Giorgio Pontico

Apple, nuova patch per i monitor difettosi

La Mela è intervenuta sullo schermo dell'iMac da 27 pollici con un nuovo firmware. L'ultimo, si spera

Roma - Apple dovrebbe aver finalmente risolto il problema che sin dall'esordio aveva attanagliato l'iMac da 27 pollici. Oltre a risaltare per le notevoli dimensioni del monitor, quello che era stato presentato da Cupertino come uno dei suoi prodotti di punta era giunto sul mercato portandosi dietro un difetto solo apparentemente legato alla scheda ATI prodotta da AMD, il quale si pensava inficiasse le prestazioni dello schermo oversize.

La Mela questa volta ha rilasciato un aggiornamento denominato 27-inch iMac Display Firmware Update 1.0 che, diversamente dall'intervento precedente in cui Apple si era concentrata sulla sola scheda grafica e che non aveva sortito gli effetti sperati, dovrebbe finalmente restituire agli utenti la possibilità di assaporare senza patemi le capacità del monitor.

Come viene fatto notare da TechCrunch, Apple stavolta ha agito modificando direttamente il firmware del display lasciando intatta la scheda grafica, in principio indicata invece come probabile origine del problema.
Risolta la questione del monitor, Apple ha dichiarato di voler snellire i discussi tempi di consegna dell'iMac da 27 pollici, stimati adesso in circa tre settimane: "Ci stiamo impegnando per soddisfare al meglio la forte richiesta per questo modello di iMac" ha spiegato il portavoce Colin Smith.

Giorgio Pontico
Notizie collegate
12 Commenti alla Notizia Apple, nuova patch per i monitor difettosi
Ordina
  • nella sfortuna, credo di dover ammettere di esser stato comunque non così scarognato...

    una settimana prima di natale mi arriva l'imac 27 core i7, un giorno di utilizzo e lo reimballo a causa del flickering mostruoso di cui soffriva il monitor, tanto da essere inutilizzabile. avverto apple che se lo venga a riprendere. non fanno storie, ne spediscono uno nuovo, così il 30 di dicembre avevo già consegnata la nuova macchina, stavolta impeccabile.

    ora, frequentando un po' i forum ufficiali apple viene fuori un sacco di gente con problemi (flickering e aloni giallastri su tutti), leggendo in giro si sente dire di consegne lentissime e gente che aspetta la macchina da oltre un mese.

    bah... sembra proprio che sto nuovo imac non sia nato sotto una buona stellaA bocca aperta
    se l'assistenza è degna di questo nome, la "cazzata" la si concede a tutti...

    sono utente apple dalla metà degli anni 90, ma per esigenze di lavoro ho anche qualche PC (ibm, dell, toshiba, ultimamente anche asus ed hp). il pezzo difettoso o la macchina scarognata capita, c'è poco da fare. se il produttore è serio i problemi si risolvono, tutto sta nella ragionevolezza. ovvio che se apple vendesse il 90% delle macchine scassate di fabbrica probabilmente non sarebbe dov''è.
    nella mia piccola esperienza ditte quali ibm, toshiba ed apple stanno ad un livello di assistenza post vendita che per altre marche, pur serissime, è ancora un miraggio (vedasi hp, dell ed asus).

    ovviamente io non faccio statistica, ma tant'è... anche se parziale, una mia esperienza sul campo me la son fatta negli anni
    non+autenticato
  • Credo che hai davvero ragione!
    non+autenticato
  • A tal proposito mi sento di consigliare un tour nei forum degli utenti mac.
    non+autenticato
  • Il mio mac 27" non ha mai 'flickerato', per il momento evitero` di installare la patch di un problema che non ho!Sorride)
  • Ho un leggero dubbio...

    Il difetto non è dovuto semplicemente alla regolazione del colore della scheda video?

    Mi spiego meglio: su windows possiamo avere la regolazione del K nelle schede ATI. Piu' il valore è basso, piu' lo schermo è giallastro.

    Se tiro su a 10000K tutto ritorna piu' "freddo", ma decisamente piu' realistico (grigi e non gialli).

    Magari su OSX non si puo' regolare questo, e per qualche motivo "scatta" il cambio di regolazione.
    non+autenticato
  • - Scritto da: fruttolo
    > Ho un leggero dubbio...
    >
    > Il difetto non è dovuto semplicemente alla
    > regolazione del colore della scheda
    > video?
    >
    > Mi spiego meglio: su windows possiamo avere la
    > regolazione del K nelle schede ATI. Piu' il
    > valore è basso, piu' lo schermo è
    > giallastro.
    >
    > Se tiro su a 10000K tutto ritorna piu' "freddo",
    > ma decisamente piu' realistico (grigi e non
    > gialli).
    >
    > Magari su OSX non si puo' regolare questo, e per
    > qualche motivo "scatta" il cambio di
    > regolazione.
    Dal punto di vista della regolazione colore OS X mette a disposizione tutti gli strumenti, la calibrazione è molto intuitiva e non ha nulla in meno rispetto a quella offerta dal catalyst control. Il problema è che l'alone giallastro non è uniforme sulla schermo.
  • E se fosse la qualità dei materiali utilizzati??
  • O forse glielo hanno costruito gli omini verdi e adesso stanno cercando di capirci dentro qualcosa.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Certo certo
    > O forse glielo hanno costruito gli omini verdi e
    > adesso stanno cercando di capirci dentro
    > qualcosa.

    Gli omini verdi forse no ma gli omini gialli, visto che fanno produrre nel sud est asiatico si.
    E visto che non possono tirare oltre sul costo della mano d'opera ora cercano di risparmiare sui materiali per non vedere diminuiti i guadagni faraonici che hanno rispetto agli altri visto che c'è la crisi.
  • Ma il famoso case del miniPC con tutto l'hw al prezzo della meta di un mac mini lo hai poi trovato o siamo ancora a tanto bla bla?

    L'ultimo link che avevi postato era un case piÙ scarso e senza cpu/ram/hd ecc ad un prezzo di molto più alto del mac mini piÙ scarso.
    non+autenticato
  • con 250€ ti fai un htpc con chipset nvidia ion, oppure un nvidia nforce e core 2 duo
    non+autenticato
  • Spiegalo al tuo amichetto che è riuscito a postare un case senza hw a prezzi altissimi e voleva pur avere ragione che costava la metà di un mini completo.
    Un nome e una garanzia pure tu eh.
    non+autenticato