Alfonso Maruccia

Anno Domini 2010, scampoli di Millennium Bug

Il baco torna a farsi sentire all'entrata della seconda decade del terzo millennio. Fortunatamente blandi gli effetti su mercato, l'umanità, il Pianeta e l'universo tutto

Roma - Al fatidico scoccare della mezzanotte del 31 dicembre 2009, un vecchio "amico" parassitario della società dell'informazione è tornato a battere qualche colpo. Il bacherozzo del millennio, il famigerato baco software che avrebbe dovuto trasformare in cenere tutti i computer alla mezzanotte del 2000 e si è poi rivelato essere poco più che un falso allarme di portata planetaria, ha magicamente trasformato il 2010 in 2016 provocando qualche problema di natura tecnologico-finanziaria ma nessun panico o strillone giornalistico dal sapore millenarista.

I danni del nuovo "decennium bug" appaiono circoscritti, coinvolgendo in particolare una banca australiana: all'ultima mezzanotte del 2009 il sistema di pagamento remoto fornito dalla Bank of Queensland è passato al 2016, invece che al 2010, provocando la mancata accettazione dei pagamenti con carta magnetica negli store del paese con la sfortunata coincidenza degli acquisti festivi post-capodanno. Problemi analoghi sono stati riscontrati in Germania.

Il vermone del 2010 ha poi interessato i filtri email di Spam Assassin, che ha preso a marcare come posta spazzatura tutti i messaggi inviati dal primo gennaio in poi. In questo caso, ad ogni modo, più che di un errore software si è trattato di una svista degli operatori umani che parecchi anni fa avevano fissato la regola di considerare sospette le email spedite dopo il 2009, regola che da allora non è stata più modificata.
Altro ambito colpito dal vermone è quello degli smartphone e i relativi SMS spediti dopo la fine del 2009, anch'essi provenienti dal futuro 01/01/2016 (come le carte di credito) invece che dall'anno 2010. Il problema sembra aver interessato diverse marche di cellulari, carrier e sistemi operativi, incluse alcune versioni di Windows Mobile con l'eccezione degli smartphone Windows operanti su network T-Mobile negli USA.

La natura del decennium bug è ancora sfuggente, ma dovrebbe essere imparentata direttamente con quella del "catastrofico" baco del millennio: i sistemi informatici usano un sistema di computazione esadecimale al posto di quello decimale più "a misura d'uomo", e tra quelli che ancora contano l'anno partendo solo dalle ultime due cifre ce ne sono stati alcuni che hanno evidentemente interpretato il numero "10" su scala esadecimale ("16").

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
10 Commenti alla Notizia Anno Domini 2010, scampoli di Millennium Bug
Ordina
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)