Mauro Vecchio

AMD: fossi in voi, non mi comprerei

Intel mostra i documenti alla FTC: un ex-dirigente di AMD avrebbe ammesso a porte chiuse l'impossibilità di competere con il chipmaker di Santa Clara

Roma - La guerra senza fine tra Intel e AMD sembrava essere volta al termine, con una costosa pax da 1,25 miliardi di dollari. Ma la Federal Trade Commission (FTC) aveva prontamente comunicato l'intenzione di passare al vaglio il patto tra i chipmaker di Santa Clara e Sunnyvale. Intel ha così iniziato a sottoporre alla commissione statunitense una serie di documenti a sostegno di una sostanziale estraneità a pratiche definibili come anti-competitive.

È recente infatti l'invio di una lettera ufficiale da parte dell'azienda di Santa Clara all'attenzione della FTC: persino i più alti vertici di AMD avrebbero ammesso l'impossibilità di competere con Intel. I prodotti di AMD - stando a quanto è stato spiegato nella missiva - non si sarebbero imposti sul mercato per una fondamentale mancanza di piattaforme pienamente integrate.

I dettagli più curiosi sono comunque stati riportati a partire dalle dichiarazioni di Henry Richard, vicepresidente dell'area marketing di AMD tra il 2002 e il 2007. Intel avrebbe in pratica ottenuto il contenuto di una serie di comunicazioni interne all'azienda di Sunnyvale attraverso i documenti condivisi all'interno dell'estenuante causa legale apparentemente terminata con il miliardario armistizio.
Henry Richard non comprerebbe mai un prodotto della sua stessa ex-azienda. "Se guardiamo la cosa da un punto di vista oggettivo - avrebbe detto Richard nelle comunicazioni interne ottenute da Intel - non comprereste mai un prodotto AMD. Non l'avrei mai acquistato per un mio dispositivo personale, almeno se non ci avessi lavorato".

In realtà, Richard avrebbe sconsigliato a qualsiasi decision maker di una qualsiasi azienda tra le prime 500 della rivista Fortune l'acquisto di una tecnologia firmata AMD. Probabilmente - sempre stando alla visione dell'ex-vicepresidente - perché il chipmaker di Sunnyvale sarebbe ancorato ad una reputazione di bassa qualità e soprattutto bassa affidabilità.

E non è tutto. Richard avrebbe inoltre definito patetica la sua ex-azienda, in particolare per la decisione di vendere processori al posto di piattaforme complete. Impossibile poi competere con Intel nel segmento di mercato legato a desktop e notebook. A fare auto-critica sarebbe stato persino Hector Ruiz, CEO di AMD: la sua azienda sarebbe in ritardo anche nel settore mobile.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
57 Commenti alla Notizia AMD: fossi in voi, non mi comprerei
Ordina
  • Io ho comprato amd anche in ambito mobile e devo dire che non arriva alle prestazioni di intel, ma che se scegliete per la stessa fascia di prezzo intel non regala nulla, oltretutto con i portatili entry level intel ha una grafica integrata pietosa mentre amd da quando ha piattaforme con grafica ati ha prodotti non performantissimi ma almeno equilibrati. Qua non si discute questo la questione verte sul fatto, che intel applica politiche contro la concorrenza, questo è innegabile recatevi in un centro commerciale e cercate un prodotto amd, oppure un netbook con nvidia ion, poi magari ditemi cosa vi dicono i responsabili, poi non fate strane comparative un processore dual core amd per notebook è vero che non è comparabile con un core 2 duo intel, ma è vero che costa come un pentium mobile e con questo è comparabile, la maggior parte di persone si aspetta comparative tra punto e fiesta, e non si mette a dire la punto è superiore perchè la fiat produce le ferrari. Inoltre senza amd non avremo avuto i 64 bit i controller della memoria integrati nel processore e prezzi decenti tutte innovazioni anticipate da un nano industriale (rispetto a intel)e magari avremmo ancora l'archittettura netburst a scaldare i nostri freddi inverni....
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 20 gennaio 2010 11.01
    -----------------------------------------------------------
  • E farebbe anche bene ....

    Al contrario di quelli che pensano molti, gli ultimi processori di AMD vanno benissimo, e hanno uno strepitoso rapporto prezzo/prestazione.... vedi Athlon II X4, processore quadCore a meno di 100 euro. Per non parlare dei dualCore a meno di 50 euro.

    E inoltre i chipset integrati AMD/ATI sono molto più performanti, meno costosi e con raid integrato .... un'altra storia, rispetto a Intel.

    Forse, semplicemente, torna a sentire il fiato sul collo, con questi "strepitosi" processori serie I (5/7/9) che costano un pelino troppo per il mercato.
    non+autenticato
  • Quando c'e'ntrano quelle cose ai limiti della realta come accosdi con i militari con potenze straniere si riesce a stare sulla cresta dell'onda del mercato, cosi la intel ha lavorato e penso che lavori tuttora.

    Tra cartelli, accordi, ecc... alla fine l'utonto ne fa le spese
    tra una decinda d'anni quando la cina e india avranno soldi a sufficenza per assumere gli americani, e inventarsi dei chip x86 o dell'altro, e i punti di potre cambieranno (sia economico che tecnologico vedremo come faranno a gara intel e amd per rimanere sul mercato
    non+autenticato
  • - Scritto da: Gufo Rosso
    > vedremo come faranno a
    > gara intel e amd per rimanere sul
    > mercato
    L'esempio della Huawei calza a pennello: ha copiato (e migliorato) i prodotti Cisco. Per difendersi, la Cisco l'ha acquistata ...
    non+autenticato
  • I cinesi hanno mollato una loro azienda chiave? Questa me la sono persa... Deluso Link dell'acquisizione di Cisco?
    non+autenticato
  • Quando si pensa ad un PC nuovo, chi ha un attimo di esperienza uin piu' e il PROFESSIONISTA non sceglie solo in base alla CPU ma a CPU+MOBO;
    Se non si hanno particolari esigenze di calcolo allora tutta la propospoea intel sul corei7 e' superflua e in ogni caso difficilmente si sata sotto i 100Euri (X la CPU); le MOBO poi sono mediamente piu' costose.

    Rimaniamo in una fascia di prezzo sotto i 100€ (per la CPU):

    Consideriamo le prestazioni relative
    http://www.hwupgrade.it/articoli/cpu/2268/analisi-...
    http://www.hwupgrade.it/articoli/cpu/2268/analisi-...

    AMD ATHLON II X2 250 3.0GHZ SKT AM3 € 64,20
    M/B ASUS M4A785TD-M EVO   68,50   €. 82,20   

    INTEL CORE2 DUO E8500 BOX INTEL 3.16 GHz, 6MB L2, Bus 1333 MHz
    €. 154,00       ivato €. 184,8 (solo la CPU....)

    Tra i CORE2 DUO solo questo sopra e l' E8400 battono l' ATHLON II X2 250 ma vedete voi a che prezzi....

    I nuovi athlon II X2 battono tranquillamente i Core duo 2 in prestazioni, minori consumi e costi di acquisto.
    Se invece passiamo all' architettura successiva non c'e' storia con Intel ma costano sensibilmente di piu'

    per ri manere in quella fascia di prezzo (sotto i 100€) con Intel occorre optare per i Core Duo-2... allora tanto vale prendersi AMD che ha piu' prestazioni, consumi contenuti ed è piu' facile spendere meno.

    POI Dipende da cosa uno ci deve fare: se non ha bisogno di prestazioni estreme AMD va sempre piu' che bene, se uno ha bisogno di elevate prestazioni e consumi il piu' possibile ridotti e non si fa troppi scrupoli con i prezzi I ntel e' senz' altro indicata.

    Tutto questo stando ai PREZZI di OGGI

    Ma tornando alle dichiarazioni dei TROMBATI di cui all' articolo
    _________________________________________________________________
    In realtà, Richard avrebbe sconsigliato a qualsiasi decision maker di una qualsiasi azienda tra le prime 500 della rivista Fortune l'acquisto di una tecnologia firmata AMD. Probabilmente - sempre stando alla visione dell'ex-vicepresidente - perché il chipmaker di Sunnyvale sarebbe ancorato ad una reputazione di bassa qualità e soprattutto bassa affidabilità.
    ---------------------------------------------------------

    Ora scusate ma NESSUN professionista serio prenderebeb in considerazione delle affermazioni simili: i benchmarks e i test comparativi, le schede tecniche e le recensioni ABBONDANO... si possono apprezzare anche molte differenze in termini di prezzo, prestazioni, consumi ma l' AFFIDABILITA' e la QUALITA' di AMD in nessuna comparativa nemmeno quelal in cui sta in posizioni peggiori è messa in discussione....

    Veramente le dichiarazioni di Richard semplicemente NON HANNO SENSO da un punto di vista tecnico che è poi l' UNICO che conta quando si devono fare delle scelte professionali.

    Quanto alla mancanza di "piattaforme complete" poteva essere vero qualche anno fa ma oggi, da dopo l' acquisizione di ATI , le cose sono molto cambiate.

    ORA io non sono un fanatico ne dell' UNA ne dell' altra marca, preferisco ragionare in modo pragmatico e fare rapporti tra prezzi/prestazioni/consumi
    in relazione al tipo di uso prevalente delle macchine

    Tuttavia anche la scelta di premiare un competitor che magari si trova in una scala inferiore MEDIA di prestazioni assolute (percheè è questa alla fine la situazione di AMD) ha la sua "ragion pratica" perchè se a parità di prezzo scegliendo una sua CPU NON perdo sensibilmente in prestazioni ed efficenza (e in molti casi nell' uso pratico NON si apprezzano differenze) ottengo pero' il NON trascurabile risultato di contribuire a sostenere un mercato concorrenziale.

    L' UNICO problema effettivo che possa intaccare la reputazione di qualità sarebbe se un codice venisse eseguito palesemente MALE e con risultati sballati.... cosa che poteva essere vera molti anni fa ma che oggi francamente non risulta da alcun test...
    A parte la questione della TLB, risolta e non riguardante l' uso da utente normale.

    Tra l' altro di BUG anche Intel ne è stata ABBONDANTE ma non per questola sua reputazione complessiva si è ridotta...

    ma un conto è il BUG isolato, un altro è il codice che sistematicamente viene eseguito non correttamente su una piattaforma piuttosto che un altra.... questa, almeno oggi sarebbe una bufala
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 16 gennaio 2010 13.51
    -----------------------------------------------------------
  • - Scritto da: Alessandrox
    > Quando si pensa ad un PC nuovo, chi ha un attimo
    > di esperienza uin piu' e il PROFESSIONISTA non
    > sceglie solo in base alla CPU ma a CPU+MOBO;

    Professionista? Di quale professione? Forse l'informatico.
    Gli altri scelgono ben altre cose: sistema operativo, programmi applicativi, affidabilità, assistenza eccetera.
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: ruppolo
    > - Scritto da: Alessandrox
    > > Quando si pensa ad un PC nuovo, chi ha un attimo
    > > di esperienza uin piu' e il PROFESSIONISTA non
    > > sceglie solo in base alla CPU ma a CPU+MOBO;
    >
    > Professionista? Di quale professione? Forse
    > l'informatico.
    > Gli altri scelgono ben altre cose: sistema
    > operativo, programmi applicativi, affidabilità,
    > assistenza
    > eccetera.

    SI non l' ho esplicitato ma intendevo l' informatico non il professionista generico.... l' informatico che fa consulenza, che ripara i PC (magari sostituendo la MOBO+annessi&connessi, se necessario) il sistemista che costruisce il server e/o la workstation, che fa la rete della ditta e piazza i PC agli utenti....
  • - Scritto da: Alessandrox
    > Quando si pensa ad un PC nuovo, chi ha un attimo
    > di esperienza uin piu' e il PROFESSIONISTA non
    > sceglie solo in base alla CPU ma a CPU+MOBO;
    Se tu fossi un vero professionista dovresti sapere che non esistono solo CPU e MOBO... e il confronto tra prezzi lascia il tempo che trova (ad es. io prenderei il Q9400 che costa meno dell'E8500 ed e' il 30% piu' veloce). Come dicevo in un altro post guardo le prestazioni pc nel complesso. Se un pc ha performance doppie e consumi inferiori a discapito del prezzo superiore del 10%, non vedo perche' dovrei rovinarmi la vita con un modello che diventera' obsoleto un anno prima.
    non+autenticato
  • - Scritto da: . .
    > - Scritto da: Alessandrox
    > > Quando si pensa ad un PC nuovo, chi ha un attimo
    > > di esperienza uin piu' e il PROFESSIONISTA non
    > > sceglie solo in base alla CPU ma a CPU+MOBO;
    > Se tu fossi un vero professionista dovresti
    > sapere che non esistono solo CPU e MOBO... e il
    > confronto tra prezzi lascia il tempo che trova
    > (ad es. io prenderei il Q9400 che costa meno
    > dell'E8500 ed e' il 30% piu' veloce). Come dicevo
    > in un altro post guardo le prestazioni pc nel
    > complesso. Se un pc ha performance doppie e
    > consumi inferiori a discapito del prezzo
    > superiore del 10%, non vedo perche' dovrei
    > rovinarmi la vita con un modello che diventera'
    > obsoleto un anno
    > prima.

    1) la maggiorparte del costo di un PC (tra il 50-60% circa) è condizionato dalla piattaforma (CPU+MOBObasta fare un po' di conti)
    2)Sto parlando di sistemi a costi contenuti (entro i 6-700 €) con CPU sotto i 100€
    questo l' avevo specificato

    Quindi non stiamo dicendo cose molto diverse, stai confermando quanto avevo scritto Occhiolino se uno PUO' investire un po' di piu' e ha bisogno di quella potenza in piu' la tua scelta è senz' altro ottimale (onestamente nella selva dei prezzi mi era sfuggito il costo minore del Q9400)

    Tuttavia vedo questo prezzo: Q9400 159€ 190.80 con IVA con un TDP di 95W (se sei un profess. ci metti anche questo nei costi)

    CONTRO:
    ATHLONII X3 400e 88-90€ TDP 45W
    CHE è sicuramente meno performante (MA anceh meno costoso sia all' acquisto che in fondo all' anno in consumi
    Il punto è CHE CI DEVI FARE? ( E UN PROF. NON TIENE CONTO ANCHE DI QUESTO????)

    HO BISOGNO DI TUTTA QUELLA POTENZA E DI costi IN PIU'? Alla fine dell' anno BEN 50W di TDP di diff. SI SENTONO, (senza contare la diss. del calore in estate con conseguente ENERGIA NECESSARIA PER RAFFREDDARE)

    Se ci devo fare un serverino (samba+ un gestionale e posta) in Linux per una 20-30ina di client risparmio sul QUAD core e ci prendo 3-4 HDD IN RAID + UNO di BACKUP e sono ugualmente a posto... a livello prestazionale non ne risento

    conti conti conti... anche alla fine dell' anno NON solo ALL' ACQUISTO

    PS
    in quasi tutti i benchmarks le CPU AM3 sono testate su su schede AM2+ (cosa piu' volte fatta notare in vari forum) quindi tieni conto che in realtà AMD a parità di prezzo con AM3 FULL guadagna ancora qualche punto in piu' in prestazioni e minori consumi (DDR3 che hanno un voltaggio inferiore VS DDR2) considerando che avranno anche chipset migliori e meno dispendiosi, rispetto ai benchs che ci fanno vedere
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 18 gennaio 2010 10.59
    -----------------------------------------------------------
  • Hai perfettamente ragione: molto dipende da quello che ci si vuole fare. Tanto per dire, in un noto grande magazzino puoi trovare un pc per gamers con core i5 a 750euro. Ti sembrera' strano ma io lo vedrei ottimo come serverino linux: bassi consumi, e potenza da vendere quando devi creare gli archivi di backup, senza tener conto che e' un quadricore quindi samba, posta e gestionale vanno alla grande. L'unico spreco e' la scheda video esagerata che incide non poco sul prezzo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: . .
    > Hai perfettamente ragione: molto dipende da
    > quello che ci si vuole fare. Tanto per dire, in
    > un noto grande magazzino puoi trovare un pc per
    > gamers con core i5 a 750euro. Ti sembrera' strano
    > ma io lo vedrei ottimo come serverino linux:
    > bassi consumi, e potenza da vendere quando devi
    > creare gli archivi di backup, senza tener conto
    > che e' un quadricore quindi samba, posta e
    > gestionale vanno alla grande. L'unico spreco e'
    > la scheda video esagerata che incide non poco sul
    > prezzo.

    Si i recenti CoreI5 sono CPU molto interessanti sotto tutti i profili... purtroppo, nonostante siano una versione ridotta dei Corei7 e basati sulla medesima architettura (con qualche feature in meno) non sono piattaforme compatibili tra loro... per differenza di socket e di chipset...

    Sono scelte tecnico-commerciali tipiche di Intel: preferisce creare linee di prodotto diverse, parallele non compatibili tra loro, mentre AMD punta alla massima integrazione delle piattaforme cosi' AM2 attraverso AM2+ cede lentamente il passo ad AM3 mandenendo compatibilità con le nueve serie di CPU fino a che sarà compltamente dismesso in favore di AM3...
    filosofie differenti che rispondono ad esigenze differenti:
    la prima tendente all max performance senza compromessi la seconda tendente alla MAX compatibilità per facilitare gli upgrade e i risparmi nelle linee di produzione.

    Diciamo che Intel se lo puo' permettere per svariati motivi tra i quali principalmente il NOME (la psicologia ha il suo peso) e il non essere cosi' obbligata come AMD a tagliare sui costi di produzione.

    Il punto è che AMD socnta un ritardo dovuto all' acquisizione di ATI (necessaria per l' ampliamento dell' offerta di piattaforme complete) e la riorganizzazione aziendale separando progettazione da fabbricazione...

    Secondo me pero' darà dei frutti nel tempo, l' UNICO problema per AMD è che queste trasformazioni le ha iniziate poco prima dell' ingresso nel periodo di crisi finanziaria e conseguente recessione.... SFIGA
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 18 gennaio 2010 12.41
    -----------------------------------------------------------
  • Effettivamente e' possibile che AMD sia sfigata, che abbia acquisito ATI in un brutto periodo, ma non ci credo molto. Era gia' un po' indietro rispetto ad Intel a quel tempo.
    La storia del socket poi non regge un granche'.
    Anch'io ero dell'idea che sarebbe stato fantastico un semplice upgrade di CPU, e venivo sistematicamete bloccato dal cambio di socket. Il fatto e' che in una mobo in un paio di anni non e' solo il socket a cambiare: i dischi sono passati da ide a sata, usb ha lasciato il posto ad usb2, la sch video da pci e' diventata agp e poi pci-express, per non parlare della gestione della ram passata dalla mobo al processore, o al chipset ... tutte cose che fanno pensare al fatto che non ha senso mettere una super-cpu quando per colpa della mobo la velocita' rimarra' pressoche' invariata. Meglio aspettare un annetto in piu' e cambiare tutto (compresi le parti mobili quali ventole, dischi cd, alimentatore ).
    non+autenticato
  • dato che te ne intendi mi dici dove comprare un pc assemblato con la amd x2 +mobo a 82 euro ?senza os. chiaro
    non+autenticato
  • - Scritto da: McHollyons
    > dato che te ne intendi mi dici dove comprare un
    > pc assemblato con la amd x2 +mobo a 82 euro
    > ?senza os.
    > chiaro

    Se faccio nomi qualcuno mi bacchetterà A bocca storta
    ma insomma TUTTE le catene di negozi che vendono assemblati (ma anche i piccoli assemblatori): io non ho MAI avuto problemi ad ordinare sia pezzi sciolti che poi metto insieme che PC completamente assemblati (e testati) "NUDI", senza OS; ANZI qualche negozio ha in listino persino qualche distro LINUX...
    Piuttosto dimmi in quali negozi ti hanno fatto storie (piu' facile) cosi' li EVITO!
  • io son sempre andato da marcopolo o comet o mediaworld e non fanno storie...semplicemente vedono solo pc con windows e basta !!!
    non+autenticato
  • ... un Ex dirigente cacciato dalla sua società e che ne parla male? La cosa soprendente sarebbe stata ne avesse parlato bene!
    Non per insistere, ma se è vero che in questo momento i prodotti Intel sono più performanti, ma sul rapporto prezzo/prestazioni la battaglia è sicuramente incerta fino alla fascia media è vero che in un recente passato era l'esatto contrario e che solo politiche di abuso di posizione dominante hanno salvato Intel dal fallire.... vi ricordate i Pentium 4 e i Pentium D? Gli Athlon erano non solo più performanti ma anche più economici e meno assetati di energia, avrebbero dovuto spazzare via gli intel dal mercato!
    Cosa avrebbero dovuto scrivere i dirigenti Intel a quell'epoca sulla propria azienda? Che sopravviveva grazie a pratiche anticoncorrenziali?
  • - Scritto da: Enjoy with Us
    > ... un Ex dirigente cacciato dalla sua società e
    > che ne parla male? La cosa soprendente sarebbe
    > stata ne avesse parlato
    > bene!

    Non solo lui, ma anche gli ATTUALI vertici, sta scritto all'inizio dell'articolo:
    È recente infatti l'invio di una lettera ufficiale da parte dell'azienda di Santa Clara all'attenzione della FTC: persino i più alti vertici di AMD avrebbero ammesso l'impossibilità di competere con Intel. I prodotti di AMD - stando a quanto è stato spiegato nella missiva - non si sarebbero imposti sul mercato per una fondamentale mancanza di piattaforme pienamente integrate.
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: ruppolo
    > - Scritto da: Enjoy with Us
    > > ... un Ex dirigente cacciato dalla sua società e
    > > che ne parla male? La cosa soprendente sarebbe
    > > stata ne avesse parlato
    > > bene!
    >
    > Non solo lui, ma anche gli ATTUALI vertici, sta
    > scritto all'inizio
    > dell'articolo:
    > È recente infatti l'invio di una lettera
    > ufficiale da parte dell'azienda di Santa Clara
    > all'attenzione della FTC: persino i più alti
    > vertici di AMD avrebbero ammesso l'impossibilità
    > di competere con Intel. I prodotti di AMD -
    > stando a quanto è stato spiegato nella missiva -
    > non si sarebbero imposti sul mercato per una
    > fondamentale mancanza di piattaforme pienamente
    > integrate.


    ruppy oltre a scannarti per Apple ,adesso lo fai anche per Intel?

    la frase che riporti NON dice quello che rilevi con la tua interpretazione.. e' RECENTE la spedizione di una lettera (o meglio un papiro legale) alla FTC da parte di Intel... i suoi contenuti non sono recenti... tant'e' che ci si riferisce a "a 2004 internal AMD communication" del suddetto ex-manager.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 13 discussioni)