Alfonso Maruccia

Il DRM di Ubisoft ha fatto crack

L'oramai notorio sistema di protezione che il publisher francese intende implementare in tutti i suoi nuovi titoli per PC è caduto. 24 ore dopo il rilascio del primo gioco

Roma - Con risvolti da autentica beffa che non dispiacerebbero al mitico Conte Mascetti, le supposte DRM "invincibili" di Ubisoft sarebbero già finite nel tritacodice di una nota "crew" della scena warez. La tanto discussa e criticata connessione ininterrotta alla rete necessaria a giocare anche con i titoli single player non sarebbe più un problema in almeno due dei nuovi giochi di Ubisoft. La casa francese smentisce, ma nel farlo conferma che si, il crack esiste e gli unici a subire le conseguenze nefaste delle DRM saranno (come al solito) gli acquirenti legittimi.

Pare insomma che i "pirati" abbiano vinto anche stavolta, visto che sui siti web specializzati in software pirata e sui circuiti di file sharing già circolano una copia funzionante di Silent Hunter V e una di Assassin's Creed II (in russo). Meno di 24 ore dopo la commercializzazione del simulatore di sottomarino sviluppato da Ubisoft Romania, la sempre attivissima crew SKIDROW già distribuiva online la sua release dotata del "crack" d'ordinanza con cui sovrascrivere l'eseguibile principale del gioco.

Per quanto riguarda Assassin's Creed II, al momento l'unica versione pirata disponibile è quella in lingua russa, come verificato direttamente da Punto Informatico su, versione apparentemente funzionante e dichiarata senza nemmeno l'ombra di una protezione attiva nel mezzo. Aggiungendo nuova benzina al fuoco delle polemiche, anche questa volta Ubisoft scegliere di risponde con il marketing ma commette l'errore fatale di confermare, indirettamente, l'esistenza del crack.
Il publisher aveva già approntato una patch per Assassin's Creed II prima ancora che il gioco raggiungesse gli scaffali dei principali mercati videoludici, con lo scopo dichiarato di "migliorare" la protezione del gioco per far si che a connessione interrotta l'utente non perdesse i progressi sin lì ottenuti e al ripristino della partita ricominciasse esattamente da dove aveva lasciato. In precedenza Ubisoft aveva al contrario precisato che in caso di blackout della connessione il gioco sarebbe dovuto ricominciare dall'ultimo check point utile.

E riguardo l'esistenza delle versioni pirata di AC II e SH V? Ubisoft risponde su Twitter: "qualsiasi giocatore che avesse scaricato e giocato una versione protetta di AC2 e SH5 avrebbe scoperto che quella versione non è completa". Dunque le release warez dei due giochi summenzionati esistono, come Ubisoft conferma nel tentativo di coprire il fatto che le sue DRM "invincibili" sono già storia.

In fondo l'apertura del lucchetto delle protezioni anticopia è inteso da qualcuno come nient'altro che un gioco, e i giocatori con il pallino del reverse engineering non chiedono di meglio per mettere in pratica le proprie skill che una sfida così plateale, universale e appariscente come quella lanciata da Ubisoft.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • AttualitàI pirati vincono, i giocatori perdonoNintendo, Sony e Ubisoft sono attivamente impegnate a combattere la pirateria videoludica e il mercato dell'usato. Con denunce e DRM, con codici di attivazione che variano ad ogni passaggio di mano
  • BusinessUbisoft: Internet è DRMIl publisher già caduto sull'affaire StarForce dice di voler eliminare le DRM dai suoi prossimi giochi. Precisando poi che per giocare sarà necessaria una connessione permanente a Internet
279 Commenti alla Notizia Il DRM di Ubisoft ha fatto crack
Ordina
  • Grandi SkidRow!
    E' dai tempi dell'amiga che siete apprezzatissimi!

    Oggi ho comprato settlers 7 orginale (29€ mi pare un ottimo prezzo!), installo, aggiorno, e poi quando lancio: SERVER NON DISPONIBILE! prova più tardi.

    Piu tardi?!?!?! Mentre sono al lavoro?!?! O di notte alle 3?!?!

    Bene, domani riporterò al negozio AC2 e Settlers 7!
    Mi spiace UBI ma per i miei soldi "Riprova più tardi."A bocca apertaA bocca apertaA bocca aperta
    non+autenticato
  • Craccali, è tuo diritto.
    Wolf01
    3342
  • forse chiedo molto ma sapresti indicarmi il sito di cui mi parli? te ne sarei grato se riuscissi ad indirizzarmi direttamente alla pagina relativa al download delle parti *.rar del gioco
    grazie
  • Per quanto riguarda Assassin's Creed II, al momento l'unica versione pirata disponibile è quella in lingua russa, come verificato direttamente da Punto Informatico su, versione apparentemente funzionante e dichiarata senza nemmeno l'ombra di una protezione attiva nel mezzo.

    Salve, so benissimo che questo non è il luogo più adatto, ma leggendo questa vostra frase mi viene spontaneo chiedervi dove avete reperito la crack funzionante del gioco. lo so che si trova su P2P e torrent, ma potreste darmi qualche Info in più.

    scusatemi per questa richiesta. se ritenete opportuno eliminare la risposta al vostro articolo fatelo, ma vi prego d'avvisarmi.

    buon proseguimento
  • Sul sito russo a cui mi riferivo, nella versione originale dell'articolo (poi pubblicata con qualche pezzo mancante Con la lingua fuori), vengono pubblicati una serie di link alle varie parti (RAR segmentato, evidentemente) in cui è stato suddiviso l'intero pacco "pirata" del gioco (intorno ai 5 Giga, se ben ricordo).

    Il crack è integrato, o dovrebbe esserlo. Quei 5 Giga io non li ho scaricati (più per opportunità pratica che per remore di altra natura), ma tenderei a fidarmi visto che molto del software "crackato" presente sullo stesso sito è più che funzionante...
  • Ci godo troppo....
    non+autenticato
  • Questo articolo è assurdo! non esistono copie giocabili di Assassin's Creed 2 in rete. sono riusciti ad evitare la registrazione del seriale (facile) e a far partire il gioco ma dopo poche scene si pianta tutto al primo tentativo di accesso ai server UbiSoft. la copia russa non va come tutte le altre (http://www.youtube.com/watch?v=XlKCD_mZizQ).

    Silent Hunter non lo conosco ma in rete si trovano decine di post di gente a cui non si alza il periscopio (che provino la pillola blu...) o non riesce a far partire le missioni; questi non sono bugs ma diramazioni della protezione sparse nel codice del gioco tipo la drunken camere di GTA o il Batman che non saltava in Arkham Asylum.

    questo articolo è una vera e propria invenzione giornalistica.
    corretto invece il comunicato di Ubisoft che conferma l'esistenza in rete di TENTATIVI FALLITI di aggirare la protezione.
    non+autenticato
  • quindi tu hai scaricato, installato, testato e verificato tutte le copie pirata del gioco disponibili in rete, tanto da poter smentire che esistano copie pirata funzionanti disponibili?

    e, al contempo, hai anche effettuato un sondaggio presso tutti coloro che hanno scaricato una versione pirata del gioco e verificato per TUTTI che il gioco non era funzionante?

    oppure queste info te le ha passate ubisoft, che a sua volta ha fatto queste verifiche?
    uhm, ora che ci penso forse a ubisoft non farebbe comodo far sapere in giro che ci sono versioni pirata funzionanti di un suo videogioco...

    aspetta, aspetta!

    un'epifania...
  • beh..... si! le copie disponibili sono due mica 200.

    al contrario dell'autore dell'articolo che prima fa intendere di aver provato la copia russa e poi nel commenti (misteriosamente spariti) smentisce la cosa.

    ho anche provato il metodo suggerito da qualcuno di caricare i salvataggi di terzi per evitare il punto di controllo sui server Ubi; l'idea è buona ma ti perdi un bel pezzo di inizio e quindi non si capisce una mazza della trama.

    guarda che non sono un fan di Ubisoft; questo DRM è una follia soprattutto per chi compra il gioco e sono sicuro che prima o poi cadrà.

    sono solo uno che ha perso il weekend cercando un crack che NON ESISTE e quando apre punto informatico la mattina del lunedì si incazza leggendo la sparata di Mariuccia.

    invece di chiedere a me se ho fatto le verifiche chiedilo a chi pretende di fare il giornalista.
    non+autenticato
  • abbiamo dato la notizia della comparsa di sedicenti versioni crackate dei giochi in oggetto, verificandone l'esistenza (ma non aggiungendo nulla riguardo la funzionalità, se non che si tratta di " versione apparentemente funzionante e dichiarata senza nemmeno l'ombra di una protezione attiva nel mezzo")

    abbiamo dato conto del commento di ubisoft

    direi che il lavoro che abbiamo fatto è corretto

    se poi nel tuo caso hai provato a scaricare una copia pirata di un gioco che non possiedi e non ha funzionato, dubito che questo sia il posto giusto dove lamentarti (o, per meglio dire, che questi siano i termini giusti in cui porre la questione: nel caso non te ne fossi accorto, stai commettendo un reato)
  • figurati se mi lamento che un gioco scaricato non funziona! non vanno manco quelli che compri in negozio! l'esempio più lampante è The Saboteur... per i possessori di ATI un vero dramma.

    devo solo constatare con amarezza che quando so di qualcosa mi risulta evidente la spettacolarizzazione forzata di notizie senza verifiche approfondite.

    se volete nascondervi dietro ai condizionali fate pure; effettivamente l'articolo ne è (giustamente) pieno. certo che questa frase stona molto....

    [come Ubisoft conferma nel tentativo di coprire il fatto che le sue DRM "invincibili" sono già storia]
    non+autenticato
  • A parte che ci sono copie che funzionano egregiamente, le versioni che si piantano e hanno bug sono immesse dagli stessi produttori per scoraggiare il download "alternativo".
    Sgabbio
    26177
  • silent hunter NUKED! come volevasi dimostrare.

    http://www.nfohump.com/index.php?switchto=nfos&men...

    di AC2 non parliamo neanche...
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | Successiva
(pagina 1/4 - 20 discussioni)