Mauro Vecchio

A Wikipedia tutto ok, parola di Jimbo

Smentite alcune dichiarazioni anonime che avevano annunciato la degradazione di Jimmy Wales da parte della comunità di editor. Le voci sulla sua dipartita decisamente esagerate

Roma - Erano piovute come bombe alcune dichiarazioni anonime riportate dal sito di Fox News. Il caos si sarebbe impossessato dell'enciclopedia libera più popolare del web, Wikipedia. Jimmy Jimbo Wales, fondatore e leader della piattaforma del sapere condiviso, avrebbe rassegnato ormai ogni potere, ridotto al semplice ruolo di un administrator di basso livello.

Ma le dichiarazioni riportate da Fox News sono state prontamente smentite dallo stesso Wales, che non ha mancato di sottolineare quanto il lavoro della giornalista Jana Winter sia stato poco accurato. Dal momento che non si sarebbe minimamente preoccupata di ascoltare l'opinione a riguardo dello stesso founder di Wikipedia.

Nell'articolo incriminato si era parlato infatti di un vero e proprio terremoto ai vertici dell'enciclopedia online, a seguito di aspre polemiche scatenate nella sua comunità di utenti. Critiche che sarebbero piovute su Wales dopo la sua crociata contro la pornografia, che aveva portato alla rimozione di varie immagini pruriginose - anche di natura storica - su Wikipedia.
Jimbo sarebbe stato dunque come scomunicato dalla sua stessa comunità di editor, costretto a cedere tutti i suoi poteri forti, tra cui le possibilità di editing ed eliminazione di file. Così come quelle legate all'allontanamento di alcuni editor o all'assegnazione di vari progetti interni o paralleli. Degradazione tuttavia smentita dallo stesso Wales, che ha parlato di fonti non attendibili oltre che del fatto di non aver mai ricevuto una sola telefonata da parte della giornalista di Fox News.

Mauro Vecchio
Notizie collegate
  • AttualitàWikipedia: quel nudo non si toccaLa copertina di un album ha allertato l'organizzazione britannica che redige la blacklist contro il pedoporno. La pagina dedicata in UK è inaccessibile ai più. Il meccanismo di protezione dell'enciclopedia libera si inceppa - UPDATE
  • Digital LifeWikipedia, educazione e pornografiaMentre i professori invitano i ragazzi a partecipare attivamente a Wikipedia, ferve una campagna per la moralizzazione dell'enciclopedia libera
  • AttualitàBaike, l'enciclopedia online che si autocensuraLa Cina si dota di una sua enciclopedia collaborativa che include plagi da Wikipedia. Baike filtra automaticamente qualsiasi tipo di contenuto.. inadatto. Come le critiche al Governo o le opinioni filodemocratiche
5 Commenti alla Notizia A Wikipedia tutto ok, parola di Jimbo
Ordina