Guida gratuita a Squid

Aggiornato il libro gratuito on-line sul server proxy Squid

Roma - Di recente sono stati aggiunti diversi aggiornamenti al libro dedicato a Squid proxy Server. La guida, realizzata da Stefano Tagliaferri, viene attualmente sviluppata anche da altri autori che sono recentemente entrati nel progetto.

Ecco i nuovi argomenti trattati nella versione 2.0 del libro:

- autenticazione con NTLM nei domini Windows NT o in Active directory (Federico Lombardo - note per la compilazione di Guido Serassio)
- commenti alle configurazioni operative e inserimento di nuove configurazioni fornite dagli utenti di Squid.
- capitolo 19 totalmente trasformato: gli utilizzi estremi ora sono divenuti security ed utilizzi estremi (determinate il contributo di Federico Lombardo, le verifiche sono a cura dell'autore del libro).
Una pubblicazione cartacea ha ripreso una parte dello Squid-Book: l'autore ha pubblicato un'articolo su "RedHat Magazine - the journal for Linux System Administrators" (Anno I - Num. 3 - Marzo/Aprile2003). L'articolo "WPAD: riconoscimento automatico del proxy server (pagina 10), riguarda un dettagliato approfondimento del capitolo 17 paragrafo 1 e contiene la descrizione di una vera e propria soluzione corporate server per Squid.

Tutta la documentazione dello Squid-Book viene linkata dal progetto Squid, il mirror del progetto SQUID in lingua italiana č reperibile qui.
TAG: italia
1 Commenti alla Notizia Guida gratuita a Squid
Ordina
  • Nel definire un?area di disco dedicata alla cache di Squid è necessario tener conto di alcune indicazioni.
    La cache dedicata sul disco non dovrebbe superare 1/4 della memoria RAM totale installata sul sistema.
    Se una macchina dispone di 196 Mb di RAM fisica è consigliabile impostare uno spazio per la cache memory pari a 49 Mb (cache_mem).
    Un?altra variabile da tenere in considerazione è quella del numero degli utenti che accedono al proxy: si dovrebbero assegnare circa 20 Mb di spazio su disco per ogni utente che accede al proxy server: 20 utenti contemporanei rappresentano 400 Mb di spazio dedicato alla cache su disco. Per 10 Mb di RAM si può anche assegnare 1 GB di
    cache su disco.

    Qualcuno ci ha capito qualcosa??


    non+autenticato