Mauro Vecchio

UK, di privacy ed epiche scollature

Una ragazza aveva denunciato un magazine d'Albione per aver pubblicato una foto delle sue abbondanti doti. Accuse respinte, dal momento che lo scatto aveva fatto il giro del web, diventando estremamente popolare

Roma - Un titolo enfatico, quasi un disperato appello: wanted! The epic boobs girl!. Così il pruriginoso magazine britannico Loaded, in un articolo che presentava ai suoi lettori una misteriosa ragazza che aveva fatto il giro del web. Una lady molto dotata, dalla scollatura più che prorompente. Epica, per l'appunto.

Loaded aveva messo addirittura una taglia sul décolleté della ragazza misteriosa, offrendo 500 sterline a quel lettore che la rintracciasse e la convincesse a posare per un articolo di approfondimento. Una proposta indecente, che aveva mandato su tutte le furie la diretta interessata: il magazine d'Albione aveva violato la sua privacy.

Questa l'accusa mossa dalla ragazza, che aveva immediatamente contattato la Press Complaints Commission (PCC), organo britannico di regolamentazione di quotidiani e riviste. Un'accusa recentemente caduta nel vuoto, dal momento che la stessa PCC ha stabilito che le foto della scollatura incriminata non siano da considerare private, in quanto disponibili ai quattro angoli della Rete.
La prorompente ragazza aveva infatti caricato nel lontano 2006 - quando era ancora minorenne - alcune sue foto sulla sua pagina personale del social network Bebo. Ma la sua scollatura aveva attirato migliaia di altre fonti online, che l'avevano a loro volta pubblicata senza esplicito consenso da parte della ragazza stessa.

E la medesima scollatura era finita tra i primi risultati di Google. Precisamente al terzo posto dopo aver digitato epic boobs e selezionato il tipo di ricerca per immagini. Una popolarità che i commissari di PCC hanno considerato troppo vasta per propendere a favore della ragazza.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
11 Commenti alla Notizia UK, di privacy ed epiche scollature
Ordina
  • quelli non sono due meloni,sono due missili terra aria. Ma sono vere o al silicone ?
    non+autenticato
  • - Scritto da: mario mario
    > quelli non sono due meloni,sono due missili terra
    > aria. Ma sono vere o al silicone
    > ?

    che importa ? guarda e ammira.
    non+autenticato
  • - Scritto da: mario mario
    > quelli non sono due meloni,sono due missili terra
    > aria. Ma sono vere o al silicone
    > ?

    su una c'è scritto "Fat Man" e sull'altra "Little Boy" (cit)
    Sorride
  • Allora, non tutti sanno che se io metto una foto su un social network, dal punto di vista giuridico, ne perdo i diritti.
    Quello che è mano chiaro è se sia logico che poi questa immagine diventi di pubblico dominio ed utilizzabile a piacere.
    Una sentenza di questo genere, apre scenari abbastanza inquietanti non tanto sull'aspetto della privacy, quanto su quello del diritto affinché la propria immagine non sia utilizzata in determinati contesti o a fini commerciali senza un assenso esplicito.
    In questo senso è una sentenza da medioevo...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Santamaria
    > Allora, non tutti sanno che se io metto una foto
    > su un social network, dal punto di vista
    > giuridico, ne perdo i
    > diritti.

    eh?
    Dipende, al massimo, dal TOS del sito. Che di per sé è comunque opponibile per legge.
    Non conosco il TOS di fb/myspace ecc, ad ogni modo su un TOS può anche essere scritto che una volta iscritto, la tua anima appartiene al fondatore del sito... una clausola del genere non varrà mai per legge, anche se la accetti tacitamente iscrivendoti sei sempre tutelato.
  • - Scritto da: Santamaria
    > Allora, non tutti sanno che se io metto una foto
    > su un social network, dal punto di vista
    > giuridico, ne perdo i
    > diritti.
    > Quello che è mano chiaro è se sia logico che poi
    > questa immagine diventi di pubblico dominio ed
    > utilizzabile a
    > piacere.
    > Una sentenza di questo genere, apre scenari
    > abbastanza inquietanti non tanto sull'aspetto
    > della privacy, quanto su quello del diritto
    > affinché la propria immagine non sia utilizzata
    > in determinati contesti o a fini commerciali
    > senza un assenso
    > esplicito.
    > In questo senso è una sentenza da medioevo...

    forse la tua visione è un po' contorta...
    Per definizione un social network è pubblico: quando ci metti una foto devi essere consapevole che, passando di amico in amico, potrebbe anche fare il giro del mondo. Se hai delle foto che vuoi che rimangano private, non le pubblichi e se hai delle foto sulle quali vuoi far valere dei diritti, ci sono un sacco di siti di fotografia e di grafica che ti danno certe garanzie sotto questo punto di vista.
    Non serve leggere contratti o licenze... a volte basta un po' di cervello.
  • Qualunque cosa tu pubblichi su Facebook, secondo il loro TOS, diventa di loro proprietà e possono farci quel che cazzo gli pare.
    non+autenticato
  • Primo:
    Carichi una tua foto provocante su un sosciel netuorc senza aver capito bene come funziona.

    Secondo:
    Fino a quando la sua foto era visualizzata da millioni di utenti allupati di interdet andava tutto bene.

    Terzo:
    Ha capito che potevi cavare qualcosa dalla situazione e ha presentato la denunZia al PCC, finalmente svelando il vero intento che non è la privacy bensì la notorietà. polli che noi che contribuiamo.

    Quarto:
    L'articolo di PI suggerisce il modo per vedere, sono davvero epiche!A bocca aperta
    Date un click e mantenete il sito in alto su pagerank!Sorride
    non+autenticato
  • VOGLIO VEDERE!

    Linkateci l'immagineA bocca aperta
    Sgabbio
    26177
  • - Scritto da: Vindicator

    > Quarto:
    > L'articolo di PI suggerisce il modo per vedere,
    > sono davvero epiche!

    boia che meloni.
    sono come due bombe atomiche puntate sul mondo.

    chissà come sono ora pero'...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Marco
    > - Scritto da: Vindicator
    >
    > > Quarto:
    > > L'articolo di PI suggerisce il modo per vedere,
    > > sono davvero epiche!
    >
    > boia che meloni.
    > sono come due bombe atomiche puntate sul mondo.
    >
    > chissà come sono ora pero'...

    beh sono passati quattro anni e non penso che nel frattempo abbia avuto...

    vediamo
    dodici per quattro quarantotto
    quarantotto diviso nove... perché la calcolatrice è così lenta ad avviarsi?... cinque virgola trentatrè periodico

    ... cinque figli