Alessandro Del Rosso

Intel, un SDK per Atom. Marketplace compreso

Un kit per sviluppare su Moblin e Windows. E una infrastruttura per realizzare uno store software sul modello di quello Apple per iPhone. Atom pronto a diventare una piattaforma?

Roma - In preparazione al lancio, il prossimo anno, di una piattaforma dedicata alla vendita di applicazioni per le CPU Atom, Intel ha messo a disposizione degli sviluppatori la beta di un software development kit (SDK) per Windows e Moblin.

L'SDK fa parte dell'Atom Developer Program annunciato all'Intel Developer Forum dello scorso settembre, e include i framework e le librerie necessarie alla creazione di applicazioni C/C++ tagliate su misura per i netbook Atom-based. In futuro BigI conta di aggiungere al suo toolkit il supporto a tecnologie runtime come Java, Flash e Silverlight.

L'Atom SDK comprende inoltre tutto ciò che serve agli sviluppatori per vendere le proprie applicazioni e usufruire delle risorse messe a disposizione dall'Atom Developer Program: tali risorse comprendono un servizio di segnalazione automatica dei crash e un tool che permette di emulare il client con cui i consumatori accederanno agli app store.
I negozi online attraverso cui gli sviluppatori potranno vendere o distribuire gratuitamente le proprie applicazioni saranno lanciati il prossimo anno da produttori come Asus, Acer e Dell, e si baseranno sull'infrastruttura tecnologica e sui servizi forniti da Intel.

Nelle FAQ pubblicate sull'home page dell'Atom SDK si apprende che gli sviluppatori saranno liberi di fissare il prezzo dei loro programmi, e riceveranno il 70% dei ricavi generati da ciascuna applicazione venduta. "I costi operativi dell'infrastruttura e le rimunerazioni dei partner saranno coperti dalla rimanente porzione di ricavi" spiega Intel.

Un prototipo dell'app store atom


Resta da capire quale utilità possa avere uno store di applicazioni Windows per i netbook Atom-based. Se è vero che i netbook odierni hanno performance e risoluzioni video modeste, è altrettanto vero che la stragrande maggioranza dei programmi per Windows gira su tali macchine senza troppi problemi. I netbook stanno per altro evolvendosi molto in fretta, tanto che gli analisti prevedono che entro la fine del 2010 la maggior parte dei nuovi modelli avrà uno schermo compreso fra i 10 e i 12 pollici e supporterà il video HD.

Ha invece certamente più senso un app store dedicato a Moblin, una piattaforma che, seppure basata su Linux, utilizza alcuni framework personalizzati, come quelli alla base dell'interfaccia grafica e del sistema di power management, che richiedono un supporto specifico da parte delle applicazioni.

Non è un segreto che Intel abbia molto a cuore il futuro del sistema operativo Linux-based da lei creato, e tra gli analisti c'è chi ritiene che l'Atom Developer Program sia stato pensato più per Moblin che per Windows. A tal proposito è curioso notare come sul sito di Intel il link al download dell'SDK per Moblin venga prima del link alla versione per Windows: si può pensare che Intel abbia semplicemente rispettato l'ordine alfabetico, ma certo fa effetto vedere che, per una volta, il partner storico di Microsoft abbia messo Windows in seconda posizione.

Alessandro Del Rosso
Notizie collegate
  • TecnologiaSpeciale IDF/ Il futuro prossimo dei chip IntelAll'Intel Developer Forum Fall 2009 il chipmaker californiano si è mostrato a tutto tondo. Nuove informazioni sui futuri processori, sulle tecnologie a 32 e 22 nm, sulla GPU Larrabee e sulle prossime piattaforme Atom-based
  • TecnologiaUSB 3.0 sale sui primi HDD esterniFreecom e Buffalo hanno presentato i primi due hard disk esterni da 3,5 pollici ad utilizzare la neonata interfaccia USB 3.0. Promesse velocità di trasferimento superiori ai 120 MB/s
  • TecnologiaLinux fa amicizia con USB 3.0È il primo sistema operativo ad ottenere un driver per la giovane interfaccia, diventando così una piattaforma di test ideale per i dispositivi basati sulla nuova specifica
16 Commenti alla Notizia Intel, un SDK per Atom. Marketplace compreso
Ordina
  • - Scritto da: tonno in superabile
    > sapevate che la 2.1 gira anche su processori non
    > atom?
    > http://moblin.org/documentation/test-drive-moblin/

    Sì, ok, ma SSSE3 e praticamente solo con Intel 950 come scheda video.
    Io speravo che almeno non fosse necessario l'SSSE3, in modo da farla girare sui Celeron dei vecchi Eee.

    Bye.
    Shu
    1232
  • - Scritto da: Shu
    > - Scritto da: tonno in superabile
    > > sapevate che la 2.1 gira anche su processori non
    > > atom?
    > >
    > http://moblin.org/documentation/test-drive-moblin/
    >
    > Sì, ok, ma SSSE3 e praticamente solo con Intel
    > 950 come scheda
    > video.

    ah, peccato per la scheda videoTriste
    non+autenticato
  • per quanto mi riguarda sto usando kde4 su 1101ha e anche su un 10 pollici e si possono configurare a dovere per questi piccoli (?) schermi.
    Ricordo inoltre che il team di sviluppo di kde4 sfornerà il prossimo anno una interfaccia ad hock per i netbook, principalmente con schermi più piccoli.
  • Resta da capire quale utilità possa avere uno store di applicazioni Windows per i netbook Atom-based. Se è vero che i netbook odierni hanno performance e risoluzioni video modeste, è altrettanto vero che la stragrande maggioranza dei programmi per Windows gira su tali macchine senza troppi problemi. I netbook stanno per altro evolvendosi molto in fretta, tanto che gli analisti prevedono che entro la fine del 2010 la maggior parte dei nuovi modelli avrà uno schermo compreso fra i 10 e i 12 pollici e supporterà il video HD.

    Ma è chiaro, i netbook hanno bisogno di applicazioni ad hoc. È proprio il fatto che non ci sono applicazioni ad hoc che ha costretto i produttori ad aumentarne le dimensioni fino a quelli dei notebook.
    Serve un dietro front: tornare a schermi piccoli 9-10 pollici, e cucirci un sistema operativo e applicazioni ad hoc.

    L'asserzione "è altrettanto vero che la stragrande maggioranza dei programmi per Windows gira su tali macchine senza troppi problemi" è totalmente errata. Nessun programma attuale gira senza problemi, i problemi dell'USABILITÀ!

    Comunque dubito che la questione venga recepita, l'usabilità non è nella testa né di chi produce i netbook né di chi li usa, quindi sarà un buco nell'acqua. Il fatto stesso di non aver scelto tra Windows e Linux indica già l'assenza di idee chiare e mancanza di "palle". Giusto l'ennesimo rincorrere Apple, senza sapere perché e percome.
    ruppolo
    33147
  • Mille volte meglio a sto punto un bel touch screen, stile Mactouch. Fan Apple
    non+autenticato
  • sono d'accordo su tutto. esclusa l'ultima frase. qui non si rincorre apple perchè apple non produce un netbook, tra l'altro IMHO nemmeno lo faranno. è un mercato in grande fermento e ancora molto aperto. secondo me se ad apple interessasse la cosa il netbook/nettablet/touchqualcosa lo avrebbero già sfornato, sempre se non lo hanno già ma per qualche motivo rimane li a prendere polvere.
    non+autenticato
  • un netbook della apple sarebbe inproponibile al meno che non stiano progettando un HW che abbia performance accettabili.
    Sgabbio
    26178
  • L'oggetto del rincorrere non è il netbook, ma l'sdk e il marketplace, ovvero il modello dell'iPhone.
    ruppolo
    33147
  • > Serve un dietro front: tornare a schermi piccoli
    > 9-10 pollici, e cucirci un sistema operativo e
    > applicazioni ad
    > hoc.

    Io ho un netbook da 10 pollici e ci uso tranquillamente Windows 7, OpenOffice, Firefox, Thunderbird ecc. ecc. A parte questo, sono d'accordo con te sul fatto che servono sistemi operativi ad hoc, e Moblin è infatti un OS ad hoc. Windows non lo è, e un app store di applicazioni Windows secondo me ha molto meno senso di un app store di applicazioni per Moblin.

    > Nessun programma attuale gira
    > senza problemi, i problemi
    > dell'USABILITÀ!

    Con Firefox basta andare in full screen e il gioco è fatto. Non vedo tutti questi grossi problemi di usabilità. Che poi un OS specifico con una GUI specifica migliorerebbero le cose, d'accordissimo con te.
  • Mi sembra che alcune distro di linux, tra cui Xandros, avevano fatto una gui apposta, infatti non ha caso il primo EEE PC aveva un'interfaccia studiata apposta per lo schermo.

    Poi la microsoft ha voluto metterci a forza XPA bocca aperta Ed in fine 7 (Ma la ultimate non doveva girare anche sui netbook ?)
    Sgabbio
    26178
  • - Scritto da: Sgabbio
    > Mi sembra che alcune distro di linux, tra cui
    > Xandros, avevano fatto una gui apposta, infatti
    > non ha caso il primo EEE PC aveva un'interfaccia
    > studiata apposta per lo
    > schermo.

    Sì, anche se poi gli utenti un po' più esperti la prima cosa che facevano era rimettere la GUI classicaSorride Tra le distro Linux con interfaccia ad hoc per i netbook non va dimenticata Ubuntu Netbook Remix.

    > Poi la microsoft ha voluto metterci a forza XPA bocca aperta
    > Ed in fine 7 (Ma la ultimate non doveva girare
    > anche sui netbook
    > ?)

    Win7 ci gira sui netbook, e decisamente meglio di quanto faceva Vista, certo però l'interfaccia è quella classica. Io personalmente preferisco lavorare con la GUI classica anche su un 9-10 pollici, ma capisco che altre persone possano avere gusti/necessità differenti.
  • - Scritto da: Alessandro Del Rosso

    >
    > Sì, anche se poi gli utenti un po' più esperti la
    > prima cosa che facevano era rimettere la GUI
    > classicaSorride Tra le distro Linux con interfaccia
    > ad hoc per i netbook non va dimenticata Ubuntu
    > Netbook
    > Remix.

    Verissimo. si poteva fare! Comunque Ubuntu Netbook Remix è arrivata molto dopo. Cera eeebuntu primaA bocca aperta


    > Win7 ci gira sui netbook, e decisamente meglio di
    > quanto faceva Vista, certo però l'interfaccia è
    > quella classica. Io personalmente preferisco
    > lavorare con la GUI classica anche su un 9-10
    > pollici, ma capisco che altre persone possano
    > avere gusti/necessità
    > differenti.

    La presa in giro di microsoft è di aver metto ai netbook l'edizione più castrata di 7, quando poi nella beta, la ultimate girava tranquillamente su tali HW.

    Comunque un interfaccia ad hoc per schermi piccoli non è una idea cosi mal sana, sopratutto per le funzioni basilari in cui si propone tale HW.

    Poi la gui di win non è il massimo con schermi cosi piccoliA bocca aperta
    Sgabbio
    26178
  • Ma anche se ci girasse Windows 7 Stracool Edition, a che serve win7 su un netbook? Un netbook non dovrebbe essere una versione ultraportatile ed economica di un notebook, sul quale poter fare le operazioni più comuni (email, internet surfing, video playback)?
    In tale ottica, un sistema ad hoc o una distro ben configurata di Linux sarebbe ben meglio no?

    Io se fossi sempre in giro per lavoro, prenderei un netbook per fare esattamente quello, e non per farci girare win7...
    non+autenticato
  • Esattamente.

    Io citavo il fatto su come sia possibile che la beta di 7 completa di tutto girava su tali dispositivi, mentre poi rifilano quella più castrata.
    Sgabbio
    26178