Alessandro Del Rosso

Wii abbraccia il video on demand

Il servizio di video streaming a pagamento Netflix sbarcherà fra pochi mesi anche su Wii, seppure limitatamente al mercato statunitense. Nintendo prepara il terreno alla futura Wii HD?

Roma - Tra le console da gioco attualmente sul mercato la Wii è senza dubbio quella dalle potenzialità multimediali più modeste: il candido box di Nintendo non supporta infatti il video HD e non include un hard disk. È del resto noto come, sotto questo profilo, Nintendo sia sempre stata molto conservatrice, privilegiando la giocabilità su tutto il resto. Ma anche la grande N sembra aver realizzato che le esigenze dei videogamer odierni sono cambiate: oltre a giocare in salotto con amici e famigliari, i consumatori vogliono usare le proprie console per giocare e socializzare online, ascoltare musica, vedere film e condividere contenuti digitali.

Netflix su WiiIl primo passo di Nintendo per colmare il gap con le console concorrenti, Xbox 360 e PlayStation 3, è stato lanciare in Giappone il Wii Video Channel, che dalla scorsa primavera ad oggi si è progressivamente arricchito di molti blockbuster hollywoodiani. Oggi Nintendo sta per lanciare un'iniziativa simile in USA, e per farlo si appoggerà al noto servizio di video streaming Netflix: lo stesso servizio già abbracciato da Microsoft e Sony per le rispettive console.

Sebbene dotata di lettore ottico, Wii non ha mai offerto la possibilità ai propri utenti di vedere i film su DVD (limitazione scavalcata, in modo più o meno illecito, da crack e modchip): i video channel giapponese e statunitense rappresentano dunque il primo approccio di Wii alla riproduzione video.
Come accade sulla PS3, per vedere i film trasmessi in streaming da Netflix occorrerà possedere uno speciale DVD contenente il player e i codec necessari alla riproduzione dei video. Tale disco, che va inserito nel lettore ottico di Wii ogniqualvolta si acquisti un film online, arriverà via posta a tutti coloro che lo richiederanno. Xbox 360, la prima console su cui è sbarcato Netflix, non richiede alcun disco extra: per accedere al servizio è però necessario possedere un abbonamento gold a Xbox Live, del costo di 60 euro l'anno.

Come descritto in questa pagina informativa, gli utenti potranno acquistare i propri film online direttamente da Wii e decidere se guardarli online, in streaming (ovviamente occorre una connessione ad Internet a larga banda), oppure riceverli su DVD a casa, via posta (Netflix dichiara tempi di consegna di circa un giorno lavorativo). I DVD così ordinati potranno essere tenuti quanto tempo si desidera e poi rispediti a Neflix usando un'apposita busta prepagata.

Nintendo conta di portare il video on demand sulle console statunitensi nel corso della primavera. Stando alle indiscrezioni, il catalogo dei film disponibili sarà inizialmente formato da pellicole meno recenti e B movie: è tuttavia lecito attendersi, per il futuro, un'offerta più ricca e variegata. È del resto probabile che, al momento attuale, Nintendo desideri soprattutto tastare il polso a questo nuovo mercato e monitorare le preferenze dei consumatori: questo in previsione del lancio, probabilmente entro la fine del 2012, della tanto vociferata Wii HD.

Ad oggi Nintendo non ha annunciato alcuna iniziativa simile per l'Europa.

Alessandro Del Rosso
Notizie collegate
  • Digital LifePS3, novembre con NetflixAnnuncio di Sony: i 9 milioni di utenti PlayStation potranno avere accesso ai contenuti in streaming del servizio di noleggio online. Intanto, la battaglia dell'intrattenimento da salotto continua
10 Commenti alla Notizia Wii abbraccia il video on demand
Ordina
  • La Wii è stata una delusione, sinceramente. E' una bella console, ma stanca presto perchè non ha la stessa poliedricità della PS3 o XBOX360.
    Nel senso che la Nintendo produce determinati tipi di giochi a ondate.
    Per esempio, la consolle è nata per vedere giochi e dispositivi interattivi (tipo sport, o sul generis). Ma il suo processore può elaborare benissimo poligoni molto pià definiti di un giochino stile arcade (come la maggior parte dei giochi prodotti sino ad ora). Chi l'ha acquistata, come il sottoscritto, si aspettava una quantità maggiori di titoli 3D, cosa che è avvenuta con il contagocce. E l'unico titolo che merita è Metroid, comprato originale, ovviamente.
    Ma finito questo, si ritorna alla miriade di giochi stile arcade: tennis, balla sul tappeto... e che palle!

    Quindi, l'ho venduta e mi sono preso la PS3.
    Punto di forza di questa consolle? Puoi giocare online gratis, con giochi FPS e con una grafica notevole.

    Per finire, la XBOX360.
    Non è possibile giocare online, se non pagando o facendo abbonamenti vari.
    Forse ci sono anche giochi che ti permettono di giocare online gratis, ma quali sono?

    Bhe, ho detto la mia opinione, senza necessariamente fare pubblicità ne all'uno ne all'altro.

    La Wii deve piacere, sopratutto il carnet di giochi che ci sono. E' stata progettata per un determinato tipo di giochi, con grafica semplice, in modo da poter raggiungere la massa.
    La XBOX360 è una consolle meravigliosa, ma non è possibile fare abbonamenti e spendere ancora per poter semplicemente giocare con un amico online.
    La PS3 non ha tutte questi impedimenti. Credo che per questo sia la consolle più popolare in assoluto.
    non+autenticato
  • se pur nel mondo geli OS è vero (ma non del tutto)
    nel mondo delle console ultimamente è l'esatto oppusto... che strano!
    non+autenticato
  • così come sta impostata ora è possibile vedere dai siti con streming in flash?
    non+autenticato
  • Iwata ha già smentito. Smentito tutto. Wii Hd, presunte date e cosi via. Continuiamo a goderci ancora per qualche anno la ammiraglia Nintendo e attendiamo nuove notizie.
    Personalmente sono convinto che la "nuova" console home conviverà con il wii ma prima di natale 2011 non lo vedremo nemmeno di lontano.
    Per ora attendiamo super mario galaxy 2 xD
    non+autenticato
  • Ma tanto folle!

    La Wii è stravenduta, molti (tra cui io) non ci pensano nemmeno a modificarla e la questione del non poter vederci un DVD è risibile.
    Credo che chiunque abbia una Wii abbia *anche* un lettore DVD.

    Il servizio di streaming mi pare ideato da scimmie ubriache.
    1) Serve un CD per il boot? Può starci.
    2) Arriva per posta? Che idiozia, si scarica l'ISO e la si masterizza! Troppo semplice?
    3) Spediscono anche il DVD? E che razza di streaming sarebbe???
    4) Lo devo rispedire indietro tramite busta preaffrancata? O_o" Ma scherzano?
    Come provi con certezza di averlo rispedito e di non essertelo imboscato?

    Anche dovesse sbarcare in Europa, non credo che in molti lo utilizzerebbero.
  • - Scritto da: Valeren
    > Ma tanto folle!
    >
    > La Wii è stravenduta, molti (tra cui io) non ci
    > pensano nemmeno a modificarla e la questione del
    > non poter vederci un DVD è
    > risibile.
    > Credo che chiunque abbia una Wii abbia *anche* un
    > lettore
    > DVD.
    >
    > Il servizio di streaming mi pare ideato da
    > scimmie
    > ubriache.
    > 1) Serve un CD per il boot? Può starci.
    > 2) Arriva per posta? Che idiozia, si scarica
    > l'ISO e la si masterizza! Troppo
    > semplice?
    > 3) Spediscono anche il DVD? E che razza di
    > streaming
    > sarebbe???
    > 4) Lo devo rispedire indietro tramite busta
    > preaffrancata? O_o" Ma
    > scherzano?
    > Come provi con certezza di averlo rispedito e di
    > non essertelo
    > imboscato?
    >
    > Anche dovesse sbarcare in Europa, non credo che
    > in molti lo
    > utilizzerebbero.


    Quotone: proprio, per cercare di tenere in vita il modello di video noleggio, si arrampicano sugli specchi! Quando capiranno che questo modello è obsoleto e anacronistico?
    non+autenticato
  • Peggio, molto peggio.
    Proprio la Nintendo ha dimostrato di essere all'avanguardia con le idee innovative, e l'enorme succeso della Wii lo dimostra.
    Poi fanno una ca***ta del genere?
  • quoto in pieno le tue perplessità; per tacere del fatto che chi voleva usare il Wii come media player penso si sia attrezzato da tempo con i vari geexbox, mplayer e compagnia bella che si possono tranquillamente installare senza alcun modchip!
    Ma tanto penso che in Europa questo servizio non lo vedremo tanto presto, sarà più un beta testing in vista della versione HD...
  • - Scritto da: Valeren
    > 3) Spediscono anche il DVD? E che razza di
    > streaming
    > sarebbe???

    Lo dici tu stesso: anche.

    Netflix come servizio di film a noleggio tramite posta c'è da una vita e ha un successo incredibile negli Stati Uniti.
    Il servizio di streaming è una cosa venuta dopo, un mio amico americano ha visto dei film in streaming tramite netflix e si vedono bene.
    C'è anche un altro sito, non so se fa parte della stessa azienda, che offre la stessa cosa per i videogiochi (gamefly).

    Quello tramite posta è un servizio eccezionale! Magari ci fosse da noi. Sicuramente in Italia con le poste che abbiamo non nascerà mai. Però è comodo, paghi un fisso mensile.Crei la lista dei film che vuoi vedere, compresi i blu-ray. Puoi tenerli quanto vuoi, ma ne puoi avere contemporaneamente al massimo 3 insieme, quando l'hai visto prendi la busta pre-affrancata e lo spedisci, così ti arrivano quelli che hai dopo nella lista.
    non+autenticato
  • Beh, d'altra parte da diversi anni a questa parte anche Blockbuster Usa noleggia i film in questa maniera.. Tu richiedi i dvd o i blu'ray del film che preferisci, blockbuster te lo spedisce comodamente a casa.. tu lo guardi, ed il giorno dopo lo rispedisci con la busta preaffrancata che ti viene fornita. In Italia non funzionerebbe mai, avete ragione... siamo un popolo di ladri e finiremmo per dare la colpa alle poste se blockbuster non dovesse ricevere il disco.
    Negli Usa il sistema funziona per 3 otivi fondamentali:
    1) Il grado di onestà è nettamente superiore
    2) Le poste funzionano
    3) Il postino ritira la tua posta in uscita direttamente dalla tua cassetta (basta ricordarsi di alzare la bandierina rossa)