Claudio Tamburrino

iPod perde la testa

L'ex caposezione e padrino del lettore con la Mela lascia Cupertino: si chiude un epoca. Tony Fadel si dedicherÓ alle tecnologie verdi

Roma - Tony Fadell, uno delle menti dietro la nascita di iPod e iPhone, lascia Apple.

Per la verità si stava già disimpegnando dall'azienda di Cupertino dal 2008, quando si è dimesso da vicepresidente della divisione iPod, e ha mantenuto da allora solo un ruolo di consigliere speciale. A sostituirlo, da tempo, l'ex IBM Mark Papermaster.

Fadell era entrato in Apple nel 2001, probabilmente con già in testa l'idea di un lettore musicale digitale hard-drive-based. Nel 2006 era diventato caposezione, sostituendo Jon Rubinstein, ex vicepresidente di Apple ora CEO di Palm. A Fadell Fortune ha anche accreditato l'idea di un dispositivo musicale mobile collegato ad un negozio digitale di musica.
Fadell ha dichiarato di volersi ora occupare di consulenza, con uno sguardo particolare per gli investimenti privati verso le energie verdi: "Il mio principale obiettivo è ora aiutare l'ambiente lavorando con società impegnate nella green-tech".

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
  • AttualitàApple mischia le carteCambio ai vertici, niente update, iPhone pi¨ bloccati. E circolano pure voci secondo cui la domanda di melafonini potrebbe rallentare. Nonostante il calo dei prezzi delle memorie flash
14 Commenti alla Notizia iPod perde la testa
Ordina