USA, galera per chi gioca coi domini

Chi sfrutta un dominio dal nome innocente per deviare gli utenti su un sito a luci rosse rischia fino a quattro anni di carcere. Lo prevede una proposta di legge che si sta facendo largo al Congresso

Washington (USA) - Usare un nome a dominio "innocente" e scevro di riferimenti alla pornografia per promuovere un sito a luci rosse negli Stati Uniti sta per diventare reato, un reato che potrà essere punito con quattro anni di reclusione.

Non si tratta di un pesce d'aprile ma proprio della decisione della Camera dei Rappresentanti di includere in una normativa più ampia anche questa proposta, votata a grandissima maggioranza.

L'idea è che oggi come oggi nomi all'apparenza innocenti vengono utilizzati per catturare abusivamente l'attenzione del pubblico e, nel pubblico, anche dei minori, che verrebbero così esposti loro malgrado alla pornografia. Due anni di carcere sono previsti per l'uso "superficiale" di nomi a dominio, quattro invece per chi esplicitamente attira dei minori su siti a luci rosse.
Ma non c'è solo questo nel pacchetto di misure votate da uno dei rami del Congresso. Una seconda determinazione, infatti, intenderebbe, ancora una volta, mettere fuorilegge le immagini di pedopornografia che siano realizzate al computer e non frutto, dunque, di abusi commessi ai danni di minori.

Una questione scottante, come noto, vista anche la decisione della Corte Suprema degli Stati Uniti che in passato ha bocciato questa stessa misura sostenendo la sua incostituzionalità. Un conto, ha affermato la Corte, è difendere dall'abuso i minori, un altro è tentare di controllare il pensiero dell'essere umano. La libertà di pensare ciò che si crede, per quanto questo possa essere ributtante, secondo la Corte è garantita dal Primo Emendamento alla Costituzione degli USA. "Le libertà del Primo Emendamento - hanno scritto i massimi giudici americani - sono in grande pericolo quando il Governo cerca di controllare il pensiero o utilizzare le leggi per giungere a quel fine che non può essere permesso. Il diritto di pensare è l'origine della libertà e l'espressione deve essere protetta dal Governo perché è l'origine del pensiero".

La nuova legge, denominata CAPA (Child Abduction Prevention Act), è passata alla Camera per 410 voti contro 14. Un provvedimento del tutto analogo, ma senza questa seconda misura, è già passato al Senato e una Commissione interparlamentare si occuperà ora di produrre un testo compromissorio per una più rapida approvazione. Dopodiché sarà solo questione di poco tempo prima che il presidente americano firmi la legge.
7 Commenti alla Notizia USA, galera per chi gioca coi domini
Ordina
  • Con la scusa dei minori e della pedopornografia si fanno passare leggi ignobili e liberticide.
    Giusto tutelare i bambini ma che ca%%o c'entra questo:

    "mettere fuorilegge le immagini di pedopornografia che siano realizzate al computer e non frutto, dunque, di abusi commessi ai danni di minori"

    E' una cosa vergognosa! La legge deve andare nella direzione di tutelare i bambini! Se nessun bambino e' stato molestato per realizzare quelle immagini dove sarebbe la tutela dei bambini?
    Ecco allora che la caccia alle streghe pedofila su internet getta la sua sporca maschera ammettendo di odiare e di voler per questo sbattere in galera chi ha un orientamento sessuale diverso da quello "normale" dei bravi papa' sani e belli.
    Dei bambini non gliene frega niente, infatti la pedofilia mica la combattono nel mondo reale ma solo in internet. E' solo una caccia alle streghe. Oggi che non possono peseguitare gli omosessuali ormai accettati si sfogano sui pedofili.
    non+autenticato
  • Ben detto.

    - Scritto da: Anonimo
    > Con la scusa dei minori e della
    > pedopornografia si fanno passare leggi
    > ignobili e liberticide.
    > Giusto tutelare i bambini ma che ca%%o
    > c'entra questo:
    >
    > "mettere fuorilegge le immagini di
    > pedopornografia che siano realizzate al
    > computer e non frutto, dunque, di abusi
    > commessi ai danni di minori"
    >
    > E' una cosa vergognosa! La legge deve andare
    > nella direzione di tutelare i bambini! Se
    > nessun bambino e' stato molestato per
    > realizzare quelle immagini dove sarebbe la
    > tutela dei bambini?
    > Ecco allora che la caccia alle streghe
    > pedofila su internet getta la sua sporca
    > maschera ammettendo di odiare e di voler per
    > questo sbattere in galera chi ha un
    > orientamento sessuale diverso da quello
    > "normale" dei bravi papa' sani e belli.
    > Dei bambini non gliene frega niente, infatti
    > la pedofilia mica la combattono nel mondo
    > reale ma solo in internet. E' solo una
    > caccia alle streghe. Oggi che non possono
    > peseguitare gli omosessuali ormai accettati
    > si sfogano sui pedofili.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Con la scusa dei minori e della
    > pedopornografia si fanno passare leggi
    > ignobili e liberticide.

    verissimo usano terrorismo e pedofilia per reprimere l'informazione libera, i movimenti , il dissenso

    > Giusto tutelare i bambini ma che ca%%o
    > c'entra questo:
    >
    > "mettere fuorilegge le immagini di
    > pedopornografia che siano realizzate al
    > computer e non frutto, dunque, di abusi
    > commessi ai danni di minori"
    be e' APOLOGIA se in computergrafica si realizza un immagine porno con soggetti minori che SEMBRA vera

    >

    > E' una cosa vergognosa! La legge deve andare
    > nella direzione di tutelare i bambini! Se
    > nessun bambino e' stato molestato per
    > realizzare quelle immagini dove sarebbe la
    > tutela dei bambini?
    APOLOGIA di reato
    > Ecco allora che la caccia alle streghe
    > pedofila su internet getta la sua sporca
    > maschera ammettendo di odiare e di voler per
    > questo sbattere in galera chi ha un
    > orientamento sessuale diverso da quello
    > "normale" dei bravi papa' sani e belli.
    > Dei bambini non gliene frega niente, infatti
    > la pedofilia mica la combattono nel mondo
    > reale ma solo in internet. E' solo una
    > caccia alle streghe. Oggi che non possono
    > peseguitare gli omosessuali ormai accettati
    > si sfogano sui pedofili.
    pedofilia come orientamento sessuale? perche non lo stupro?
    ma per favore intendiamoci son contro la censura "preventiva" poiche puo essere usata contro la liberta d'espressione ma un pedofilo nella migliore delle ipotesi va curato nella peggiore incarcerato quindi sono contro la chiusura dei "veicoli di diffusione" ma sono per la
    distruzione del materiale,per la prevenzione del fenomeno purche Senza isterismi ovvero non vorrei vedere incarcerare il 20enne che ha la storia con la 16enne o il padre che fotografa la bimba che fa il bagnetto



    OpenCurcio
    *** la democrazia e' autoorganizzazione di massa ***
    non+autenticato
  • Sono proprio d'accordo.

    - Scritto da: Anonimo
    > Con la scusa dei minori e della
    > pedopornografia si fanno passare leggi
    > ignobili e liberticide.
    > Giusto tutelare i bambini ma che ca%%o
    > c'entra questo:

    > "mettere fuorilegge le immagini di
    > pedopornografia che siano realizzate al
    > computer e non frutto, dunque, di abusi
    > commessi ai danni di minori"

    E allora che vietino anche i film come Pulp Fiction perche' mostra gente ammazzata per finta!
    E anche la divina commedia dove la gente viene torturata!
    Cosi' si rispetta la vita, orpo!!

    > E' una cosa vergognosa! La legge deve andare
    > nella direzione di tutelare i bambini! Se
    > nessun bambino e' stato molestato per
    > realizzare quelle immagini dove sarebbe la
    > tutela dei bambini?
    > Ecco allora che la caccia alle streghe
    > pedofila su internet getta la sua sporca
    > maschera ammettendo di odiare e di voler per
    > questo sbattere in galera chi ha un
    > orientamento sessuale diverso da quello
    > "normale" dei bravi papa' sani e belli.

    > Dei bambini non gliene frega niente, infatti
    > la pedofilia mica la combattono nel mondo
    > reale ma solo in internet.

    Infatti! Si persegutia internet anzicche' il pedofilo! E' come se, per fermare chi scrive racconti pornografici con bambini, introducessero nuove regole sui fogli di carta

    > E' solo una
    > caccia alle streghe. Oggi che non possono
    > peseguitare gli omosessuali ormai accettati
    > si sfogano sui pedofili.

    Gia, tristemente vero, 10 anni fa a nessuno fregava nulla die pedofili, e ce n'erano altrettanti, adesso invece pare il maggior problema del pianeta. E' la nova moda, il nuovo obiettivo della morale che cerca sempre nemici freschi.

    E quando si scrivono queste cose bisonga sempre dire "con questo non giustifico la pedofilia", senno' qualcuno comincia a farti le prediche. Ma certo che non la giustifico, che ca**o di discorsi! Ma non giustifico nemmeno l'ipocrisia di usare la caccia ai pedofili in una moderna caccia all'untore. E a dimostrarlo che e' ipocrisia dei nostri giorni basta aver vissuto quel tanto che basta per sapere che la pedofilia non faceva per nulla notizia fino ai primi anni '90.

    Poi arriva Internet ed ecco che la gente osa farci quello che ci pare. Ai bigotti non piace perche' scoprono che il mondo non vuole pensarla come loro e alzano i bambini come scudo umano per la loro lotta e si appellano ai governi affinche' controllino la rete. I letargici governi poco a poco si svegliano e non chiedono di meglio di farsi paladini di una buona causa per estendere le regole in un nuovo settore dove la gente osa parlare liberamente dei politici.
    non+autenticato
  • Non lo faranno mai. Meglio approvare la "tassa sul macinato" dei CD, perchè i soliti raccomandati non farebberopiù soldi ...

    Ma avete mai provato a guardare i link ingredibili di "dagospia"? ed io che credevo di trovare un sito decente!
  • IL SITO www.whitehouse.com.
    Scene manipolate di Clinton e Monica. Ani, pardon anni di diatribe, ma nessun risultato...
    non+autenticato
  • ... mi sembra più che giusto punire chi fa queste cose, in quanto prima di raggiungere contenuti discutibili, un utente dovrebbe sempre essere avvertito, poi a lui la scelta su cosa vedere o no.
    Chiaramente ci sta sempre l'esagerazione degli USA. Quattro anni mi sembrano un po' pesantucci per un redirect....

    Saluti,

    GAHR