Alfonso Maruccia

Microsoft: ma che c'avete contro H.264?

Sul blog ufficiale di Internet Explorer si torna a parlare del codec. Quasi una panacea contro il patent trolling. In futuro si vedrÓ. Sul tema Apple e Adobe interviene poi anche Leonardo Chiariglione

Roma - Nel network di sviluppatori Microsoft si torna a parlare di H.264, e del perché il codec licenziato dall'MPEG LA rappresenti la scelta migliore quando si vuole implementare il supporto ai tag video di HTML 5. Dopo il post precedente sullo stesso argomento, il blog ufficiale di Internet Explorer ribatte sullo stesso tasto e afferma: scegliere H.264 ci permette di costruire una piattaforma certa e prevedibile soprattutto in merito alle questioni legali.

Anche Microsoft dunque, come già Apple prima di lei, è convinta del fatto che l'atmosfera legale intorno ai codec "alternativi" (tra le righe si legge Ogg Theora) sia al momento poco chiara, foriera di un possibile scontro legale che in futuro potrebbe trascinare in tribunale i supporter dei suddetti formati con tutte le conseguenze del caso.

H.264, al contrario, "fornisce la migliore certezza e chiarezza in merito ai diritti legali in mano alle tante società che possiedono brevetti in questo settore". H.264 è figlio di un processo di standardizzazione "industriale" che viene da lontano, si legge sul blog di IE, e anche se la certezza assoluta non esiste per sviluppare un browser web non è possibile accontentarsi di qualcosa di meno.
Dean Hachamovitch, autore del post, prende poi in esame la posizione di Microsoft all'interno dell'MPEG LA rivelando che sì, Microsoft trae guadagno dalle licenze concesse dal consorzio sui codec multimediali, ma paga a sua volta il consorzio quasi il doppio di quanto riceve. E comunque stiano tranquilli gli utenti preoccupati della propria esperienza web, il pieno supporto di IE9 ai plugin permetterà di utilizzare senza problemi Flash di Adobe e piattaforme di content delivery similari.

Flash è una piattaforma a tutto tondo, conferma e sottolinea Dan Rayburn, e tutto questo chiacchiericcio che vede contrapporsi H.264 e Flash andrebbe ridimensionato perché il primo - che è soltanto un codec video - non potrà mai e poi mai scalzare, da solo, Flash dalla sua posizione di mercato.

Con Flash i provider possono fare un po' quel che vogliono dei loro contenuti, dice Rayburn, inclusi gestire una piattaforma di tipo client-server, trasferire audio, variare il bit-rate in proporzione alla qualità, proteggere i dati con restrizioni DRM e parecchio altro. E Flash non ha problemi a decodificare H.264, posto che sul sistema sia disponibile il giusto wrapper.

Ritorna poi sulle parole di Jobs Leonardo Chiariglione, fondatore del gruppo MPEG, che ha qualcosa da dire sulle espressioni che il vate di Cupertino avrebbe utilizzato a proposito degli "standard aperti" e quelli royalty-free od open source. "Mi sembra ragionevole definire open, come fa Jobs - dice Chiariglione - uno standard che si può usare senza dover chiedere un'autorizzazione specifica, indipendentemente dal fatto che l'accesso alla risorsa sia a pagamento oppure gratis".

Alfonso Maruccia
Notizie collegate
  • TecnologiaMicrosoft: noi stiamo con H.264Un post sul blog ufficiale di IE indica in HTML 5 il futuro del web. E in H.264 il codec giusto per questo futuro. Nel frattempo, per˛, Flash regna
  • AttualitàApple contro Adobe, parte secondaLa Mela risponde alle critiche di Adobe e definisce la piattaforma Flash chiusa e proprietaria. Ma fa confusione e cita uno standard blindato figlio dell'MPEG come aperto
  • AttualitàSteve Jobs: Flash è il passato Lettera aperta del CEO: sei ragioni per dire no alla tecnologia Adobe su iPhone OS. Una dichiarazione di guerra a tutti gli effetti? Ampi stralci delle sue dichiarazioni
  • AttualitàAdobe e Apple, per FSF pari sonoFree Software Foundation bacchetta entrambe le societÓ descrivendo lo scontro in atto come una guerra di territorio fra due monopolisti. Nel mentre Adobe passa ad Android e regala smartphone ai dipendenti
  • TecnologiaCodec HTML 5, Google apre VP8Il colosso di Mountain View preannuncia il rilascio sotto licenza open source del codec recentemente acquisito. Pi¨ roseo il futuro dei contenuti video sul web basati su standard aperti?
62 Commenti alla Notizia Microsoft: ma che c'avete contro H.264?
Ordina
  • una piattaforma certa e prevedibile soprattutto in merito alle questioni legali.

    L'unica cosa certa e prevedibile è che tra qualche anno toccherà pagare le royalties.
    Il che è da cre*tini, visto che esistono alternative gratuite, e altre ne arriveranno in futuro.
    Funz
    13000
  • E' da cretini se non sei tra quelli che possono pagare.
    Quelli che possono pagare puntano proprio a questo in modo da sbattere fuori dal mercato tutti gli altri.

    Quindi quello di M$ è il solito atteggiamento da solito monopolista che M$ ha sempre avuto.
  • Veramente...non ti rendi conto che perdi credibilità usando questi toni ?
    Sgabbio
    26177
  • - Scritto da: Sgabbio
    > Veramente...non ti rendi conto che perdi
    > credibilità usando questi toni
    > ?
    secondo te se ne rende conto?
    non+autenticato
  • Pure Mex, fanboy apple, ma più moderato è rimasto perplesso di come ciancia su certi argomenti.

    Io ancora ricordo quando il nostro ruppolo diete del pezzente ad uno perchè diceva cose diverse sulla pirateriaA bocca aperta
    Sgabbio
    26177
  • Non immaginavo che la MPEG LA fosse talmente potente che persino dei big come M$ e Apple si inchinassero e senza tante storie se lo lasciassero mettere il quel posto...
    non+autenticato
  • Senza i brevetti della MPEG LA in campo video e multimediale non vai da nessuna parte
    http://www.mpegla.com/main/pages/CurrentPools_Ligh...

    E comunque sia Apple che Microsoft hanno dei brevetti licenziati poi da MPEG LA, quindi hanno tutto l'interesse a fare il gioco del licenziatario
    http://en.wikipedia.org/wiki/MPEG_LA
  • - Scritto da: Momento di inerzia
    > Senza i brevetti della MPEG LA in campo video e
    > multimediale non vai da nessuna
    > parte
    > http://www.mpegla.com/main/pages/CurrentPools_Ligh
    >
    > E comunque sia Apple che Microsoft hanno dei
    > brevetti licenziati poi da MPEG LA, quindi hanno
    > tutto l'interesse a fare il gioco del
    > licenziatario
    > http://en.wikipedia.org/wiki/MPEG_LA

    Senza mettere in conto eventuali (e certe) bustarelle...
  • Se pensate che al mondo tutto vi sia dovuto, e gratis, siete malati al cervello!
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: ruppolo
    > Se pensate che al mondo tutto vi sia dovuto, e
    > gratis, siete malati al
    > cervello!

    Vuoi davvero un mondo senza standard, con 500 browser diversi e siti che possono essere visti solo da uno di questi browser? Una giungla informatica fatta di browser e codec proprietari che costano soldi sonanti?

    Hai mai usato Blender? Hai mai sentito parlare di DreamWorks? Quando te ne esci con queste frasi mi fai tornare al periodo in cui non ero ancora nonviolento. Perché devi essere così dannatamente provocatorio senza la minima, dico minima, argomentazione?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nedanfor non loggato
    > - Scritto da: ruppolo
    > > Se pensate che al mondo tutto vi sia dovuto, e
    > > gratis, siete malati al
    > > cervello!
    >
    > Vuoi davvero un mondo senza standard, con 500
    > browser diversi e siti che possono essere visti
    > solo da uno di questi browser? Una giungla
    > informatica fatta di browser e codec proprietari
    > che costano soldi
    > sonanti?
    >
    > Hai mai usato Blender? Hai mai sentito parlare di
    > DreamWorks? Quando te ne esci con queste frasi mi
    > fai tornare al periodo in cui non ero ancora
    > nonviolento. Perché devi essere così dannatamente
    > provocatorio senza la minima, dico minima,
    > argomentazione?

    Argomentare? Ma cosa c'è da argomentare quando l'unica preoccupazione che avete è quella che forse si dovrà pagare? ╚ come chiedersi se è il caso di fare le autostrade se poi sono da pagare!

    Ma dico, se anche è da pagare: E ALLORA??? Ma cosa pensi, che dobbiamo poi pagare 10 euro al mese per H.264?

    H.264 è già utilizzato a 360 gradi fuori dal web, a questo punto usarlo a 360 gradi anche nel web è la scelta più RAZIONALE, significa poter fruire dello stesso file ovunque, senza conversioni, e sfruttare le accelerazioni hardware, di tutti gli hardware.
    Quindi esattamente il contrario di quanto affermi nelle prime parole del tuo post!
    E qui non stiamo parlando del VHS dei formati, ma di un codec molto valido e già standard!
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: ruppolo
    >
    > Argomentare? Ma cosa c'è da argomentare quando
    > l'unica preoccupazione che avete è quella che
    > forse si dovrà pagare? ╚ come chiedersi se è il
    > caso di fare le autostrade se poi sono da
    > pagare!

    Se VP8 passa come standard (libero, naturalmente) dono almeno 20 euro al progetto, altro che royalty e altro che non pagare. Non voglio essere costretto a farlo, né deve essere costretta tutta la gente del mondo. Chi non ha ancora capito che in questo capitalismo e in queste multinazionali che impongono alla gente i loro prodotti c'è qualcosa di sbagliato ha poca memoria, veramente poca memoria.

    > Ma dico, se anche è da pagare: E ALLORA??? Ma
    > cosa pensi, che dobbiamo poi pagare 10 euro al
    > mese per
    > H.264?

    Non voglio dare neanche un dannatissimo centesimo a chi cerca di strapparmelo dalle tasche. Se me lo chiedono con gentilezza e senza puntarmi un fucile alle spalle gli do pure 10 euro. Son questioni di filosofia.

    > H.264 è già utilizzato a 360 gradi fuori dal web,
    > a questo punto usarlo a 360 gradi anche nel web è
    > la scelta più RAZIONALE, significa poter fruire
    > dello stesso file ovunque, senza conversioni, e
    > sfruttare le accelerazioni hardware, di tutti gli
    > hardware.

    Mostrami una scheda-per-la-decodifica-di-H.264! Forse si tratta di hardware normale? Chi ti ha detto che VP8 non potrà farlo?
    E poi li pagherai tu tutti i siti che dovranno abbordarsi i costi per poter usufruire di H.264? Qui non chiedono 10 euro al mese, ma ne chiedono più di 120 all'anno, forse non t'è chiaro il concetto. Il fatto che il mercato di DVD-BlueRay etc. è formato da lobby è un discorso, ma il web è sempre stato libero in questo senso.

    > Quindi esattamente il contrario di quanto affermi
    > nelle prime parole del tuo
    > post!

    No. Voglio che scelga il W3C (non Google, non Mozilla, non Apple, non Microsoft, non Opera)... Comunque stando a quanto dici sopra, dato che ci vuole il codec unico, perché non proponiamo JPEG come formato unico per la fotografia digitale? Sai com'è, RAW non è così diffuso!

    > E qui non stiamo parlando del VHS dei formati, ma
    > di un codec molto valido e già
    > standard!

    E qui casca l'asino. Standard ISO... Ma standard web? No. Guarda, stavo pensando di comprarmelo un Mac per l'hardware ma ci ripenso alla grande... Chi fa pressioni sul W3C per avere vantaggi economici (chi ha detto Apple+Microsoft+MPEG-LA?) non merita neppure un mio centesimo. Ben vengano cambi di rotta nella politica aziendale in questo senso.

    PS. Se vuoi un consiglio aspetta di vedere cosa farà Google con VP8 prima di arroccarti sul castello H.264... Se tu sbagliassi te lo rinfaccerebbero senza pietà. Te lo dico con simpatia, seguo sempre i tuoi interventi qui sul forum (anche se di rado sono d'accordo, particolarmente sul tono in cui spesso t'esprimi).
    non+autenticato
  • - Scritto da: Nedanfor non loggato

    > E qui casca l'asino. Standard ISO... Ma standard
    > web? No.

    l'iso è uno standard? Sorpresa e per saper quale si paga la copia digitale? Tutto spiegato, quegli standard hanno fuffa, che si posa in ogni copia
  • Dopo aver letto il tuo post, se avevo qualche dubbio sul fatto che non valeva la pena argomentare, ora tale dubbio è stato spazzato.
    ruppolo
    33147
  • - Scritto da: ruppolo
    > già
    > standard!

    de fuffa

    si paga quel che si sceglie, caro, e i markettari dovrebbero sapere che i test per l'utonto superati una volta poi si superano tutti.
    Ma tu che ne puoi sapere? Che sei appesantito dal tuo digitale molecolare loghettato male e anche maldestro nel macachizzare distro.
  • - Scritto da: Africano
    > - Scritto da: ruppolo
    > > già
    > > standard!
    >
    > de fuffa
    >
    > si paga quel che si sceglie, caro, e i markettari
    > dovrebbero sapere che i test per l'utonto
    > superati una volta poi si superano
    > tutti.
    > Ma tu che ne puoi sapere? Che sei appesantito dal
    > tuo digitale molecolare loghettato male e anche
    > maldestro nel macachizzare
    > distro.

    Ecco dove sono finiti i soldi delle tasse che ho pagato fin'ora
    ruppolo
    33147
  • Dio Mio quanto sei razionale, più che logico. Quasi fazioso, direi, se no fosse un complimento
  • beh usalo tu h264, intanto noi usiamo theoraCon la lingua fuori
    non+autenticato
  • > Se pensate che al mondo tutto vi sia dovuto, e
    > gratis, siete malati al cervello!

    Ma noi H.264 non lo vogliamo, siete voi che volete imporre a tutti il vostro codec lercio.

    Theora
    http://www.theora.org
    http://en.wikipedia.org/wiki/Theora

    Xiph.Org Foundation
    http://www.xiph.org
    http://en.wikipedia.org/wiki/Xiph.Org_Foundation
    non+autenticato
  • "Mi sembra ragionevole definire open, come fa Jobs - dice Chiariglione - uno standard che si può usare senza dover chiedere un'autorizzazione specifica, indipendentemente dal fatto che l'accesso alla risorsa sia a pagamento oppure gratis"

    Ma se devo pagare qualcuno per avere accesso a quella risorsa, è implicito che deva chiedere il permesso a qualcuno. D'altronde se non lo pago non la posso usare.
    Quindi se devo pagare (ora o tra 5 anni) non è open.
    Quindi h264 non è open.

    L'ha detto lui, eh. Non io!

    Bye.
    Shu
    1232
  • il codec è open, ma non è free (forse, in futuro). Attenzione a non confondere le due cose.
  • - Scritto da: LaNberto
    > il codec è open, ma non è free (forse, in
    > futuro). Attenzione a non confondere le due
    > cose.

    Il codec è open? Ma stai dando i numeri?

    Cito: "L'MPEG-4 Part 10, designazione formale ISO/IEC 14496-10, comunemente chiamato MPEG-4 AVC, anche abbreviato AVC (acronimo di Advanced Video Coding), designazione ITU-T H.264, è un formato proprietario di compressione video digitale con perdita del Moving Picture Experts Group. ╚ in altri termini un codec video.
    L'MPEG-4 Part 10 è una parte dello standard MPEG-4."
  • non open-sorce, è un formato aperto e documentato, come il PDF
  • - Scritto da: LaNberto
    > non open-sorce, è un formato aperto e
    > documentato, come il
    > PDF

    Questo mi sembra tirare per i capelli la definizione di "open".
  • - Scritto da: DarkOne
    > - Scritto da: LaNberto
    > > non open-sorce, è un formato aperto e
    > > documentato, come il
    > > PDF
    >
    > Questo mi sembra tirare per i capelli la
    > definizione di
    > "open".

    infatti come ho già scritto in qualche altro commento potremmo metterci d'accordo e chiamarlo "open spec"

    ma del resto ai troll non interessa essere chiari
  • Sai, in inglese "aperto" si dice "open", lo sapevi?
  • Si, certo, vocabolario alla mano hai ragione.
    Ma dizionario informatico alla mano no, dato che il concetto di open(ness) in informatica è qualcosa di più profondo e filosofico su cui si dibatte assiduamente proprio parlando di h.264 a livelli molto più alti di quello che possiamo fare qui.
  • Personalmente in materia informatica non sono per nulla interessato alle questioni filosofiche.
    L'informatica è uno strumento e come tutti gli attrezzi di lavoro va valutato in termini di brutale efficienza costi/ricavi.
    Questo è quello che mi ha guidato in 25 anni abbondanti e non ha mai fallito.
    H264 è efficiente, di alta qualità e standard. Mi sta bene.
  • > H264 è efficiente, di alta qualità e standard. Mi
    > sta
    > bene.

    mah.. quanto ad efficenza esistono codec royalty free che sono praticamente alla pari con h.264.. senza contare che con la codifica sw ha delle pecche come codec.. cmq alta qualità non direi visto che si lavora su codec decisamente superiori che verranno portati al pubblico tra poco tempo.. standard si.. questo è vero.. ma è l'unica cosa che gli posso ammettere e non posso certo ammettere che risulti come stardard del w3c
  • Come ho detto, H264 funziona ed è diffuso. altro non m'importa al momento
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 9 discussioni)