Giorgio Pontico

Techfest, Microsoft si mette in mostra

Presentati a Redmond nuovi prodotti e restyling di vecchie tecnologie. Tutte improntate all'ingresso dell'IT nella vita di tutti i giorni, dall'arte al desktop e mobile computing

Roma - Negli ultimi giorni nel quartier generale di Microsoft erano in bella mostra alcune tecnologie da presentare al prossimo TechFest. Da Project Gustav, la reinvenzione di Paint, a Mobile Surface, un proiettore tridimensionale, passando per Translator Telephone, un traduttore simultaneo bidirezionale per telefonate tra interlocutori di nazionalità diversa.

Project Gustav, come spiega il suo sviluppatore, Naga Govindaraju, rappresenta una nuova frontiera per gli artisti, che possono "immergersi nella pittura digitale" come mai prima d'ora.

Translating Telephone invece è uno strumento di traduzione che combina le funzioni speech-to-text e speech-to-speech per scavalcare le barriere poste dalle lingue. L'esempio riportato da TechCrunch vede protagonisti i due sviluppatori Kit Thambiratnam e Frank Seide, i quali sostengono una conversazione in inglese e tedesco intendendosi senza grosse difficoltà: "Ci sono ancora dei piccoli ostacoli da superare - ha ammesso Seide - ma ci capiamo alla perfezione".



Mobile Surface consiste invece in una consistente rispolverata a una tecnologia rimasta in cantina per molto tempo e che ricorda per alcuni aspetti Project Natal: uno strumento capace di fare di ogni superficie piana uno strumento di interazione con il computer, il tutto associando un proiettore 3D e una cam e muovendo un dito. Parallelamente si starebbe sviluppando una versione per equipaggiare strumenti portatili come gli smartphone.



Giorgio Pontico
Notizie collegate
1 Commenti alla Notizia Techfest, Microsoft si mette in mostra
Ordina