Alfonso Maruccia

Brightcove e l'uovo di Colombo per iPad

Uno dei principali fornitori di piattaforme video annuncia l'introduzione del supporto allo standard HTML 5. Con un occhio a iPad, e uno ai publisher in cerca di integrazione e nuovi mercati

Roma - Brightcove, società di Cambridge che offre uno dei più rinomati servizi di Online Video Platform per i grandi produttori di contenuti, ha annunciato la disponibilità del nuovo framework Brightcove Experience for HTML5. La novità, il nome lo lascia intuire facilmente, è pensata come possibile soluzione allo stallo esistente tra le piattaforme proprietarie di oggi (Flash) e quelle open che dovrebbero sostituirle domani (HTML 5), aprendo nuovi mercati su dispositivi in dirittura d'arrivo (ovvero iPad).

BE for HTML 5 è attualmente offerto gratuitamente a coloro che sono già clienti Brightcove, non ultime le testate giornalistiche The New York Times e Time. Adottando il nuovo framework, i publisher avranno la possibilità di concentrarsi solo sui contenuti lasciando alla nuova tecnologia il compito di individuare il dispositivo con cui l'utente accede ai suddetti contenuti: in caso di piattaforme mancanti di player Flash (vedi appunto iPhone e iPad di Apple) la visualizzazione passerà direttamente in modalità HTML 5.

"Brightcove Experience for HTML5 riempe il vuoto esistente tra le attuali capacità di playback dello standard emergente e quello di cui i nostri utenti hanno bisogno per operare con successo nel business del video online", dice il presidente e CEO di Brightove Jeremy Allaire. I già citati NY Times e Time, continua Brightove, sono già al lavoro sul nuovo framework per costruire siti web pronti all'accesso da iPad una volta che il tablet della Mela farà la sua comparsa negli store.
Che Brightcove rappresenti il proverbiale uovo di Colombo capace di scongiurare o quantomeno di mitigare la lotta tra Flash di Adobe e lo standard HTML 5 attivamente supportato da Apple e Google? Gli analisti avvertono che soluzioni "di ripiego" del genere "non solo la panacea per il buco lasciato" dalla mancanza del supporto a Flash sui nuovi dispositivi della Mela.

La stessa Brightcove continua d'altronde a sviluppare attivamente soluzioni per il player multimediale di Adobe, e anche una volta risolti i problemi del codec video di HTML 5 (Apple e Google vogliono il proprietario H.264, Mozilla preferisce quello open Ogg Theora) rimarrà l'incognita di quanti siti web decideranno di supportare entrambe gli standard.

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
32 Commenti alla Notizia Brightcove e l'uovo di Colombo per iPad
Ordina
  • - Scritto da: ruppolo
    > http://www.apple.com/ipad/ready-for-ipad/
    Tu invece posti sempre la stessa cosa!
    Evidentemente non basta usare apple per seguire il cambiamento!
    non+autenticato
  • - Scritto da: ruppolo
    > http://www.apple.com/ipad/ready-for-ipad/

    Sì, lo cambia in peggio. Basta vedere tutte le limitazioni dei suoi prodotti.
    E tu fai l'ennesima figura da troll macaco. Troll chiacchierone
    non+autenticato
  • peccato che dei siti in questione non ce ne sia uno che mi possa anche solo vagamente interessare.

    ben venga HTML5, comunuqe.
    non+autenticato
  • Dite al vostro padrone sponsor che vi dia degli strumenti meno bacati, questi non chiudono nemmeno i tag correttamente:

    NY Times e Time<(em>, continua Brightove
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: ruppolo
    > Dite al vostro padrone sponsor che vi dia
    > degli strumenti meno bacati, questi non chiudono
    > nemmeno i tag
    > correttamente:
    >
    > NY Times e Time<(em>, continua Brightove

    Strumenti sempre meno bacati di questi, verso la metà non ce la facevo più dalle risate
    e mi ha ricordato una odissea simile che ho avuto con una Cybershoot Sony Occhiolino

    Clicca per vedere le dimensioni originali

    http://chrissyone.wordpress.com/2010/03/30/the-bar...

    Fan LinuxFan Apple
  • - Scritto da: FinalCut
    > - Scritto da: ruppolo
    > > Dite al vostro padrone sponsor che vi dia
    > > degli strumenti meno bacati, questi non chiudono
    > > nemmeno i tag
    > > correttamente:
    > >
    > > NY Times e Time<(em>, continua Brightove
    >
    > Strumenti sempre meno bacati di questi, verso la
    > metà non ce la facevo più dalle
    > risate
    > e mi ha ricordato una odissea simile che ho avuto
    > con una Cybershoot Sony
    >Occhiolino
    >
    > [img]http://images.barnesandnoble.com/pimages/brav
    >
    > http://chrissyone.wordpress.com/2010/03/30/the-bar
    >
    > Fan LinuxFan Apple

    Mi sono fatto anch'io una bella risatonaA bocca aperta
    E poi qualcuno si chiede come mai gli utenti Apple sono fedeli al marchio...
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: ruppolo
    > - Scritto da: FinalCut
    > > - Scritto da: ruppolo
    > > > Dite al vostro padrone sponsor che vi
    > dia
    > > > degli strumenti meno bacati, questi non
    > chiudono
    > > > nemmeno i tag
    > > > correttamente:
    > > >
    > > > NY Times e Time<(em>, continua
    > Brightove

    > >
    > > Strumenti sempre meno bacati di questi, verso la
    > > metà non ce la facevo più dalle
    > > risate
    > > e mi ha ricordato una odissea simile che ho
    > avuto
    > > con una Cybershoot Sony
    > >Occhiolino
    > >
    > >
    > [img]http://images.barnesandnoble.com/pimages/brav
    > >
    > >
    > http://chrissyone.wordpress.com/2010/03/30/the-bar
    > >
    > > Fan LinuxFan Apple
    >
    > Mi sono fatto anch'io una bella risatonaA bocca aperta
    > E poi qualcuno si chiede come mai gli utenti
    > Apple sono fedeli al
    > marchio...

    io non me lo chiedo proprio...
    e finitela di sentivi al centro del mondo patetici nerd con la plastichetta bianca

    p.s.
    i cani sono fedeli
    non+autenticato
  • - Scritto da: morgan
    > io non me lo chiedo proprio...
    > e finitela di sentivi al centro del mondo
    > patetici nerd con la plastichetta
    > bianca

    Noi SIAMO al centro del mondo (informatico).
    Tutto ruota intorno, noi innoviamo, noi tracciamo la strada per il futuro, noi siamo fonte di ispirazione per tutti gli altri.

    Lo so che ti rode, ma... *azzi tuoi.
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: ruppolo
    > - Scritto da: morgan
    > > io non me lo chiedo proprio...
    > > e finitela di sentivi al centro del mondo
    > > patetici nerd con la plastichetta
    > > bianca
    >
    > Noi SIAMO al centro del mondo (informatico).
    > Tutto ruota intorno, noi innoviamo, noi tracciamo
    > la strada per il futuro, noi siamo fonte di
    > ispirazione per tutti gli
    > altri.
    >
    > Lo so che ti rode, ma... *azzi tuoi.

    Ma noi chi?
    I Poveri utentucoli? gli uomini sandwich da strapazzo?

    Cosa ti fa pensare che la eventuale innovazione dei prodotti che usi si trasferisca nei tuoi meriti o demeriti?
    Che pena!
    non+autenticato
  • Meriti? Demeriti??? HAHHAHAHAHAHAH!
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: ruppolo
    > Meriti? Demeriti??? HAHHAHAHAHAHAH!
    Sempre più pena!
    non+autenticato
  • - Scritto da: ruppolo
    > - Scritto da: morgan
    > > io non me lo chiedo proprio...
    > > e finitela di sentivi al centro del mondo
    > > patetici nerd con la plastichetta
    > > bianca
    >
    > Noi SIAMO al centro del mondo (informatico).

    che tristessa A bocca storta
    certo che è facile vendere un marchio agli insicuri.
    Secondo me il ragazzo della pubblicità "mac or pc" è affetto da crisi di panico e se lo metti sotto pressione tartaglia come un mitra Geek
    non+autenticato
  • http://is.gd/b9gLq

    Secondo questo Federico Rampini (e chi se no?), tutti noi clienti siamo adepti di un culto.

    Sai che ti dico? Preferisco essere considerato adepto di un culto che venduto alla Microsoft, come lo è quel povero e misero "giornalaio".
  • Tra tutti e due siete ben messi va...
    non+autenticato