Claudio Tamburrino

AP: prossimamente solo su Yahoo!

Mentre il motore in viola trova l'accordo, Google rimane ancora senza i contenuti di Associated Press

Roma - Associated Press ha trovato l'accordo con Yahoo!: i termini finanziari restano riservati, ma AP ha escluso la possibilità di prezzi differenziati a seconda del pezzo fornito. Bing e Google, invece, rimangono ancora sprovvisti di un accordo di licenza.

Associated Press ha sempre avuto con Yahoo! un rapporto più stretto rispetto che con Google: nel sito di news del motore in viola, d'altronde, i contenuti targati AP sono predominanti e contribuiscono a renderlo più popolare di Google News in qualità di ospite di contenuti licenziati, anche nonostante la netta predominanza di Google come motore di ricerca.

Intanto per Mountain View si è concluso il precedente accordo e da fine dicembre (in anticipo rispetto alla scadenza) Google ha provveduto a interrompere l'inserimento di contenuti AP sui suoi siti. Google News, nonostante ciò non ha diminuito le utenze. Da Mountain View fanno comunque sapere di avere delle trattative riservate in corso. Tale dichiarazione è stata da alcuni interpretata come l'annuncio di un nuovo accordo, da altri come la mancanza ancora di un accordo definitivo (confermata dal fatto che i contenuti di AP non siano ancora tornati sulle pagine Google).
La questione è complessa: AP vorrebbe di più rispetto ai precedenti accordi, Google riterrebbe invece che, con la crisi e il calo del settore pubblicitario, il valore dei contenuti sia diminuito. In tutto ciò si inserisce poi la polemica guidata da Murdoch, la questione delle news a pagamento e la volontà da parte di AP di distinguersi e posizionarsi in maniera diversa rispetto ai blog.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
  • AttualitàMurdoch: tanti saluti, GoogleNews Corp annuncia che entro pochi mesi i suoi contenuti usciranno dalle indicizzazioni del search engine di Mountain View. Per alcuni, si scatenerà l'effetto domino. Con Bing appostato dietro l'angolo
  • BusinessNews, chi prima arrivaMeglio alloggia. La proposta di AP punta a fare leva sul contrasto crescente delle company che investono sui contenuti online. Google, Microsoft e Yahoo! prima di tutti
  • BusinessGoogle offre una scialuppa ai quotidianiBigG pensa ad un modo indolore per indottrinare gli utenti alle pay-per-news. Entro un anno si pagherà per tenersi informati. Almeno così propongono da Mountain View
2 Commenti alla Notizia AP: prossimamente solo su Yahoo!
Ordina