Claudio Tamburrino

Cina e cracking, arresti di sistema

Sgominato centro d'addestramento per cybercriminali: secondo le autorità forniva corsi e mezzi illeciti per svolgere ogni genere di delitto online

Roma - La polizia cinese ha individuato e chiuso un'azienda che addestrava cosiddetti "hacker", e arrestato tre amministratori. Si trattava, secondo le autorità, del "più grande centro d'addestramento hacker" della Cina.

La società, fondata nel 2005 con base a Xuchang (nella provincia di Henan), si chiamava Black Hawk Safety Net e forniva ai suoi migliaia di membri software apertamente destinati ad azioni di cracking, nonché corsi su come lanciare cyberattacchi.

Secondo alcuni utenti rimasti anonimi svolgeva corsi che poteva costare tra i 100 e i 2000 yuan (da circa 10 euro a più di 200) e aveva oltre 12 mila membri "VIP" e 170 mila che aveva sottoscritto una registrazione gratuita.
Le indagini da parte della polizia cinese sono iniziate lo scorso anno, quando nel corso di un indagine su degli attacchi che nel 2007 colpirono alcuni servizi Web nella città di Hubei. Le prove sembravano condurre a tre clienti del sito: l'operazione si è poi conclusa con l'arresto di tre amministratori e il congelamento di fondi pari a circa 250 mila dollari, oltre a 9 server, cinque computer e un'automobile.

Si tratta dei primi arresti grazie alla nuova legge cinese che mette al bando la programmazione e la distribuzione di strumenti per i cybercrimini. La Cina rispondendo alle accuse di Google, aveva già ribadito di essere la prima vittima del cracking e di far tutto il possibile per combatterlo.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
  • AttualitàGoogle VS Cina, il day afterAll'indomani della clamorosa presa di posizione di Mountain View nei confronti di Pechino, fioccano le reazioni. Parlano i politici, l'amministrazione Obama si schiera ed emerge la consuetudine degli attacchi made in China
  • AttualitàCina, vietato sessaggiareIl Governo annuncia misure di controllo sugli SMS contro non meglio specificati contenuti illegali o morbosi. Gli utenti però non sembrano starci: il privato è privato
  • AttualitàCina: sono solo fatti mieiIl governo di Pechino è chiaro: gli attriti con Google non dovrebbero coinvolgere i rapporti con gli Stati Uniti. Ma il discorso di Hillary Clinton potrebbe generare scintille
8 Commenti alla Notizia Cina e cracking, arresti di sistema
Ordina
  • Punto informatico? Confondete il concetto di hacker con quello di cracker? Da un sito "specializzato" in informatica non mi aspetterei questi errori.

    Da Wikipedia (termine: hacker)
    Esiste un luogo comune, usato soprattutto dai mass media (a partire dagli anni ottanta), per cui il termine hacker viene associato ai criminali informatici, la cui definizione corretta è, invece, "cracker".
    non+autenticato
  • Qui oserei dire che si tratterebbero di script kiddieA bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: Garganzio
    > Qui oserei dire che si tratterebbero di script
    > kiddie
    >A bocca aperta

    Ecco appunto...questo e' un termine abbastanza corretto....:

    <"Script kiddie" è un termine che indica un utente con poca o nessuna cultura informatica che segue semplicemente delle istruzioni o un "cook-book" senza capire il significato di ciò che sta facendo. Spesso viene utilizzato per indicare chi utilizza exploit creati da altri programmatori e hacker.

    Un "lamer" è uno script kiddie che utilizza ad esempio trojan (NetBus, subseven) per pavoneggiarsi con gli altri e far credere di essere molto esperto, ma in realtà non sa praticamente nulla e si diverte ad arrecare danno ad altri. I Lamer sono notoriamente disprezzati dagli Hacker appunto per la loro tendenza a danneggiare gratuitamente i computer e successivamente a vantarsi di quello che hanno fatto>.
    (Citaz.wikipedia)
    non+autenticato
  • >>>>>corsi che poteva costare tra i 100 e i 2000 yen

    forse si intende "yuan"???
    non+autenticato
  • O_O correggete dai ! questa è grave. con tutto lo sbattimento di stallman, torvalds, raymond per spiegare al mondo queste cose.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Michele Tufano
    > Punto informatico? Confondete il concetto di
    > hacker con quello di cracker? Da un sito
    > "specializzato" in informatica non mi aspetterei
    > questi
    > errori.
    >
    > Da Wikipedia (termine: hacker)
    > Esiste un luogo comune, usato soprattutto dai
    > mass media (a partire dagli anni ottanta), per
    > cui il termine hacker viene associato ai
    > criminali informatici, la cui definizione
    > corretta è, invece,
    > "cracker".

    Veramente il termine corretto nel mondo underground e dell'informatica per definire i criminali informatici e' "lamer"....
    Sempre da wikipedia:

    "Il lamer si differenzia dall'hacker e dal newbie perché il suo scopo non è esplorare, imparare e migliorare, ma creare danni, a puro divertimento personale. I lamer vengono tradizionalmente disprezzati dagli hacker perché sono ritenuti, almeno in parte, responsabili della connotazione negativa del termine hacker, che viene tutt'oggi associato alla criminalità informatica, alla diffusione di malware ecc. I media tradizionali (televisione, radio, giornali) quando viene data notizia di un attacco informatico da parte di un cracker, non fanno uso di termini specifici quali "cracker" o "lamer" ma utilizzano, per semplicità o pura ignoranza, la parola "hacker"."

    Pagina da cui e' stato tratto questa citazione:
    http://it.wikipedia.org/wiki/Lamer

    Cmq a parziale discolpa di punto informatico vi faccio notare che nell'articolo hanno scritto i "cosiddetti" ed hanno messo fra virgolette
    la parola "hacker"...sottintendendo in tal modo che il termine viene
    impropriamente usato...cmq e' giusto che precisino meglio il concetto
    anche secondo me...dato che questa e' una rivista di informatica...
    non la repubblica o il corriere e nemmeno il tg1...o il tg5....
    non+autenticato
  • in questo caso, penso di no. è una "scuola" per ottenere un certo tipo di profilo, non uno che si diverte (lamer) ma cracker.
    non+autenticato
  • Non c'è alcuna confusione, il termine è stato usato correttamente: se noti è inserito tra virgolette, perché viene citata la terminologia usata nella descrizione di quanto accaduto dalle fonti cinesi.

    Altrove la terminologia utilizzata è corretta.Occhiolino

    L