Alessandro Del Rosso

Windows Home Server 2 fluisce nel torrent

Grazie ad una versione preliminare trapelata in rete, è possibile conoscere qualche informazione in più sul prossimo sistema operativo Home Server di Microsoft. Prime indiscrezioni anche sulla data di uscita di Windows 8

Roma - La prossima major release di Windows Home Server, nota con il nome in codice Vail, si trova in beta testing già da qualche mese, ma è solo negli scorsi giorni, con l'arrivo sulle reti P2P di una versione trafugata, che il mondo ha appreso qualcosa in più su questo sistema operativo.

Come riporta la giornalista Mary-Jo Foley sul suo blog, la versione trapelata su Internet è la Community Technology Preview Release 4, e viene descritta come un sistema operativo dedicato agli utenti SOHO (small office/home office) e "costruito sia sulle tecnologie on-premise che su quelle cloud". In altre parole, la futura versione 2.0 di Windows Home Server integrerà i servizi locali che già caratterizzano il predecessore, come file sharing, accesso remoto, backup e media streaming, con servizi che risiederanno su server di terze parti, come scanner antivirus, unità di storage remote e, naturalmente, accesso integrato alla costellazione di servizi Windows Live.

Dalle informazioni provenienti da chi ha provato l'anteprima del software, si apprende che Vail poggia sullo stesso codice di Windows Server 2008 R2 (dunque sarà disponibile nella sola versione a 64 bit), include uno store di add-in (ancora inattivo), supporta nativamente la tecnologia HomeGroup di Windows 7 e arriverà nelle edizioni Home Standard e Home Premium.
I requisiti minimi riportati nella documentazione della CTP4 parlano di una CPU da 2 GHz, 1 GB di RAM e un hard disk primario da almeno 120 GB formattato in NTFS.

Come la precedente versione, Vail non potrà essere acquistato sul canale retail, ma si troverà pre-installato sui sistemi OEM e sulle macchine pre-assemblate dai system builder.

Attualmente non è difficile fare pronostici sul periodo di lancio del nuovo Windows Home Server: le indiscrezioni più recenti parlano della seconda metà del 2010. In ogni caso un portavoce di Microsoft ha detto che BigG è pronta a fornire informazioni ufficiali su Vail entro breve tempo: è possibile che questo accadrà in concomitanza con il lancio della prima beta pubblica del prodotto.

Una galleria di screenshot relativi alla CTP4 di Vail trapelata su Internet è stata pubblicata qui da Windows-Now.com.

Negli scorsi giorni sono emersi anche alcuni rumors relativi a Windows 8 che ne fissano l'uscita al luglio del 2011. Come sempre quando si parla di prodotti ancora così distanti nel tempo, queste voci vanno prese con le pinze. Stando alle stesse fonti, Windows Server 2012 e Office 2012 usciranno invece nel luglio del 2012.

Alessandro Del Rosso
Notizie collegate
35 Commenti alla Notizia Windows Home Server 2 fluisce nel torrent
Ordina
  • avete rotto con il software libero, se uno vuole lo usa senno paga e compra altro.. tirare in giro che non usa linux è da ignoranti e presuntuosi, il mondo non gira solo intorno ai vostri bisogni che son soddisfatti dall' open source, c'è chi ha bisogno anche di altre cose...
    fate volontariato invece di diffondere linux che almeno fate un VERO favore alla comunità (e non dite "inizia tu" perchè io già lo faccio)..
    ciaociao!
    non+autenticato
  • ...da Steve J. Apple I, e iniziare mettere al muro i dipendenti infedeli che diffondono i suoi prodotti anzitempo (ma anche quelli che diffondono voci non autorizzate!).

    Ma forse, mi viene un sospetto, non è che per caso lo fanno apposta?Con la lingua fuori

    All hail Apple!
    Funz
    12989
  • Ma sempre e soltanto pubblicità su questi prodotti commerciali... Ma basta! Sembra che non ci sia altro che lo sporco denaro da spendere in favore delle tasche di questa o quella danarosa azienda straniera.

    Per favore, basta!

    Siamo in periodo di crisi, la gente perde il posto di lavoro e voi continuate a fare la pubblicità a questi? Ma cominciate a sollecitare le persone ad usare il software libero, il recupero del vecchio hardware, l'autarchia informatica a favore delle imprese italiane ed a scapito delle danarose aziende straniere.

    Siate meno schiavi ma più liberi!
    non+autenticato
  • Una persona è anche libera di pagare per avere software, perchè vuoi costringerla a fare altro?
    non+autenticato
  • La gente è anche libera di pagare per avere cocaina, ma alimenta un mercato che è nocivo per tutti, se lo fa. Comprare software, o film, o musica, fornisce soldi che verranno poi usati per spingere leggi sul copyright ancora più ferree, che verranno spesi in cause legali contro chi scarica, che verranno usati per sviluppare altri sistemi di DRM, e inoltre, finchè ci sarà qualcuno che guadagna con questi sistemi di vendita, continuerà a tenersi stretti i diritti anche di opere realizzate anni fa.

    Quello che è accaduto a windows è un esempio chiaro di questi limiti: la microsoft può cessare il support a xp e costringere chi intende usare windows ad usare le versioni più recenti, anche contro la sua volontà; perchè, se voglio XP, non posso scaricarmelo (visto che ormai la microsoft è stata abbondantemente ripagata per il lavoro che ha fatto nel realizzarlo)? La risposta è: perchè la microsoft mi farebbe causa, perchè ha convenienza nel farlo (visto che c'è ancora gente che, stupidamente, paga, la microsoft cerca di spremerli fino in fondo). Se tu paghi per un software, incoraggi a tenere i prezzi alti, e danneggi tutti, a cominciare da te stesso.
    non+autenticato
  • - Scritto da: angros
    > La gente è anche libera di pagare per avere
    > cocaina,

    niente affatto.
    è tecnicamente possibile, ma questa libertà non è sancita da alcuna legge, anzi, ci sono espliciti divieti.

    [...] Comprare software, o film, o
    > musica, fornisce soldi che verranno poi usati per
    > spingere leggi sul copyright ancora più ferree,

    in primo luogo quando compri quello che prendi, tramuti il semplice prelievo, non essendo una mela del tuo campo, ma un bene prodotto da qualcuno, da un furto ad un acquisto. Io dare mela, tu dare denaro. Io dare lavoro, io dare idea, tu dare denaro.
    io no fare un cazzo, tu non avere niente, certamente gratis. Tu libero di farti tu il film.

    > che verranno spesi in cause legali contro chi
    > scarica, che verranno usati per sviluppare altri
    > sistemi di DRM

    il drm non mi piace, ma tu stai raccontando un pezzo di verità come se fosse il totale.

    tu stai in pratica dicendo che paghiamo le tasse per far andare al potere il tiranno.
    In parte nella realtà questo è vero, ma il MOTIVO per cui paghiamo le tasse è avere servizi. Tra questi anche la giustizia, la giustizia che TU paghi, se infranta, mette TE in galera. Ma a vantaggio o a difesa di tutti noi.

    Elementare, ma evidentemente non abbastanza.

    Se parte del ricavato i produttori lo reinvestono per difendersi dal furto è affar loro: potrebbero usarlo per comprare mentine, invece pagano informatici e ricercatori per fare un altro lavoro sul software.

    Tu come consumatore puoi decidere di comprare roba solo se NON ha il drm o se ha un certo prezzo, nessuno ti spinge.

    Ma se intendi rubare, non puoi giustificarti: infatti il motivo PRINCIPALE per cui paghi, è retribuire il lavoro di qualcuno. Degli attori, di tutte le maestranze sia in produzione, sia negli uffici.
    Anche in italia esiste del lavoro (vedi la EDI per esempio) ... non importa a chi rubi: rubi.
    Altrimenti scegli solo film di cui sei certo che la produzione ti aggrada. Ma non rubare gli altri: se non ti vanno, ignorali.

    e inoltre, finchè ci sarà
    > qualcuno che guadagna con questi sistemi di
    > vendita, continuerà a tenersi stretti i diritti
    > anche di opere realizzate anni
    > fa.

    questo sta comunque agli artisti cambiarlo. Lo possono fare. Come sta a noi entrare nella vita politica civile del paese se non ci va qualcosa e non solo stare a brontolare.

    > Quello che è accaduto a windows è un esempio
    > chiaro di questi limiti: la microsoft può cessare
    > il support a xp e costringere chi intende usare
    > windows ad usare le versioni più recenti

    io uso win2000 e lo reinstallo a manetta.
    gli aggiornamenti di sicurezza escono
    il mio firewall perimetrico è una appliance linux
    il mio antivirus distribuito non è microsoft ma gira su sistemi win.

    ho un server win2000 anche se ho la licenza per il 2003, e la mia azienda LAVORA.

    , anche
    > contro la sua volontà; perchè, se voglio XP, non
    > posso scaricarmelo (visto che ormai la microsoft
    > è stata abbondantemente ripagata per il lavoro
    > che ha fatto nel realizzarlo)?

    Perché io non posso prendere gratis qualcosa che fai tu, se non la fai per filantropia.

    Comunque XP lo puoi scaricare gratis se hai win7, informati.

    Se avevi Vista Pro, ptevi installare installare XP pro (avendo il cd) ... ecc ecc.

    Se invece vuoi che manzoni scriva per te i promessi sposi e vuoi pagargli 20 euro per UN volume e poi via di fotocopia, sai che non funziona così.

    >La risposta è:
    > perchè la microsoft mi farebbe causa, perchè ha
    > convenienza nel farlo (visto che c'è ancora gente
    > che, stupidamente, paga, la microsoft cerca di
    > spremerli fino in fondo). Se tu paghi per un
    > software, incoraggi a tenere i prezzi alti, e
    > danneggi tutti, a cominciare da te
    > stesso.

    attenzione a non essere talebano, non fai il bene di nessuno, nemmeno della causa che sostieni.
    non+autenticato
  • > in primo luogo quando compri quello che prendi,
    > tramuti il semplice prelievo, non essendo una
    > mela del tuo campo, ma un bene prodotto da
    > qualcuno, da un furto ad un acquisto. Io dare
    > mela, tu dare denaro. Io dare lavoro, io dare
    > idea, tu dare
    > denaro.

    Altro già dato denaro, tu già dato idea a lui, io non dare denaro, tu non dare idea a me, io prendere idea da altro. Facile, no?


    > io no fare un cazzo, tu non avere niente,
    > certamente gratis. Tu libero di farti tu il
    > film.

    Infatti noi parlare di software libero, io fare software libero, altro fare software libero, noi scambiare software libero, noi avere due software liberi a testa. Ancora più facile.


    > tu stai in pratica dicendo che paghiamo le tasse
    > per far andare al potere il tiranno.



    >
    > In parte nella realtà questo è vero, ma il MOTIVO
    > per cui paghiamo le tasse è avere servizi. Tra
    > questi anche la giustizia, la giustizia che TU
    > paghi, se infranta, mette TE in galera. Ma a
    > vantaggio o a difesa di tutti
    > noi.

    Giustizia, sanità, viabilità: servono a tutti, pago anche se non ne ho bisogno, alcuni non pagano, ma io pago anche per loro, perchè è nel mio interesse che anche loro ricevano comunque il servizio. Se il mio vicino di casa si ammala, e non ha i soldi per pagarsi il medico, è nel mio interesse pagare al suo posto (o fare una colletta tra i vicini per dividere la spesa), perchè per quanto ne so quello che si è ammalato potrebbe contagiare anche me.

    > Tu come consumatore puoi decidere di comprare
    > roba solo se NON ha il drm o se ha un certo
    > prezzo, nessuno ti
    > spinge.

    Infatti non compro. Semplice.

    >
    > Ma se intendi rubare, non puoi giustificarti:
    > infatti il motivo PRINCIPALE per cui paghi, è
    > retribuire il lavoro di qualcuno. Degli attori,
    > di tutte le maestranze sia in produzione, sia
    > negli uffici.

    Copiare non è rubare. Elementare, ma evidentemente non abbastanza.

    > Altrimenti scegli solo film di cui sei certo che
    > la produzione ti aggrada. Ma non rubare gli
    > altri: se non ti vanno,
    > ignorali.

    Se io non compro il tuo film, cosa ti cambia se lo vedo o no? Non puoi nemmeno saperlo se l'ho visto.

    > attenzione a non essere talebano, non fai il bene
    > di nessuno, nemmeno della causa che
    > sostieni.

    Altri avevano scritto che chi sviluppa o usa software libero danneggia il mercato: io rispondo che chi compra danneggia gli altri utenti.
    non+autenticato
  • - Scritto da: angros

    > Quello che è accaduto a windows è un esempio
    > chiaro di questi limiti: la microsoft può cessare
    > il support a xp e costringere chi intende usare
    > windows ad usare le versioni più recenti, anche
    > contro la sua volontà;

    Invece altri no....
    http://www.ubuntu.com/support/services/server
    non+autenticato
  • Con linux è possibile comunque scaricare le versioni vecchie, anche se non più supportate; prova a scaricarti Windows 3.1, o 95-98...
    non+autenticato
  • - Scritto da: angros
    > Con linux è possibile comunque scaricare le
    > versioni vecchie, anche se non più supportate;

    Ottimo. Da mettere immediatamente in produzione in ambienti critici....
    non+autenticato
  • beh il concetto di libertà di molti sostenitori opensource è lo stesso concetto di libertà dei capi della rivoluzione francese:
    ora siete liberi...di fare quello che vogliamo noi
    cambiano le teste, ma gli esseri umani noSorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: Emoticon e video
    > Una persona è anche libera di pagare per avere
    > software, perchè vuoi costringerla a fare
    > altro?

    perché se non la pensi come loro ti vogliono costringere a farlo e invece di indirizzare l'energia verso l'apertura di certi canali POSITIVI, preferiscono indirizzarla verso la distruzione: sistema sempre deleterio anche se parte magari da convinzioni potenzialmente condivisibili.
    non+autenticato
  • Scommetto che fai il macellaio... o magari hai una rosticceria.... ah no, no! sei un bamboccione!

    Allora continua pure a usare il software libero e gratis fatto da persone che NON MANGIANO con il software che producono, vedrai che sicuramente l'economia ricomincerà a girare.

    Intanto chi con l'informatica vuole LAVORARE e MANGIARE stramaledice gli informatici improvvisati che stanno rovinando il mercato... e se non trovi lavoro, non ti lamentare... se non vuoi pagare per il lavoro altrui, come puoi pretendere che ti paghino per il tuo?
    non+autenticato
  • Ditemi quanto costerà farmi un dominio casalingo con 4 macchine....
    non+autenticato
  • con un rene te la caviA bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: bruno1976
    > Ditemi quanto costerà farmi un dominio casalingo
    > con 4
    > macchine....

    Dipende: se vuoi fare una cosa sicura costa zero, se invece vuoi far parte anche tu della grande botnet russa, c'e' da pagare care le licenze!
  • Questa è buona, anzi, buonissima! Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    non+autenticato
  • - Scritto da: panda rossa
    > - Scritto da: bruno1976
    > > Ditemi quanto costerà farmi un dominio casalingo
    > > con 4
    > > macchine....
    >
    > Dipende: se vuoi fare una cosa sicura costa zero,
    > se invece vuoi far parte anche tu della grande
    > botnet russa, c'e' da pagare care le
    > licenze!

    non è ancora fuori la versione di samba che supporta active directory, quindi non spariamole grosse
    non+autenticato
  • - Scritto da: bruno1976
    > Ditemi quanto costerà farmi un dominio casalingo
    > con 4
    > macchine....

    te lo puoi dire anche tu:

    http://www.bestbuy.com/site/HP-Info-Center/HP-Medi...
    non+autenticato
  • La saga della Microsoft:
    Windows Vista
    Windows 7 (Windows Vista 2 la vendetta)
    Windows 8 (Windows Vista 3 il ritorno)
    Addio XP, mi mancherai, non ci saranno altri come te.
    non+autenticato
  • Io da win XP non mi sono mosso invece
    non+autenticato
  • manco io.
    Forse dobbiamo forkare windows xp e crearne aggiornamenti pirata

    E pensare che prima che uscisse Vista avevo deciso di comprare il mio primo software legale, meno male che non l'ho fatto
    non+autenticato
  • non so che lavoro tu faccia ma spero tu fallisica presto o tu rimanga a piedi per colpa di chi dal tuo lavoro trae profitto senza permetterti di guadagnarci...
    non+autenticato
  • Tu sei già rimasto a piedi?Pirata
    non+autenticato
  • - Scritto da: coglio cogliere
    > manco io.
    > Forse dobbiamo forkare windows xp e crearne
    > aggiornamenti
    > pirata

    Parti dal reactos, che è open



    > E pensare che prima che uscisse Vista avevo
    > deciso di comprare il mio primo software legale,
    > meno male che non l'ho
    > fatto

    Hai fatto bene: non bisogna finanziare la realizzazione di prodotti del genere.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Martin
    > Io da win XP non mi sono mosso invece

    a me se serviva passavo a XP, dove non me serviva me tenevo win2000.

    e gli altri che hanno qualcosa da dire, allora poi che si tengano quello che non vogliono.

    se mi serviva altro, usavo altro.
    non+autenticato
  • > - Scritto da: Martin
    > > Io da win XP non mi sono mosso invece
    >
    > a me se serviva passavo a XP, dove non me serviva
    > me tenevo
    > win2000.
    >
    > e gli altri che hanno qualcosa da dire, allora
    > poi che si tengano quello che non
    > vogliono.
    >
    > se mi serviva altro, usavo altro.

    miiiiiiiiiiiii, che pensiero profondo!!!!!

    lol
    non+autenticato
  • - Scritto da: Pinco Palla
    > La saga della Microsoft:
    > Windows Vista
    > Windows 7 (Windows Vista 2 la vendetta)
    > Windows 8 (Windows Vista 3 il ritorno)
    > Addio XP, mi mancherai, non ci saranno altri come
    > te.

    quindi l'XP mode non ti interessaSorride
    non+autenticato