Alessandro Del Rosso

Samsung Bada, l'SDK Ŕ pubblico

Il gigante coreano ha rilasciato una prima beta pubblica dell'SDK per Bada, il suo giovane sistema operativo mobile. Questa mossa dovrebbe essere seguita, a breve, con il lancio commerciale del primo smartphone Bada-based, Wave

Roma - Anticipando il lancio commerciale del primo smartphone basato sul suo sistema operativo Bada, Samsung ha rilasciato una beta pubblica del Bada SDK (Software Development Kit).

La 1.0.0b2 è la prima release del Bada SDK a poter essere scaricata da tutti: in precedenza era disponibile esclusivamente per un selezionato numero di partner del colosso asiatico. Il pacchetto d'installazione per Windows è disponibile qui, ma per scaricarlo è necessario registrarsi gratuitamente alla comunità Bada Developers.

Samsung Bada
L'SDK include diversi componenti, tra i quali un completo integrated development environment (IDE), un emulatore (Simulator), un tool per la creazione automatizzata di interfacce utente, diverse applicazioni dimostrative, alcune guide e la necessaria documentazione tecnica. L'IDE incluso nell'SDK di Bada è basato su Eclipse CDT (C/C++ Development Tools) e, come si può intuire, le applicazioni per Bada devono essere scritte nello storico linguaggio ideato da Dennis Ritchie o nella sua variante orientata agli oggetti. Vale la pena ricordare come le applicazioni per iPhone siano invece scritte in Objective-C e quelle per Android in Java (l'Android NDK permette anche l'utilizzo di codice C/C++). A differenza di queste due piattaforme, però, Bada supporta nativamente anche Java ME e Flash.
Samsung Wave
Come secondo produttore al mondo di telefoni cellulari, primo in USA ed Europa Occidentale, Samsung intende far leva sulla sua posizione di leadership per promuovere il suo sistema operativo e farne un diretto rivale di piattaforme come Symbian, Windows Phone, Android e webOS. Per favorirne l'adozione presso le terze parti, Samsung ha progettato Bada seguendo un modello aperto, e utilizzando componenti open source come il kernel Linux (sostituibile con un kernel real-time) e WebKit. Nonostante ciò, Bada si differenzia da Android diversi aspetti, tra cui l'adozione di un application store chiuso, sullo stile di quello Apple, e la mancanza del supporto ad un vero multitasking.

Il primo smartphone su cui girerà Bada porta il nome di Wave (nome che ben si abbina a Bada, che in coreano significa "oceano"), le cui specifiche parlano di un display Super AMOLED da 3,3 pollici con risoluzione di 800 x 480 pixel, di una CPU ARM da 1 GHz, di una fotocamera da 5 megapixel e di un'autonomia di 180 minuti in conversazione e di 450 ore in standby. Questo smartphone includerà TouchWiz 3.0, un'interfaccia grafica sviluppata dalla stessa Samsung. Il suo lancio commerciale è atteso entro l'estate.

Alessandro Del Rosso

fonte immagini: qui e qui
Notizie collegate
  • TecnologiaSamsung Bada allo smartphoneSvelati al Mobile World Congress di Barcellona i principali dettagli sul primo dispositivo cellulare dotato dell'OS aperto del produttore coreano. Con schermo AMOLED e l'ultima generazione di Bluetooth
  • AttualitàSamsung sfida Android con BadaIl colosso coreano annuncia la realizzazione di un nuovo sistema operativo mobile, aperto e specificatamente progettato per facilitare il lavoro degli sviluppatori. Un po' come Android di Google, ma pi¨ esclusivo
28 Commenti alla Notizia Samsung Bada, l'SDK Ŕ pubblico
Ordina
  • Però non credo che andrà molto lontano, in un mercato dove ci sono già RIM, Apple, Android, Symbian e prossimamente Meego, per di più con un app store blindato...
    Funz
    12980
  • http://malditech.corriere.it/

    28% di share contro il 21% di iPhone negli USA e questo in meno di un anno!
    Avete capito perchè Apple si agita tanto contro Android?
  • Ma questo non era un articolo su BADA e/o Samsung?
    Che c'azzecca il market share di iPhone e Android?
    non+autenticato
  • Fosse per me, Samsung potrebbe anche chiudere domani mattina.
    Veramente i peggiori con i cellulari. E non sanno nemmeno decidersi su quale sistema operativo basarsi.
    Altro punto in piu' per Apple.. putroppo..
    non+autenticato
  • I Samsung sono sempre stati IMPROPONIBILI (IMHO) come telefoni, soprattutto se paragonati a certi Nokia di uguale fascia di prezzo e/o caratteristiche.

    Fino ad ora anche gli altri smartphone, o simili, non é che brillassero di luce propria (colpa di WM6 o della mancanza di inventiva di Samsung?).

    Vediamo ora cosa succede Sorride
    Certo che un altro OS nell'ambito degli smartphone ci voleva proprio (ma seee...). E vai gi˙ di distro Linux anche qui!
    non+autenticato
  • non è Linux... si chiama Osp
    non+autenticato
  • > non è Linux... si chiama Osp

    Boh... cos'é Osp? Nella notizia parlano di:

    "... componenti open source come il kernel Linux (sostituibile con un kernel real-time)..."
    non+autenticato
  • Osp è il sistema operativo di Samsung
    non+autenticato
  • Scusa se mi ripeto. Nella notizia si parla di kernel linux.
    Che poi si chiami Osp, Android o altro sempre quello rimane.
    Perˇ il dubbio che si arrivi alle "n" distro di linux, come in ambiente desktop, scusa ma a me resta...
    non+autenticato
  • Samsung ha conquistato posizioni nel mercato, soprattutto per l'aspetto glamour dei suoi cellulari: piccoli, eleganti e tutto sommato poco costosi. Nelle mie lunghe giornate dedicate a cercarmi il prossimo telefono, sono sempre stati scartati perché troppo inferiori a altri marchi come SE, Nokia, e via di sto passo.
    Non credo però che sia Apple (lol) a potersi avvantaggiare dei difetti di Samsung, ma piuttosto chi fa cellulari più sostanziosi.
  • > chi fa cellulari più sostanziosi...

    ... pi˙ sostanziosi dell'iPhone??? Che eresia: le ire di Jobs si abbatteranno su di te! Altro che 2012!
    non+autenticato
  • Angros non mi fare il troll, per carità.
    Bastano già "applemerda", "albertosbs" nell'altro articolo sulle vendite di iPad.
  • Attenzione c'è uno che usa il suo stesso nick
    Sgabbio
    26178
  • non credo visto che sono registrato