Alessandro Del Rosso

Gli add-on di Firefox gireranno sulle GPU?

Un progetto sperimentale recentemente premiato da Mozilla potrebbe consentire agli add-on Jetpack di Firefox, e più in generale alle applicazioni JavaScript, di accedere alla grande potenza di calcolo dei processori grafici

Roma - I processori grafici sono destinati ad affiancare la CPU in un crescente numero di elaborazioni, dalle più seriose e impegnative, come le simulazioni scientifiche e finanziarie, a quelle legate all'uso quotidiano del PC, come la scansione antivirus, la ricerca dei file, l'ottimizzazione delle foto digitali o... l'esecuzione degli add-on di Firefox. A rendere concreta quest'ultima possibilità è stato il russo Alexander Miltsev, creatore di Jetpack-to-CUDA.

Jetpack-to-CUDA è una serie di librerie che permette agli add-on scritti per la piattaforma Jetpack di Mozilla di utilizzare le GPU per elaborare grandi quantità di dati: ad esempio, nel processing di contenuti audio e video.

"L'elaborazione di grandi quantità di dati avviene ormai ovunque. I coprocessori grafici si trovano oggi su tutti i computer e sono utilizzati nei modelli di calcolo scientifico, nelle ricerche, negli algoritmi, nei calcoli statistici e nel processing audio e video", ha spiegato Miltsev.
Per il momento lo sviluppatore si è appoggiato sulla tecnologia CUDA di Nvidia, che oltre a fornire il vantaggio di basarsi su un linguaggio, il C, compatibile con il codice di Firefox, è a suo dire più duttile rispetto ad API concorrenti come Close To Metal di ATI od OpenCL.

"Questo esempio mostra con chiarezza uno dei potenziali futuri di Jetpack: rendere l'high performance computing accessibile a tutti gli sviluppatori casuali" si legge sul sito di Mozilla Labs.

Ma lo scenario applicativo potrebbe essere ancora più vasto, ed estendersi all'accelerazione di tutte le applicazioni JavaScript che svolgono elaborazioni intensive. Sebbene oggi quasi tutti i produttori di web browser siano costantemente impegnati nell'accelerare l'esecuzione del codice JavaScript, al cuore della stragrande maggioranza delle odierne web application nessun motore JavaScript oggi esistente, per quanto veloce, potrebbe competere con uno capace di avvalersi della potenza dei moderni chip grafici.

"Fornendo alle pagine web e agli add-on facile accesso alla grezza potenza di calcolo disponibile su molti computer, il ventaglio di capacità che il web può ottenere si amplia di molto" ha dichiarato Aza Raskin, membro del Jetpack Team.

Jetpack-to-CUDA potrebbe dunque germinare in un progetto ben più grande e ambizioso, e diventare un elemento molto importante nel futuro di Firefox e, più in generale, del Web. Non sorprende dunque che, con il suo lavoro, lo sviluppatore moscovita abbia vinto il Jetpack 0.5 Contest, ottenendo in premio un netbook e, forse, un futuro impiego in Mozilla.

Alessandro Del Rosso
13 Commenti alla Notizia Gli add-on di Firefox gireranno sulle GPU?
Ordina
  • Potenzialmente è una figata, ma dopo aver installato 3 o 4 jetpack di prova mi ha sballato completamente l'interfaccia, che ho dovuto ripristinare a manina... tolto a malincuore.
    Funz
    13021
  • Qual è il vantaggio di usare le GPU per calcoli diversi dal rendering grafico? Se sono così più potenti, perché le CPU non si basano su quella architettura? O includono al loro interno una GPU?

    Voglio dire, le CPU non sono fatte per avere la miglior possibile potenza di calcolo? Se c'è un modo migliore, perché le CPU non lo sfruttano?
    non+autenticato
  • non me ne intendo troppo , pero' credo che le cpu abbiano istruzioni diverse (tutta la questione mmx, sse ecc) e siano quindi progettate per scopi completamente diversi...


    Cmq la questione di fondo e' un'altra ed e' molto semplice: si ha un componente potenzialmente capace di grandi cose oltre alla grafica, che viene lasciato inutilizzato(o quasi) per gran parte del tempo, si e' pensato quindi di sfruttarne le capacita' adattandolo a fare ANCHE altre cose, rimuovendo del carico dalla cpu oppure affiancandola aumentando le prestazioni.

    Dal punto di vista tecnico tutto bello e solo PRO .... resta il fatto che le nuove gpu consumano/scaldano parecchio, e non si sa quanto sia conveniente sfruttarle quando dall'altra parte i produttori cercano di ridurre il piu' possibile i consumi in idle
    non+autenticato
  • Perchè tendenzialmente la cpu svolge compiti poco parallelizzabili e che quindi per correre hanno bisogno di elevate frequenze (1-2-3-4 GHZ vedente anche la parte di OC).
    Le GPU invece lavorare su una montagna di dati parallelizzabili quindi ecco perchè hanno centinaia di cores ma a velocità "ridicole" (400-500-600 mhz) perchè il singolo dato non + divisibile è un'operazione "tendenzialmente facile" quindi anche eseguito a quelle frequenze tutto il lavoro complessivo lo si svolge a velocità spaventose!
    Esistono benchmark di videogiochi che fanno fare gli stessi calcoli alle cpu.
    Risultato : 1-2-3 fps massimoSorride

    Detto questo, tutto ciò che è molto parallelizzabile usare la scheda video conviene, viceversa assolutamente no!
  • io penso che la CPU all'interno di un computer è già molto sfruttata da processi che servono per stabilizzare il sistema (tipo explorer.exe, ecc), E inoltre ogni programma che ha bisogna di una qualche capacità di calcolo si rivolge sempre alla CPU a meno che non sia stato programmato per sfruttre altre potenze di calcolo (come GPU), e si ha come conseguenza un eccessivo carico sulla CPU quando la GPU rimane inutilizzata.
  • explorer.exe serve a stabilizzare il sistema ?
    signori, il binario più instabile della storia dell'informaticaSorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: LuNa
    > explorer.exe serve a stabilizzare il sistema ?
    > signori, il binario più instabile della storia
    > dell'informatica
    >Sorride

    Tra l'altro, che c'entra l'architettura hardware con i processi che un certo sistema operativo (orrendo) fa girare?
  • - Scritto da: LuNa
    > explorer.exe serve a stabilizzare il sistema ?
    > signori, il binario più instabile della storia
    > dell'informatica
    >Sorride

    Certo. Succhiando il 101% della cpu impedisce al sistema di crashare.
    Non puo' cadere una cosa che si trova sottoterra.
  • Succhiando il 101% della cpu impedisce al sistema di crashare.

    AHaHAahAHAh, bellissima questa !A bocca apertaA bocca apertaA bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: battagliacom
    > io penso che la CPU all'interno di un computer è
    > già molto sfruttata da processi che servono per
    > stabilizzare il sistema (tipo explorer.exe, ecc),
    > E inoltre ogni programma che ha bisogna di una
    > qualche capacità di calcolo si rivolge sempre
    > alla CPU a meno che non sia stato programmato per
    > sfruttre altre potenze di calcolo (come GPU), e
    > si ha come conseguenza un eccessivo carico sulla
    > CPU quando la GPU rimane inutilizzata.

    quasta eltra di diritto nel mio libro delle cazzate.
    E si piazza pure nei primi 50 posti.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Andrea
    > Qual è il vantaggio di usare le GPU per calcoli
    > diversi dal rendering grafico? Se sono così più
    > potenti, perché le CPU non si basano su quella
    > architettura? O includono al loro interno una
    > GPU?

    Terra terra: le GPU sono più veloci su certi tipi di calcoli, per cui conviene sfruttarle per quei tipi di calcoli. Non è detto però che questi calcoli siano limitati al solo rendering 3D.

    Non le usi per le CPU perché per altri tipi di calcoli fanno cacareA bocca aperta
    2678
  • in ogni caso credo che metre navighi (o usi il browser per altri applicativi) non è che sfrutti tanto la gpu, quindi risulta anche comodo usarla (imhissimo)
    non+autenticato