Giorgio Pontico

DARPA: geek cercasi

Il dipartimento della Difesa USA ha bisogno di nuove leve in vari settori tecnici e scientifici. Li andrà a cercare direttamente nelle scuole

Roma - "Ci sono pochi geek, e se questo fattore non cambierà al più presto gli Stati Uniti si troveranno in forte di difficoltà nel competere nello scenario globale del futuro". A dirlo non è altro che DARPA, l'agenzia istituita dal Dipartimento della Difesa statunitense, commentando alcuni dati in cui si evidenzia un calo del 43 per cento degli iscritti alle facoltà di Informatica dal 2003 al 2006.

Secondo quanto sottolineato da DARPA, sarebbe diventato molto più complicato individuare profili adatti a ricoprire mansioni specifiche nell'organico della Difesa USA. Per tentare di frenare e magari invertire questo trend negativo il Pentagono starebbe quindi spingendo per mettere in attoiniziative volte ad attirare i giovani verso uno specifico ambiente di ricerca scientifica.

Si tratta per ora della stesura di un modus operandi su cui modellare progetti educativi futuri: non sembrano essere in programma eventi nel breve periodo, ma DARPA sembra determinata a puntare su ragazzi di scuole medie e superiori per plasmare la sua nuova armata di geek.
Non sarebbe la prima volta, come fa giustamente notare Wired, che DARPA si prodigherebbe in eventi del genere. La caccia ai palloni rossi di qualche mese fa sarebbe dovuta servire proprio a stuzzicare l'ingegno di dilettanti con potenzialità da professionista. Ad aggiudicarsi il premio, tuttavia, fu un gruppo di ricercatori del MIT. Non proprio gli ultimi arrivati.

Giorgio Pontico
Notizie collegate
3 Commenti alla Notizia DARPA: geek cercasi
Ordina
  • ..fficile quello del geek o programmatore o consulente informatico in genere.
    Orari assurdi, si lavora sabato e domenica, di notte, di mattina presto, fino a sera tardi, sempre disponibile senno l'utente muore e l'azienda si ferma, condizioni assurde, al gelo della sala macchine, al caldo in stanzette senza condizionatori, sempre seduti, alla lunga dolori alle articolazioni, tunnel carpali e ciste tendinee varie, x non parlare della tendenza all'obesità, alle malattie cardiovascolari collegate. E poi incertezza totale del futuro, contratti atipici, oggi ci sei domani chissà, a 30 anni già sei vecchio a 40 da rottamare, sempre tenersi aggiornati con costi assurdi, sempre senza tempo, pochi fine settimana decenti etc. ...

    Ormai son stati sgamati, mneglio rubare o drogarsi che fare sto mestiere del
    non+autenticato
  • Hai fatto un quadro veramente veritiero!!!

    Soprattutto la parte del "l'utente muore, l'azienda a in crisi"
    Che nervoso!!!
  • Hai fatto una descrizione abbastanza veritiera, ma un pò troppo a tinte fosche del nostro lavoro. Sorride
    Però tieni presente che questo lavoro lo fai perchè ti piace (almeno per me è cosi) prima di tutto anche se c'è sempre qualcuno pronto a trasformare questo tuo piacere/lavoro in una rottura di palle di dimensioni stratosferiche. Ci sono dei giorni che veramente mi dico "Basta !!! Ne ho le palle piene !" però poi non riesco a smettere perchè non trovo nulla, a parte la musica, che mi dia la stessa soddisfazione e perciò tiro avanti anche perchè comunque questo lavoro mi ha anche dato molto.
    non+autenticato