Giorgio Pontico

Apple e RIM violano brevetti Kodak?

Lo sostiene il big della fotografia. Che nel caso della Mela rincara la dose rivolgendosi, direttamente al tribunale di New York

Roma - Milioni di iPhone e Blackberry sparsi nel globo scattano foto digitali violando un brevetto Kodak ogni volta che l'utente visualizza la preview dell'immagine prima di registrarla. Entrambi i produttori di smartphone sono stati segnalati nel documento consegnato dal colosso della fotografia alla Internation Trade Commission (ITC) statunitense, con cui si richiede lo stop alle importazioni dei dispositivi incriminati fino a quando Apple e RIM non troveranno un modo per compensare Kodak.

"Per anni abbiano tentato di risolvere la questione in maniera amichevole con entrambe le aziende, ma non si è mai raggiunto un accordo soddisfacente - ha dichiarato Laura Quatela, che si occupa della proprietà intellettuale di Kodak - alla luce di ciò ci vediamo costretti ad agire per vie legali per garantire gli interessi dei nostri azionisti oltre che gli attuali brevetti sulle nostre tecnologie".

Inoltre, nel caso specifico di Apple, Kodak ha deciso di spingersi ancora più in là denunciando Cupertino presso un tribunale di New York per lo stesso motivo, aggiungendo però la presunta violazione di un altro brevetto sull'interazione fra computer e fotocamere digitali.
Kodak si aggiunge quindi alla schiera di aziende che hanno deciso di trascinare Apple alla sbarra. L'ultima in ordine di tempo era stata Nokia, ma non sono mancati in passato problemi con Opti Inc., Burst e altri nomi dell'ICT cui si aggiunge ora Kodak, che vanta una lunga fortunata tradizione in materia cause legali per violazione di brevetto.

Giorgio Pontico
Notizie collegate
35 Commenti alla Notizia Apple e RIM violano brevetti Kodak?
Ordina
  • Sebbene odio i brevetti, quello in questione non e' "farlocco":

    http://patft.uspto.gov/netacgi/nph-Parser?Sect1=PT...

    Non riguarda semplicemente il preview di una immagine prima di salvarla,
    ma la tecnica del live-preview prima dello scatto e relativa implemetazione circuitale.
    Per gli addetti ai lavori l'implementazione non e' nulla di eccezionale, ma comunque non banale e visto che l'idea era brillante al tempo della sua presentazione del 1997, quando la fotografia digitale era ancora acerba, e' giusto che il brevetto sia rispettato finche' valido.
    E infatti gli altri hanno pagato.
    non+autenticato
  • - Scritto da: acno
    > Sebbene odio i brevetti, quello in questione non
    > e'
    > "farlocco":
    >
    > http://patft.uspto.gov/netacgi/nph-Parser?Sect1=PT
    >
    > Non riguarda semplicemente il preview di una
    > immagine prima di
    > salvarla,
    > ma la tecnica del live-preview prima dello scatto
    > e relativa implemetazione
    > circuitale.
    > Per gli addetti ai lavori l'implementazione non
    > e' nulla di eccezionale, ma comunque non banale e
    > visto che l'idea era brillante al tempo della sua
    > presentazione del 1997, quando la fotografia
    > digitale era ancora acerba, e' giusto che il
    > brevetto sia rispettato finche'
    > valido.
    > E infatti gli altri hanno pagato.

    Si, gli altri hanno pagato, ma Apple potrebbe non dover pagare. Qui dice:
    The motion preview mode uses a shorter image readout period than the still mode
    In sostanza dice che mentre si inquadra la foto, prima dello scatto, la fotocamera lavora in una modalità più rapida, ovvero con tempi più corti di ripresa.
    Questo in iPhone non avviene, in quanto iPhone scatta foto a piena risoluzione in tempo reale, sostituendo la vecchia con la nuova. Infatti quando noi premiamo il pulsante dello scatto, in realtà l'iPhone non scatta la foto, ma ferma il processo e conserva l'ultima immagine memorizzata. Con tale sistema è praticamente azzerato il ritardo tra quando noi premiamo il pulsante e quando viene scattata la foto. Praticamente il pulsante dice solo "ok, voglio questa".
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: ruppolo
    > - Scritto da: acno
    > > Sebbene odio i brevetti, quello in questione non
    > > e'
    > > "farlocco":
    > >
    > >
    > http://patft.uspto.gov/netacgi/nph-Parser?Sect1=PT
    > >
    > > Non riguarda semplicemente il preview di una
    > > immagine prima di
    > > salvarla,
    > > ma la tecnica del live-preview prima dello
    > scatto
    > > e relativa implemetazione
    > > circuitale.
    > > Per gli addetti ai lavori l'implementazione non
    > > e' nulla di eccezionale, ma comunque non banale
    > e
    > > visto che l'idea era brillante al tempo della
    > sua
    > > presentazione del 1997, quando la fotografia
    > > digitale era ancora acerba, e' giusto che il
    > > brevetto sia rispettato finche'
    > > valido.
    > > E infatti gli altri hanno pagato.
    >
    > Si, gli altri hanno pagato, ma Apple potrebbe non
    > dover pagare. Qui
    > dice:
    > The motion preview mode uses a shorter image
    > readout period than the still
    > mode

    > In sostanza dice che mentre si inquadra la foto,
    > prima dello scatto, la fotocamera lavora in una
    > modalità più rapida, ovvero con tempi più corti
    > di
    > ripresa.
    > Questo in iPhone non avviene, in quanto iPhone
    > scatta foto a piena risoluzione in tempo reale,
    > sostituendo la vecchia con la nuova. Infatti
    > quando noi premiamo il pulsante dello scatto, in
    > realtà l'iPhone non scatta la foto, ma ferma il
    > processo e conserva l'ultima immagine
    > memorizzata. Con tale sistema è praticamente
    > azzerato il ritardo tra quando noi premiamo il
    > pulsante e quando viene scattata la foto.
    > Praticamente il pulsante dice solo "ok, voglio
    > questa".

    Ma tu ritieni Kodak "aziendina" talmente ignorante da non aver valutato questa "feature" prima di intentare una causa? Plese...
    non+autenticato
  • Puo' essere, non ho usato un iphone per piu' di 10 minuti, non ricordo
    i dettagli dello scatto e non ho trovato dettalgi sulla modalita' di ripresa tranne che per la registrazione video che acquisisce a 30fps a risoluzione VGA (ben diverso pero' dai 2/3M pixel delle foto).

    Comunque dubito che Kodak si imbatta in una battaglia per un brevetto senza averne verificato i presupposti.
    non+autenticato
  • Anche se l'articolo non lo dice, Nokia, LG, Motorola, Nokia, Samsung, Sony e altre avevano pagato a Kodak i diritti per questo brevetto.
    Che ingenui: noi della Apple siamo superiori a tutto questo!
    Noi prendiamo quello che ci pare e come ci pare.
    Volete denunciarci? Fatelo pure: tanto con la nostra strategia di marketing possiamo far fuori chi ci pare.
    Già siamo pronti con schiere di ruppolo, bibop, mex a travolgere forum su forum e a convincere tutti che kodak è un patent troll.
    La nostra strategia è quella vincente: sommergere la verità con il marketing; alla fine chi se ne ricorderà più?
    E tutto questo solo per il bene dei nostri clienti: ma vi immaginate quanto costava iPhone se avessimo rispettato questi due brevetti Kodak e i cinque di Nokia? O dovevamo accontentarci di un margine di guadagno inferiore ai 600 € per pezzo?
    non+autenticato
  • Hai dimenticato Giorgio
  • - Scritto da: Grande Roberto
    > Già siamo pronti con schiere di ruppolo, bibop,
    > mex a travolgere forum su forum e a convincere
    > tutti che kodak è un patent
    > troll.

    Mi pare che il business di kodak fosse un altro...

    > La nostra strategia è quella vincente: sommergere
    > la verità con il marketing; alla fine chi se ne
    > ricorderà
    > più?

    Infatti non se ne può più dei centinaia di spot al giorno su tutte le reti, di Apple... peggio di Vodafone, peggio di Tim, peggio del Dash...

    > E tutto questo solo per il bene dei nostri
    > clienti: ma vi immaginate quanto costava iPhone
    > se avessimo rispettato questi due brevetti Kodak
    > e i cinque di Nokia? O dovevamo accontentarci di
    > un margine di guadagno inferiore ai 600 € per
    > pezzo?

    Grande Rosicatore!
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: ruppolo
    > - Scritto da: Grande Roberto
    > > Già siamo pronti con schiere di ruppolo, bibop,
    > > mex a travolgere forum su forum e a convincere
    > > tutti che kodak è un patent
    > > troll.
    >
    > Mi pare che il business di kodak fosse un altro...
    >
    > > La nostra strategia è quella vincente:
    > sommergere
    > > la verità con il marketing; alla fine chi se ne
    > > ricorderà
    > > più?
    >
    > Infatti non se ne può più dei centinaia di spot
    > al giorno su tutte le reti, di Apple... peggio di
    > Vodafone, peggio di Tim, peggio del
    > Dash...
    >
    > > E tutto questo solo per il bene dei nostri
    > > clienti: ma vi immaginate quanto costava iPhone
    > > se avessimo rispettato questi due brevetti Kodak
    > > e i cinque di Nokia? O dovevamo accontentarci di
    > > un margine di guadagno inferiore ai 600 € per
    > > pezzo?
    >
    > Grande Rosicatore!

    Ma siamo sicuri che sia lui il rosicatore e che sia Kodak un patent troll?

    Non hanno pagato delle royalty che devono essere pagate e secondo te hanno pure ragione? Come spiegamelo, sono veramente curioso di sentire le tue motivazioni in merito al fatto che non abbiano pagato quanto dovuto.
    non+autenticato
  • Kodak non è un'azienda di brevetti spam, è un'azienda coi contro...fiocchi che fa della ricerca e sviluppo il suo punto di forza.
    Se si muove lo fa in forze e perché è sicura di vincere.
    Quando si brevetta non mi risulta si brevetti un idea astratta, ma un apparato tecnologco in grado di portare a quel risultato, quindi non è il concetto di preview della foto ad essere sotto brevetto, ma il fatto di ottenere una preview tramite determinati strumenti.
    Non specificarlo rischia di essere banalizzante e fare passare Kodak per un furbastro qualunque...
    non+autenticato
  • > Quando si brevetta non mi risulta si brevetti un
    > idea astratta, ma un apparato tecnologco in grado
    > di portare a quel risultato,
    SBAGLIATO, negli usa si può brevettare un concetto astratto

    > quindi non è il
    > concetto di preview della foto ad essere sotto
    > brevetto, ma il fatto di ottenere una preview
    > tramite determinati
    > strumenti.
    assolutamente falso, è il concetto ad essere brevettato, perché paradossalmente non puoi brevettari gli strumenti tramite il quale lo ottieni (ovvero non puoi brevettare l'uso di una libreria per scalare il file raw e convertirlo in jpeg per ottenere la preview, perché sarebbe come brevettare le note musicali o le lettere dell'alfabeto)

    > Non specificarlo rischia di essere banalizzante e
    > fare passare Kodak per un furbastro
    > qualunque...
    da quando kodak si è auto cacciata fuori dal mondo delle macchine fotografiche, ricade in queste bassezze per rimanere a galla, come fanno tutte le aziende fallite che diventano aziende di avvocati
    non+autenticato
  • Hmm baglio ho la kodak è in altri settori, come i supporti e le fotocamere digitali ?
    Sgabbio
    26177
  • - Scritto da: Sgabbio
    > Hmm baglio ho la kodak è in altri settori, come i
    > supporti e le fotocamere digitali
    > ?
    Secondo me però non è riuscita a convertire il suo business con successo. Un po' come Sony, ex leader dei televisori. Per questo ora inizia a fare il patent trolling.

    Poca serietà.
    ruppolo
    33147
  • mah attualmente l'unico settore in cui ha qualcosa da dire è quello che riguarda la produzione di sensori cmos di altissima qualità (hasselblad e ccd per telescopi per capirci), che è un business talmente limitato che non ci camperanno sicuramente, per carità nulla da dire sulla qualità di questi sensori, è tecnologia da fantascienza, ma ne venderanno 2 all'anno (tipo il sensore da 1,4 gpixel...)...
    non+autenticato
  • correggo: cmos e ccd ovviamente
    non+autenticato
  • Infatti il brevveto non e' banale.
    Vedi mio post di oggi.
    non+autenticato
  • Apple ha fatto la furba iniziando una guerra in tribunale che potrebbe rovinarla... forse pensava di essere l'unica a poter brevettare aria fritta, tipo le gestures... ora ha scoperto che possono farlo anche le altre aziende... cavoli suoi!
  • Non ti smentisci mai , vero ?

    Sempre e solo colpa di Apple.


    Ciao
    non+autenticato
  • - Scritto da: ciao
    > Non ti smentisci mai , vero ?
    >
    > Sempre e solo colpa di Apple.
    >
    >
    > Ciao
    In questo caso direi sempre e solo, si.
    non+autenticato
  • Finché sono beghe tra aziende, sono affari loro.

    Diventano affari nostri quando si tratta di stati contro aziende, come accade per Microsoft.
    ruppolo
    33147
  • > Diventano affari nostri quando si tratta di stati
    > contro aziende, come accade per
    > Microsoft.

    cosa c'entra MS vs Stato per i brevetti? Dici che Ms ha brevettato il concetto di creazione di nuove tasse?
  • > cosa c'entra MS vs Stato per i brevetti? Dici che
    > Ms ha brevettato il concetto di creazione di
    > nuove
    > tasse?

    ce l'ha tanto con MS che se non mette quella parola in ogni suo post non sta bene... anche dove proprio non c'entra un fico secco....
    non+autenticato
  • - Scritto da: pippo75
    > > Diventano affari nostri quando si tratta di
    > stati
    > > contro aziende, come accade per
    > > Microsoft.
    >
    > cosa c'entra MS vs Stato per i brevetti? Dici che
    > Ms ha brevettato il concetto di creazione di
    > nuove
    > tasse?

    Parlavo di beghe tra aziende e di quanto queste beghe possano/debbano interessarci (esclusi ovviamente i rispettivi azionisti).
    ruppolo
    33147
  • Se la pensi davvero così, vedi di non parlare più perché son sempre beghe fra aziende. Faresti un favore all'Italia
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)