Claudio Tamburrino

Ereader: Asus lo fa a colori e dura giorni

L'azienda taiwanese promette di tutto e di più. Entro l'anno due modelli: uno economico, l'altro OLED e con una batteria da maratona

Roma - Asus si unirà a breve ai protagonisti del crescente mercato degli ereader: se si tratti dell'atteso Eee Reader poco importa, perché il risultato, se le indiscrezioni filtrate saranno confermate dai fatti, promettono in ogni caso di dare una scossa al mercato dei lettori di ebook.

Due i modelli con cui esordirà Asus entro la fine del 2010: uno con l'intento di rappresentare un'alternativa altamente economica rispetto ai concorrenti, l'altro che promette di cambiare completamente le carte in tavola.

Il primo dovrebbe essere l'Asus DR-950, un modello dal display touchscreen 9"(con una risoluzione 1,024x768), 9 millimetri di spessore per poco più di 370 grammi di peso (quasi 200 grammi meno del Kindle DX) e che punta ad avere un prezzo di ingresso molto competititvo sul mercato degli ereader: inferiore ai 200 dollari (il nuovo Kindle aveva esordito nei negozi a 600 dollari). Dovrebbe avere l'opzione text-to-speech (con il supporto di 26 lingue), un RSS reader e dovrebbe essere in grado di supportare numerosi formati inclusi PDF, TXT, Audible, MP3, ePub, HTML, JPEG, GIF, PNG e BMP. Sarebbe inoltre fornito di una porta USB, nonché slot per schede di memoria e l'uscita per le cuffie. Come gli altri modelli in commercio avrebbe inoltre connessione wifi.
Ma il pezzo forte con cui Asus vuole entrare da protagonista nel mercato degli ereader è il DR-570, il cui schermo da 6 pollici non sarà più e-ink come tutti gli altri reader in commercio, ma uno schermo OLED a colori: finora relegato in un angolo dei prodotti tecnologici dato il costo elevato di produzione, l'OLED sembrerebbe rappresentare una buonissima opzione per rendere al massimo la lettura digitale delle riviste coniugandola con schermi molto sottili.

Il DR-950 dovrebbe inoltre supportare le applicazioni Flash e permettere di scaricare libri e navigare tramite una connessione o wifi o 3G.

Inoltre, a sorprendere è la supposta durata che dovrebbe avere il lettore di ebook della ASUS: che, con una carica completa della batteria, promette di durare 122 ore, poco più di cinque giorni di lettura. Merito dello schermo OLED, evidentemente a prova del lettore più incallito: ma questa, per il momento, appare solo una promessa da mantenere.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
  • TecnologiaAsus, Eee Reader lo porterà Babbo NataleNuove indiscrezioni sostengono che l'atteso reader dell'azienda taiwanese arriverà in commercio entro la fine dell'anno. Prezzo da definire, ma le voci dicono sarà il più conveniente sul mercato
  • AttualitàBarnes&Noble presenta l'anti-KindlePronto l'ereader della celebre catena statunitense. Con uno schermo parzialmente a colori e funzioni di prestito tra amici, punta a stracciare la concorrenza: con l'aiuto di un catalogo analogo a quello cartaceo
  • TecnologiaCreative legge gli ebookL'azienda di Singapore ha presentato ai suoi alti dirigenti quello che dovrebbe essere l'ennesimo Kindle-killer. È un nuovo prototipo marchiato Zii
  • TecnologiaCES2010/ E-reader, questo sconosciuto A Las Vegas si sono viste novità e qualche vecchia conoscenza. A conferma di un settore in fermento, che però non ha ancora trovato il suo cavallo di battaglia
38 Commenti alla Notizia Ereader: Asus lo fa a colori e dura giorni
Ordina
  • Molto interessante la promessa di Ausus.
    Ormai si è detto di tutto a proposito delgi E-book ma una domanda mi nasce spontanea:
    Perchè creare un e-reader con schermo illuminato(DR-950)che affatica la vista? L'idea di base di E-ink è quella di simulare la carta stampata e qundi di non affaticare la lettura.
    Che Asus stia spingendo verso una nuova generazione di PC portatili...
    non+autenticato
  • ... che passano a 10 minuti se si visualizzano pagine in flash
    non+autenticato
  • No dico: ENTRO LA FINE DELL'ANNO. Siamo a gennaio.
    Giusto un paio di giorni fa c'era questo:
    http://punto-informatico.it/2785568/PI/News/notebo...
    Ma far vedere prodotti reali invece di annunciarli? Che poi nell'informatica sei mesi sono una generazione, magari a fine anno queste non saranno più novità così esaltanti. ciao
    non+autenticato
  • E' appena finito il CES, ed è ovvio che tutto sia "entro l'anno".
    Stessa cosa per le TV 3D: la prima è indicativamente "entro la primavera", le altre "nel 2010".
  • - Scritto da: Valeren
    > E' appena finito il CES, ed è ovvio che tutto sia

    più che altro sono tutti questi annunci che finiranno nel CES
    non+autenticato
  • Eh, magari.
    Vedrai quando uscirà l'tablet o come lo chiameranno.
    Nessuno avrà capito bene cosa sia, cosa faccia ed a cosa serva ma ne venderanno una marea.
  • Innanzitutto i lettori digitali ed i pc sono cose diverse.
    Leggere su un lettore (io ne ho due) NON è leggere su uno schermo.
    Se qualcuno non ci crede sono disposto a fargli provare uno dei miei lettori... purché sia in zona torino


    Seconda cosa 5 giorni di autonomia è una FETECCHIA!!!
    I lettori digitali (tranne i 2 modelli in commercio touch screen) hanno batterie che durano parecchie settimane altro che 120 ore.
  • LOL anche a me parevano pochi 5 giorni!!!
    non+autenticato
  • Infatti 5 giorni è pochissimo. Io ho un Kindle che ho caricato il 30 dicembre prima di partire per capodanno. L'ho ricaricato solo ieri, e tutti i giorni ho scaricato il giornale da leggere...inoltre lo schermo a colori, visto che si basa su una tecnologia che "emette" luce (sono i pixel che illuminano) ti stanca presto. Lo schermo eInk non emette luce, serve la luce del sole (o di una lampada) per poter leggere, come per i libri...e questo non stanca come uno schermo!
    non+autenticato
  • Anche se sinceramente una retroilluminazione non guasterebbe, magari regolabile in modo da poter leggere anche al buio senza disturbare eventuali compagni di camera.
    Wolf01
    3342
  • si sono le lampade da lettura

    La retroilluminazione stanca l'occhio
    MeX
    16902
  • Le lampade da lettura le trovo scomode, non c'è illuminazione uniforme ed è molto fastidioso
    Wolf01
    3342
  • cosí come é fastidiosa la retro illuminazione.

    Peró, non ha senso far pagare di piú un ebook perché retroilluminato anche a chi non ha questa esigenza, chi ha necessitá di leggere al buio si prenderá una lampada da lettura
    MeX
    16902
  • - Scritto da: Giovanni
    > Infatti 5 giorni è pochissimo. Io ho un Kindle
    > che ho caricato il 30 dicembre prima di partire
    > per capodanno. L'ho ricaricato solo ieri, e tutti
    > i giorni ho scaricato il giornale da
    > leggere...i

    ciao
    scusa mi spieghi questo passaggio?
    Puoi leggere giornali itaiani o ti riferisci a giornali stranieri?
    non+autenticato
  • > Puoi leggere giornali itaiani o ti riferisci a
    > giornali
    > stranieri?

    a quanto ne so tra gli italiani c'è il Corriere che pubblica per Kindle (La Stampa per iRex invece)
    non+autenticato
  • - Scritto da: nome e cognome
    > > Puoi leggere giornali itaiani o ti riferisci a
    > > giornali
    > > stranieri?
    >
    > a quanto ne so tra gli italiani c'è il Corriere
    > che pubblica per Kindle (La Stampa per iRex
    > invece)

    Anche La Stampa è disponibile sul Kindle:
    http://www.amazon.com/La-Stampa/dp/B002HMCRJQ
    non+autenticato
  • - Scritto da: lordmax
    > Seconda cosa 5 giorni di autonomia è una
    > FETECCHIA!!!
    > I lettori digitali (tranne i 2 modelli in
    > commercio touch screen) hanno batterie che durano
    > parecchie settimane altro che 120
    > ore.
    Infatti credo si riferiscano al fatto che per un OLED e' un record. Sapevo pure io che un e-ink non ha bisogno di refresh continuo e non ha retroilluminazione, quindi il consumo di batteria e' quasi nullo (omi confondo con altre tecnologie?).
    non+autenticato
  • Gli OLED hanno colori vivaci e consumano poco la batteria, ma hanno (ancora) due svantaggi: costano cari e sono poco o niente leggibili alla intensa luce del sole (a differenza dell'e-paper)

    Trovo molto interessanti gli schermi ibridi LCD - epaper della PixelQI, e quelli di una ditta che al CED ha presentato uno schermo e-ink a colori e con tempi di reazione minimi, compatibili con scrolling e animazioni (colori un po' slavati, ancora)... peccato non essermi salvato il link.
    Funz
    13000
  • - Scritto da: Funz
    > Gli OLED hanno colori vivaci e consumano poco la
    > batteria, ma hanno (ancora) due svantaggi:
    > costano cari e sono poco o niente leggibili alla
    > intensa luce del sole (a differenza
    > dell'e-paper)

    Io non ho capito se hanno lo stesso confort dell'epaper, cioè se sono "passivi" e si leggono grazie alla luce ambientale o se sono come gli LCD che sono fonti di luce.
    Nel secondo caso se li possono tenere, molto meglio l'epaper in B/N.
    non+autenticato
  • Sono attivi ed emettono luce. L' e-paper e' completamente diversa.
    Gli unici vantaggi degli oled per un ereader sono i colori e la maggior rapidita' di risposta che permetterebbe di vedere dei filmati in modo decente. Per il resto solo svantaggi....
    non+autenticato
  • - Scritto da: acno
    > Sono attivi ed emettono luce. L' e-paper e'
    > completamente
    > diversa.
    > Gli unici vantaggi degli oled per un ereader sono
    > i colori e la maggior rapidita' di risposta che
    > permetterebbe di vedere dei filmati in modo
    > decente. Per il resto solo
    > svantaggi....

    una soluzione che potrebbe interessare chi non può fare a meno delle immagini in movimento potrebbe essere la tecnologia dell'"electrowetting", messa in campo da Liquavista (http://www.liquavista.com/default.aspx)
    e-paper, a colori, refresh veloce.
    non+autenticato
  • Mi ricordavo Liquivista... vabbè.
    Ma sono solo prototipi per ora, vero?
  • - Scritto da: JosaFat
    > Mi ricordavo Liquivista... vabbè.
    > Ma sono solo prototipi per ora, vero?

    loro dicono "planned for product implementation throughout 2010/2011".
    staremo a vedere
    non+autenticato
  • - Scritto da: SonoIO
    > Io non ho capito se hanno lo stesso confort
    > dell'epaper, cioè se sono "passivi" e si leggono
    > grazie alla luce ambientale o se sono come gli
    > LCD che sono fonti di
    > luce.

    Ogni pixel è un diodo che emette luce propria, a differenza degli LCD che sono retroilluminati, e dell'e-ink che è passivo.

    > Nel secondo caso se li possono tenere, molto
    > meglio l'epaper in
    > B/N.

    Purtroppo l'e-ink è poco adatto alla navigazione internet. Per leggere testi è il massimo.
    Funz
    13000
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)