Mauro Vecchio

Egitto, VoIP al bando

L'authority per le telecomunicazioni del paese blocca le chiamate internazionali via Internet. Sarebbero illegali, dal momento che non sono controllate dalla telco statale Telecom Egypt

Roma - Si preannunciano tempi duri per tutti quegli utenti che scelgono abitualmente di effettuare attraverso Internet le costose chiamate internazionali. Almeno per tutti gli utenti connessi d'Egitto, che hanno appreso la notizia direttamente dai vertici dell'autorità nazionale per la regolamentazione delle telecomunicazioni (NTRA).

Saranno dunque messi all'angolo i servizi VoIP dei tre principali operatori mobile egiziani, precisamente Mobinil, Etisalat Egypt e Vodafone Egypt. Le loro offerte legate alle chiamate internazionali sul web sarebbero illegali, almeno stando all'authority del paese. "Il blocco è riservato a Skype, sulla rete mobile e non su quella fissa", ha spiegato Amr Badawy, presidente di NTRA.

Badawy ha continuato, sottolineando come la decisione sia stata presa per un motivo preciso: servizi come quello offerto da Skype vanno a scavalcare in maniera illecita i principali snodi come Telecom Egypt. Ed è proprio intorno alla più grande telco controllata dallo stato che lo scenario si è fatto chiaro e oscuro allo stesso tempo.
Pare cioè che la messa al bando di NTRA sia anche il frutto delle insistenti pressioni di Telecom Egypt, nell'ultimo periodo in evidenti difficoltà di bilancio. Difficoltà in parte causate dalla stessa competitività di operatori mobile più economici. E la legge egiziana ha certamente dato una grossa mano: tutte le chiamate internazionali in circolazione devono passare sotto il controllo di un network gestito dalla stessa telco statale.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
7 Commenti alla Notizia Egitto, VoIP al bando
Ordina