Alessandro Del Rosso

Android tornerÓ nel kernel Linux?

Google sembra intenzionata a riprendere la collaborazione con il team di sviluppo del kernel Linux. Primo obiettivo, riportare i driver di Android nel ramo di sviluppo principale di Linux

Roma - Dopo l'estromissione dei driver di Android dal kernel Linux 2.6.33, conseguenza - a detta di molti - della scarsa collaborazione di Google con gli sviluppatori del kernel, il codice di Android potrebbe presto tornare nel ramo di sviluppo ufficiale di Linux.

A remare verso questa direzione è la stessa BigG, che nel corso del recente Linux Foundation Collaboration Summit 2010 ha annunciato l'intenzione di assumere due sviluppatori che lavoreranno a stretto contatto con il team di sviluppo del kernel Linux. Il loro primo compito sarà quello di riportare il codice dei driver di Android all'interno dell'ultima versione del kernel Linux, apportando tutte le modifiche chieste a suo tempo dai collaboratori di Linus Torvalds.

Una prima patch è già stata rilasciata da Arve Hj°nnevňg, e attende ora di essere valutata e approvata dai maintainer del kernel Linux. James Bottomley, presidente della Technical Advisory Board di Linux Foundation, sostiene che questa patch, da sola, può consentire agli sviluppatori di Google di unificare almeno il 75% del codice dei driver di Android con il kernel Linux. "I driver di Android sono attualmente fuori dal ramo di sviluppo di Linux a causa delle differenze esistenti tra le API del kernel ufficiale e quelle del kernel di Android".
Alessandro Del Rosso
Notizie collegate
  • TecnologiaAndroid non chiama, Linux lo mollaConstatando il disinteresse di Google per l'integrazione del suo codice nel kernel del pinguino, il codice di Android sparisce dall'ultima release. Ma non Ŕ ancora divorzio
  • TecnologiaFlash 10.1 vicino al traguardoAdobe ha rilasciato la prima release candidate della nuova versione 10.1 di Flash Player. Il rinnovato plugin Ŕ ora in grado di accelerare i video HD in hardware, ma per il momento solo in Windows
10 Commenti alla Notizia Android tornerÓ nel kernel Linux?
Ordina
  • mi sa che il loro vero obiettivo è aumentare i punti di contatto tra i due sistemi, magari in futuro le apps per android andranno bene pure su chrome os (che è basato sul kernel di ubuntu)
    non+autenticato
  • "che è basato sul kernel di ubuntu"
    mi spieghi che significa?

    visto che ubuntu è una distribuzione e il kernel è sempre quello...linux ???
    non+autenticato
  • Per ogni figliol prodigo ci va di mezzo un vitello?
    Perché col software open succederà frequentemente e ciò porta alle cantinare cowgirl.
  • oh, finalmente un po di sale in zucca (ovviamente stimolato da chiari interessi economici e mascherato da umilta')
    non+autenticato
  • - Scritto da: attonito
    > oh, finalmente un po di sale in zucca (ovviamente
    > stimolato da chiari interessi economici e
    > mascherato da
    > umilta')

    Non direi prorio così....
    Hanno semplicemente "mangiato al foglia" (si fa per dire).
    Al di là delle questioni tecniche Google sa benisson o conosce benissimo la quantità di fruitori di Linux che ormai non sono più mosche bianche, quindi sono intenzionati a provvedere una piattaforma pienamente compatibile ed a supportarla su questo OS.
  • "I driver di Android sono attualmente fuori dal ramo di sviluppo di Linux a causa delle differenze esistenti tra le API del kernel ufficiale e quelle del kernel di Android

    API diverse? Allora Android è effettivamente un FORK di Linux.
    non+autenticato
  • - Scritto da: MAH

    > API diverse? Allora Android è effettivamente un
    > FORK di
    > Linux.

    No.
    Le API dei driver Android sono diverse da quelle del resto del kernel. Non hanno cambiato le API del kernel, ma sbagliato a implementare le loro.
    Shu
    1232
  • - Scritto da: Shu
    > - Scritto da: MAH
    >
    > > API diverse? Allora Android è effettivamente un
    > > FORK di
    > > Linux.
    >
    > No.
    > Le API dei driver Android sono diverse da quelle
    > del resto del kernel. Non hanno cambiato le API
    > del kernel, ma sbagliato a implementare le
    > loro.

    A me suona invece come confusione tra api per kernel interni modificati e per errore non riportati all'ufficiale. Nel senso che sarebbe una possibilità, mi pare però più probabile dell'implementazione errata.
  • sbagliato? da quanto ho capito è stata una espressa scelta di prendere dal kernel di linux quello che di buono c'era per loro, e portarlo su una piattaforma mobile senza riguardo per la compatibilità, "tanto dobbiamo fare un OS per dispositivi mobili, è un'altra cosa".
    Ma poi anche "reintegrando" le API, se le librerie fondamentali come libc sono ridotte/spogliate/"ottimizzate", in che modo può tornare utile un riavvicinamento? Meego >> Android
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 29 aprile 2010 22.32
    -----------------------------------------------------------
  • bah in quanto a termini non saprei se si può definire un fork, comunque le differenze tra il kernel android e quello linux sono queste:

    - modello di driver completamente differente
    - security model diverso
    - sequenza di boot completamente differente

    queste 3 cose sono comunque ottenibili con delle patch al kernel mainstream, motivo per cui non definirei android un fork

    il problema del perchè sono rimaste in staging è che linux ha delle linee guida per lo sviluppo del kernel e gli sviluppatori android non le hanno seguite al 100%....per questo motivo gli è stato chiesto di aderire alle linee guida e di procedere ad una pulizia del codice, oltre all'aggiunta di varie stub per l'integrazione col main branch del kernel

    sembra che google voglia fare proprio questo ed è una cosa peraltro banale ( un paio di mesi di lavoro ) per integrare android in linux

    a quel punto però google potrà sfruttare le migliorie apportate al kernel da tutta la comunità

    l'api non c'entra nulla in tutto questo, perchè android sfrutta un'api linux standard con alcune funzioni aggiunte ma i programmi si interfacciano a dalvik e non al kernel, per cui vedono un'api completamente diversa da quella di sistema