Claudio Tamburrino

USA: banda larga per combattere la crisi

Servizi migliori, educazione informatica, collocamento online: tutti motivi per puntare sulla banda larga in tempo di crisi. Mentre in Italia i medici non hanno la linea per i certificati online

Roma - Negli Stati Uniti la banda larga è sinonimo di miglior preparazione al lavoro, minori costi sanitari, minori consumi elettrici. Lo scrive la Commissione Federale per le Comunicazioni (FCC), che sta per completare un piano che prevede l'ampiamento della disponibilità di Internet ad alta velocità nel paese.

Fra gli obiettivi: avere 100 milioni di case con connessioni ad alta velocità (almeno 100 megabit al secondo), migliorare i programmi di telemedicina, fornire corsi online di aggiornamento e digitalizzazione (per esempio destinati alle piccole e medie imprese) ma anche utilizzare la banda larga per "offrire maggiori opportunità di educazione", in particolare per le aree rurali e periferiche.

Per far questo, FCC con il nuovo piano intende, tra l'altro, migliorare le dotazioni delle scuole pubbliche elementari e secondarie: attualmente sono già i 97 per cento ad avere accesso a Internet, ma la velocità è insufficiente e così i servizi vanno sprecati.
Oltretutto il programma, che offre tariffe speciali agli edifici scolastici, impone che tali connessioni vengano utilizzate esclusivamente a fini educativi o in ogni caso per attività che siano "integrate, immediate e prossime all'educazione degli studenti". Il che significa che vanno completamente sprecate in orario non scolastico, durante le vacanze o nei weekend, quando le persone nei dintorni possono rimanere escluse dalla Rete.

Il nuovo piano della FCC, invece, afferma che le scuole potranno lasciare aperti i loro edifici, mettendo a disposizione tali servizi anche durante le ore non scolastiche. In questo modo le connessioni "saranno rese disponibili per corsi serali di educazione digitale, agli adulti, ai disoccupati, ai cittadini che necessitino di utilizzare servizi di egovernment e per qualsiasi altro utilizzo che le scuole ritengano utile per la comunità".

In questo mondo si dovrebbe allargare l'utilizzo dei servizi informatici, che aiuta ad abbattere numerosi costi burocratici, senza gravare sulle risorse messe a disposizione (in particolare gli 8 miliardi del Fondo universale per i servizi), ma anzi contribuendo a un lor utilizzo più efficiente.

"Specialmente in tempi di crisi economica, permettere ad un'ampia fetta della comunità di ccedere alla banda larga è essenziale - spiegala FCC - per migliorare l'efficienza burocratica e permettere a tutti di accedere alle risorse del collocamento online".

Tempi di crisi che in Italia sono stati la causa del blocco delle risorse destinate proprio alla banda larga. Il cui mancato sviluppo, si lamenta oggi il Sindacato nazionale autonomo medici italiani (Snami), rende "inefficiente ed inutile" il sistema dei certificati online. E per cui chiede un intervento deciso del ministro della PA e per l'Innovazione, Renato Brunetta. A lui i medici chiedono non già la banda larga, ma almeno la possibilità di connettersi telematicamente su tutto il territorio nazionale così da poter passare alla certificazione telematica promossa dal suo Ministero.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
12 Commenti alla Notizia USA: banda larga per combattere la crisi
Ordina
  • Io ottengo 7.36 Mb/s in download, 10.98 in upload e 4 ms di ping, e dire che mi sto collegando dall'universita' in wireless, non e' malaccio, mi da 15 min come tempo medio per scaricare un film di 800 MB.
    non+autenticato
  • ... tolgono pure i 4 soldi che avrebbero voluto investire... wow...
    non+autenticato
  • - Scritto da: L Arcangelo di Nicola
    > ... tolgono pure i 4 soldi che avrebbero voluto
    > investire...
    > wow...

    Forse per paura di perdere audience televisivo? Per altri interessi?
    Lì investono anche per “migliorare le dotazioni delle scuole pubbliche elementari e secondarie”.
    Qui, a forza di tagli, crollano i soffitti delle scuole… E dire che la crisi ha colpito più duramente gli USA.
    Teo_
    2644
  • - Scritto da: Teo_
    > - Scritto da: L Arcangelo di Nicola
    > > ... tolgono pure i 4 soldi che avrebbero voluto
    > > investire...
    > > wow...
    >
    > Forse per paura di perdere audience televisivo?
    > Per altri
    > interessi?
    > Lì investono anche per “migliorare le dotazioni
    > delle scuole pubbliche elementari e
    > secondarie”.
    > Qui, a forza di tagli, crollano i soffitti delle
    > scuole… E dire che la crisi ha colpito più
    > duramente gli
    > USA.

    I soffitti delle scuole crollano da 40 anni in Italia e gran parte della colpa è anche della magistratura oltre che delle amministrazioni locali se ciò accade.

    Gli USA con Barack Hussein Obama non potrebbero essere messi peggio. E' la stessa filastrocca che i Democratici comunisti '68ini USA usavano anche ai tempi di Clinton.. fantomatici investimenti su Internet ... nessuno ricorda più l'enorme bolla speculativa della "new economy" ? Cugina della crisi finanziaria attuale che se uno fa un minimo di ricerca è stata scatenata da società finanziarie più o meno direttamente controllate da esponenti dei Democratici USA ? Ehh!
    non+autenticato
  • - Scritto da: chojin999a
    > - Scritto da: Teo_
    > > - Scritto da: L Arcangelo di Nicola
    > > > ... tolgono pure i 4 soldi che avrebbero
    > voluto
    > > > investire...
    > > > wow...
    > >
    > > Forse per paura di perdere audience televisivo?
    > > Per altri
    > > interessi?
    > > Lì investono anche per “migliorare le dotazioni
    > > delle scuole pubbliche elementari e
    > > secondarie”.
    > > Qui, a forza di tagli, crollano i soffitti delle
    > > scuole… E dire che la crisi ha colpito più
    > > duramente gli
    > > USA.
    >
    > I soffitti delle scuole crollano da 40 anni in
    > Italia e gran parte della colpa è anche della
    > magistratura oltre che delle amministrazioni
    > locali se ciò accade.

    È anche colpa degli omini verdi che cadono sui tetti delle scuole.
    Se crollano da 40 anni è un buon motivo per tagliare ulteriormente i fondi?
    Mi dispiace che molti italiani ragionino come te. Di miglioramenti in questo paese ne vedremo ben pochi
    Teo_
    2644
  • > I soffitti delle scuole crollano da 40 anni in
    > Italia e gran parte della colpa è anche della
    > magistratura oltre che delle amministrazioni
    > locali se ciò accade.

    e di questi 40 anni almeno 15 sono stati governati dal tuo padrone (seppur con qualche breve interruzione).
    non+autenticato
  • - Scritto da: chojin999a
    > - Scritto da: Teo_
    > > - Scritto da: L Arcangelo di Nicola
    > > > ... tolgono pure i 4 soldi che avrebbero
    > voluto
    > > > investire...
    > > > wow...
    > >
    > > Forse per paura di perdere audience televisivo?
    > > Per altri
    > > interessi?
    > > Lì investono anche per “migliorare le dotazioni
    > > delle scuole pubbliche elementari e
    > > secondarie”.
    > > Qui, a forza di tagli, crollano i soffitti delle
    > > scuole… E dire che la crisi ha colpito più
    > > duramente gli
    > > USA.
    >
    > I soffitti delle scuole crollano da 40 anni in
    > Italia e gran parte della colpa è anche della
    > magistratura oltre che delle amministrazioni
    > locali se ciò accade.
    >
    >
    > Gli USA con Barack Hussein Obama non potrebbero
    > essere messi peggio. E' la stessa filastrocca che
    > i Democratici comunisti '68ini USA usavano anche
    > ai tempi di Clinton.. fantomatici investimenti su
    > Internet ... nessuno ricorda più l'enorme bolla
    > speculativa della "new economy" ? Cugina della
    > crisi finanziaria attuale che se uno fa un minimo
    > di ricerca è stata scatenata da società
    > finanziarie più o meno direttamente controllate
    > da esponenti dei Democratici USA ?
    > Ehh!

    giusto, il pericolo del momento (forse anche prima di internet) è la magistratura... ma andiamo, fai la persona seria!
    non+autenticato
  • - Scritto da: chojin999a

    > I soffitti delle scuole crollano da 40 anni in
    > Italia e gran parte della colpa è anche della
    > magistratura oltre che delle amministrazioni
    > locali se ciò accade.

    Adesso sarebbe colpa della magistratura??? Certo che vi bevete veramente tutto quello che vi propinano... Ma sì! E' colpa della magistratura! A morte i magistrati!! Mettiamoli tutti quanti alla gogna questi sporchi marxisti-leninisti travestiti da giudici!! Ci vogliono vendere alla Russia di Stalin questi infami!! Quando finalmente li avremo eliminati tutti e il nostro premier eserciterà (con indubbia imparzialità) anche la giustizia finalmente in Italia regnerà l'ORDINE e il benessere!!
  • ....che non ci sono commenti perchè effettivamente non c'è nulla da dire oltre al fatto che mi sento sempre più demoralizzato di essere cittadino in un paese come questo.
  • - Scritto da: Aluren
    > ....che non ci sono commenti perchè
    > effettivamente non c'è nulla da dire oltre al
    > fatto che mi sento sempre più demoralizzato di
    > essere cittadino in un paese come
    > questo.

    Devo dirti la verità? Sinceramente l'entusiasmo suscitato da una scelta per la quale le tecnologie sono ormai mature e che dovrebbe essere intrapresa anche dal nostro paleozoico paese, dove investiamo in tecnologie solo a chiacchiere, è ridimensionato dalla decisione, presa nei medesimi giorni, ed apparentemente per il medesimo scopo (contenere la disoccupazione e la crisi) di costruire numerose, nuove centrali nucleari, questo da un presidente che aveva dichiarato che il solare e l'eolico non erano "solamente" la salvezza del pianeta, ma anche un fonte di nuovi posti di lavoro e di sviluppo. Dio sa se non sostengo Obama, ma adesso che i tempi sono così cupi mi sembra che sia disposto a prendere decisioni contrarie ai suoi principi pur di contenere il dissenso.