Giorgio Pontico

Twittando si impara

Troppe esternazioni in Rete faciliterebbero l'attività dei criminali in carne e ossa. Per i creatori di Please Rob Me è necessario prestare maggiore attenzione ai propri cinguettii, soprattutto se geolocalizzati

Roma - Attenzione quando si cinguetta perché si potrebbe involontariamente rivelare ai topi d'appartamento moderni che la propria casa è vuota e non chiede altro che essere svaligiata. Questo è il messaggio che cercano di trasmettere in creatori di Please Rob Me, un sito che raccoglie cinguettii geolocalizzati per mostrare ai netizen i rischi provocati dalla commistione di socialità reale e virtuale.

Niente trucchi arcani, solo una pagina in cui sono raccolte decine di tweet geolocalizzati al minuto: una ricerca che si può effettuare anche su Twitter digitando 4sq - @foursquare all'interno dei campi di ricerca. Indicato come maggiore pericolo è appunto Foursquare, un mix tra gioco e social network in cui il proprio punteggio aumenta all'aumentare dei luoghi che si visitano.

L'intento di Please Rob Me tuttavia non è quello di scoraggiare l'utilizzo di servizi simili: "Non fraintendeci - si legge sul sito - adoriamo la geolocalizzazione e tutte le possibilità che essa apre. Ciò che è meno bello è l'interesse maligno che alcuni potrebbe avere per queste informazioni".
Giorgio Pontico
Notizie collegate
9 Commenti alla Notizia Twittando si impara
Ordina