretino Sorride (ho messo la faccina, eh!) a chi lo fa!

    > Secondo questo ragionamento imbecille
    > l'esplosione di Hiroshima non si può
    > collegare ad una serie di patologie
    > sviluppatesi nell'arco di 50 anni nella
    > popolazione colpita in quanto potenzialmente
    > dipendenti da altri fattori.

    Sbagliato.
    Sono stati condotti dei test che HANNO EVIDENZIATO effetti negativi e quindi le radiazioni sono considerate nocive.
    Per quanto riguarda le onde EM i test NON HANNO EVIDENZIATO un fico secco... è vero che non dimostrano che sono innocue ma dato che nulla al mondo potrebbe dimostrarlo questo mi basta per considerarle innocue!

    > Le radiazioni non si vedono quindi non fanno
    > male!!!!!!

    Questa poi te la sei inventata...
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 12 discussioni)