Alessandro Del Rosso

Opera 10.50, pi¨ veloce della luce?

Disponibile la prima beta. Che pare in grado di insidiare la palma di Google Chrome per la rapiditÓ nell'esecuzione dei JavaScript. Ma non si tratta dell'unica novitÓ: vedi alla voce HTML5

Roma - Con il rilascio della prima beta della versione 10.50, anche Opera sale sul carro dei browser capaci di supportare l'elemento video di HTML5, e riprodurre certi filmati senza ricorrere a plug-in come Flash o Silverlight. Ma Opera 10.50 beta fa una cosa ancor più eclatante: si dichiara il browser più veloce al mondo. Sì, anche più veloce di Google Chrome.

Grazie al nuovo motore JavaScript Carakan, che aveva già fatto intravedere le sue potenzialità con le precedenti versioni preliminari del browser, Opera Software sostiene che il suo navigatore è ora otto volte più veloce del predecessore, e più veloce di qualsiasi altro in circolazione. A suffragare tale proclama è il benchmark standard Sunspider JavaScript, i cui risultati mostrano come Carakan sia agevolmente in grado di battere il "leggendario" motore JavaScript V8 alla base di Chrome 4.0.249.89.

"Come potete vedere, Opera 10.50 beta è quasi il 50 per cento più veloce di Google Chrome sulla mia piattaforma di test (Windows 7 64-bit, 4GB, 2,4GHz Intel Core 2 Duo)" spiega il noto blogger Adrian Kingsley-Hughes. "Questa è un'impressionate vittoria di Opera su Google" aggiunge. Kingsley-Hughes fa poi notare come nel V8 Benchmark, che come dice il nome è un benchmark ottimizzato per il motore V8, Chrome riesca ancora a tenere dietro l'avversario, seppure non di molto.
Opera Software ricorda poi come il suo sia al momento l'unico browser desktop a supportare una tecnologia di compressione delle pagine web, Opera Turbo, che fornisce un ulteriore boost prestazionale. Come si è però evidenziato in passato, questa funzione si rivela quasi sempre controproducente se utilizzata con connessioni veloci, come una tipica linea ADSL.

Tornando alla prima novità citata, il supporto ai video embedded di HTML5, rimane da dire che anche Opera Software, come Mozilla prima di lei, ha scelto di supportare esclusivamente il codec open source Ogg Theora. Una scelta differente sia da quella di Apple, che in Safari ha deciso di includere solo il codice proprietario H.264, sia da quella di Google, il cui browser supporta entrambi i formati.

Opera 10.50 Beta non trascura il look, che per l'occasione è stato rinnovato sotto vari aspetti: sia per appagare l'occhio sia - come spiega la società norvegese - per massimizzare l'uso dello spazio. Tra le principali novità legate all'interfaccia c'è il nuovo Opera menu, che sostituisce la precedente menu bar, la piena integrazione con la GUI di Windows 7 (di cui il nuovo Opera supporta Aero Peek, Jump List ecc), e i ritocchi estetici apportati a componenti come lo Speed Dial e i visual tab.

Tra le altre novità più significative, alcune delle quali già presenti nelle precedenti alpha, c'è l'implementazione di una funzione porn mode (qui chiamato Private Tab o Private Window), la capacità di fare girare i widget anche al di fuori del browser, funzioni di ricerca integrate nella barra dell'indirizzo (simili a quelle della Awesome Bar di Firefox) e pieno supporto alle specifiche CSS 2.1 e CSS3.

Al momento Opera 10.50 beta può essere scaricato da qui nella sola versione per Windows. Le versioni per Mac e Linux dovrebbero seguire a breve.

Betanews ha pubblicato un'approfondita anteprima del nuovo browser.

Alessandro Del Rosso
Notizie collegate
  • TecnologiaOpera 10.5 mette il turbo a JavaScriptUna versione pre-alpha di Opera 10.5 mette in mostra il nuovo motore JavaScript della futura versione del browser norvegese. Tra le altre novitÓ, la funzione di private browsing e il pieno supporto a Windows 7
139 Commenti alla Notizia Opera 10.50, pi¨ veloce della luce?
Ordina
  • Occorre precisare che:
    - Chrome è arrivato alla versione 5. Sul mio PC ho la seguente versione: 5.0.330.0 (39077) Ubuntu. Quindi il confronto che hanno fatto non ha molto senso.
    - Chrome è ancora in beta.
    non+autenticato
  • ...coi soldi pubblici (cioè nostri) taglia le gambe agli utilizzatori di sistemi operativi open source e free con quell'obrobrio di Silverlight.

    La notizia è vecchia, il portalane rai.tv è noto a tutti.

    Ma non è di questo che si tratta.

    S'era riusciti a bypassare silverlight scovando gli URI degli strream, in modo da utilizzare il proprio player (o anche il browser) per visualizzare le dirette tv.

    Ma a quelli di viale mazzini non è andato giù evidentemente.

    Prima hanno provato a bannare i player attraverso un controllo sull'user-agent.

    In secundis, dato che il primo sistema era facilmente aggirabile, c'hanno riprovato - ma è durato poco - con un check sull'header HTTP.

    Ora, dal 14 di questo mese un'altra diavoleria: un token di autenticazione che qualcuno in rete ha già capito dove si trova e come funziona, ma per ora non c'è soluzione.

    Il risultato è che senza silverlight - non parlatemi di moonlight perché scatta la bestemmia - non si può più fruire dei contenuti RAI in rete, quantomeno di quelli trasmessi in diretta.

    Alla strafaccia del servizio pubblico.

    Ma come si fa? Perché non ''strimmano'' in ogg/theora anche loro? Cosa devono occultare con silverlight: ciò che paghiamo noi?

    Perché la Redazione (notare il maiuscolo Sorride ) di Punto Informatico non fa una bella intervista ai mantainer del portale RAI, giusto per capire cos'è questo andazzo?

    Buona giornata.
    non+autenticato
  • Non è la prima volta che Opera si dichiara il browser più veloce al mondo... è il suo motto da sempre (vero o nn vero che sia)

    Cmq uso opera da sempre da quando ho abbandonato iExplorer 4.0 circa e mi sn sempre trovato benissimo... all'epoca non esistea firefox ma in seguito ho provato + volte il passaggio o confornto con firefox

    Firefox è un ottimo browser... per chi come me si è fatto i primi anni di internet cn windows+iexplorer (e qualke breve esperienza netscape + altri minori) poi qualunque browser è meglio del colosso di MS...
    ...ma nn mi sn mai trovato cmpletamente a mio agio cn Firefox

    Cn opera invece il recupero delle pagine chiuse delle sessioni i segnalibri importabili esportabili facilmente e sincronizzati gestione dei download compresi di torrent e feed ecc... tutto senza cercare\aggiungere plugin...

    Mi dispiace il mancato supporto al codec H264 che pensavo fosse una limitazione della versione alpha (che nn funziona così bene cmq) safari già lo supporta da mesi e opera non lo supporterà neanche in futuro davvero una pessima limitazione insensata...

    Poi ho notato una discrepanza tra i tempi di uscita delle beta per sistema operativo cosa che fino all'ultima beta avveniva in contemporanea...

    spero non diventi un abitudine come per altri produttori software e che nn si estenda sopratutto alle versioni finali... !!!!

    Ho sentito che ci sarà un inegrazione maggiore con le GUI degli OS per cui viene sviluppato come qui spiegato solo per windows nell'articolo di PI... forse questo spiega i diversi "tempi di consegna"

    "funzioni di ricerca integrate nella barra dell'indirizzo"
    ma di cosa si tratta? sarebbe una novità?
    nn parlano di scrivere "g (o altro) - spazio - quello che si cerca" vero ?
    perchè questo avviene da sempre...
    non+autenticato
  • - Scritto da: aid85





    >
    > Mi dispiace il mancato supporto al codec H264 che
    > pensavo fosse una limitazione della versione
    > alpha (che nn funziona così bene cmq) safari già
    > lo supporta da mesi e opera non lo supporterà
    > neanche in futuro davvero una pessima limitazione
    > insensata...

    Considera che non si è ancora deciso quale sarà il codec che farà parte dello standard del HTML5, quindi è ovvio che Opera non ha implementato H.264 che non fa parte di tale standard.

    C'è un dibattimento tra Ogg Theorea e H.264.

    > Poi ho notato una discrepanza tra i tempi di
    > uscita delle beta per sistema operativo cosa che
    > fino all'ultima beta avveniva in
    > contemporanea...
    >
    > spero non diventi un abitudine come per altri
    > produttori software e che nn si estenda
    > sopratutto alle versioni finali...
    > !!!!

    Non è la prima volta che si comporta cosi da quando aveva iniziato ad allineare lo sviluppo delle varie bulid. SE c'è una qualche grossa maganga da risolvere su una data piattaforma rilasciano le versione finale per quest'ultima qualche tempo dopo.

    Infatti in due occasioni OSX aveva la versione finale di Opera qualche tempo dopo.


    > Ho sentito che ci sarà un inegrazione maggiore
    > con le GUI degli OS per cui viene sviluppato come
    > qui spiegato solo per windows nell'articolo di
    > PI... forse questo spiega i diversi "tempi di
    > consegna"

    E' per quel motivo infatti.

    > "funzioni di ricerca integrate nella barra
    > dell'indirizzo"
    > ma di cosa si tratta? sarebbe una novità?
    > nn parlano di scrivere "g (o altro) - spazio -
    > quello che si cerca" vero
    > ?
    > perchè questo avviene da sempre...

    ? Nemmeno io ho capito bene.
    Sgabbio
    26177
  • In questo caso la scelta di rilasciare prima la versione Windows e poi le altre è semplicemente data dal fatto che vogliono che Opera 10.50 sia pronto quando verrà proposto il Ballot Screen per la scelta del browser Occhiolino
    non+autenticato
  • fan bene, è un'occasione che non si possono perdere, altrimenti opera rimane alla % che ha ora
    non+autenticato
  • dici ?A bocca aperta
    Sgabbio
    26177
  • Considerato che contano di rilasciare la versione ufficiale attorno ai primi giorni di Marzo e il Ballot Screen verrà proposto attorno alla metà dello stesso mese, i conti tornanoCon la lingua fuori
    Spero che la cosa abbia successo... del resto è sempre stato un browser ottimo e innovativo e il market share attuale non gli rende certo giustizia!
    non+autenticato
  • e la spunterà OGG perchè H264 finirà a pagamento, quindi opera sta ragionando meglio di tutti gli altri e lo metterà "in xulo a tutti"Sorride
    non+autenticato
  • Beh in xulo...
    Diciamo che si risparmiano tempo e denaro nell'implementare qualcosa che c'è il pericolo debbano poi cambiare con un'altra.
    Non hanno mica una community che può permettersi di sperimentare varie vie grazie alla quantità di sviluppatori come con Firefox.
    Per cui devono darsi delle priorità. E devo dire che rilasciare qualcosa di veramente bello per quando ci sarà il ballot screen è una scelta sensata.
    non+autenticato
  • Bhe, Google ha implementato il supporto per entrambi. Opera ha rimetto il supporto del tag video ;D
    Sgabbio
    26177
  • Inoltre, veloce non vuol dire solo "quanto tempo impiega a far girare lo script della paginetta di test".
    Veloce vuol dire fare un confronto con "Chrome 5" e non con "Chrome 4"
    Veloce vuol dire quanto tempo impiega per avviarsi (firefox è terribile da questo punto di vista).
    Quanta CPU e quanta memoria consuma.
    Quanto è reattiva la GUI.
    non+autenticato
  • > Mi dispiace il mancato supporto al codec H264 che
    > pensavo fosse una limitazione della versione
    > alpha (che nn funziona così bene cmq) safari già
    > lo supporta da mesi e opera non lo supporterà
    > neanche in futuro davvero una pessima limitazione insensata...
    ╚ abbastanza logico visto che l'implementazione costerebbe, solo per la licenza, 5 milioni di dollari.
    > "funzioni di ricerca integrate nella barra
    > dell'indirizzo"
    > ma di cosa si tratta? sarebbe una novità?
    > nn parlano di scrivere "g (o altro) - spazio -
    > quello che si cerca" vero ?
    > perchè questo avviene da sempre...
    Forse intende qualcosa di simile a quanto avviene in FF (ricerca in cronologia e segnalibri anche nei titoli delle pagine, nelle keywords... e non solo per url).
  • Con l'ingresso di Opera è oramai chiaro che lo standard de facto per i tag video / audio è OGG - Theora - Vorbis.
    I 3 browser coprono circa l'88% del mercato HTML5: non resta che farlo diventare standard W3C così che anche Safari si possa accodare; d'altro canto ad Apple non costa nulla visto che encoder e decoder sono gratis.
  • LA w3c sceglierà sicuramente un formato che non richiede costose royalty o fumosità legali come H.264.

    Mi spiace per questo scoglio tra i due codec.
    Sgabbio
    26177
  • e la cosa divertente è che attualmente pure ie supporta theora e ie nonostante tutto ha uno share mostruoso

    il problema però è che la scelta è e sarà di youtube, visto che installare un plugin per il supporto a h264 su ie, firefox e opera non è difficile

    il coltello dalla parte del manico ce l'hanno i big di internet
    non+autenticato
  • è quello che cercavo di far capire ai sostenitori di Apple in queste settimane, spero di averglielo fatto capire.
    Piuttosto tu cosa ne pensi: Google avrebbe più vantaggi nello scegliere Theora o H.264?
    Nel caso in cui scegliesse la prima secondo me i vantaggi più evidenti sarebbero:
    - potrebbe deciderne la standardizzazione fissandone le regole "finali"
    - avendo acquistato ON2 potrebbe essere la prima a realizzare i chip per l'accelerazione in HW (conseguenza anche del punto 1)
    - darebbe fastidio ad Apple (oltre che a Nokia) che è un suo diretto concorrente nel mercato dei cellulari (iPhone ha il supporto di H.264 in HW, mentre per Safari è un gioco da ragazzi implementare Theora); vedi anche punti 1 e 2
    - tener fede al suo motto "Don't be evil": sarebbe una scelta di sua convenienza, ma potrebbe spacciarla per opera di bene
    D'altro canto i vantaggi di H.264 sarebbero:
    - supporto in HW già presente è diffuso
    - una discreta base video già presente (quelli dedicati ad iPhone e in sperimentazione)
    - qualità leggermente migliore alle risoluzioni più alte
    Sinceramente il punto 2 a favore di H.264 mi sembra risibile: Google non si spaventerebbe certo certo a tenere in vita la sezione H.264 solo per i telefonini; e, se anche così non fosse, direi che avrebbe la forza per dirigere un intero mercato in quella direzione (quali concorrenti SERI ha? Quanti utenti rinuncerebbero a YT?)
  • Ti sei dimenticato un punto focale, le royalty che ha H.246 e i dubbi legali che ancora non si sono sciolti di quest'ultimo.
    Sgabbio
    26177
  • No, non l'ho dimenticato: è che ho tralasciato volutamente "la trave" e per più di un motivo: credo sia ovvio che don't be evil significhi anche non costringere alla tassa da 5 milioni di $ (è quanto richiesto per implementare H.264 via SW) le vari SW house, fumosità della questione (probabilmente i proprietari chiederanno le nuove "tasse" solo quando raggiungeranno il monopolio...).
    Come anche ho volutamente tralasciato una questione che è focale: qualcuno qui mi ha fatto notare che le aziende non abbracciano Theora anche perché manca la chiusura di uno standard (cioè è uno standard in evoluzione con regole non fisse) e perché hanno paura a non avere qualcuno che paghi le conseguenze nel caso malaugurato che Theora violi un qualche brevetto. Guarda caso potrebbe essere proprio Google a prendersi carico del tutto risolvendo ogni dubbio.
    Come vedi i motivi a favore di una scelta libera da parte di Google sono preponderante, ciò non di meno sono pessimista.
  • gli standard "de facto" sono ciˇ che crea problemi.

    Le Active X sono standard de facto, DOC é uno standard de facto.

    Gli standard fanno pubblicati e per l'appunto "standardizzati"

    Inoltre, l'h.264 é royalty free fino al 2016 per la pubblicazione online:
    http://www.google.com/search?hl=en&source=hp&q=fre...=

    Inoltre, non comporterß nessun costo diretto all'utente, cosÝ come i JPG e le GIF

    Sepriamo che OGG diventi uno standard (vero non de facto) anche se non sarß abbastanza, quello che ora manca ad OGG é la decodifica hardware per i dispositivi mobili.

    Ecco perché, ben prima di HTML5 e W3C la maggior parte dei video é encodata in h.264
    MeX
    16902
  • Il problema del H.246 è la fumosità legale che ci gira intorno. Secondo me solo questo, porterà la scelta al W3c dell'altro codec.

    Colpi di scena a parteA bocca aperta
    Sgabbio
    26177
  • non vedo fumositß che possa danneggiare chi fa uso di h.264

    La fumositß riguarda l'arrogarsi certi brevetti... se h.264 ha torto ci rimettono solo loro, se hanno ragione perˇ, tutti quelli che hanno scelto OGG?
    MeX
    16902
  • > gli standard "de facto" sono ciˇ che crea problemi.
    Spesso sì: questo non è propriamente il caso; in seguito ti spiego perché
    >
    > Le Active X sono standard de facto, DOC é uno
    > standard de facto.
    ActiveX non è mai stato uno standard (lo dico con cognizione di causa avendo oltre 10 anni di esperienza nel ramo); DOC lo era ed è attualmente un grosso problema.
    > Gli standard fanno pubblicati e per l'appunto "standardizzati"
    Esatto
    > Inoltre, l'h.264 é royalty free fino al 2016 per
    > la pubblicazione online:
    > http://www.google.com/search?hl=en&source=hp&q=fre
    Ok, e dopo?
    >
    > Inoltre, non comporterß nessun costo diretto
    > all'utente, cosÝ come i JPG e le GIF
    Se per te JPG è gratis allora direi che non ci siamo proprio
    >
    > Sepriamo che OGG diventi uno standard (vero non
    > de facto) anche se non sarß abbastanza, quello
    > che ora manca ad OGG é la decodifica hardware per
    > i dispositivi mobili.
    Come ti ho detto l'altra volta il secondo è conseguenza del primo: se non fisso lo standard perché mettersi a realizzare decodifiche HW?
    Cmq ho letto che sono a buon punto anche su questo. E, inoltre, ma non ho provato la cosa, ho letto che Theora è meno oneroso di risorse; cioè, in assenza di accelerazione HW, non richiede cmq troppe risorse in termini di memoria e CPU. Personalmente ho provato a vedere diversi video (tag video, codec OGG/Theora) con un PC molto vecchio: la CPU non arriva ad un terzo e lo stesso vale per la memoria (tieni conto che sullo stesso PC un vide di YT può far schizzare la CPU al 100% e, cmq, sempre sopra al 60%).
    >
    > Ecco perché, ben prima di HTML5 e W3C la maggior
    > parte dei video é encodata in h.264
    Sì, infatti, proprio da qui riparto per riallacciarmi al tuo incipit: W3C è un consorzio dentro cui ci sono soprattutto produttori di browser; quindi se tutti sono pronti (manca MS, ma è un'azienda del tutto marginale, e Apple, ma ci metterebbe davvero poco) con OGG mi sembra logico che possano decidere per la sua standardizzazione.
    D'altro canto, come ti dissi l'altra volta, potrebbero fare anche come per img: decidere di dare la possibilità di scegliere tra due o al massimo tre codec (stesso discorso per il tag audio).
  • > ActiveX non è mai stato uno standard (lo dico con
    > cognizione di causa avendo oltre 10 anni di
    > esperienza nel ramo); DOC lo era ed è attualmente
    > un grosso
    > problema.

    IE era il browser che dominava... IE usava le ActiveX... mi sembra che ci siano moltissimi che le usano... soprattuto in ambito di sviluppo di Intranet aziendali, cmq, non é questo il tema della discussione.
    L'importante é capirsi su cosa sia uno standard di fatto.

    > Ok, e dopo?

    lo sapessi non sarei qui ma in un tendone da circoA bocca aperta

    > Se per te JPG è gratis allora direi che non ci
    > siamo
    > proprio

    ok, dimmi quanto hai speso per il JPG fino ad adesso...

    > Come ti ho detto l'altra volta il secondo è
    > conseguenza del primo: se non fisso lo standard
    > perché mettersi a realizzare decodifiche
    > HW?

    appunto, ma il dato di fatto OGGETTIVO ad oggi é:
    - OGG non é uno standard
    - OGG non ha decodifica hardware

    > Cmq ho letto che sono a buon punto anche su
    > questo. E, inoltre, ma non ho provato la cosa, ho
    > letto che Theora è meno oneroso di risorse; cioè,
    > in assenza di accelerazione HW, non richiede cmq
    > troppe risorse in termini di memoria e CPU.
    > Personalmente ho provato a vedere diversi video
    > (tag video, codec OGG/Theora) con un PC molto
    > vecchio: la CPU non arriva ad un terzo e lo
    > stesso vale per la memoria (tieni conto che sullo
    > stesso PC un vide di YT può far schizzare la CPU
    > al 100% e, cmq, sempre sopra al
    > 60%).

    quello che vuoi, non mi sembra serva che discutiamo sul fatto che una decodifica HW é cmq pi˙ performante e meno esosa che una software

    > Sì, infatti, proprio da qui riparto per
    > riallacciarmi al tuo incipit: W3C è un consorzio
    > dentro cui ci sono soprattutto produttori di
    > browser; quindi se tutti sono pronti (manca MS,
    > ma è un'azienda del tutto marginale, e Apple, ma
    > ci metterebbe davvero poco) con OGG mi sembra
    > logico che possano decidere per la sua
    > standardizzazione.

    ? il W3C non decide per la standarizzazione di un codec video... sta a chi lavora ad OGG a standarizzarlo

    W3C standarizza solo il markup

    > D'altro canto, come ti dissi l'altra volta,
    > potrebbero fare anche come per img: decidere di
    > dare la possibilità di scegliere tra due o al
    > massimo tre codec (stesso discorso per il tag
    > audio).

    La scelta di offire pi˙ codec per le immagini nasce da spicifiche differenza tra i codec.
    Ai tempi GIF era l'unica offire animazioni e trasaparenze, in pi˙ garantiva una compressione pi˙ efficace per pochi colori

    JPG é pi˙ indicato per gradienti di colori
    MeX
    16902
  • io ho sempre usato opera. Innovativo, elegante, rapido, funzionale...non c'è paragone con explorer e perfino con firefox!
    non+autenticato
  • innovativo? ad esempio?
  • Vabbè, non dico che dovresti conoscere la storia dei browser, ma anche solo leggere l'articolo che commenti potrebbe essere un piccolo passo avanti
  • Innovativo e comodissimo come lo Speed Dial che Internet ExPLODER non se lo è mai nemmeno immaginato. Non dico implementato...
    Uso Opera dalla versione 5 ed è sempre stato un passo avanti per quel che riguarda velocità, sicurezza e aderenza agli standard open.
    Se ti pare poco...
    non+autenticato
  • - Scritto da: doc allegato velenoso
    > Innovativo e comodissimo come lo Speed Dial che
    > Internet ExPLODER non se lo è mai nemmeno
    > immaginato. Non dico
    > implementato...

    non so cosa sia questo speed dial, ma se sono i gesti del mouse quoto, è una delle poche estensioni che da sempre vorrei che fosse integrata direttamente in FF. E Opera ha avuto questa funzionalità per prima.
    Funz
    13017
  • speed dial è quello che ti fa le anteprime dei tuo N siti preferiti quando hai la pagina vuota ... la stessa cosa di safari, solo che è arrivato un po dopo, idem FF con un'estensione
    non+autenticato
  • lo speed dail, facendo una combinazione dei tasti, puoi accedere ad uno dei siti messi li.
    Sgabbio
    26177
  • > Uso Opera dalla versione 5 ed è sempre stato un
    > passo avanti per quel che riguarda velocità...

    Io lo uso fin dalla versione 6.02 Beta (da questa versione solo per il supporto Unicode (caratteri stranieri).
    E dire che parte velocissimo anche su un P2 450 con 192 mb di RAM e credetemi, fà sembrare veloce pure una navigazione a 28kb...Sorride
  • ad esempio quando il team di opera ha inventato i tab, tanto per citare una delle tantissime innovazioni...
    non+autenticato
  • Sì ha inventato l'acqua calda!!!

    Non ci crederai ma la prima implementazione del Tabbing in un browser è stato nel 1997 in NetCaptor un browser basato sul motore di rendering di IE (Trident).
    Poi IBrowse, un browser per AmigaOS, e poi Opera.
    non+autenticato
  • Non era una sperimentazione i tab prima ? Oo
    Sgabbio
    26177
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 12 discussioni)