Giorgio Pontico

Pwn2Own, quarta edizione

Il mese prossimo sarà aperta la caccia a bug e falle zero-day. Con premi più cospicui e smartphone sempre più moderni da testare

Roma - L'evento che negli ultimi anni ha messo a nudo le debolezze di browser e sistemi operativi di ogni sorta è giunto alla sua quarta edizione. Ancora una volta Pwn2Own radunerà centinaia di hacker alla ricerca di falle da sfruttare: l'inizio è fissato per il prossimo 24 marzo e sarà inglobato all'interno della CasSecWest Security Conference che si terrà a Vancouver, in Canada.

Visto il successo conseguito da questa rassegna nei suoi tre anni di vita, gli organizzatori hanno deciso di aumentare il montepremi fino a 100mila dollari e di mettere a disposizione degli smanettoni altri smartphone di ultima generazione per testarne l'effettiva sicurezza: iPhone 3GS, BlackBerry 9700, un cellulare Nokia equipaggiato con Symbian S60 e un Motorola con Android saranno i terreni su cui opereranno i concorrenti.

Oltre ai cellulari, per i quali è stata organizzato un premio a parte, la competizione vedrà gli hacker misurarsi con IE 8, Safari 4, Chrome 4 e Firefox 3 su Windows 7, Vista e Snow Leopard. Per ogni exploit verranno elargiti 10mila dollari nel caso si tratti di un browser e 15mila per gli smartphone, categoria finora mai violata e per la quale è stata riservata la fetta maggiore dei 100mila dollari in palio.
Come consuetudine non verranno resi noti al pubblico i trucchi utilizzatiper scardinare browser e telefonini: solo le aziende produttrici godranno di questo beneficio per forgiare nuove patch relative a bug come quello che lo scorso anno aveva permesso a Charlie Miller di bucare Safari in pochi secondi.

Giorgio Pontico
Notizie collegate
  • SicurezzaL'hacking non è HollywoodA spiegarlo, il vincitore di Pwn2Own Charlie Miller. Che ragiona sui sistemi operativi: consiglia Mac, vulnerabili ma inattaccati
  • SicurezzaPwn2Own, la mattanza dei browserNeanche quest'anno il celebre contest lascia scampo ai software più usati per la navigazione web. Sotto gli exploit degli smanettoni cadono tutti, e cadono piuttosto velocemente. Soprattutto Safari
  • SicurezzaPwn2Own, terzo annoDopo aver bucato per due volte Windows e Mac OS, al terzo tentativo gli organizzatori si concentrano su altro. Browser e piattaforme mobile sono avvisate
11 Commenti alla Notizia Pwn2Own, quarta edizione
Ordina