Mauro Vecchio

Zynga, addio a Facebook?

Alta tensione nelle negoziazioni in vista di un canale dedicato al social gaming. Il sito in blu vorrebbe l'esclusiva e il 30 per cento dei ricavi. Ma lo sviluppatore medita di abbandonare la nave

Roma - La tensione avrebbe raggiunto alti livelli di criticità. Preparando un'intensa atmosfera di scontro tra Facebook e Zynga, il gigante statunitense dei giochi social. Un rapporto ridotto ai minimi termini, almeno secondo un articolo pubblicato da TechCrunch. Il social network in blu avrebbe infatti costretto Zynga ad uno sgradito ultimatum: accettare le sue condizioni o assistere alla chiusura definitiva di alcuni giochi made in San Francisco.

E si è addirittura parlato di un vero e proprio racket, messo in piedi dal sito di Mark Zuckerberg per ottenere il controllo assoluto dell'universo economico creato da titoli più che popolari come Mafia Wars e Farmville. Stando a fonti rimaste anonime, Facebook vorrebbe che tutti i pagamenti effettuati sulle piattaforme di Zynga avvengano tramite i suoi Credit, dai quali il sito in blu prenderebbe una fee di circa il 30 per cento.

Ma c'è dell'altro, sempre secondo fonti interne al colosso dei social game. Facebook vorrebbe anche assicurarsi che Zynga rimanga solo ed esclusivamente sulla sua piattaforma, soprattutto dopo il lancio del sito ufficiale di Farmville. Un messaggio di posta elettronica pubblicato da TechCrunch ha effettivamente parlato di tensioni e minacce nelle negoziazioni in vista di un social gaming network chiamato Zynga Live. L'azienda californiana avrebbe così illustrato le sue prossime intenzioni: abbandonare la nave Facebook in un tempo che potrebbe essere molto breve - giorni? - o al massimo entro sei mesi. Contattato dallo stesso TechCrunch, il social network in blu si è praticamente rifiutato di discutere pubblicamente la cosa.
Alti livelli di tensione, dunque, che ormai per la software house specializzata nel social gaming casuale si sono trasformati in normale amministrazione. Zynga si era già persino imbattuta nelle agguerrite dichiarazioni del movimento animalista People for the Ethical Treatment of Animals (PETA), scagliatosi contro l'utilizzo dei cani pitbull come possibili armi da combattimento nel bestseller social Mafia Wars. Pitbull virtuali, ovviamente, che hanno comunque fatto indignare Tracy Reiman, vicepresidente di PETA.

In una lettera al CEO di Zynga, Mark Pincus, Reiman aveva sottolineato come l'uso di pitbull digitali in Mafia Wars potesse ulteriormente indurre addestratori senza scrupoli a trattare questi cani come macchine per uccidere. Un problema attuale a dire di PETA, evidenziato dalle frequenti lotte clandestine organizzate.

Ricevuta la missiva, pare che Pincus si sia mosso a compassione, in quanto amante di tutti i cani. Come sottolineato anche dalla stessa Reiman, il nome Zynga deriva da Zinga, il fedele compagno a quattro zampe dello stesso founder e CEO. PETA ha quindi ringraziato, spedendo a Pincus una scatola di cioccolatini vegani.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • AttualitàCon Zynga si gioca con gli SMSL'azienda statunitense del social gaming annuncia un servizio telefonico legato a Mafia Wars. Basterà un comando dal cellulare per combattere i propri nemici. Sorridono gli analisti
  • BusinessUSA, sullo scacchiere del social gamingLa californiana Playdom all'assalto di Zynga e Playfish su Facebook. Ha acquisito la società di sviluppo Offbeat Creations. Mentre l'ex-CEO di MySpace Chris DeWolf ha messo le mani su MindJolt
  • BusinessPayPal, la banca di FacebookI casual gamer del socil network potranno ora comprare i beni virtuali tramite il sistema di pagamento di eBay. I crediti Facebook ottengono un tramite internazionale, spendibile anche per l'advertising
12 Commenti alla Notizia Zynga, addio a Facebook?
Ordina
  • zynga ha rotto le palle stà distruggendo computer come le mosche esattamente 5 minuti fàù mi ha distrutto un pc da 1600 euro solo case quaqdricore ma adesso se non paga la sputtano su internet ovunque adesso basta loro e stò schifo di facebook tanto osannato ma inutile solo un masaa di pecore mi vergogno di essere italiano cretini,travestiti da persone se se ne và alleluia ma prima mi risarcisce io sono web engineer e qst 4 sviluppatopri calzolai devono andare a rubare che guadagnano di più,uno schifo totale saluti marco mistercall360 mi firmo anche io ho sempre dato servizi leader loro solo casinoi
    non+autenticato
  • Cosi' almeno potro' giocare ai giochi di Zynga in santa pace senza tutte le magagne, le cazzate e le invasioni di privacy di Facebook
    non+autenticato
  • do piena ragione a zynga ... se ne vanno!!
    lo possono fare fin da subito perchè non sfruttano molto di facebook
    e usano solo il facebook connect per il login, e faceboock si attacca!!!

    mi piacciono molto i giochi di zynga (non ho mai giocato a farmville, ne a mafia .. ma ho avuto un periodo di Vampire wars) perchè a differenza della maggior parte del mondo facebook, i giochi di zinga sono "gratis": non c'è nulla che tu non possa fare se non con il tempo e un bel pò di fatica tua e dei tuoi amici, e anche un pò di culo a volte .. poi è ovvio che pagando si ottiene tutto + in fretta, ma io non spenderei mai un euro per avere un qualche "cheat" di qualunque tipo ..... ciò nonostante mi sono divertito abbastanza con un gioco zynga!

    il resto di facebook? vuoi mettere un "buon auguri" o "pirlone" sulla bacheca di un amico??? 10 crediti! ma vaff ... o sono io che non le trovo +, o sono sparite tutte le applicazioni di regali gratuiti (o semi gratuiti) da quando sono arrivati sti crediti .. facebook mi pare un ricatto continuo: sembra l'iphone con le sue apps (e deve arrivare ancora il bello: iAds by jobs, gli annunci pubblicitari cool)



    mi sembra un ricatto: o dai il 30% dei TUOI guadagni o niente!
    ma farmville/zynga si è diffuso senza crediti facebook, senza dare un'euro a facebook .. e ha tutto il diritto di rimanere cosi!

    esattamente come se io voglio fare un programma e venderlo/regalarlo su web .. avrei tutto il diritto di farlo scaricare dal mio sito senza spartire niente a nessuno

    ovvio che se mi appoggio a allo store o ai crediti facebook ho un sacco di vantaggi ... ma se voglio farne a meno allora devo essere in grado di farlo!
    non+autenticato
  • Sono un giocatore di FarmVille che trovo carino ed un semplice passatempo quando si ha del tempo libero.

    Se Zynga lascerà FaceBook visto che ormai le poche volte che mi collegavo a quel social network era quasi solo per quel giochino piuttosto seguirò Zynga sul loro network che presumibilmente vorranno fondare e altrettanto probabilmente lo faranno gli amici con cui sono solito giocare.

    Ovviamente a Mark Zuckerberg la cosa non potrà fregare di meno... ma neppure a me. Non sono per le imposizioni... questo è uno dei motivi che mi ha sempre tenuto alla larga dai prodotti Apple e dalla loro politica dittatoriale... quindi non ho remore a fare altrettanto con FaceBook a cui do pienamente torto nella sua decisione di imporre agli sviluppatori la propria piattaforma di pagamento. Se quel social network è diventato così celebre è proprio grazie alle numerose applicazioni di terzi come quelle sviluppate da Zynga... ora che hanno ottenuto il loro scopo pretandi anche di lucrarci sopra pure tu ? Comodo così...
    non+autenticato
  • - Scritto da: hp sucs
    > do piena ragione a zynga ... se ne vanno!!
    > lo possono fare fin da subito perchè non
    > sfruttano molto di facebook

    [...]

    > ovvio che se mi appoggio a allo store o ai
    > crediti facebook ho un sacco di vantaggi ... ma
    > se voglio farne a meno allora devo essere in
    > grado di
    > farlo!

    Be' se Farmville non avesse avuto a portata di mano un database con informazioni privilegiate come Facebook, dubito che sarebbe diventato cosi' popolare in cosi' breve tempo.
    Una volta cresciuto e capace di reggersi sulle proprie gambe, anzi di portare nuovi utenti a FB trovo eccessivo (se e' vero) il 30% di prelievo su ogni transazione: si chiama patto leonino (cioe se va bene dividiamo, se va male paghi tu) e in italia e' vietato, non so negli USA.

    Ci deve essere qualche altra cosa, ma dall'articolo di PI si capisce poco.

    GT
    -----------------------------------------------------------
    Modificato dall' autore il 10 maggio 2010 22.42
    -----------------------------------------------------------
  • così finiscono gli inviti di farmville che rompono le palle.

    Zynga se lo merita comunque per l'atteggiamento truffaldino con il
    poker. spero se ne vada.
    non+autenticato
  • puoi sempre ignorarli gli inviti... se quel gioco non piace a te non vuol dire che anche agli altri non debba piacere Angioletto
    non+autenticato
  • ma infatti non ho nulla contro chi gioca a farmville.
    ma che lo facessero su www.zynga.com/farmiville invece
    che scassare i maroni con gli inviti.
    non+autenticato
  • - Scritto da: mimino bin
    > ma infatti non ho nulla contro chi gioca a
    > farmville.
    > ma che lo facessero su www.zynga.com/farmiville
    > invece
    > che scassare i maroni con gli inviti.

    A bloccare l'applicazione si fa fatica, eh?
    non+autenticato
  • 45 secondi dedicati a farmville sono uno spreco di risorse intollerabile, sì.
    non+autenticato
  • non credo che si possano bloccare gli inviti.magari se spieghi la procedura
    per bloccare tutti gli inviti, anche quelli di applicazioni a ciu non hai mai dato alcun permesso, ti renderesti utile.

    Se non capisci il motivo della mia lamentela allora penso che tu sia compiacente di ricevere tonnellate di spam nella casella di posta.
    In definitiva basta cliccare su svuota cartella e il gioco è fatto.

    Perchè allora si va alla caccia degli spammer e si investono risorse
    per affrontare il "problema" quando non si tratta di un problema perchè basta un semplice svuota cartella?
    non+autenticato
  • in definitiva secondo il tuo ragionamento a qualcuno potrebbe interessare
    l'allungamento del pene, o acquistare viagra dall'india, incontrare ragazze russe o giocare al casino online.
    Quindi non ho diritto a lamentarmi di ricevere queste email quotidiane quando a me basta un svuota cartella per ignorare quei messaggi.

    Peccato che non sia poi così semplice come dici tu, molte volte sei costretto a controllare la cartella per evitare che qualche messaggio "lecito" sia finito li.
    non+autenticato