Alessandro Del Rosso

OpenPeak svela un tablet Atom-based

L'OpenTablet 7 sfiderà l'iPad di Apple avvalendosi della futura piattaforma Atom Moorestown, capace di tagliare i consumi energetici degli Atom odierni e supportare il video HD

Roma - Oltre a smartphone e MID, la futura piattaforma Atom Moorestown salirà a bordo dei tablet. Il produttore statunitense OpenPeak ha già mostrato un design di riferimento, chiamato OpenTablet 7, che come suggerisce il nome si caratterizza per l'adozione di un display touch screen da 7 pollici.

OpenTablet 7Concepito per un utilizzo soprattutto multimediale, l'OpenTablet 7 ha tasti hardware per la regolazione del volume, altoparlanti stereo integrati e piedistallo removibile per essere appoggiato su un tavolo. Il case ha uno spessore di 15 millimetri, mentre il peso complessivo del dispositivo è di circa mezzo chilogrammo.

Il display del tablet, di cui non è ancora nota la risoluzione, è un modello TFT a LED con tecnologia touch di tipo capacitivo (come quella di iPhone e iPad). Fanno poi parte della dotazione hardware WiFi 802.11n, Bluetooth 2.1, cam frontale e posteriore, microfono, modem 3G (probabilmente opzionale), porta HDMI e slot microSD (scelta piuttosto insolita per un dispositivo di queste dimensioni). La porta HDMI suggerisce il supporto, da parte dell'OpenTablet, della riproduzione di video HD.
A discapito del suo nome, l'OpenTablet utilizzerà una piattaforma per i widget basata su Flash, e dunque tutt'altro che aperta. Come ormai succede sulla maggioranza degli odierni dispositivi palmari consumer, i widget permetteranno all'utente di personalizzare il desktop e aggiungervi scorciatoie ai principali social network, previsioni meteo grafiche, feed RSS ecc.

Il dispositivo integrerà anche un sistema di gestione remota web-based che ne semplificherà l'amministrazione e il monitoraggio centralizzato.

Moorestown, la piattaforma hardware x86 alla base di OpenTablet, rappresenta il più importante tentativo di penetrazione di Intel nel "regno" di ARM, quello dei piccoli device. Rispetto all'attuale piattaforma Atom-based, Moorestown promette di consumare fino a 50 volte meno in idle e di richiedere la metà dello spazio: secondo Intel ciò consentirà ai produttori di progettare schede madri per Moorestown fino a due volte più compatte rispetto a quelle attuali.

Attesa per la seconda metà del 2010, la piattaforma Moorestown comprenderà un system-on-chip chiamato in codice Lincroft che integrerà un processore Atom, una GPU, un controller di memoria, un controller per il display e un hub per l'I/O (Langwell).

Alessandro Del Rosso
33 Commenti alla Notizia OpenPeak svela un tablet Atom-based
Ordina
  • Bene le caratteristiche tecniche (ma 2" in più mi garberebbero), lo schermo e la leggerezza. Se poi i nuovi Atom potranno competere con ARM in economia a parità di prestazioni, tanto meglio.
    Ma un altro SO chiuso e basato su Flash, che senso ha? Con un dispositivo e un'azienda che hanno "open" nel nome...
    Funz
    13021
  • - Scritto da: Funz
    > Ma un altro SO chiuso e basato su Flash, che
    > senso ha?

    Stesso dubbio che ho io... comunque per quanto mi riguarda è sufficiente a farmi scartare il prodotto. Peccato.
    non+autenticato
  • Il senso è che, a parte Apple, nessuno ha un sistema operativo adatto a qualcosa di appena diverso dal classico PC.
    La ferraglia sono capaci tutti di farla, anche perché si tratta solo di scegliere dal catalogo: metto il display LCD da 3 pollici o l'OLED da 4 pollici? Ci metto la fotocamera da 3 o da 5 megapixel? Ma il sistema operativo, quello non trovi nei cataloghi...
    ruppolo
    33147
  • n'è vero

    google chrome è adatto ai netbook/tablet

    moblin/meego pure

    perchè diavolo usare flash che è lento come la morte?
    non+autenticato
  • Non direi.
    Symbian sui telefoni avanzati, che fanno più cose di iphone, e hanno l'unica colpa di non essere cool?
    E comunque questi tablet sono strani aggeggi: non sono grandi telefoni perchè non telefonano, non sono PC perchè non sono nati per quello scopo.
    Quindi, al di là delle mode, rimane da capirne l'utilizzo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: rover
    > Non direi.
    > Symbian sui telefoni avanzati, che fanno più cose
    > di iphone, e hanno l'unica colpa di non essere
    > cool?

    Non si tratta di "cool", ma di paradigmi. Hanno tutti (i pre-iPhone) il difetto di usare paradigmi da pc desktop.

    > E comunque questi tablet sono strani aggeggi: non
    > sono grandi telefoni perchè non telefonano, non
    > sono PC perchè non sono nati per quello
    > scopo.
    > Quindi, al di là delle mode, rimane da capirne
    > l'utilizzo.

    Vedrai che tra qualche mese ti sarà chiaro.
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: Funz
    > Bene le caratteristiche tecniche (ma 2" in più mi
    > garberebbero), lo schermo e la leggerezza. Se poi
    > i nuovi Atom potranno competere con ARM in
    > economia a parità di prestazioni, tanto
    > meglio.

    Per il momento, no:
    http://punto-informatico.it/2821825/PI/News/atom-s...
    ruppolo
    33147
  • Esiste ancora solo per tirar avanti quel cesso di Windows. Figuriamoci se una CPU RISC che deve emulare una CPU CISC può competere con qualsiasi altra CPU...
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: ruppolo
    > Esiste ancora solo per tirar avanti quel cesso di
    > Windows.

    per non parlare di quei cessi di linux server e workstation e quei cessi di mac che girano tutti su X86...


    > Figuriamoci se una CPU RISC che deve
    > emulare una CPU CISC può competere con qualsiasi
    > altra
    > CPU...

    l'ingegner cane ha sentenziato che Moorestown sarà un cesso senza che nessuno lo abbia mai provato...

    Che trollazzo !
    non+autenticato
  • - Scritto da: nander

    > per non parlare di quei cessi di linux server e
    > workstation e quei cessi di mac che girano tutti

    a parte che linux gira ovunque non solo su x86

    > Che trollazzo !

    non sei da meno
    non+autenticato
  • - Scritto da: nander
    > - Scritto da: ruppolo
    > > Esiste ancora solo per tirar avanti quel cesso
    > di
    > > Windows.
    >
    > per non parlare di quei cessi di linux server e
    > workstation e quei cessi di mac che girano tutti
    > su
    > X86...
    >
    >
    > > Figuriamoci se una CPU RISC che deve
    > > emulare una CPU CISC può competere con qualsiasi
    > > altra
    > > CPU...
    >
    > l'ingegner cane ha sentenziato che Moorestown
    > sarà un cesso senza che nessuno lo abbia mai
    > provato...
    >
    > Che trollazzo !

    L'ingenier gallina ha sentenziato che io sono un trollazzo:
    http://punto-informatico.it/2821825/PI/News/atom-s...
    ruppolo
    33147
  • steve fa un tablet:
    "aspettate di provarlo prima di criticarlo!!!"

    qualcun altro fa un tablet:
    "Esiste ancora solo per tirar avanti quel cesso di Windows."

    COERENZA ZERO EH?
    non+autenticato
  • - Scritto da: anonym ous
    > steve fa un tablet:
    > "aspettate di provarlo prima di criticarlo!!!"
    >
    > qualcun altro fa un tablet:
    > "Esiste ancora solo per tirar avanti quel cesso
    > di
    > Windows."
    >
    > COERENZA ZERO EH?

    Coerenza 100%.

    Se non concordi, illustra pure la tue tesi.
    ruppolo
    33147
  • > Se non concordi, illustra pure la tue tesi.

    Nessuno dei due prodotti è ancora uscito, ergo non li hai provati, ergo non puoi sapere se funzionano male o no
    non+autenticato
  • - Scritto da: ruppolo
    > Esiste ancora solo per tirar avanti quel cesso di
    > Windows. Figuriamoci se una CPU RISC che deve
    > emulare una CPU CISC può competere con qualsiasi
    > altra
    > CPU...

    As usual... patetic fanboy.
    non+autenticato
  • > Esiste ancora solo per tirar avanti quel cesso di Windows.
    E quel cesso di Mac OSX, immagino.
  • - Scritto da: advange
    > > Esiste ancora solo per tirar avanti quel cesso
    > > di Windows.
    > E quel cesso di Mac OSX, immagino.

    Mac OSX non ha problemi ad essere compilato su diverse piattaforme.
    krane
    22544
  • "£$%()!%)??????????????????????????
    forse volevi dire linux, SL neache parte sulle vecchie cpu
    non+autenticato