A Bologna scovate altre aziende pirata

La Guardia di Finanza chiude un'operazione durata alcuni mesi che ha portato all'individuazione di aziende, tra cui anche fornitori di corsi di computer, che usavano in quantità programmi senza licenza. Soddisfatta la BSA

Bologna - C'era anche una società specializzata nell'organizzazione di corsi di informatica tra le aziende emiliane individuate dalla Guardia di Finanza e dedite all'utilizzo non autorizzato di software proprietario. L'indagine si è infatti focalizzata sulla rispondenza tra numero di licenze a disposizione delle aziende e numero effettivo di computer sui quali i software erano installati.

Il Nucleo Provinciale della Polizia Tributaria di Bologna, al quale ha prestato la propria assistenza tecnica la Business Software Alliance (BSA), ha sequestrato software duplicato illegalmente per un valore di listino di 100mila euro. I prodotti più copiati sono quelli di Microsoft, Adobe e Symantec, che da soli rappresentano quasi metà del valore complessivo del software illegale individuato.

Le aziende risultate illegali acquistavano pacchetti software dotati di licenza in numero molto inferiore rispetto alle postazioni PC sulle quali venivano caricati ed utilizzati per scopi professionali. La pratica dell'underlicensing, cioè del comprare poche licenze e usare poi in grandi quantità i software, è considerato un fenomeno molto diffuso in Italia. Secondo uno studio IPR, in Italia l'underlicensing avrebbe prodotto addirittura 520 milioni di euro di mancato fatturato per le aziende produttrici.
Per i coinvolti nell'operazione scattano le sanzioni previste dalla legge sul diritto d'autore, sanzioni che nei casi più gravi possono portare, come noto, alla reclusione e all'imposizione di multe pari anche al doppio del prezzo di listino del software illegalmente duplicato.

Soddisfazione per l'operazione delle Fiamme Gialle è stata espressa da Yolanda Rios, presidente di BSA Italia.
46 Commenti alla Notizia A Bologna scovate altre aziende pirata
Ordina
  • a sapere che in quelle aziende si "praticava" l'underlicensing?

    Chissa'?

    non+autenticato
  • esistono parecchi software (operativi e applicativi) gratuiti....
    utilizziamoli e forse il costo del sotware (non quello sviluppato secondo le esigenze di uno specifico cliente che è giusto che abbia il suo costo) si abbasserà notevolmente......
    non+autenticato
  • Evidentemente la cultura di metterla nel culo alle case
    software prevale alla cultura di comprare software proprietari.
    la pirateria non fa altro che abbassare il valore ( gia bassissino )
    dei programmatori seri che sviluppano software per i vostri uffici.
    IMHO la guardia di finanza ha fatto bene a beccarli.
    non+autenticato
  • Il consumatore che compra software vale zero:
    - non ha il possesso di quello che compra ma solo il diritto d'uso;
    - non può cederlo o rivenderlo;
    - non potrà farsi una copia di backup;
    - non può accampare alcun diritto sul suo malfunzionamento;
    - non può richiedere danni o rimborsi di alcun tipo per qualsivoglia difetto del software;
    - può installarlo solo su un PC e non su tutti i PC che lui utilizza (portatile,desktop ecc);
    - lo paga parecchio, considerando anche che a parte manuali e confezioni ha un costo intrinseco per copia minimo;
    - se lo usa su più PC pur avendone acquistata una licenza viene trattato e sanzionato peggio di un evasore fiscale, un truffatore, uno che esporta capitali neri all'estero.
    - La società che produce il software per il 90% del PC nel mondo è la più ricca, potente e influente società del mondo. Fra i 10 uomini più ricchi del pianeta 3 lavorano o sono soci di questa società.
    - 10 anni fa, quando si vendeva 1/50 del software di adesso si diceva che i prezzi sarebbero calati se la pirateria fosse sparita e più software originale fosse stato venduto.
    La pirateria ha aiutato in modo determinante la diffusione dei PC, il software venduto è cresciuto enormemente e i prezzi... sono aumentati.
    - Adesso dicono che la pirateria fa perdere posti di lavoro, per coprirsi di un manto populista e accettabile.

    Insomma, guardiamo le cose per quello che sono.
    E' una situazione degenerata.
    Insopportabile. Supportata da leggi pesantemente influenzata da lobby spregiudicate.
    Le associazioni dei consumatori dovrebbero ribellarsi.
    Non accade in nessun altro campo che un consumatore, un cliente, sia così succube, impotente, condizionato e di fatto intimorito da chi gli chiede soldi per comprare un suo prodotto.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Le associazioni dei consumatori dovrebbero
    > ribellarsi.

    Forse i consumatori stessi hanno già cominciato a ribellarsi...

    Credo che la GPL sia nata anche per questo motivo.

    ciauz
    non+autenticato
  • Se non ti va bene puoi sempre farti il tuo software da solo.
    Se ti sembra molto difficile allora convieni con me che i programmatori che lo sanno fare debbano essere pagati, facendo pagare il software.
    Questo è il mercato, altro che lobby.

    Pisellino Primavera
    non+autenticato
  • Le associazioni di consumatori non ci capiscono molto e quindi reagiscono male.
    I legislatori ci capiscono ancora meno, l'unica cosa che capiscono è il denaro e spesso sono pappa e ciccia con i produttori di SW (vero negli USA ma anche da noi non scherzano).
    Ormai c'è più poco da fare per fa capire alla gente che stanno prendendola in quel posto ormai da anni e che inoltre esultano felici ogni volta che gliene mostrano uno più grosso.
    Infatti ormai le leggi sono già state deviate in maniera da favorire le grosse industrie, a scapito delle piccole e ovviamente degli utenti.

    - Scritto da: Anonimo
    > Il consumatore che compra software vale zero:
    > - non ha il possesso di quello che compra ma
    > solo il diritto d'uso;
    > - non può cederlo o rivenderlo;
    > - non potrà farsi una copia di backup;
    > - non può accampare alcun diritto sul suo
    > malfunzionamento;
    > - non può richiedere danni o rimborsi di
    > alcun tipo per qualsivoglia difetto del
    > software;
    > - può installarlo solo su un PC e non su
    > tutti i PC che lui utilizza
    > (portatile,desktop ecc);
    > - lo paga parecchio, considerando anche che
    > a parte manuali e confezioni ha un costo
    > intrinseco per copia minimo;
    > - se lo usa su più PC pur avendone
    > acquistata una licenza viene trattato e
    > sanzionato peggio di un evasore fiscale, un
    > truffatore, uno che esporta capitali neri
    > all'estero.
    > - La società che produce il software per il
    > 90% del PC nel mondo è la più ricca, potente
    > e influente società del mondo. Fra i 10
    > uomini più ricchi del pianeta 3 lavorano o
    > sono soci di questa società.
    > - 10 anni fa, quando si vendeva 1/50 del
    > software di adesso si diceva che i prezzi
    > sarebbero calati se la pirateria fosse
    > sparita e più software originale fosse stato
    > venduto.
    > La pirateria ha aiutato in modo determinante
    > la diffusione dei PC, il software venduto è
    > cresciuto enormemente e i prezzi... sono
    > aumentati.
    > - Adesso dicono che la pirateria fa perdere
    > posti di lavoro, per coprirsi di un manto
    > populista e accettabile.
    >
    > Insomma, guardiamo le cose per quello che
    > sono.
    > E' una situazione degenerata.
    > Insopportabile. Supportata da leggi
    > pesantemente influenzata da lobby
    > spregiudicate.
    > Le associazioni dei consumatori dovrebbero
    > ribellarsi.
    > Non accade in nessun altro campo che un
    > consumatore, un cliente, sia così succube,
    > impotente, condizionato e di fatto
    > intimorito da chi gli chiede soldi per
    > comprare un suo prodotto.
    non+autenticato
  • Cos'è ti da fastidio che non sia la solita "NAPOLI" ma li hanno presi a Bologna e quindi comunisti , hanno fatto bene lo usano per guadagnare e quindi che paghino altrimenti si trasferisca a CUBA .
    non+autenticato
  • ...e veda se onestamente è il caso di becerare per l'uso multiplo di una licenza, visto che è proprio questo uso che ha maggiormente arricchito i loro associati...
    e ora, tutti a comprare le licenze ms... bah...Triste((((
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 11 discussioni)