Alessandro Del Rosso

MeeGo guarda anche ai desktop

Intel ha svelato l'intenzione di sviluppare un'edizione di MeeGo ottimizzata per i suoi processori Core e, di conseguenza, capace di girare su laptop e PC dektop

Roma - MeeGo sembra aspirare ad un mercato più ampio di quello corteggiato dai suoi genitori, Maemo e Moblin, un mercato che comprende non soltanto i dispositivi palmari e i netbook, ma anche i laptop mainstream e i PC desktop entry-level. A rivelarlo è stato Doug Fisher, vice presidente della divisione Software and Services di Intel, secondo il quale l'intenzione di BigI è consolidare un paesaggio - quello dei sistemi operativi open source - oggi fortemente frammentato.

MeeGoAttualmente MeeGo supporta esclusivamente le CPU Atom e quelle ARM, e in quest'ultimo caso la compatibilità è al momento limitata allo smartphone N900 di Nokia. Nel recente passato Nokia e Intel avevano espresso l'ambizione di spingere questo sistema operativo su un'ampia gamma di device, quali computer di bordo per auto, sistemi di navigazione satellitare, set-top box e player portatili. Tra gli obiettivi delle due aziende, secondo Fisher, c'è ora anche quello di sviluppare un'edizione di MeeGo espressamente dedicata ai notebook tradizionali e ai PC desktop, e dunque capace di girare al meglio sulle CPU Intel Core. Il dirigente del chipmaker californiano non ha però fornito alcuna stima sui tempi di rilascio di questa versione del sistema operativo.

Fisher ha poi aggiunto che Intel è particolarmente interessata ai tablet, e sta introducendo in MeeGo funzioni specifiche per questa categoria di dispositivi. Ciò potrebbe significare l'arrivo, nel prossimo futuro, di una nuova edizione ad hoc del software.
Il dirigente di Intel sostiene che la sua azienda non è affatto interessata ad entrare in diretta competizione con i vendor di sistemi operativi Linux-based, come Canonical e Google. "Queste società sono partner di Intel, non certo sue rivali" ha affermato Fisher. "MeeGo è una piattaforma aperta e neutrale di cui Intel si limiterà a distribuire implementazioni di riferimento già ottimizzate per le sue architetture di calcolo".

Al momento il team di sviluppo è ancora impegnato nel completare le versioni di MeeGo indirizzate ai netbook Atom-based e ai dispositivi mobili con architettura ARM. La versione rilasciata lo scorso mese è infatti ancora preliminare, e manca ad esempio dell'interfaccia grafica utente. Intel prevede di lanciare le edizioni di MeeGo per smartphone e netbook nel corso del prossimo autunno: i primi mininotebook basati su questo giovane sistema operativo dovrebbero arrivare sul mercato entro le prossime festività natalizie.

Presso il recente Linux Collaboration Summit, Intel e Nokia hanno annunciato che la comunità di MeeGo può oggi contare sull'appoggio di 27 big del settore, tra i quali Asus e Acer.

Alessandro Del Rosso
Notizie collegate
  • TecnologiaMeeGo è uscito dal guscioLa nuova piattaforma nata dalla fusione tra Intel Moblin e Nokia Maemo è disponibile per il download. Gira sia sul Nokia N900 che sui netbook e sugli smartphone Atom-based. Al momento, però, niente interfaccia grafica
  • TecnologiaAtom e smartphone, matrimonio rimandatoIntel ha annunciato di aver sospeso lo sviluppo di chip Atom per smartphone, congelando di anche la relativa partnership con TSMC. Il motivo sarebbe da ricondurre allo scarso interesse mostrato dall'industria
  • TecnologiaOpenPeak svela un tablet Atom-basedL'OpenTablet 7 sfiderà l'iPad di Apple avvalendosi della futura piattaforma Atom Moorestown, capace di tagliare i consumi energetici degli Atom odierni e supportare il video HD
50 Commenti alla Notizia MeeGo guarda anche ai desktop
Ordina
  • visto che è una Debian, speriamo che facciano buoni driver e utility per il loro hw ...poi un accordo si trovaSorride
    non+autenticato
  • Come è una Debian? Davvero? Come lo sai? Dove c'è scritto?
    non+autenticato
  • - Scritto da: conte vlad
    > visto che è una Debian, speriamo che facciano
    > buoni driver e utility per il loro hw ...poi un
    > accordo si trova
    >Sorride

    La prima Debian ad usare RPM?
    non+autenticato
  • è il progressoA bocca aperta
    non+autenticato
  • ...anni!
    Hai capito Balmer? Poi non dire che non te lo avevo detto!
    Ma è mai possibile insistere con un so come Windows 7 con netbook e tablet?
    Avevano XP, se erano furbi gli davano una rifrescata lo ottimizzavano per schermi di piccole dimensioni e lo lanciavano come un 7 LE!
  • Concordo, per esperienza fatta, seven è totalmente inefficente sui netbook.
    Il mio povero 1005ha con 1Gb di ram arrancava seriamente e la durata pubblicizzata della batteria di 10.5 ore si trasformava in circa 4.
    Lato XP, tutta un' altra storia, 9 ore d'uso senza batter ciglio.
    Non fosse stato per la necessità di averci su un firewall ed un antivirus (che appesantisce il tutto e mangia watt!), avrei tenuto XP.
    Alla fine l'alternativa migliore s'è rivelata linux; certo non avrà tutti i programmi blasonati che girano sotto win, ma svolge egregiamente il compito di un netbook.
    Quindi non vedo l'ora di provare meego!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Andy
    > Alla fine l'alternativa migliore s'è rivelata
    > linux; certo non avrà tutti i programmi blasonati
    > che girano sotto win, ma svolge egregiamente il
    > compito di un
    > netbook.

    Quali di cui si necessita su un netbook? E quali a livello più generale? Premetto, son curioso, fin'ora tutte le persone che hanno fatto il passaggio non hanno sentito la mancanza di nulla (se non qualche videogioco, ma si vocifera di Steam che dovrebbe fare dichiarazioni verso giugno...).
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nedanfor non loggato
    > - Scritto da: Andy
    > > Alla fine l'alternativa migliore s'è rivelata
    > > linux; certo non avrà tutti i programmi
    > blasonati
    > > che girano sotto win, ma svolge egregiamente il
    > > compito di un
    > > netbook.
    >
    > Quali di cui si necessita su un netbook? E quali
    > a livello più generale? Premetto, son curioso,
    > fin'ora tutte le persone che hanno fatto il
    > passaggio non hanno sentito la mancanza di nulla
    > (se non qualche videogioco, ma si vocifera di
    > Steam che dovrebbe fare dichiarazioni verso
    > giugno...).

    Beh, effettivamente su un netbook non sento la mancanza di nulla, a livello generale sono i programmi professionali come 3ds, photoshop, cubase etc, per i quali esistono comunque delle alternative (delle volte all'altezza, altre no), e poi come dicevi tu, i giochi.
    non+autenticato
  • il netbook alla fine è un pallottoliere per vedere i porno in treno

    linux può farlo? si, allora va benissimo

    ma tra poco arriva nome e cognome che dice che non è possibile perchè non ci gira autocad ( ovviamente lui usa autocad su un atom eh!?! )A bocca aperta
    non+autenticato
  • Ti rispondo con la simpatia di uno che tutto sommato ha le tue stesse 'speranze' ma la vede da un punto di vista un po' diverso (non direi più oggettivo, tutto è relativo).

    Per me la Microsoft si sta suicidando sul lungo termine. 3-5 anni non smontano un impero miliardario, Roma non cadde sotto la conquista dei barbari in un giorno. L'impero ci mise 100 anni per creare le condizioni adatte all'autodistruzione. Inoltre, ad oggi, perdere Microsoft sarebbe tremendo a livello economico. L'indice tecnologico di Wall Street cederebbe di botto, sarebbe letale per tutto il mondo.

    Un declino graduale invece è già segnato, se il trend continua potrebbe essere inevitabile. Se non spendi nell'innovazione perdi pian piano quote, soprattutto quando siamo verso l'apertura di nuovi mercati. Sui telefoni dovrà combattere contro tre giganti: Google, Apple e Nokia/Intel. Senza contare Blackbarry, Palm e compagnia bella. Qui Windows Mobile è già morto e sepolto.

    Tablet. Non hanno compreso il mercato, il solo supporto alla piattaforma x86 è ridicolo. Periranno inevitabilmente anche qui... Se riusciranno a ritagliarsi quote di mercato, e la vedo dura. Se dovessero aumentare i tablet e diminuire i portatili/netbook (cosa possibile) rischierebbero.

    Netbook. L'arrivo di netbook ARM spinge in favore di Linux, le scelte di XandrOS e Linpus sono state folli. Tant'è che Dell ha venduto benissimo quelli con Ubuntu, e dichiara che un 60% buono degli utenti continua ad usarlo.

    Desktop/Laptop. Windows Seven non ha conquistato nessuno, è stato Vista Bis. Si giocheranno tutto tra due anni con Windows 8, probabilmente. C'è gente che tutti i giorni mi chiede di togliergli Vista o Seven, non riescono ad usarli, le prestazioni sono pessime. Nel mentre si aprono prospettive tanto per Linux quanto per l'avanzata dei Mac (nel bene o nel male non so... Ma fa sempre bene avere concorrenza seria).

    Cloud. Qui mi diverto... Chi ha più sentito parlare di Azure? Solo annunci. Nel mentre tantissimi produttori stanno scrivendo driver per ChromeOS. Inoltre la logica del lock-in Microsoft prevedrebbe dei server MS per il cloud... Possono veramente competere con Amazon e BigG?

    In dieci anni l'informatica cambia totalmente. Tra dieci anni, se non innovano, muoiono. Da XP non ne sono stati capaci... Vedremo questo Windows 8, sarà probabilmente una specie di ultima spiaggia prima del tracollo. La gente comincia già a perdere di fiducia... All'epoca di 3.1/95 vedevo la Microsoft come una grande azienda. Immagino che tanti la vedessero come tale. Ma oggi?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nedanfor non loggato

    Sinceramente io spero che microsoft non crolli...come hai detto sarebbe una catastrofe non da poco, non solo economicamente, ma sopratutto in termini di concorrenza...

    Microsoft ha sbagliato (e sta sbagliando) tantissimo in tanti ambiti, come hai già detto, come quello dei tablet e degli smartphone.
    Per vedere uscire uno smartphone decente con windows mobile 6.5 c'è voluta HTC che ha dovuto stravolgere completamente TUTTI i menu di windows mobile, perchè inutilizzabili senza pennino. Scandaloso.

    Non ci voglio nemmeno mettere la bocca sui netbook e tablet che stanno per uscire con windows 7...quel sistema operativo è già abbastanza pesante su un portatile, figurarsi metterlo su un atom...oltretutto senza aver nemmeno pensato di fornire una differente GUI per questo tipo di dispositivi.
    La spiegazione potrebbe essere che a microsoft non interessa infilarsi in questi mercati, quanto piuttosto fare dei piccoli aggiustamenti per vendere. Come hanno fatto con XP, hanno solo guadagnato senza spendere un soldo e probabilmente stanno facendo la stessa cosa con windows 7, hanno tolto tutta la munnezza inutile che lo appesantisce e hanno fatto la starter. Pensaci, con uno sforzo veramente molto basso venderanno licenze di windows 7...

    Windows mobile mi stupisce in realtà, la 6.5 è stata definita da tutti un aborto tecnologico e sembra che la 7.0 (a giudicare dagli annunci e premesse) sia la versione 1 di iphone os marchiato microsoft. Boh...qui è veramente un mistero.
  • - Scritto da: DarkOne
    > ... sarebbe una catastrofe
    > non da poco, non solo economicamente, ma
    > sopratutto in termini di
    > concorrenza...

    Sono d'accordo praticamente su tutto quello che hai detto, ma questa frase è oggettivamente un ossimoro
  • - Scritto da: Thescare
    > - Scritto da: DarkOne
    > > ... sarebbe una catastrofe
    > > non da poco, non solo economicamente, ma
    > > sopratutto in termini di
    > > concorrenza...
    >
    > Sono d'accordo praticamente su tutto quello che
    > hai detto, ma questa frase è oggettivamente un
    > ossimoro

    Pensaci un secondo...
    Microsoft è attualmente monopolista in ambito di sistemi operativi preinstallati, con linux che quasi non esiste ed apple che vende i suoi computer.
    Se microsoft dovesse crollare dall'oggi al domani, sarebbe una catastrofe per il mondo dei sistemi operativi...perchè linux (ad oggi) non è oggettivamente pronto per essere proposto ad un utenza desktop.
    Chi resta? Apple con osx...che potrebbe dettare il bello e il cattivo tempo in questa situazione in cui il suo sarebbe l'unico sistema operativo seriamente utilizzabile in ambito desktop per gli utenti home.

    In questo senso sarebbe un disastro per la concorrenza...perchè ad oggi la concorrenza potenziale c'è, ma nessuno è in grado di sfruttarla (o non vuole, vedi apple). Sono finiti i tempi in cui microsoft imponeva il preinstallato, oggi la verità è che nessuno investe per tirare fuori una bella distribuzione di linux potente, facile da usare e veloce. E no, ubuntu non è così...è solo per smanettoni e come, purtroppo mi dispiace ammetterlo, ruppolo ci dimostrò per la 9.10 l'interfaccia è altamente incoerente e poso user friendly.
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 26 aprile 2010 15.40
    -----------------------------------------------------------
  • - Scritto da: DarkOne
    > - Scritto da: Thescare
    > > - Scritto da: DarkOne
    > > > ... sarebbe una catastrofe
    > > > non da poco, non solo economicamente, ma
    > > > sopratutto in termini di
    > > > concorrenza...
    > >
    > > Sono d'accordo praticamente su tutto quello che
    > > hai detto, ma questa frase è oggettivamente un
    > > ossimoro
    >
    > Pensaci un secondo...
    > Microsoft è attualmente monopolista in ambito di
    > sistemi operativi preinstallati, con linux che
    > quasi non esiste ed apple che vende i suoi
    > computer.
    > Se microsoft dovesse crollare dall'oggi al
    > domani, sarebbe una catastrofe per il mondo dei
    > sistemi operativi...perchè linux (ad oggi) non è
    > oggettivamente pronto per essere proposto ad un
    > utenza
    > desktop.
    > Chi resta? Apple con osx...che potrebbe dettare
    > il bello e il cattivo tempo in questa situazione
    > in cui il suo sarebbe l'unico sistema operativo
    > seriamente utilizzabile in ambito desktop per gli
    > utenti
    > home.

    Vuoi che aziende come HP, Dell, Acer, Asus, Sony e compagnia bella non siano in grado di fare un sistema operativo, se solo fosse loro conveniente.

    > In questo senso sarebbe un disastro per la
    > concorrenza...perchè ad oggi la concorrenza
    > potenziale c'è, ma nessuno è in grado di
    > sfruttarla (o non vuole, vedi apple). Sono finiti
    > i tempi in cui microsoft imponeva il
    > preinstallato, oggi la verità è che nessuno
    > investe per tirare fuori una bella distribuzione
    > di linux potente, facile da usare e veloce. E no,
    > ubuntu non è così...è solo per smanettoni e come,
    > purtroppo mi dispiace ammetterlo, ruppolo ci
    > dimostrò per la 9.10 l'interfaccia è altamente
    > incoerente e poso user
    > friendly.

    Secondo me stai facendo il classico errore di confrontare un sistema operativo preinstallato con uno da installare. Logico che quello preinstallato sia più facile da usare (è già pronto all'uso). Adesso non ho presente l'interfaccia di ubuntu 9.10, ma cosa hanno di poco user friendly le interfacce standard di Gnome e Kde?
    > --------------------------------------------------
    > Modificato dall' autore il 26 aprile 2010 15.40
    > --------------------------------------------------
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 26 aprile 2010 17.09
    -----------------------------------------------------------
  • - Scritto da: Thescare
    > - Scritto da: DarkOne

    > Vuoi che aziende come HP, Dell, Acer, Asus, Sony
    > e compagnia bella non siano in grado di fare un
    > sistema operativo, se solo fosse loro
    > conveniente.

    Quanto ci metterebbero ?

    Scometto che durante il tempo di sviluppo le licenze M$ per loro improvvisamente subirebbero un'impennata.
    krane
    22544
  • cosa scontata visto che moblin girava da sempre su desktop, unica cosa avere tutto hardware intel
    non+autenticato
  • un sistema operativo sviluppato dall'azienda stessa che produce i procssori su cui deve girare, quindi perfettamente ottimizzato da chi ne conosce a fondo potenzialità e limiti... sarebbe il top...
    non+autenticato
  • Da quanto l'Intel produce processori ARM? Oppure mi stai dicendo che metteranno gli Atom sui cellulari/che la piaga degli Atom continuerà ad avvelenare il mercato dei netbook/tablet? Per altro per i device embedded il kernel è (generalmente) ottimizzato (di modo che riduca gli sprechi) quindi non vedo cosa c'entri il ragionamento sulla Intel, onestamente.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nedanfor non loggato
    > Da quanto l'Intel produce processori ARM? Oppure
    > mi stai dicendo che metteranno gli Atom sui
    > cellulari/che la piaga degli Atom continuerà ad
    > avvelenare il mercato dei netbook/tablet? Per
    > altro per i device embedded il kernel è
    > (generalmente) ottimizzato (di modo che riduca
    > gli sprechi) quindi non vedo cosa c'entri il
    > ragionamento sulla Intel,
    > onestamente.

    Sto parlando di meego ottimizzato per i processori core, a cui si fa riferimento nell'articolo. Sto parlando dell'ipotesi di un sistema operativo Intel per PC, non di embedded. E' ovvio che per l'embedded e l'ultraportatile ARM non ha (o non dovrebbe avere) rivali, tant'è che mi stupisco che Atom non sparisca dalla faccia della terra. Ma ARM e Intel Core sono due cose ben diverse no?
    non+autenticato
  • Da quanto l'Intel produce processori ARM?

    P.S. giusto per essere antipatici e pignoli

    http://it.wikipedia.org/wiki/XScale
    non+autenticato
  • Ottime obiezioni. Dunque, dubito fortemente che MeeGo cercherà di conquistare il mercato desktop... Che senso avrebbe una guerra tra Ubuntu e MeeGo? Piuttosto lo trovo molto interessante per quanto riguarda cellulari, tablet e magari anche netbook. Mettere un kernel ottimizzato significa fornire anche aggiornamenti per quel kernel... O patcharlo solamente, senza quindi avere mai una novità. Immagina 20 desktop/laptop con MeeGo e l'Intel che, ogni nuova versione del kernel adottata, si mette a ricompilarli e riottimizzarli. Non credo sarebbe possibile. Inoltre un problema 'grande' sarebbe la GUI, al momento (almeno) credo siano più impegnati nel tirare fuori una bella interfaccia per i cellulari che per un desktop/laptop.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nedanfor non loggato
    > Dunque, dubito fortemente che
    > MeeGo cercherà di conquistare il mercato
    > desktop...

    Ma hai letto l'articolo? Ma sei un trollone che si fa le domande e se le risponde?
  • - Scritto da: Massimo
    > Da quanto l'Intel produce processori ARM?
    >
    > P.S. giusto per essere antipatici e pignoli
    >
    > http://it.wikipedia.org/wiki/XScale
    Sempre a essere pignoli ora lo produce Marvell non più intel.
    non+autenticato
  • > Sempre a essere pignoli ora lo produce Marvell
    > non più
    > intel.

    Si dicono che li progetti direttamente il Dottor Destino.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Massimo
    > Sto parlando di meego ottimizzato per i
    > processori core, a cui si fa riferimento
    > nell'articolo. Sto parlando dell'ipotesi di un
    > sistema operativo Intel per PC, non di embedded.

    Beh, puoi sempre compilare il tuo sistema con tutte le ottimizzazioni per la tua architettura, ma come ti confermeranno molti utenti di gentoo (distro che è progettata per permettere queste cose) sui sistemi potenti come gli Intel Core in discussione il migioramento di prestazioni non è poi così rilevante come uno vorrebbe...

    ciao
    gerlos
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nedanfor non loggato
    la piaga degli Atom continuerà ad
    > avvelenare il mercato dei netbook/tablet? Per

    il mio 1005HA (n280) consuma in idle 6.7W con wifi attivo ed a pieno carico sfiora i 10-11W, ci vedo gli hdready in h264 con solo la cpu e si naviga senza problemi, problemi di surriscaldamento zero.
    Qual' è la piaga?
    non+autenticato
  • Sarebbe? Hai presente la Apple?
  • scusate l'ot ... non voglio assolutamente alimentare flames

    ma se avessi una partizione di qualche giga libera su un notebook un pò vecchiotto (un dell, avete presente mediadirect? è un praticamente xp nascosto e con interfaccia limitatissima ) ... e mi piacerebbe un sistema operativo tanto per vedere film musica e navigare al volo ... che mi consigliate?
    esiste un maemo O moblin o un xp molto lite ... qualcosa un boot veloce, browserino (ino ino ..) e un buon player audio video,
    non+autenticato
  • se il notebook non è proprio un catorcio installa ubuntu 10.04 appena esce

    il boot è praticamente istantaneo e la reattività è molto molto buona

    poi se t'interessa provare qualcosa di più estremo puoi installarci moblin, ovviamente bisogna patchare perchè moblin supporta solo la grafica intel di default, come io sono riuscito a installarlo su un computer con scheda grafica nvidia e non è difficile
    non+autenticato
  • - Scritto da: collione
    > se il notebook non è proprio un catorcio installa
    > ubuntu 10.04 appena
    > esce

    Ehm.. NO! Una ubuntu appena uscita ha più buchi di Win ME; che di solito vengono risolti nei primi 2 mesi dall'uscita; tuttavia la prima release ha la stabilità di un panda in equilibrio sulla capocchia di uno spillo.

    > il boot è praticamente istantaneo e la reattività
    > è molto molto
    > buona
    >
    > poi se t'interessa provare qualcosa di più
    > estremo puoi installarci moblin, ovviamente
    > bisogna patchare perchè moblin supporta solo la
    > grafica intel di default, come io sono riuscito a
    > installarlo su un computer con scheda grafica
    > nvidia e non è
    > difficile

    Il mio consiglio sarebbe SliTaz, una distribuzione pensata per funzionare su macchine classe i486.
    non+autenticato
  • - Scritto da: 00101010

    > Ehm.. NO! Una ubuntu appena uscita ha più buchi
    > di Win ME; che di solito vengono risolti nei
    > primi 2 mesi dall'uscita; tuttavia la prima
    > release ha la stabilità di un panda in equilibrio
    > sulla capocchia di uno spillo.
    >

    dove l'hai sentita questa? sto usando la 10.04 fin dalla beta 1 e non è crashata nemmeno una volta

    solo perchè gutsy gibbon all'epoca diede problemi, tutti a dire che ubuntu fa schifo, è instabile, ecc...

    la verità è che ne ho provato moltissime e di tutte le distro solo slack, debian, gentoo, arch e ubuntu funzionano davvero

    opensuse ti va in crash l'installer, fedora ha sempre qualche problema tra il package manager che s'incarta e il mouse che si blocca se il pc sta facendo qualcosa di un pelino impegnativo

    per l'utente comune non c'è niente di meglio di ubuntu
    > Il mio consiglio sarebbe SliTaz, una
    > distribuzione pensata per funzionare su macchine
    > classe
    > i486.
    non+autenticato
  • - Scritto da: 00101010
    > Ehm.. NO! Una ubuntu appena uscita ha più buchi
    > di Win ME; che di solito vengono risolti nei
    > primi 2 mesi dall'uscita; tuttavia la prima
    > release ha la stabilità di un panda in equilibrio
    > sulla capocchia di uno spillo.

    Questo è successo più che altro con le release semestrali, tanto che spero allentino un po' i tempi dei rilasci, le LTS generalmente sono stabili. Io poi non ho mai avuto problemi con le semestrali da Ubu 8.10, a Ubu 9.10, anche se con Karmic all'inizio ho letto di diversi problemi sui forum. Nella Beta 1 di Lucid mi ha dato un problema con ALSA (e non solo a me, a quanto ho letto), adesso devo solo vedere se nella RC lo hanno risolto.

    > Il mio consiglio sarebbe SliTaz, una
    > distribuzione pensata per funzionare su macchine
    > classe
    > i486.

    Onestamente non la conosco, quindi lungi da me giudicare easy-of-use e quant'altro, ma IMHO se un utente non è esperto è sempre meglio iniziare con distro molto diffuse e con comunità particolarmente grandi, di modo che sia facile risolvere eventuali problemi/trovare how to e software.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nedanfor non loggato
    > IMHO se
    > un utente non è esperto è sempre meglio iniziare
    > con distro molto diffuse e con comunità
    > particolarmente grandi, di modo che sia facile
    > risolvere eventuali problemi/trovare how to e
    > software.

    Sottoscrivo in pieno. Quando la comunità è grande i problemi sono piccoli.

    ciao
    gerlos
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nedanfor non loggato
    > Questo è successo più che altro con le release
    > semestrali, tanto che spero allentino un po' i
    > tempi dei rilasci, le LTS generalmente sono
    > stabili. Io poi non ho mai avuto problemi con le
    > semestrali da Ubu 8.10, a Ubu 9.10, anche se con
    > Karmic all'inizio ho letto di diversi problemi
    > sui forum. Nella Beta 1 di Lucid mi ha dato un
    > problema con ALSA (e non solo a me, a quanto ho
    > letto), adesso devo solo vedere se nella RC lo
    > hanno
    > risolto.

    ALSA? Ma non l'avevo tolto in favore di pulseaudio?
    Che cacchio hanno fatto, lo hanno rimesso?Perplesso
  • - Scritto da: DarkOne
    > - Scritto da: Nedanfor non loggato
    > > Questo è successo più che altro con le release
    > > semestrali, tanto che spero allentino un po' i
    > > tempi dei rilasci, le LTS generalmente sono
    > > stabili. Io poi non ho mai avuto problemi con le
    > > semestrali da Ubu 8.10, a Ubu 9.10, anche se con
    > > Karmic all'inizio ho letto di diversi problemi
    > > sui forum. Nella Beta 1 di Lucid mi ha dato un
    > > problema con ALSA (e non solo a me, a quanto ho
    > > letto), adesso devo solo vedere se nella RC lo
    > > hanno
    > > risolto.
    >
    > ALSA? Ma non l'avevo tolto in favore di
    > pulseaudio?
    > Che cacchio hanno fatto, lo hanno rimesso?Perplesso

    ALSA (come OSS) serve per i driver ed è nel kernel, invia i dati a PulseAudio Server che a sua volta li invia alle applicazioni (o alle librerie usate dalle applicazioni). Non ho mai studiato l'audio su Linux in maniera particolarmente approfondita, magari mi sbaglio... E comunque quel problema l'ho risolto aprendo alsamixer che, per motivi ignoti, lasciava tutto su Mute.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nedanfor non loggato
    > ALSA (come OSS) serve per i driver ed è nel
    > kernel, invia i dati a PulseAudio Server che a
    > sua volta li invia alle applicazioni (o alle
    > librerie usate dalle applicazioni). Non ho mai
    > studiato l'audio su Linux in maniera
    > particolarmente approfondita, magari mi
    > sbaglio... E comunque quel problema l'ho risolto
    > aprendo alsamixer che, per motivi ignoti,
    > lasciava tutto su
    > Mute.

    Mamma mia che aborto tecnologico...ci credo che non funziona bene l'audio.
  • Beh, se hai una partizione libera e vuoi il minimo che hai descritto usa Xubuntu!
    Con wubi puoi installarla e decidere lo spazio da usare.
    Leggera, pratica e con qualcosina in più che non fa mai male.
    Oppure prova Ubuntu o aspetti chrome os che non dovrebbe richiedere molto spazio, visto che è closed e quasi tutto sarà on line, ovviamente devi avere una connessione stabile e abbastanza veloce...
    non+autenticato
  • vuoi qualcosa che faccia presto?

    tipo xandros presto
    http://punto-informatico.it/2609239/PI/News/presto...

    (in attesa di chrome os)

    - Scritto da: abc
    > scusate l'ot ... non voglio assolutamente
    > alimentare
    > flames
    >
    > ma se avessi una partizione di qualche giga
    > libera su un notebook un pò vecchiotto (un dell,
    > avete presente mediadirect? è un praticamente xp
    > nascosto e con interfaccia limitatissima ) ... e
    > mi piacerebbe un sistema operativo tanto per
    > vedere film musica e navigare al volo ... che mi
    > consigliate?
    >
    > esiste un maemo O moblin o un xp molto lite ...
    > qualcosa un boot veloce, browserino (ino ino ..)
    > e un buon player audio
    > video,
    non+autenticato