Giorgio Pontico

Symantec fa il pieno di crittografia

Il player della cybersecurity ha annunciato l'acquisizione di due aziende specializzate nella protezione dei dati. In attesa che l'antitrust dia l'ok

Roma - Ammonta a 370 milioni di dollari la spesa effettuata da Symantec per inglobare GuardianEdge (70 milioni) e PGP (300 milioni), due aziende che si occupano di crittografia e che attualmente hanno diversi contratti con enti governatavi per la protezione dei sistemi informatici delle amministrazioni.

L'affare deve ancora attendere il benestare dell'antitrust per andare in porto ma secondo i rappresentati di Symantec ormai è cosa fatta: a giugno non ci saranno problemi che impediranno di mettere il tutto nero su bianco. Inoltre entrambe le aziende erano già legate da alcuni accordi con il compratore, quindi l'integrazione dei servizi dovrebbe risultare abbastanza indolore, almeno secondo quanto ha dichiarato il CEO Enrique Salem.

Una volta formalizzata l'acquisizione, Symantec intende rifinire l'attuale software di key management di PGP integrando il suo Protection Center con quella che al momento è solo l'ultima di una lunga lista delle aziende inglobate negli ultimi anni.
Nel 2005 fece molto discutere l'acquisizione di Sygate, un firewall gratuito e popolare sparito subito dopo che l'azienda madre era entrata a far parte dei ranghi di Symantec.

Giorgio Pontico
Notizie collegate
4 Commenti alla Notizia Symantec fa il pieno di crittografia
Ordina