Mauro Vecchio

UK, Apple ingurgita ARM?

Secondo indiscrezioni dalla City, la Mela avrebbe pronta un'offerta di 8 miliardi per rilevare il chip desinger britannico. Mossa che provocherebbe un vero e proprio terremoto nel mobile

Roma - C'è chi ha addirittura parlato di una mossa strategica nel più classico stile di Michael Corleone, il noto padrino interpretato da un sublime Al Pacino. Obiettivo: mettere fuori gioco gli agguerriti rivali, provocando allo stesso tempo un vero e proprio terremoto nel panorama mondiale del mobile. Ma bisogna andarci cauti, abbondando in condizionali, dal momento che si tratta di speculazioni provenienti da un tabloid britannico.

Per la precisione dal londinese Evening Standard, che sarebbe entrato in contatto con alcuni operatori della city finanziaria d'Albione. Secondo le indiscrezioni, Apple avrebbe pronta un'offerta per rilevare ARM Holdings, il designer britannico che gestisce le licenze relative alla stragrande maggioranza dei chip mobile del mondo.

Sarebbero circa 8 i miliardi di dollari (6 miliardi di euro) pronti a fuoriuscire dalle casse della Mela, dopo l'ultimo margine lordo del 41,7 per cento rilevato dalla più che soddisfacente ultima trimestrale. Dobloni apparentemente destinati ad un'acquisizione che di fatto taglierebbe le gambe a numerosissimi protagonisti dell'attuale panorama mobile, da Google e il suo Android a HTC, da Nokia a Samsung fino a Sony (PSP compresa).
Insieme alla stessa Apple, si tratta di aziende che tuttora usufruiscono dei chip licenziati da ARM e che - se i rumor dalla city londinese venissero confermati dai fatti - potrebbero ritrovarsi a dover passare da Cupertino. Per la Mela sarebbe un ulteriore avventura nel mondo dei chip, dopo l'acquisizione di PA Semi nel 2008. Da lì era nato il progetto di sviluppo legato ai chip A4, implementati poi in iPad e comunque basati su tecnologia ARM.

Qui la vicenda assume i contorni di una vera e propria partita a scacchi. Dopo l'acquisizione del 2008 di Apple, alcuni membri della squadra di PA Semi mollarono, andando a formare a San José la Agnilux, proprio recentemente rilevata da Google per il suo esercito di androidi.

Per Apple si tratterebbe comunque di un ritorno alle origini. ARM era nata nel 1990 dagli sforzi congiunti di Acorn Computer, VLSI Technology e la stessa Mela, al tempo alle prese con i suoi palmari Newton. Cupertino era poi uscita dall'orbita del designer britannico, liberandosi di tutte le azioni in suo possesso. Ma da quei tempi molte cose sono cambiate: la rivalità delle famiglie mobile si è fatta decisamente più cruenta.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
43 Commenti alla Notizia UK, Apple ingurgita ARM?
Ordina
  • Se Apple tentasse di comprare ARM, credo che interverrebbe l'antitrust (quanti smartphone si basano su processore arm?)
    non+autenticato
  • mi hai battuto sul tempo, anche io ho pensato la stessa cosa...
    ...è praticamente impossibile...
    non+autenticato
  • Ah battuti tutti e 2!
    Solo che arriva pietro e non capisce quello che intendo dire...

    Vabbè, che facciano quello che vogliono, basta che non chiedano rimborsi retroattivi XD
    Wolf01
    3342
  • tutti e tre!
    non+autenticato
  • ma anche no
    Wolf01
    3342
  • Tutte le cpu mobile usano ARM ...che io sappia i sistemi per dispositivi mobili sviluppati da NVIDIA, INTEL, TEXAS, SAMSUNG, NOKIA, etc hanno tutti una licenza per cpu ARM.

    Piuttosto c'è da dire che Apple compra ARM e annulla tutti gli accordi di licenza con i suddetti, di fatto facendo fallire ARM?
    non+autenticato
  • Praticamente comprare la fonte della materia prima per i concorrenti e cancellarla per far morire i concorrenti di fame.
    Wolf01
    3342
  • - Scritto da: Wolf01
    > Praticamente comprare la fonte della materia
    > prima per i concorrenti e cancellarla per far
    > morire i concorrenti di
    > fame.

    Mah, non credo...sarebbe molto stupido.
    Se apple comprasse ARM, anche i proventi di questa finirebbero nelle sue casse. Che senso avrebbe tranciare tutti i clienti di ARM, perdendone gli introiti?

    Al massimo potrebbe usarla per sviluppare nuovi tipi di processori mobile specifici per apple, quindi magari con qualche set di istruzioni particolare o customizzati in modo da renderli più performanti sulla sua piattaforma e non usabile da altri.
  • - Scritto da: DarkOne

    > Mah, non credo...sarebbe molto stupido.
    > Se apple comprasse ARM, anche i proventi di
    > questa finirebbero nelle sue casse. Che senso
    > avrebbe tranciare tutti i clienti di ARM,
    > perdendone gli
    > introiti?
    >

    no no che tranciare, giusto mortificare un pochino, tipo avere in anteprima le nuove tecnologie, mettere un macos embedded in ogni nuovo processore basato su arm e cose del genereA bocca aperta

    te l'immagini una nuova licenza che impone ai produttori di processori arm di serigrafare l'immagine di Steve su ogni processore prodotto?A bocca aperta
    non+autenticato
  • ed Apple cosa ci guadagnerebbe a imporre OSX? anzi, si farebbe solo male da sola!

    Apple non é Microsoft, Apple guadagna vendendo HARDWARE non SOFTWARE.
    MeX
    16897
  • guadagna da entrambi
  • ... non può mettersi a fare qualcosa di buono in un garage senza che arrivi qualcuno a comprarlo?
    Sorride
  • eh.. passati gli anni 60.. ora nei garages ci si mettono le piantine di maria ^^
  • anche allora forse più di adesso ci mettevano le piantine di ganjia, inoltre adesso nella Silicon Valley è pure legale per uso curativo!!!:D

    ciao

    igor
  • da trasferircisi ^^
  • non credo che una mossa di mercato destinata a ribaltare il panorama mondiale dei dispositivi dotati di arm possa permettersi fughe di notizie simili.. in questi casi aziende BEN piu grandi e danarose di apple correrebbero ai ripari con le loro offerte.. google e microsoft in primis ma anche sony non credo rimarrebbe fuori della partita
  • - Scritto da: lordream
    > in questi casi aziende BEN piu grandi e
    > danarose di apple correrebbero ai ripari con le
    > loro offerte.. google e microsoft in primis ma
    > anche sony non credo rimarrebbe fuori della
    > partita

    quali sarebbero le aziende ben più grandi e danarose?

    Apple ora come ora vale in capitalizzazione 241 miliardi di dollari, solo 34 miliardi meno di MS e quasi 70 miliardi più di Google, ha in banca liquidità per 40 miliardi di dollari!!!
    nella borsa americana che è quella di riferimento per il resto del mondo occidentale è la 4░ azienda a più grande capitalizzazione, prima di Apple ci sono solo Exxon, MS e forse Wal-mart, ho controllato Wal-Mart vale circa 40 miliardi di dollari meno di Apple!

    Sony se non sta attenta "rischia" la bancarotta e vale sul mercato americano 35 miliardi di dollari (oggi ha perso l'1%) che vuol dire un settimo di Apple, Nokia alla luce della trimestrale non proprio incoraggiante oggi ha perso sul mercato americano il 13% e vale 1/5 di Apple, Google ha già comprato Agnilux e non penso abbia intenzione di comprare altri chipmaker, l'unica che forse potrebbe permettersi l'acquisto di ARM è MS che però non mi pare possa per via dei precedenti e per via del suo essere monopolista nemmeno pensarci all'acquisto!

    chi rimarrebbe? inoltre se Apple comprasse ARM a mio avviso non cambiarebbe nulla, Apple non può permettersi di spendere 8 miliardi di sterline e poi lasciare che il mercato che ha acquisito vada in malora!!! continuerebbe a far produrre ad ARM i processori, ovviamente facendoseli fare customizzati per sé, che ARM stessa continuerebbe a vendere!!!

    ciao

    igor
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 22 aprile 2010 23.34
    -----------------------------------------------------------
  • - Scritto da: higgybaby

    > chi rimarrebbe? inoltre se Apple comprasse ARM a
    > mio avviso non cambiarebbe nulla, Apple non può
    > permettersi di spendere 8 miliardi di sterline e
    > poi lasciare che il mercato che ha acquisito vada
    > in malora!!! continuerebbe a far produrre ad ARM
    > i processori, ovviamente facendoseli fare
    > customizzati per sé, che ARM stessa continuerebbe
    > a vendere!!!

    Infatti. Mi sembrerebbe parecchio strano che qualcuno decidesse che dopo aver speso un sacco di soldi per un'azienda che fa utili di non farglieli fare più.
    FDG
    10933
  • chissà.. parlando di capitalizzazione ti do piena ragione.. quando dicevo di danarose intendo con utili ben piu consistenti di quelli di apple.. google che è piccola ha utili sui 10 ml$ microsoft sfiora i 50 ml e wal mart vicina ai 90.. quella che mi ha impressionato l'anno scorso è stata la aramco coi suoi 200 ml$ di utili e a sentire rumors vuole investire in tecnologie.... apple non credo arrivi neanche a 8 ml di dollari.. pochi per entrare in battaglia con simili colossi..
  • - Scritto da: lordream
    > chissà.. parlando di capitalizzazione ti do piena
    > ragione.. quando dicevo di danarose intendo con
    > utili ben piu consistenti di quelli di apple..
    > google che è piccola ha utili sui 10 ml$

    dieci miliardi all'anno?
    perché di utili in questo solo trimestre Apple ha fatto segnare 3 miliardi di dollari!
    quindi diciamo che ad occhio ha un utile annuale di circa 12 miliardi di dollari (molto probabilmente è un poco più alto per via del trimestre delle feste natalizie), fattura circa 40 miliardi di dollari anno e capitalizza in borsa 240 miliardi di dollari e ha 40 miliardi di dollari di liquidità, quest'ultimi potrebbero fare la differenza.

    > microsoft sfiora i 50 ml e wal mart vicina ai
    > 90.. quella che mi ha impressionato l'anno scorso
    > è stata la aramco coi suoi 200 ml$ di utili e a
    > sentire rumors vuole investire in tecnologie....
    > apple non credo arrivi neanche a 8 ml di
    > dollari.. pochi per entrare in battaglia con
    > simili
    > colossi..

    Aramco è un produttore di petrolio, non so quanto possa essere interessata, ma poi la ARM è in vendita?! cioè di solito se uno vuole comprare dall'altra parte ci dovrebbe essere qualcuno che vuole vendere altrimenti diventa una OPA ostile o sbaglio?

    ciao

    igor
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 23 aprile 2010 00.46
    -----------------------------------------------------------
  • uff.. dovrei rileggermi i dati relativi alla apple.. sono rimasto abbastanza indietro coi bilanci.. cmq da alcuni analisti sembra che l'azienda non sia in vendita e i rumors sono stati messi in giro da operatori di borsa sleali.. ma si tratta sempre di voci nel web e "sentito dire" ricorsivi.. mah.. staremo a vedere
  • Comincia dai bilanci, tanto per come perdi il tempo su PI hai tempo anche per i bilanci.
    non+autenticato
  • e tu cosa fai da queste parti? perdi tempo a rispondere ai perditempo?

    ciao

    igor
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 23 aprile 2010 01.03
    -----------------------------------------------------------
  • si, infatti ti rispondo.
    non+autenticato
  • Intanto la borsa premia le aspettative.
    tanto per capirci quando Enron andò in bancarotta in borsa stava andando bene...
    E la borsa, se pensasse che Apple acquisterà ARM per non fornire i chip alla concorrenza, punirebbe severamente Apple.
    E poi che fanno coi chip?
    Se li mangiano?
    Oppure si mettono a produrre di tutto? Una Philips post 2000?
    non+autenticato
  • - Scritto da: higgybaby

    > chi rimarrebbe? inoltre se Apple comprasse ARM a
    > mio avviso non cambiarebbe nulla, Apple non può
    > permettersi di spendere 8 miliardi di sterline e
    > poi lasciare che il mercato che ha acquisito vada
    > in malora!!! continuerebbe a far produrre ad ARM
    > i processori, ovviamente facendoseli fare
    > customizzati per sé, che ARM stessa continuerebbe
    > a
    > vendere!!!

    Potrebbe dettare a poco a poco il mercato secondo le proprie regole.
    Innanzitutto alzare il costo delle licenze.
    Poi giocando in casa potrebbe fornire versioni diverse dei propri chip agli altri concorrenti, e giocare d'anticipo su molti aspetti tecnici e di marketing.
    In questo senso drogherebbe il mercato: farebbe lei le regole.
    Il monopolismo non è mai a vantaggio del mercato, questa è una regola aurea.
  • E presto per mettersi a piangere.
    Tra contratti di collaborazione e licenze i chip di Arm sono già prenotati per anni.
    Anche se Apple comprasse la società le forniture andrebbero avanti il tempo necessario a preparare una alternativa.

    Qualcuno da dentro STM può aggiungere qualcosa ?
    P.S. questo non esclude che un'altra società ribatta con una sua offerta
    guast
    1319
  • Esatto.
    In genere i contratti si fanno prima che i chip siano disponibili, e comunque la violazione degli stessi provocherebbe penali che manco Apple x 10 riuscirebbe a pagare.
    Il disocrso Intel è un po' diverso, a meno che non si metta a produrre direttamente PC o cloni Mac, tanto le CPU le fanno loro.....
    non+autenticato
  • - Scritto da: guast
    > E presto per mettersi a piangere.
    > Tra contratti di collaborazione e licenze i chip
    > di Arm sono già prenotati per
    > anni.
    > Anche se Apple comprasse la società le forniture
    > andrebbero avanti il tempo necessario a preparare
    > una
    > alternativa.


    Non credo sia così, per il semplice fatto che ARM non produce fisicamente i chip, ma solo le licenze per i propri core. A4 per dire, è un core ARM ma il chip è un SoC (System On Chip) che integra al suo interno diverse funzionalità. La produzione fisica dei chip non è in mano ad Arm ma a qualche altro, magari sconosciuto, produttore orientale.
    Per fare un esempio, Intel XScale è un ARM. Ma Intel lo produce nelle proprie fabbriche.
  • E' proprio quello che volevo dire.
    I contratti di licenza vanno avanti per anni. Quindi anche se Apple si comprasse ARm non potrebbe impedire a chi produce su licenza di vendere i chip ad altri.

    Tra cui a quanto ne so anche STM produce su licenza.
    guast
    1319
  • - Scritto da: guast
    > E' proprio quello che volevo dire.

    Ah scusa, avevo frainteso.

    > I contratti di licenza vanno avanti per anni.
    > Quindi anche se Apple si comprasse ARm non
    > potrebbe impedire a chi produce su licenza di
    > vendere i chip ad
    > altri.

    Il problema è un altro, ARM è una piattaforma consolidata e ben nota, che gli sviluppatori conoscono bene sia dal punto di vista hardware che software.
    Il mercato tuttavia richiede un turnover notevole. I nuovi core si susseguono ad un ritmo impressionante, e i produttori di sistemi embedded, soprattutto nel mercato smartphone, devono rincorrerlo utilizzando sempre l'ultimo ritrovato.
    Cosa potrebbe fare una controllante di arm per avvelenare il mercato? semplicemente bloccando o ritardando lo sviluppo di nuovi core, o semplicemente bloccando il rilascio di licenze su nuove Intellectual property, tranne che a quei produttori "amici", i quali sarebbero sulla cresta dell'onda tecnologica, basta anche un passo avanti rispetto i concorrenti.
    L'unica cosa che i concorrenti potrebbero fare per difendersi è cambiare architettura, tuttavia, proprio per la maturità del prodotto, ciò ad oggi comporterebbe uno sforzo impossibile.
    Ci sono ad oggi alternative ad arm? di certo non prodotti equivalenti, tuttavia se le voci hanno un minimo di fondamento, c'è spazio di mercato per un nuovo produttore, una nuova tecnologia.
    Per non ricadere nello stesso problema in futuro, sarebbe possibile aprire uno standard, inventare un core non licenziabile, una sorta di GPL per i chip...

    > Tra cui a quanto ne so anche STM produce su
    > licenza.

    Si, probabile. Non so se arm, ma intel senz'altro (8051?)
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)