Claudio Tamburrino

Brevetti, Apple ribatte a Kodak

Controdenuncia sulla base di altri due documenti. Intanto Cupertino deve anche affrontare una class action secondo cui le sue garanzie si perderebbero in una goccia d'acqua

Roma - Apple ha controdenunciato Kodak nel caso che le vede contrapposte per alcune tecnologie brevettate e (secondo l'accusa) usate senza licenza da Cupertino in iPhone (e da RIM nei Blackberry).

Il caso riguarda la preview delle foto digitali realizzate con i dispositivi incriminati: ora Apple risponde contestando a Kodak la violazione del brevetto numero 6,031,934 e il numero RE38,911, sempre relativi alla visualizzazione di immagini.

Il reclamo di Kodak è già stato accolto dalla International Trade Commission (ITC) statunitense che ha avviato una sua indagine. Apple ha chiesto un giudizio alla corte della California del Nord e alla ITC, che ora dovrà decidere se accogliere anche la richiesta di Apple.
Cupertino si trova poi alle prese con una class-action che la accusa di abusare dei sensori di umidità all'interno dei suoi iPhone e iPod per invalidare la garanzia sui prodotti.

Secondo l'accusa, Apple negherebbe la copertura assicurativa rilevando con tali sensori che "acqua o altro liquido contenente acqua è entrata nell'apparecchio": a depositare la causa è Charlene Gallion di San Francisco, che afferma che in ben due suoi dispositivi sia stato rilevato liquido (inficiando la garanzia) pur non essendo, giura, mai entrati in contatto con acqua e simili. E altri utenti della Mela sarebbero incappati nel medesimo problema: a volte anche semplicemente per un po' di sudore.

Claudio Tamburrino
Notizie collegate
17 Commenti alla Notizia Brevetti, Apple ribatte a Kodak
Ordina
  • Così vi fate fottere un altro pò di soldini dormite sonni tranquilli!

    Clicca per vedere le dimensioni originali
    non+autenticato
  • Beh, io con AppleCare, mi son fatto sostituire il laptop completamente dopo quasi tre anni. Avevo preso il minimo di fascia e me ne hanno dato uno piú dotato di quello che era il minimo dopo i tre anni. Nel frattempo sono usciti i netbook ed ho venduto il sostituto come PC nuovo. Risultato: grazie ad AppleCare ed alla stessa Apple (che avrebbe potuto darmi il minimo), non solo ci ho usato un PC "a gratis" per tre anni (con difetti noiosi, ma sostenibili), non solo ci ho guadagnato un extra di £150, ma alla fine ho pure preso un Netbook Samsung NC10 con 5 anni di garanzia (che adesso é in riparazione per un paio di problemi) e ci ho pure recuperato circa £300 dei soldi iniziali.

    Comprate l'AppleCare.
  • arriva uno che dice martellatevi sui coniglioni e tutti quanti lo fanno.. funziona cosi?
  • Leggevo giusto stamattina l'articolo non ricordo su quale testata anglofona, arrivatoci da un link in un post su XDA, riguardante i sensori di umidità sull'hd2, e qualcuno che li paragonava a quelli molto più "disonesti" presenti sui dispositivi apple.

    Si tratta di adesivi di carta bianca che diventano rossi/rosati a contatto con acqua o liquidi che la contengono.
    Il mio HD2 ne ha uno sotto la cover metallica della batteria, in un recesso contenente una vite, e uno sulla batteria, più un altro interno al case e non accessibile all'utente, quindi prima che ci arrivi dell'umidità, bisogna che ci rimanga a contatto piuttosto a lungo, o perlomeno che accada con la cover della batteria fuori sede.

    Invece a quanto pare TUTTI i dispositivi apple, compreso il microbo semi-impermeabile dello shuffle, hanno questi sensori a diretto contatto con l'ambiente esterno. I 3g(s) ne hanno uno sul fondo del jack audio ed un altro in corrispondenza del pettine dei contatti, tutti a contatto diretto con l'aria (più altri 2 o 3 sulla scheda madre, come se non bastasse)
    Basta un po' di sudore, qualche goccia di pioggia, oppure tenerlo sul ripiano del bagno, che diventano rosa, e addio garanzia.
    Più in malafede di così...
  • Apple fa oggi quello che nei secoli scorsi facevano le guerre... separa i co...ni dai propri averi.

    Purtroppo l'azione non è così tanto efficace da impedirne la riproduzione.

    bye
    non+autenticato
  • Pazzesco.
    Attendiamo replica dagli Apple-bots, sono proprio curioso di sapere come faranno a presentarcela come una grandiosa fìciurA bocca aperta
    Funz
    12980
  • - Scritto da: Funz
    > Pazzesco.
    > Attendiamo replica dagli Apple-bots, sono proprio
    > curioso di sapere come faranno a presentarcela
    > come una grandiosa fìciur
    >A bocca aperta

    Apple fa bene a contrattaccare questi patent troll.

    Perche Kodak è un patent troll, nel momento che si accanisce contro una azienda i cui rispettivi business non si toccano.
    ruppolo
    33147
  • Kodak si occupa di fotografia e brevetta a più non posso nell'ambito dal 1930 circa.
    Fai un po' tu
    non+autenticato
  • 1) Definire patent troll Kodak è degna di un reality;
    2) cosa c'entra con l'argomento di cui si discuteva qui, ossia le etichette rivelatrici praticamente a contatto con l'esterno?
  • - Scritto da: Valeren
    > 1) Definire patent troll Kodak è degna di un
    > reality;

    Non mi pare che Apple faccia concorrenza a Kodak. O sbaglio?

    > 2) cosa c'entra con l'argomento di cui si
    > discuteva qui, ossia le etichette rivelatrici
    > praticamente a contatto con
    > l'esterno?

    Magari il fatto che io sono on-topic.
    ruppolo
    33147
  • Magari stai solo delirando.
  • > > 2) cosa c'entra con l'argomento di cui si
    > > discuteva qui, ossia le etichette rivelatrici
    > > praticamente a contatto con
    > > l'esterno?
    >
    > Magari il fatto che io sono on-topic.

    ...ma anche off-thread...
  • Basta anche andare alle terme, nello spogliatoio, o in un ambiente caldo umido....
    non+autenticato
  • - Scritto da: rover
    > Basta anche andare alle terme, nello spogliatoio,
    > o in un ambiente caldo
    > umido….

    Il mio iPhone ogni giorno subisce il vapore della doccia, senza che i rilevatori divengano rossi.
    ruppolo
    33147