Alessandro Del Rosso

XP SP2 e Vista RTM vicini alla pensione

Microsoft ha ricordato come il supporto alle versioni di Windows XP e Vista meno recenti sia ormai vicino alla scadenza. A fargli compagnia anche Windows 2000. Windows Server 2003 entrerà invece nella fase di supporto Extended

Roma - Negli scorsi giorni Microsoft ha ricordato ai suoi clienti che il supporto a Windows XP Service Pack 2, Windows 2000 e Windows Vista Release to Manufacturing (ossia la versione priva di service pack) terminerà tra pochi mesi.

La "data di scadenza" di Windows XP SP2 e di tutte le versioni di Windows 2000 è fissata per il 13 luglio, mentre quella di Windows Vista "liscio" per il 13 aprile. Con la fine del supporto tali sistemi operativi non riceveranno più alcun aggiornamento di sicurezza: per continuare a godere degli hotfix, gli utenti di XP dovranno necessariamente installare il SP3 e quelli di Vista uno dei due service pack oggi disponibili.

Per chi utilizza ancora Windows 2000 l'unico percorso di aggiornamento del sistema operativo è la migrazione ad una più recente versione di Windows. A tal proposito Microsoft ricorda alle aziende che non è possibile migrare da Windows 2000 a Windows 7 avvalendosi del Windows User State Migration Tool (USMT): per farlo, è necessario prima aggiornare a XP e poi a Seven. Per maggiori informazioni si rimanda a questa pagina del supporto tecnico di Microsoft.
Microsoft sottolinea come "il miglior modo per essere sicuri e assistiti" è quello di migrare a Windows 7, e in particolare all'edizione Professional per le PMI e all'edizione Enterprise per le aziende di grandi dimensioni.

Il 13 luglio è una data che devono segnare sul calendario anche gli utenti di Windows Server 2003: il supporto a questo sistema operativo passerà infatti dalla fase Mainstream a quella Extended. A tal proposito si ricorda che il supporto Mainstream comprende assistenza tecnica a pagamento, aggiornamenti per la protezione, supporto per gli hotfix non di sicurezza, supporto tecnico gratuito, supporto per prodotti in garanzia, richieste di nuove funzionalità e modifiche di progettazione, e accesso agli articoli tecnici della Microsoft Knowledge Base (MKB). La fase Extended include le opzioni di supporto a pagamento e gli hotfix riguardanti la protezione, che rimangono gratuiti. Per ottenere supporto relativo agli hotfix non legati a problemi di sicurezza è invece necessario sottoscrivere, entro 90 giorni dal termine del supporto Mainstream, un apposito contratto Extended Hotfix Support. Durante la fase di supporto Extended non vengono accettate richieste di supporto per prodotti in garanzia, modifiche di progettazione o nuove funzionalità.

Vale anche la pena ricordare come il supporto Extended a XP SP3 resterà valido fino all'aprile del 2014 (ciò vale anche per gli utenti di XP Home e Media Center), mentre il supporto Mainstream a Vista si concluderà nell'ottobre del 2012.

Per ulteriori informazioni è possibile consultare la pagina dedicata al ciclo di vita del supporto Microsoft.

Alessandro Del Rosso
102 Commenti alla Notizia XP SP2 e Vista RTM vicini alla pensione
Ordina
  • togliere tutto ciò che ora è free online sarebbe una grande pecca.
    ok, non aggiornate?
    ok.
    volete mettere disclaimer grandi come una casa? ok, fate.

    ma NON togliete ciò che avete già prodotto e scritto!!!!
    non+autenticato
  • Ho da poco cambiato pc ed ho deciso di comprare windows 7.
    Me ne sono pentito appena conclusa l'installazione, e proprio a causa dell'interfaccia completamente stravolta rispetto a win 2000/XP.

    Ho sempre criticato l'interfaccia di Ubuntu (gnome) per un sacco di motivi per cui la trovo stupida e fastidiosa, ma tra pagare più di 100€ per Win7 ed avere gratis Gnome, la scelta migliore era Gnome.
    Per re-imparare ex novo il funzionamento di un'interfaccia, configurazioni ecc ecc tanto vale andare sul gratis.

    Win7 (ma forse già Vista) stravolge la posizione delle cartelle "classiche" di windows (tipo la celeberrima C:\document and settings), lasciando in eredità decine di link virtuali per la compatibilità che però non portano da nessuna parte: fastidiosissimo. Veramente, tanto valeva che installassi un linux qualunque.

    Che dire anche di Office 2007? interfaccia stravolta per quale motivo? Occupa solo più spazio che sottrae al lavoro da svolgere

    Ultimamente credo che MS abbia perso di vita il fatto che un PC serve a lavorare, non ad avere gadget e minchiate estetiche varie: in questo ha seguito (facendo malissimo) le distribuzioni linux che però almeno sono gratis, molto più personalizzabili e non "costringono" ad essere aggiornate. Fra l'altro, salvo le sk video "da gioco", il supporto driver su linux è paradossalmente migliore che su Win7.
    Penso che Win7 sia l'ultimo SW che compro da Microsoft.
    non+autenticato
  • Ah, già. Dimenticavo. Win7 mi ha pure sputtanato l'HD su cui c'era XP e di cui dovevo migrare i dati: ora XP si pianta con una bella schermata blu, cosa che in anni di dualboot con linux non m'era MAI successa. Che sia proprio un SO Microsoft a sputtanare l'installazione di un altro SO Microsoft su una partizione che ha un filesystem Microsoft, ha del paradossale.
    non+autenticato
  • già da questa risposta si capisce quanto te ne intendi di computer. Io farei un controllo alla SMART del disco di XP con HD tune. Le schermate blu sono causate da malfunzionamenti hardware o di driver. Al limite 7 cambia il boot manager ma non danneggia l'altro SO causando BSOD...studia prima di sparare cavolate...
    non+autenticato
  • - Scritto da: zap
    > Ho sempre criticato l'interfaccia di Ubuntu
    > (gnome) per un sacco di motivi per cui la trovo
    > stupida e fastidiosa, ma tra pagare più di
    > 100€ per Win7 ed avere gratis Gnome, la
    > scelta migliore era
    > Gnome.

    Stupida e fastidiosa? Per quali motivi?

    > Per re-imparare ex novo il funzionamento di
    > un'interfaccia, configurazioni ecc ecc tanto vale
    > andare sul
    > gratis.

    Poca voglia di scoprirla? Pensa se avessi preso confidenza con Win 3.0. Quale difficoltà di aggiornamento.

    > Win7 (ma forse già Vista) stravolge la posizione
    > delle cartelle "classiche" di windows (tipo la
    > celeberrima C:\document and settings), lasciando
    > in eredità decine di link virtuali per la
    > compatibilità che però non portano da nessuna
    > parte: fastidiosissimo. Veramente, tanto valeva
    > che installassi un linux qualunque.

    Di motivi per installare un sistema linux ce ne sono molti, ma non certo questo.

    > Che dire anche di Office 2007? interfaccia
    > stravolta per quale motivo? Occupa solo più
    > spazio che sottrae al lavoro da
    > svolgere

    Occupa più spazio? Pensare che è la soluzione per tenere sotto mano tutte le funzioni più usate evitando di visualizzare costantemente 5/6 barre degli strumenti. E' solo una barra che cambia secondo la necessità.

    > Ultimamente credo che MS abbia perso di vita il
    > fatto che un PC serve a lavorare, non ad avere
    > gadget e minchiate estetiche varie: in questo ha
    > seguito (facendo malissimo) le distribuzioni
    > linux che però almeno sono gratis, molto più
    > personalizzabili e non "costringono" ad essere
    > aggiornate. Fra l'altro, salvo le sk video "da
    > gioco", il supporto driver su linux è
    > paradossalmente migliore che su
    > Win7.

    Ma usi sistemi Linux? A quale distribuzione ti riferisci? A quale ambiente desktop?
    > Penso che Win7 sia l'ultimo SW che compro da
    > Microsoft.
  • - Scritto da: fiertel91
    >
    > Occupa più spazio? Pensare che è la soluzione per
    > tenere sotto mano tutte le funzioni più usate
    > evitando di visualizzare costantemente 5/6 barre
    > degli strumenti. E' solo una barra che cambia
    > secondo la
    > necessità.


    e chi diavolo le tiene in vista 5-6 barre?

    io per il 90% del tempo ne ho 2...
    non+autenticato
  • Almeno con Linux sei TU che scegli quale interfaccia grafica usare, c'è solo l'imbarazzo della scelta: KDE, Gnome, XFCE, LXDE, WindowMaker, Fluxbox, IceWm... la lista è lunga. Se una che usavi (es. l'ultimo demenziale KDE) prende una direzione che non ti piace, la cambi secondo il tuo gusto.
    In Windows ti impongono un'interfaccia, se ti va bene, bene, sennò devi fartela andare bene.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Crononauta
    > Almeno con Linux sei TU che scegli quale
    > interfaccia grafica usare, ...
    > In Windows ti impongono un'interfaccia, se ti va
    > bene, bene, sennò devi fartela andare
    > bene.

    Infatti. Purtroppo devo dire che gnome (attualmente quella più simile all'ottima interfaccia di win2000/XP) è ancora abbastanza lontana dalla funzionalità e dall'immediatezza della GUI Microsoft. Per es. detesto la mancanza dei tasti OK/Annulla, il fatto che non ci sia una visualizzazione "anteprima" attivabile "al volo" (devi passare dalle preferenze), ci sono problemi a selezionare i file in nautilus quando si è in modalità "apri con un clic", il tasto Win non può essere configurato come in Windows (NO, non si può. Chi dice che si può non lo sa usare sotto Windows).
    Però se non altro è gratis e se non piace si cambia: a caval donato...
    non+autenticato
  • > Se una che usavi (es. l'ultimo demenziale KDE)
    > prende una direzione che non ti piace, la cambi
    > secondo il tuo
    > gusto.

    di contro si perde la standardizzazione dell'interfaccia e la facilità di scrivere guide clicca qui, premi lì per gli utonti. Cosa che in certi ambiti come le aziende o l'assistenza agli utenti è molto gradita.
  • Per questo esistono le policies e standard software policy definisce, aziendalmente, esattamente questo.

    Cio' che dici lo si puo' applicare a qualisasi livello:

    i.e. Azienda X supporta [a casaccio]:
    - tool A della azienda Beta per prendere screenshots
    - tool B della azienda ACME per convertire immagini

    Il fatto che A non piaccia a qualcuno non ha nessun tipo di impatto dal punto di vista aziendale [a meno che non piaccia al direttore massimo Occhiolino nella qual cosa lo cambia per tutta l'azienda fregandosene se tutte le guide si debbano riscrivere...]

    Questo discorso [aziendale] vale per un DM in gnu/linux.

    In tale azienda supportiamo KDE [peraltro e' quello che noi supportiamo realmente in azienda] e non gnome.
    Vuoi gnome? Chiedi autorizzazione, se riesci ad ottenerla:
    - hai una buona capacita' di lobbying
    - si spera che tu sappia cosa stai facendo
    - non avrai supporto dal Service Desk

    Possiamo poi dibattere sul fatto che molte aziende non sanno nemmeno fare lo spelling di policy [si molto anglofono ma 40 ore/settimana parlo inglese Occhiolino]

    Ciao
    non+autenticato
  • - Scritto da: Crononauta
    > Almeno con Linux sei TU che scegli quale
    > interfaccia grafica usare, c'è solo l'imbarazzo
    > della scelta: KDE, Gnome, XFCE, LXDE,
    > WindowMaker, Fluxbox, IceWm... la lista è lunga.
    > Se una che usavi (es. l'ultimo demenziale KDE)
    > prende una direzione che non ti piace, la cambi
    > secondo il tuo
    > gusto.
    > In Windows ti impongono un'interfaccia, se ti va
    > bene, bene, sennò devi fartela andare
    > bene.

    Aggiungerei che ognuna di queste interfacce è completamente personalizzabile con poca fatica.
    non+autenticato
  • - Scritto da: fiertel91
    > >GUI
    > Poca voglia di scoprirla? Pensa se avessi preso
    > confidenza con Win 3.0. Quale difficoltà di
    > aggiornamento.

    Se col pc ci vuoi LAVORARE e non farti pippe, cambiare interfaccia è una perdita di tempo, e non vedo vantaggi sostanziali fra le GUI di XP e Vista/7, salvo pochi dettagli che si potevano mettere benissimo anche in XP.

    > > Office 2007?
    > Occupa più spazio? Pensare che è la soluzione per
    > tenere sotto mano tutte le funzioni più usate
    > evitando di visualizzare costantemente 5/6 barre
    > degli strumenti. E' solo una barra che cambia
    > secondo la necessità.

    Forse non sei capace a creare una barra personalizzata in Office 97/2000/XP... E comunque anche nei vecchi Office alcune barre apparivano se necessario.
    non+autenticato
  • Sono sempre stato con Xp e non volevo passare a seven per paura di incompatibilità con software vecchio che utilizzo tuttora, ma dopo aver fattoi l passaggio devo dire che seven ha superato il test per cui Xp per quanto mi riguarda può andar ein pensione con i miei ringraziamenti.
    non+autenticato
  • Ma ci si rende conto ???
    Ma che bello. Dopo averci sommersi di sistemi operativi di cui usiamo forse al massimo il 20% delle (presupposte ovviamente) potenzialità, averli pagati un botto di euro e esserci sottoposti a tutti i ricatti possibili (vedi office, una inutile versione all'anno) cosa fanno ? Ti mollano con il ricatto: o passi alla mia succulenta nuova versione o non ti rilascio gli hot fix (gnè gnè, manca solo il bambino con il palloncino e la girandola che ti fa i versi).

    Che schifo MS, ma non si vergogna ? Ah, prima che mi dia addosso qualche fanatico solito, tengo a precisare che uso sistemi sia Ms che Linux e che sono certificato su sistemi operativi MS e SQL da tempo immemore. Quindi non parlo a vanvera. Che poi tutti a bearsi a dire che beeeellllo Windows 7 ! Si ma doveva uscire così tre anni fa, minimo !
    non+autenticato
  • Al momento, non mi risulta che i Service pack siano a pagamento.
    In questo caso MS ti obbliga ad aggiornare il sistema all'ultimo Service pack, non ad acquistare una nuova licenza.
  • - Scritto da: Giulio
    Ti mollano con il ricatto: o passi alla mia
    > succulenta nuova versione o non ti rilascio gli
    > hot fix (gnè gnè, manca solo il bambino con il
    > palloncino e la girandola che ti fa i
    > versi).

    veramente la cosa dovrebbe essere stata fatta per estromettere tutti gli utenti che anni fa si sono fatti installare un s.o. xp craccato e per paura dei lacci sugli sp non lo hanno mai upgradato.
    la cosa funziona perche' le grando case di hardware sanno che chi cambia s.o. ( in ambito m$) cambia anche macchina e finalmente dopo 5 anni c'e' la possibilità di far girare decentemente vista II ....
    non+autenticato
  • SP3 è gratis e non crea problemi, e fino al 2014 non ci sono problemi di aggiornamenti.
    Poi non è che esplode, semplicemente non ci saranno più update e fix
    non+autenticato
  • Facendosi due conti.. windows xp è uscito il 25 ottobre 2001 supportato fino al 2014.. beh sono 12 anni.. la tanto millantata superiorità di linux... la LTS di ubuntu ha un supporto di 3 anni ( http://www.ubuntu-it.org/Ottenere_Ubuntu.shtml )
    non+autenticato
  • Sono mosse strategiche per costringere gli utenti a spendere prima o poi.
    La migliore soluzione è migrare a Linux che ormai è semplice, sempre gratuito e sempre aggiornabile ...

    http://www.ubuntu-it.org
    non+autenticato
  • > La migliore soluzione è migrare a Linux che ormai
    > è semplice, sempre gratuito e sempre aggiornabile
    > ...
    >
    > http://www.ubuntu-it.org

    lo avrei fatto da un pezzo, peccato che i programmi che uso per windows poi dovrei usarli con wine o con VB+Windows o con dualboot.

    Faccio il sovversivo e tengo windows.
  • - Scritto da: giulio7507
    > Sono mosse strategiche per costringere gli utenti
    > a spendere prima o
    > poi.
    > La migliore soluzione è migrare a Linux che ormai
    > è semplice, sempre gratuito e sempre aggiornabile
    > ...
    >
    > http://www.ubuntu-it.org

    Quando ci saranno strumenti all'altezza di Visual Studio 2008 su linux, allora ci penserò.
    non+autenticato
  • Ottimo, ti aspettiamo fiduciosiCon la lingua fuori
  • Gia' abbiamo sempre bisogno di grandi programmatori. Vi e; una tale penuria...
    Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • la cs4 funziona?
  • - Scritto da: lellykelly
    > la cs4 funziona?

    stato di CS4:
    http://appdb.winehq.org/objectManager.php?sClass=v...

    Se poi hai una licenza perché non provi anche in macchina virtuale?Sorride

    Visto che hai fatto la domanda immagino ceh tu sia interessato a passare a linux, oppure era solo una domanda retorica?Perplesso
  • >
    > Visto che hai fatto la domanda immagino ceh tu
    > sia interessato a passare a linux, oppure era
    > solo una domanda retorica?
    >Perplesso

    al momento ho poco tempo per provarlo, sai se le ultime versioni di wine hanno migliorato la compatibilità con le finestre modali ?
  • - Scritto da: pippo75
    >
    > al momento ho poco tempo per provarlo, sai se le
    > ultime versioni di wine hanno migliorato la
    > compatibilità con le finestre modali
    > ?

    Parli sempre di CS4 o in generale?
    Io uso Wine molto poco, prevalentemente per quei due o tre giochi che mi divertono ancora (e che non trovo nativi su Linux).
    Tra questi UT Goty, EU2.

    Le finestre modali sincerametne l'unica cosa che ho notato è che quando appaiono sono sempre in primo piano, anche se setto KDE per tenere ALTRO in primo piano.

    Che problemi ti hanno dato?
  • > Parli sempre di CS4 o in generale?

    in generale, mi servirebbe che le finestre modali rimangano sempre in primo piano.
    Purtroppo non posso utilizzare il "metti in primo piano" delle opzioni delle finestre.

    > Che problemi ti hanno dato?

    Se clicco nella finestra sottostante quella modale sparisce, in alcuni casi questi mi potrebbe creare problemi da non poco.
    Io riesco "ad andare a riprenderla", altri no.
    So che è un bug già segnalato, appena ho tempo provo a vedere se nelle ultime versioni qualcosa è cambiato.

    p.s. di Gimp ho criticato varie volte il tipo di interfaccia preferendo Photoshop, Ho provato una delle ultime versioni demo di Photoshop presa in edicola ( non ricordo quale ), ho dovuto rivalutare Gimp.
    Fortuna che uso PS.Elements vecchio
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 01 marzo 2010 20.18
    -----------------------------------------------------------
  • Si, se non fosse che quando non vuol far funzionare una periferica fondamentale (che so, la chievetta X internet) puoi anche bestemmiare in aramaico e non la farà mai funzionare...
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 15 discussioni)