Alessandro Del Rosso

AMD: sei core a buon mercato

Nella famiglia di CPU desktop sono appena entrati a far parte i primi due modelli a sei core della serie Phenom II. AMD lancia rinnova così la sua sfida ai Core i5/i7 di Intel

Roma - Come ampiamente anticipato, oggi AMD ha ufficialmente lanciato la sua nuova famiglia di processori Phenom II X6 (nome in codice Thuban) e il relativo chipset 890FX, due componenti che sui nuovi PC AMD-based troveranno una compagna ideale tra le schede grafiche della serie ATI Radeon HD 5000.

AMD Phenom II X6Dei quattro modelli di Phenom II X6 inizialmente previsti, AMD ha per il momento annunciato esclusivamente il 1090T Black Edition, che il produttore definisce il suo processore "più potente e performante". Questo chip, venduto ad un prezzo al pubblico di 290 euro, ha una frequenza di clock di 3,2 GHz (in modalità Turbo può raggiungere i 3,6 GHz), 3 MB di cache L2 (512 KB in ciascun core), 6 MB di cache L3 condivisa e un thermal design power di 125 watt.

Sul sito di AMD è già presente anche un altro modello di Phenom II X6, il 1055T, che si distingue dal 1090T per la frequenza di clock inferiore, pari a 2,8 GHz quella standard e 3,3 GHz quella massima in modalità Turbo.
Come tutti i Phenom II a sei core, il 1090T e il 1055 conservano la compatibilità con i preesistenti socket AM2+ e AM3, ed integrano un controller di memoria dual-channel DDR2/DDR3.

Design del Phenom II X6


Una delle novità più importanti introdotte dal Phenom II X6 è la già citata tecnologia Turbo Core, che si preoccupa di elevare automaticamente la frequenza di lavoro del processore quando uno o più core sono inattivi: l'obiettivo principale è quello di migliorare le performance di quei programmi, come molti giochi, che non sono ancora in grado di sfruttare appieno le odierne architetture multicore. La funzione Turbo Core è in grado di innalzare la frequenza di ciascun core fino a 500 MHz al di sopra di quella standard. Per un breve approfondimento si veda questo recente articolo.

Il nuovo chipset 890FX condivide molte delle caratteristiche alla base dei precedenti chipset della serie 7xx, tra i quali la tecnologia di processo a 55 nanometri, il supporto alle memorie DDR3 e quello alle tecnologie Hybrid CrossFire, CrossFireX e Eyefinity. L'890FX supporta poi la giovane interfaccia SATA 6Gbps mentre, al pari dei chipset Intel, snobba USB 3.0: AMD sottolinea però come questa interfaccia sia oggi supportata da molte schede madri di recente produzione (le quali utilizzano controller SuperSpeed USB di terze parti).

Una recensione del processore Phenom II X6 1090T e delle relative novità tecnologiche, quali Turbo Core, è stata pubblicata qui da PCTuner.net.

Prossimamente AMD dovrebbe lanciare altri due modelli di Phenom II X6: il 1075T, con clock di 3-3,5 GHz e TDP pari a 125 watt, e il 1035T, con clock di 2,6-3,1 GHz e TDP di 95 watt.

Alessandro Del Rosso
Notizie collegate
  • TecnologiaMSI e Asus sbloccano i core del Phenom II 960TLe due rivali hanno annunciato una tecnologia che permetterà, con alcuni dei più recenti modelli di schede madre, di sbloccare tutti i core dell'imminente Phenom II X4 960T e trasformarlo in una CPU a sei core
  • TecnologiaAMD presenta il suo TurboIl produttore di Sunnyvale ha fornito maggiori dettagli su Turbo Core, la tecnologia di overclock automatico del processore che debutterà insieme all'imminente Phenom II X6
  • TecnologiaAMD e Intel pronte per i six-core desktopDa qui alla fine della primavera sia Intel che AMD lanceranno i rispettivi processori desktop a sei core, modelli che si andranno a collocare nella fascia più alta di questo segmento. Svelati anche nuovi dettagli sui piani futuri
12 Commenti alla Notizia AMD: sei core a buon mercato
Ordina
  • Non per fare il complottista di turno, ma...
    Perchè due aziende procedono con lo sviluppo dello stesso identico prodotto?
    Come è possibile che due aziende non collegate tra loro producono prodotti praticamente identici, differenti solo per alcuni aspetti, ma con basi tecniche e ingegnieristiche completamente identiche?

    Io credo che la tecnologia che viene messa in vendita da Intel e AMD non sia frutto dei loro ingegnieri, semplicemente comprata e poi modificata seguendo un semplice schema di vendita.

    [Dev azienda X]
    |
    [vendita]
    |
    |->AMD->[modifica]->[vendita]
    |->Intel->[modifica]->[vendita]

    Non si spiegano diversamente tutte le analogie/similitudini e quant'altro su tecnologie e studi che dovrebbero portare a sostanziali differenti risultati, dato che gli studi avvengono (all'apparenza) in modo autonomo per entrambe le aziende.
    E' semplicemente una statistica, in quanto non c'è piu la coincidenza, la quale persura da anni sullo stesso binario.

    Strano che a nessuno sia venuto in mente di indagare oltre e scoprire il perchè e gli eventuali truffatori/monopolisti che stanno dominando il mercato da qualche decennio buttando fumo negli occhi, sia agli organi antritrust che agli utenti finali.
    non+autenticato
  • Se ti documenti vedi che le tecnologie non sono assolutamente le stesse!
    http://www.hwupgrade.it/articoli/cpu/2432/phenom-i...
    Quel che posso dirti in sintesi è che i processori Intel sono in genere alquanto più potenti, ma quelli AMD decisamente più economici specie nelle fasce alte.
    La maggior potenza Intel la paghi sproporzionatamente, e buona parte di essa è solo teorica, dovuta ai compilatori per le applicazioni ottimizzati per Intel su sistemi Windows (combutta di M$ & I$, il gatto e la volpe, nessuno me lo toglie dalla testa).
    Su Linux la superiorità Intel praticamente sparisce, speriamo solo che Liux prenda a diffondersi come merita.
    non+autenticato
  • > dovuta ai compilatori per le
    > applicazioni ottimizzati per Intel su sistemi
    > Windows (combutta di M$ & I$, il gatto e la
    > volpe, nessuno me lo toglie dalla testa).
    >
    > Su Linux la superiorità Intel praticamente
    > sparisce, speriamo solo che Liux prenda a
    > diffondersi come
    > merita.
    ma non è assolutamente vero!!! se usi l'icc (il compilatore intel) su linux, ti produrrà codice MOLTO più performante del gcc,ma per ovvi motivi sarà così performante solo su intel, non vedo dove sta il complotto
    l'icc produce codice ottimizzato per le cpu intel, sfruttando le loro caratteristiche di pipeline e cache fino in fondo, gli amd sono totalmente diversi da questo punto di vista, è ovvio che li sopra il codice giri più lento
    ciò non toglie che ormai le differenze tra icc e gcc si stanno appiattendo, ma prima di gridare al complotto documentatevi
    non+autenticato
  • - Scritto da: Analitico
    > Non per fare il complottista di turno, ma...
    > Perchè due aziende procedono con lo sviluppo
    > dello stesso identico
    > prodotto?

    Sono identici solo in superficie. In realtà le architetture sono profondamente diverse, basta leggere la documentazione.

    > Non si spiegano diversamente tutte le
    > analogie/similitudini e quant'altro su tecnologie
    > e studi che dovrebbero portare a sostanziali
    > differenti risultati, dato che gli studi
    > avvengono (all'apparenza) in modo autonomo per
    > entrambe le
    > aziende.

    Ma no, si spiega banalmente con il mercato.
    Chi comprerebbe amd se non fosse più compatibile con intel?
  • Guarda che il tuo punto di vista è completamente errato.

    Le tecnologie in gioco sono molto diverse, la microarchitettura e il set di istruzioni.

    Questi discorsi di complottismo sono discorsi da bar di gente che non capisce granchè di come funziona la parte tecnica, ma legge "6 core". Probabilmente non sanno neanche cosa è l'hyper threading, e magari sono ancora ad usare i GHz come metro di riferimento per le prestazioni.


    Ripeto, i complotti gli vede chi non è tecnico.
    non+autenticato
  • I Ghz di cui tu parli sono ancora un metro di riferimento importantissimo per le prestazioni.
    non+autenticato
  • e putroppo lo saranno finchè la tecnologia multicore non sarà sfruttata degnamente... (vedi anni di esperienza multi-gpu che da i suoi frutti)
    non+autenticato
  • - Scritto da: Analitico
    > Non per fare il complottista di turno, ma...
    > Perchè due aziende procedono con lo sviluppo
    > dello stesso identico
    > prodotto?
    > Come è possibile che due aziende non collegate
    > tra loro producono prodotti praticamente
    > identici, differenti solo per alcuni aspetti, ma
    > con basi tecniche e ingegnieristiche
    > completamente
    > identiche?
    >
    > Io credo che la tecnologia che viene messa in
    > vendita da Intel e AMD non sia frutto dei loro
    > ingegnieri, semplicemente comprata e poi
    > modificata seguendo un semplice schema di
    > vendita.
    >
    > [Dev azienda X]
    > |
    > [vendita]
    > |
    > |->AMD->[modifica]->[vendita]
    > |->Intel->[modifica]->[vendita]
    >
    > Non si spiegano diversamente tutte le
    > analogie/similitudini e quant'altro su tecnologie
    > e studi che dovrebbero portare a sostanziali
    > differenti risultati, dato che gli studi
    > avvengono (all'apparenza) in modo autonomo per
    > entrambe le
    > aziende.
    > E' semplicemente una statistica, in quanto non
    > c'è piu la coincidenza, la quale persura da anni
    > sullo stesso
    > binario.
    >
    > Strano che a nessuno sia venuto in mente di
    > indagare oltre e scoprire il perchè e gli
    > eventuali truffatori/monopolisti che stanno
    > dominando il mercato da qualche decennio buttando
    > fumo negli occhi, sia agli organi antritrust che
    > agli utenti
    > finali.

    senza contare il fatto che i processori amd ed intel sono i princpali sospetti per l'emissione delle scie chimiche e dai video si vede chiaramente un p4 schiantarsi sulle torri gemelleAnonimo
    non+autenticato
  • Perche intel a sganciato 1 miliardo di dollari e le licenze per tutte le tecnologie per i prossimi 5 o 10 anni ad AMD visto che in passato ha fatto la "Cattiva".....
    non+autenticato
  • Vediamo poi i dati dei benchmark, ma se non ci saranno sorpese penso che possa rivaleggiare con i core i5/i7 di intel
  • Se hai programmi che usano tanti core: si, non è ovviamente veloce come quelle di punta Intel, ma per il prezzo, è davvero eccellente.

    Per i programmi che usano pochi thread, o i giochi, Intel rimane ancora migliore (vedi i5 750 e i7 860).

    Lode ad AMD per aver garantito la compatibilità col socket AM3
    non+autenticato
  • - Scritto da: Scia
    > Se hai programmi che usano tanti core: si, non è
    > ovviamente veloce come quelle di punta Intel, ma
    > per il prezzo, è davvero
    > eccellente.
    >
    > Per i programmi che usano pochi thread, o i
    > giochi, Intel rimane ancora migliore (vedi i5 750
    > e i7
    > 860).

    vero ma i prezzi sono sproporzionati

    > Lode ad AMD per aver garantito la compatibilità
    > col socket
    > AM3

    quoto aggiungendo che intel non si sforza più di tanto.
    non+autenticato