Alessandro Del Rosso

Quando lo smartbook è firmato Lenovo

Lenovo ha svelato uno smartbook basato sulla piattaforma ARM-based di Qualcomm e i primi modelli di laptop ThinkPad basati su chip AMD

Roma - Lenovo è tra i primi leader del settore notebook ad esplorare il neonato segmento degli smartbook, dispositivi simili ai netbook ma maggiormente orientati alla connettività e rigorosamente basati su processori ARM.

Lenovo SkylightPer la verità il sistema di Lenovo, battezzato Skylight, ha caratteristiche piuttosto atipiche per uno smartbook, quanto meno in confronto ai modelli fin qui annunciati dagli altri produttori: il suo schermo è piuttosto generoso, con una diagonale di 10,6 pollici, la tastiera ha una dimensione quasi standard e il suo prezzo, stando a EETimes, sfiora i 500 dollari.

Ciò che fa rientrare Skylight nella categoria degli smartbook è l'utilizzo della piattaforma Snapdragon di Qualcomm, basata su architettura ARM, e il modem 3G integrato. Oltre a questo, Skylight si distingue da un tipico netbook per l'adozione di un disco flash di soli 14 GB, a cui Lenovo affianca un servizio di archiviazione online che, di base, offre altri 2 GB di spazio.
La CPU ARM utilizzata dal mini laptop di Lenovo ha un clock di 1 GHz ed è affiancata da un chipset con grafica integrata capace di accelerare i principali formati video, inclusi quelli con definizione 720p. Questa stessa piattaforma verrà utilizzata in alcuni smartphone di fascia alta, tra i quali il Liquid di Acer e l'Xperia X10 di Sony Ericsson.

Il portatilino, che misura 253 x 201 x 17 mm, è poi dotato di una webcam da 1,3 megapixel, di un modulo WiFi, di tre porte USB e di un lettore di memory card.

Caratteristica comune a tutti gli smartbook finora annunciati, anche su Skylight gira una distribuzione di Linux, in questo caso personalizzata da Lenovo. Il sistema operativo include un'interfaccia che semplifica e velocizza l'accesso ai principali servizi web, quali Gmail, Facebook e YouTube.

Skylight raggiungerà i mercati occidentali nel corso della prossima primavera.

Lenovo ha anche annunciato i nuovi netbook convertibili IdeaPad S10-3t e S10-3, caratterizzati da uno schermo touch da 10 pollici che può ruotare di 180 gradi e trasformare il sistema in un tablet. I nuovi IdeaPad si basano sui neonati processori Atom N450 (1,66 GH) e N470 (1,83 GHz), utilizzano un hard disk da 250 o 320 GB e forniscono funzionalità quali il riconoscimento facciale e la misurazione della pressione delle dita sullo schermo. Il modello top di gamma integra inoltre GPS e modem 3G.

Lenovo IdeaPad S10-3t e IdeaPad S10-3 saranno disponibili sul mercato da metà gennaio con prezzi a partire da 350 dollari per l'S10-3 e di 500 dollari per l'S10-3t.

Il produttore cinese ha infine svelato i primi modelli di ThinkPad, l'X100e e la versione da 13 pollici dell'Edge, a montare processori targati AMD: in particolare, i chip Turion e Neo.

Alessandro Del Rosso
28 Commenti alla Notizia Quando lo smartbook è firmato Lenovo
Ordina
  • con i nomi.

    il neonato segmento degli smartbook, dispositivi simili ai netbook ma maggiormente orientati alla connettività

    SmartBook maggiormente orientati alla connettività dei NetBook, una contraddizione in termini.

    Ciò che fa rientrare Skylight nella categoria degli smartbook è l'utilizzo della piattaforma Snapdragon di Qualcomm, basata su architettura ARM, e il modem 3G integrato.

    Allora il nuovo Nexus One di Google è uno SmartBook? Piattaforma Snapdragon e modem 3G incorporato...

    Ormai siete andati in vacca con i nomi, cari giornalisti. Dichiarate forfait.
    ruppolo
    33146
  • - Scritto da: ruppolo
    > con i nomi.
    >
    > il neonato segmento degli smartbook,
    > dispositivi simili ai netbook ma maggiormente
    > orientati alla
    > connettività
    >

    > SmartBook maggiormente orientati alla
    > connettività dei NetBook, una contraddizione in
    > termini.
    >
    > Ciò che fa rientrare Skylight nella categoria
    > degli smartbook è l'utilizzo della piattaforma
    > Snapdragon di Qualcomm, basata su architettura
    > ARM, e il modem 3G
    > integrato.

    >
    > Allora il nuovo Nexus One di Google è uno
    > SmartBook? Piattaforma Snapdragon e modem 3G
    > incorporato...

    Se avesse una tastiera QWERTY e un display da almeno 7 pollici sì, sarebbe uno smartbook Occhiolino
  • - Scritto da: Alessandro Del Rosso
    > - Scritto da: ruppolo
    > > con i nomi.
    > >
    > > il neonato segmento degli smartbook,
    > > dispositivi simili ai netbook ma maggiormente
    > > orientati alla
    > > connettività
    > >

    > > SmartBook maggiormente orientati alla
    > > connettività dei NetBook, una contraddizione in
    > > termini.
    > >
    > > Ciò che fa rientrare Skylight nella categoria
    > > degli smartbook è l'utilizzo della piattaforma
    > > Snapdragon di Qualcomm, basata su architettura
    > > ARM, e il modem 3G
    > > integrato.

    > >
    > > Allora il nuovo Nexus One di Google è uno
    > > SmartBook? Piattaforma Snapdragon e modem 3G
    > > incorporato...
    >
    > Se avesse una tastiera QWERTY e un display da
    > almeno 7 pollici sì, sarebbe uno smartbook
    > Occhiolino
    La tastiera ovviamente ce l'ha ed è pure QWERTY, quanto ai pollici... 800x480 sono la risoluzione del EEE PC da 7 pollici.

    E mo' come la mettiamo?
    ruppolo
    33146
  • dalla foto sembra moblin l'interfaccia grafica
    non+autenticato
  • un altro giocattolino che, in tempi di sviluppo di architetture GPGPU mi propone un frullino da 1GHz senza prestazioni video 3D di rilievo... se lo possono pure tenere...
    non+autenticato
  • Beh a che ti serve la GPGPU?Sorride tanto a te basta usare la scheda video in modo classico per Crysis.
    non+autenticato
  • un netbook che fa gpgpu?????

    e poi basta con questa storia dei megahertz ( ops gigahertzA bocca aperta )

    i megahertz non sono l'unità di misura della potenza di un processore, è l'architettura che cambia tutto e infatti al ces arm ha mostrato una board con processori arm based a 500 mhz che riescono a competere senza fatica con un netbook atom a 1.6 ghz e grafica intel

    ha presente cosa sa fare la psp di sony? ecco quella usa un arm a 300mhz

    morale della favola: "non confrontare mele e pere basandosi sui megahertz"
  • > e poi basta con questa storia dei megahertz ( ops
    > gigahertzA bocca aperta
    > )
    >
    > i megahertz non sono l'unità di misura della
    > potenza di un processore, è l'architettura che
    > cambia tutto e infatti al ces arm ha mostrato una
    > board con processori arm based a 500 mhz che
    > riescono a competere senza fatica con un netbook
    > atom a 1.6 ghz e grafica
    > intel
    >
    > ha presente cosa sa fare la psp di sony? ecco
    > quella usa un arm a
    > 300mhz

    Casomai mips e comunque ne usa 2 oltre a svariati chip di supporto. Tutto questo per generare grafica a 480x272... con prestazioni di 3 ordini di grandezza inferiori a quelle di schede video di 3/4 anni fa (8800 GT,es)

    > morale della favola: "non confrontare mele e pere
    > basandosi sui
    > megahertz"

    Morale della favola "i miracoli non li fa nessuno".
    non+autenticato
  • no la morale della favola è che sono le architetture più che i megahertz a determinare il vero potenziale di un processore

    per cui dire che un arm cortex a9 da 1.6ghz è uguale ad un atom x86 è una cazzata colossale
  • - Scritto da: pabloski
    > no la morale della favola è che sono le
    > architetture più che i megahertz a determinare il
    > vero potenziale di un
    > processore

    La morale della favola è che ci sono mille cose che determinano la potenza di un processore e valgono per tutti i produttori.

    > per cui dire che un arm cortex a9 da 1.6ghz è
    > uguale ad un atom x86 è una cazzata
    > colossale

    Visto che il cortex a8 va circa 4 volte meno dell'atom più vecchio sul mercato e ha performance in linea con un pentium 3 (processore di dieci anni fa) e che il cortex a9 non è ancora stato montato su nessun dispositivo commerciale direi che si è una cazzata ma non nel senso che intendi tu.

    I processori intel sul mercato oggi sono di una / due generazioni avanti rispetto a qualsiasi ARM, non parliamo nemmeno di quelli in pipeline.
    Gli ARM sono diventati, giustamente, famosi per avere una buona gestione del consumo in standby quando ad intel di questo non interessava (era buono solo per il mercato mobile). Ora intel non solo ha recuperato qualsiasi gap potesse avere ma ovviamente ha mantenuto la distanza in termini prestazionali e architetturali.

    Per inciso

    http://news.softpedia.com/news/ARM-Demos-Browsing-...

    Qui si vede un netbook (dispositivo vero) contro una demo board e la differenza di prestazioni è evidente ad occhio umano. Vero che parliamo di 500 MHz contro 1.6 e ci sono decine di variabili da considerare (il test è fondamentalmente un'idiozia) ma parlare di miracoli ce ne passa.
    Le leggi fisiche non si cambiano, tot transistor grandi x, tot MHz, tot consumi, tot performance.
    non+autenticato
  • veramente nell'articolo che hai postato c'è scritto "As you can see in the video, the two designs are comparable, in terms of performance"

    quindi sono equivalenti come potenza, ma l'arm gira ad 1/3 della frequenza

    molto interessante questo articolo http://www.osnews.com/story/22704/Intel_Atom_vs_AR...

    in tre punti in particolare

    "The Intel-based netbook seemed to beat the development board to display different websites most times, but not by very much"

    "Intel-based netbook is running at 1.6-GHz clock frequency the dual-core Cortex-A9 development is running at 500-MHz"

    "the netbook has a graphics processing unit and the development board does not"

    in pratica hanno le stesse performance nonostante la board arm non era dotata di gpu e il processore girava ad 1/3 della frequenza dell'atom, con consumi, suppongo, pari a 1/10 dell'atom

    direi che l'architettura conta eccome
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 07 gennaio 2010 22.50
    -----------------------------------------------------------
  • - Scritto da: pabloski
    > veramente nell'articolo che hai postato c'è
    > scritto "As you can see in the video, the two
    > designs are comparable, in terms of
    > performance"

    Io in realtà ne vedo uno andare un bel po' più lento dell'altro, ma come ho gia detto quel test è poco significativo, potrebbe dipendere dall'unità di rete e poi non si parla dei consumi.

    > quindi sono equivalenti come potenza, ma l'arm
    > gira ad 1/3 della
    > frequenza
    >
    > molto interessante questo articolo
    > http://www.osnews.com/story/22704/Intel_Atom_vs_AR
    >
    > in tre punti in particolare
    >
    > "The Intel-based netbook seemed to beat the
    > development board to display different websites
    > most times, but not by very
    > much"

    Una differenza di qualche secondo sul display di una pagina non conta molto per l'utente ma significa che una delle due architetture è notevolmente più lenta. Se provo a far caricare una pagina web al mio fisso che è un dual core con GPU e al mio portatile che è un vecchio single core ho più o meno gli stessi risultati.

    > "Intel-based netbook is running at 1.6-GHz clock
    > frequency the dual-core Cortex-A9 development is
    > running at
    > 500-MHz"

    Non sappiamo i consumi del sistema. Quello che si vede è che uno dei due sistemi è più lento, per inciso è quello che gira anche a meno MHz. Niente di sorprendente fino a qui.

    > "the netbook has a graphics processing unit and
    > the development board does
    > not"

    Direi che la GPU è del tutto ininfluente per il test.

    > in pratica hanno le stesse performance nonostante
    > la board arm non era dotata di gpu e il
    > processore girava ad 1/3 della frequenza
    > dell'atom, con consumi, suppongo, pari a 1/10
    > dell'atom

    Supponi, ma quello che si vede dal video è un sistema in commercio, messo a fianco ad un sistema da laboratorio, il secondo va decisamente più lento.

    > direi che l'architettura conta eccome

    L'architettura di intel è quella di riferimento per tutti i produttori di processori, nessuno può investire in ricerca quanto intel ... fino al cortex a8 gli arm erano talmente scarsi da reggere a malapena clock di 1GHz e andare come un P3 a 800 MHz, consumano pochissimo in standby (requisito principale per dispositivi a batteria) questo è vero. Col cortex a9 riescono a spingere il sistema a 2GHz senza che esploda, bel miglioramento ma siamo ben lontani dai sistemi intel.
    non+autenticato
  • L'architettura Intel è una ciofeca.
    ruppolo
    33146
  • - Scritto da: ruppolo
    > L'architettura Intel è una ciofeca.

    Guarda che apple monta intel... fila subito a lavarti la bocca.
    non+autenticato
  • - Scritto da: nome e cognome

    > Io in realtà ne vedo uno andare un bel po' più
    > lento dell'altro, ma come ho gia detto quel test
    > è poco significativo, potrebbe dipendere
    > dall'unità di rete e poi non si parla dei
    > consumi.
    >

    aldilà del video, ho letto altre 3 recensioni che descrivono la piattaforma arm come un pò meno potente di quella atom....facendo notare che ovviamente il processore arm gira ad 1/3 della velocità e deve farsi carico di renderizzare tutti gli elementi grafici


    > Direi che la GPU è del tutto ininfluente per il
    > test.
    >

    non direi visto che l'arm deve farsi carico di renderizzare tutti gli elementi grafici oltre a fare il resto del lavoro

    > Supponi, ma quello che si vede dal video è un
    > sistema in commercio, messo a fianco ad un
    > sistema da laboratorio, il secondo va decisamente
    > più
    > lento.
    >

    veramente no, lo suppongo perchè sul sito arm c'è scritto quanto consuma il cortex a9

    > L'architettura di intel è quella di riferimento
    > per tutti i produttori di processori, nessuno può

    non direi proprio...i power non hanno come riferimento intel, sony non ha avuto come riferimento intel, nè tantomeno arm e mips seguono le orme di intel

    anzi è stata intel ad essere passata da cisc a risc ( dopo il flop di netburst )

    > investire in ricerca quanto intel ... fino al

    beh ibm credo ce li abbia i soldi

    arm un pò meno ovviamente....

    > cortex a8 gli arm erano talmente scarsi da
    > reggere a malapena clock di 1GHz e andare come un
    > P3 a 800 MHz, consumano pochissimo in standby

    difficile da dire visto che non ci sono benchmark in giro

    riguardo i consumi, gli arm consumano 10 volte meno e non in standby ma sotto carico

    > questo è vero. Col cortex a9 riescono a spingere
    > il sistema a 2GHz senza che esploda, bel
    > miglioramento ma siamo ben lontani dai sistemi
    > intel.

    si ma il punto è che loro non vogliono aumentare la frequenza, altrimenti il tdp sale e i consumi pure

    non è che gli arm esplodono se gli aumenti la frequenza, anzi è stata intel a dover ridiscendere sotto i 3 ghz altrimenti gli si bruciavano pure le fab

    poi non è un problema di frequenza se hai un'architettura migliore....rimane il fatto che un arm a 500mhz va quasi come un atom a 1.6ghz ( almeno in quei pochi test fatti al ces ) e questa è una vittoria per arm non per intel
  • Il link video non funziona.
  • ... il prezzo sui 500$ mi sembra un po' alto.
    Certo andrebbe verificata la qualità costruttiva e la fruibilità della connettività 3G (mi è sembrato di intendere dal video che ce l' abbia integrata, ma ne' l' articolo ne' il sito linkato ne parla esplicitamente); in tal caso potrebbe porsi come concorrente più dell' iphone che dei netbook attuali.
    Insomma vedremo se sarà davvero primavera (in tutti i sensi)
  • Se non scende meno della metà, la vedo dura, ma davvero dura....


    Dovevano avere il prezzo come punto di forza, ma sembra che non sono davvero interessati a fare questo.
    non+autenticato
  • dipende da con cosa lo confronti; se lo confronti con qualcosa tipo l' iphone il prezzo potrebbe essere adeguato, se lo confronto con i tanto favoleggiati netbook arm da 100$ allora ovvio che ha già perso.
    Ma questi ultimi al momento sono puro vaporware quindi...
    Ed in ogni caso è presto per esprimere giudizi, aspettiamo che esca veramente e quanto costerà alla fine per dire che è spacciato.
  • il chipset 3g è quello che costa

    fai caso che nokia qualche mese ha prodotto un netbook con 3g integrato e il prezzo è di 800 euro

    tutti i netbook con 3g integrato che ho visto costano uno sproposito

    non credo sia il costo del chipset 3g, penso che sia dovuto al fatto che sono indirizzati all'utenza aziendale....del resto i 14 GB di storage non si spiegherebbero altrimenti
  • appunto per quello indicavo il prodotto come concorrente più dell' iphone (e simili) che non dei netbook stile eeepc; poi se tale categoria di prezzo sia dovuta a costi dell' integrato 3G o a scelte politiche/commerciali non so, dal momento che un modem 3G sotto forma di chiavetta si trova a 50€ e dunque non vedo come possa costare di più sotto forma di chipset integrato!

    Insomma siamo d' accordo che qualunque cosa di simile ad un computer (e quindi ci metto anche gli smartphone, fatte le debite proporzioni) che abbia il 3G meno di 400€ non costa...