Mauro Vecchio

Google, le telco d'Europa chiedono un pedaggio

Telefonica, France Telecom e Deutsche Telekom puntano il dito contro il portalone YouTube. Colpevole di consumare a scrocco troppa banda. Gli operatori di rete non ci stanno e vogliono una ricompensa

Roma - Un giro gratis sulla giostra delle loro infrastrutture di rete. Un gruppo di importanti telco europee ha così puntato il dito contro Google, rea di aver troppo a lungo approfittato della capacità di banda fornitale dai rispettivi network. Colpa soprattutto di YouTube, la cui mole di video sarebbe sempre più affamata di banda, finendo con il congestionare il traffico dati.

Telefònica, France Telecom e Deutsche Telekom vorrebbero dunque una ricompensa, un obolo versato da parte di BigG per la banda letteralmente divorata da piattaforme come quella del Tubo. Con conseguenze preoccupanti per le tre telco europee, che hanno dichiarato di temere un futuro in cui verrebbero ridotte a semplici fornitori di strutture legate al broadband.

In pratica, si teme che gli investimenti portati avanti nello sviluppo di canali più veloci e potenti possano in qualche modo venir minacciati da enormi scrocconi del calibro di Google. Per Cesar Alierta, presidente della spagnola Telefònica, Mountain View dovrebbe dividere parte dei suoi ricavi pubblicitari con i vari carrier, in modo da ricompensarli per gli svariati miliardi di euro da loro investiti.
Nel caso non si riuscisse a raggiungere alcun accordo con gli operatori di rete, Alierta ha sottolineato come dovrebbero intervenire gli stessi regolatori a proporre una sorta di conciliazione super partes. "Vediamo lo sviluppo della società digitale come una questione di vincitori e vinti - ha spiegato Stéphane Richard, alla guida di France Telecom - Oggi c'è un vincitore che è Google e ci sono vinti come i fornitori di contenuti e gli operatori di rete. Non possiamo accettarlo".

Rick Whitt, senior policy director di Google, ha rispedito le accuse al mittente, sostenendo che la sua azienda spenda invece sulle proprie infrastrutture, anche in modo pesante. In modo da trasportare il suo traffico dati fino al momento della consegna ai vari carrier del mondo. "Nel mondo ci sono più di 2mila operatori di telecomunicazioni - ha commentato l'esperto Stefano Quintarelli sul suo blog - se anche Google pagasse tutti i suoi utili, pro quota rispetto agli utenti, agli operatori, a ciascuno di essi arriverebbe una cifra che, mediamente, non basterebbe a pagare i revisori dei conti".

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • TecnologiaLa fibra ride con GoogleBigG annuncia che nel corso del 2010 partiranno i lavori per la costruzione di una super-fibra da 1 gigabit al secondo. Lo chiamano un esperimento. ISP e utenti si interrogano sugli obiettivi: costerÓ oltre 1 miliardo di euro
  • AttualitàAT&T scrive a FCCVorrebbe preservare il carattere aperto della Rete, ma allo stesso tempo evitare che i principi sulla neutralitÓ vadano a limitare la capacitÓ degli operatori di gestire i propri network
  • AttualitàContrappunti/ Aumenta la banda? Quale?di Massimo Mantellini - La marcia forzata di operatori e provider verso una televisione da far correre in rete si lascia alle spalle cose ormai dimenticate, ovvero buona parte dell'innovazione rappresentata da Internet
43 Commenti alla Notizia Google, le telco d'Europa chiedono un pedaggio
Ordina
  • La banda la paghiamo e a caro prezzo noi utenti.........siamo proprio ridotti all'osso
    non+autenticato
  • Le autostrade chiedono a tutti gli stabilimenti balneari un EQUO COMPENSO* perché all'arrivo dell'estate troppa gente va in vacanza!

    *scelta del termine non casuale....
    non+autenticato
  • Guardate ci sono delle volte che veramente si rimpiange comunismo e socialismo.
    In Venzuela Chavez si è ri-nazionalizzato servizi essenziali come le ferrovie, le TLC, l'acqua e altri servizi che altrimenti in mani private sarebbero finiti in regime di monopolio e sarebbero diventati costosi e inefficienti.

    E il bello è che gli imprenditori e i sostenitori del capitalismo attribuiscono queste deviazioni a quando i servizi sono statali.

    Ecco, se il principio è che lo Stato siamo noi e che a noi servono servizi essenziali e che ormai bisogna definire universali, come la banda larga, questa dovrebbe essere ancora di proprietà dello Stato e dati in concessione e outsourcing solo determinati servizi e manutenzioni.

    Sono più che certo che non vedremmo di queste aberrazioni. Perché le fibre sarebbero dello Stato cioè nostre, e che se noi vogliamo guardare Youtube, noi chiediamo allo Stato cioè i nostri rappresentati di investire i nostri soldi affinché ci venga dato Youtube.
    non+autenticato
  • ma infatti da noi non si è saputo distinguere tra prodotto e servizio, li si è equiparati e ne è uscito uno schifo: la concorrenza fa bene in primis alle aziende, poi in alcuni casi ai consumatori; se il mercato di un determinato servizio (essenziale) presenta enormi costi d'ingresso e altre problematiche di vario tipo che non sto qui ad enumerare, il risultato è che gli operatori presenti in quel determinato mercato si riducono a pochi, che di fatto fanno cartello, e la concorrenza (di fatto assente) va a farsi benedire: a perdere sono i consumatori, in primis in qualità del servizio, poi sui costi. I mercati che tu hai elencato sono proprio di questo tipo...
    non+autenticato
  • Mi hanno venduto una connessione FLAT;
    PERCHE' NON DOVREI USARLA?
    non+autenticato
  • beh, per tanto così allora anche google/youtube potrebbero pretendere del denaro direttamente da Telefònica, France Telecom e Deutsche Telekom per permettere ai loro utenti di utilizzare i servizi di google stessa. hahahahaha
    non+autenticato
  • - Scritto da: cippa lippa
    > beh, per tanto così allora anche google/youtube
    > potrebbero pretendere del denaro direttamente da
    > Telefònica, France Telecom e Deutsche Telekom per
    > permettere ai loro utenti di utilizzare i servizi
    > di google stessa.
    > hahahahaha

    E basta, facciamo cosi : ci paghino loro per usare la loro banda ecco !!!
    krane
    22544
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | Successiva
(pagina 1/4 - 16 discussioni)