Claudio Tamburrino

Google, FTC dentro il mobile

Problemi antitrust sembrano minacciare la conclusione dell'acquisizione di AdMob: la commissione federale chiede lumi

Roma - L'acquisizione di AdMob da parte di Google potrebbe essere bloccata o comunque rallentata dall'intervento della Federal Trade Commission (FTC). La commissione federale avrebbe chiesto "dichiarazioni giurate" sull'affare da 750 milioni di dollari siglato da Mountain View. Secondo gli osservatori si tratterebbe di una procedura che potrebbe anticipare la decisione di bloccare la fusione o modificare l'accordo.

D'altronde l'intesa, raggiunta i primi di novembre 2009, ha subito attirato l'attenzione della FTC che ha chiesto di visionare gli atti e poi ricontattato Google per ottenere maggior informazioni. Nel frattempo, in risposta è arrivato anche un simile accordo ottenuto da Apple con Quattro, mentre Yahoo! già si era ritagliata un suo spazio con l'acquisto di Actionality, Microsoft con ScreenTonic e AOL con Third Screen.

La conclusione della vicenda Google-AdMob, attesa per febbraio 2010, sembra dover ancora slittare per questioni antitrust.
Google, con l'acquisto della rete di advertising mobile AdMob(una delle più grandi del settore per quanto riguarda gli Stati Uniti), potrebbe accaparrarsi una fetta di mercato statunitense che vale oltre il 20 per cento.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate