Mauro Vecchio

La Grande Mela senza fili

Annunciata una partnership per lo sviluppo di una rete wireless nella città di New York. Ma tra LTE e WiMAX, la concorrenza al WiFi è sempre più complessa

Roma - Saranno circa un milione i residenti nell'area metropolitana di New York a usufruire dell'accesso illimitato a una rete wireless veloce. L'annuncio è stato recentemente diramato da Time Warner, che ha svelato i principali dettagli sulla nuova WiFi cittadina della Grande Mela, all'interno del progetto Time Warner Cable NYC Region. L'utilizzo sarà ovviamente riservato agli utenti dei servizi su rame o cavo del provider.

Il colosso statunitense ha annunciato una partnership con Cablevision, tra i principali provider via cavo statunitensi, che metterà a disposizione dei cittadini di New York svariati punti d'accesso del suo network Optimum. Hotspot che copriranno le zone di Manhattan e Queens, oltre ad alcune stazioni della Long Island Railroad.

"La nostra è una rete particolarmente sofisticata - ha spiegato Howard Szarfarc, vicepresidente di Time Warner - una combinazione di servizi con e senza filo che fornirà agli utenti una vasta gamma di prodotti e servizi. Questa rete wireless aggiungerà un'altra opzione di scelta per tutti i clienti del provider Road Runner. Clienti che potranno usufruire di connessioni veloci e facili, grazie ai propri laptop o altri dispositivi abilitati".
Uno strumento, secondo Szarfarc, che incontrerà quelle che attualmente sono esigenze sempre più insistenti di connettività da parte degli utenti. Mobilità, appunto. Una rete WiFi cittadina come quella annunciata da Time Warner e Cablevision si inserisce in uno scenario decisamente smart come quello attuale: smart come smartphone, il cui utilizzo per l'accesso in luogo pubblico è diventato ormai preponderante, se non massivo.

Ma non si tratta semplicemente di una maggiore scelta in termini di dispositivi mobile (se non di contenuti della Rete divenuti più multimediali e quindi maggiormente bisognosi di banda), ma anche in fatto di tecnologie di connesione. Nel corso dell'ultimo CTIA Wireless di Las Vegas, l'azienda cinese Huawei ha mostrato tutte le potenzialità di una tecnologia di nuova generazione che potrà trasportare sui network mobile dati alla velocità strabiliante di 1,2 gigabit al secondo.

Si tratta certo solo di un picco massimo, raggiunto dalla LTE Advanced network technology nel corso della dimostrazione a Las Vegas. Ma, per Karen Yu, presidente di Huawei USA, si tratta comunque di velocità da record, 40 volte più rapida rispetto agli attuali network 3G. "Così verrà rivoluzionata l'esperienza stessa dell'utente, dando ad applicazioni affamate di dati la necessaria disponibilità di banda", ha concluso Yu.

Nel frattempo, il provider statunitense Clearwire ha annunciato che provvederà all'espansione della sua rete WiMAX nelle città, tra le altre, di Cleveland, Los Angeles e Miami. Con l'obiettivo di raggiungere una fetta di popolazione a stelle e strisce pari a circa 120 milioni di abitanti. Una mossa che cercherà anche di allargare la diffusione dei network 4G in terra statunitense.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
1 Commenti alla Notizia La Grande Mela senza fili
Ordina